IESON - la community anticalvizie - finasteride nella donna... perplessità e domande
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

Claudia
Mentor

garfield

Regione: Estero


17213 Messaggi

Noto che a sempre più donne viene prescritta la finasteride, off label... anche in donne giovani, associata alla pillola anticoncezionale per i noti problemi di teratogenicità.
Al riguardo ho sempre avuto parecchie riserve, a parte l'inefficacia dimostrata dai primi studi con la finasteride a 1mg, http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=9456
poi a quanto pare rivista e corretta dallo studio della Prof. Tosti alla dose di 2,5mg.
Ho seguito con attenzione i casi di coloro che l'hanno assunta oralmente anche se non ho mai visto foto del prima/dopo che ne comprovassero l'efficacia.
I dubbi in ogni caso non derivano tanto dalla efficacia o meno della finasteride a quel dosaggio, ma da una serie di domande che mi sono posta, nello specifico dopo il caso di una utente.
Questa utente, che ha un problema di mastopatia fibrocistica, con l'assunzione della finasteride orale ha peggiorato di molto la patologia, al punto di dover abbandonare la cura. Per chi non lo sa, la mastopatia fibrocistica è una reazione o meglio sensibilità agli estrogeni che crea tessuto cistico e fibroso al seno. La mastopatia non significa automaticamente certo che degeneri in qualcosa di peggio, ma direi che è una spia abbastanza interessante di quanto succeda al nostro corpo per chi ha sensibilità agli estrogeni.
Si parla tanto di estrogeni e di pillola anticoncezionale come una delle possibili cause di tumore sia al collo dell'utero che al seno, smentita da alcuni, avvalorata da altri (in rete si trovano entrambe le versioni). La pillola anticoncezionale viene "sdoganata" in quanto contiene il progestinico, che dovrebbe fare da equilibratore, mentre sotto accusa sono per lo più gli estrogeni.
Il caso di questa utente che ha riscontrato un notevole peggioramento della mastopatia fibrocistica con l'uso della finasteride mi ha riportato alla mente che effettivamente gli effetti collaterali della finasteride nell'uomo sono dovuti principalmente all'aromatizzazione, cioè alla conversione del testosterone libero in estrogeni. La finasteride, inibendo il legame del testosterone in DHT, lascia più testosterone libero, che si converte in estrogeni, dando appunto i sides...
La donna comunque ha un certo tot di testosterone in circolo nel sangue, e anche il DHT
Per il testosterone sono considerati valori normali 5-12 ng/ml nell’uomo adulto e 0,1-1,2 ng/ml nella donna adulta
Per il DHT i valori normali nel sangue sono per l'uomo 0,3-1 microg/L e per la donna 0,04-0,2 microg/L.
Il fatto c

Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233

trilly
Membro Attivo



333 Messaggi

Inserito il - 30 novembre 2009 : 19:08:12 Invia a trilly un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao Claudia, poni delle domande molto interessanti, e che in parte mi ero già posta io, infatti tempo fa avevo anche mandato un mess privato al dott.Gigli.
Comunque gli ho chiesto se gli va di darci il suo parere qui, speriamo risponda.
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

fabris
Membro Junior


Regione: Campania


85 Messaggi

Inserito il - 30 novembre 2009 : 23:06:30 Invia a fabris un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io uso finasteride da circa 18 mesi,mi è stata prescritta dal dott Gigli,non ho avuto alcun effetto collaterale.All'inizio ero molto perplessa sul suo utilizzo,ma le rassicurazioni del dottore mi hanno indotta ad assumerla regolarmente.Dopo una fase iniziale molto soddisfacente(ricrescita,aumento di spessore,diminuizione del sebo)adesso mi sembra che la situazione stia nuovamente peggiorando.Aspetto con ansia una nuova visita con il dott Gigli,al quale sottoporrò le tue perplessità che mi hanno creato qualche preoccupazione.
ale65
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 07:37:22 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Cara Fabris,
beh non è detto che tutte abbiano effetti collaterali visibili, in quanto non tutte hanno la stessa sensibilità agli estrogeni. Certo sono in molte ad avere mastopatia fibrocistica più o meno lieve, ad alcune viene per esempio una certa tensione e dolorabilità al seno con l'assunzione della pillola, quindi con la maggiore introduzione di estrogeni. Certo è che chi ha già una sensibilità di suo, ha notato peggioramento con la finasteride, proprio per l'aromatizzazione.
Secondo me non ci sono molte risposte certe, proprio perchè non si sa... non essendoci studi a lungo termine sull'uso della finasteride nella donna. Può darsi anche che le mie preoccupazioni siano infondate, ma sono quantomeno legittime....
Trilly, la prossima volta che ti vengono dubbi o domande, esponile sul forum! Sai a volte parlandone insieme non dico che si trovino le risposte, ma magari i dubbi si chiariscono, o se ne porta perlomeno a conoscenza anche chi non ci aveva pensato. Credo che la maggiore utilità di un forum sia proprio questa!
Vediamo se qualcuno ci illumina...
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

trilly
Membro Attivo



333 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 11:35:36 Invia a trilly un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Claudia, il fatto è che già tante volte avevo interpellato il dottore proprio sulla finasteride, e lui mi aveva sempre ampiamente rassicurato, quindi non volevo, per un mio ulteriore dubbio, mettere un post sul forum......ma come vedi stavolta gli ho chiesto se vuole intervenire lui direttamente, qui, per chiarire tutti i dubbi. Parlare insieme indubbiamente è utile, ed è lo scopo dei forum, ma penso che il parere medico sia insostituibile, proprio per fare chiarezza.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31315 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 13:19:08 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Abitualmente il farmaco e' ben tolleratoci sono rari casi di tensione mammaria in cui la cura viene sospesa, altrimenti fino ad oggi non ho mai AVUTO PROBLEMI PARTICOLARI. Concordo con Claudia sul fatto che non sempre il farmaco da i risultati sperati, comunque non e' una terapia di prima scelta nelle donne
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

trilly
Membro Attivo



333 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 13:51:18 Invia a trilly un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie mille dottore. E per quanto riguarda i possibili rischi dovuti all'aumento degli estrogeni, per chi è in cura con la finasteride, cosa ne pensa? Cioè non ci sono rischi di possibili tumori al seno, vero?
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 14:43:43 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si trilly ma non si parla certo solo di cancro al seno, visto che poi tra l'altro vero che è in aumento, ma anche vero che finora non è stato possibile fare una diretta correlazione tra questa patologia e la pillola, o perlomeno è controversa, così come il cancro al collo dell'utero. Ma si tratta anche dei problemi cardiocircolatori, tipo trombosi ecc. Farò altre ricerche, so che è uscito da poco uno studio, vedo di ripescarlo...
Quindi la cosa che mi interessava, al di là del fatto che ovviamente la finasteride nella donna é tollerata molto meglio che negli uomini e non dà sides particolari se non appunto in persone sensibili (come nel caso della mastopatia fibrocistica) è di quanto sia l'aumento degli estrogeni circolanti derivanti dalla sua assunzione in concomitanza con la pillola e se esista di conseguenza una maggiore incidenza del rischio delle patologie (in generale) ad esso collegate.
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

munema
Membro Attivo


Regione: Lombardia


167 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 15:07:12 Invia a munema un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Egregie, io ho assunto fina per due anni e mezzo con ottimi risultati e nessun effetto collaterale.Ne ho sospeso l'assunzione perche' attualmente assumo dutasteride e, vado piano a dirlo perche' sono solo sette mesi, ma direi...molto bene e nessun side.
gmunema
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 15:21:03 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
grazie munema, prendi anche la pillola? Hai già fatto i controlli per vedere i valori per esempio della protrombina?
Grazie
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

haga
Mentor

riporto

Città: Perugia


2840 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 15:21:21 Invia a haga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Tutti i farmaci portano benefici e side assolutamente soggettivi, quindi o si prova con i relativi oneri e onori, o si rimane al palo, come del resto in tutti i settori della vita!
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 15:26:26 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
beh haga dipende... se tra gli "oneri" ci metti una maggiore incidenza di carcinoma, e un aborto nel caso restassi incinta, voglio vedere cosa scegli...
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

munema
Membro Attivo


Regione: Lombardia


167 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 15:53:48 Invia a munema un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Egregie,non assumo la pillola, valori della protrombina perfetti.A me questi farmaci non hanno creato scompigli anzi mi hanno aiutato molto a non cadere in depressione.Sono una paziente del dott.Gigli, mi fido di lui e del fatto che sa valutare le situazioni e dunque fare le giuste prescrizioni.Aggiungo che non sono una "fan" dei farmaci,tutt'altro, ma secondo me a volte assumerli e' necessario.
gmunema
Torna all'inizio della Pagina

Hideko
Nuovo Membro



49 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 16:41:15 Invia a Hideko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao, scusate se vi pongo ancora una domanda e se farò ancora confusione...
La finasteride si dovrebbe usare per curare l'androgenetica e non la carenziale, oppure, a volte, entrambe? visto che la pillola non è necessariamente prescritta insieme alla finasterdide, ciò significa che non ci sono problemi a livello ovarico (e quindi di iperandrogenismo)?
Cioè, è possibile che resistenza periferica del follicolo all'azione degli estrogeni comporti maggiore influenza degli andorgeni, anche se nei livelli normali, presenti per cui è giustificato l'uso della finasteride?

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 16:51:16 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La finasteride si usa nell'uomo per la cura dell'androgenetica, in quanto inibisce il DHT. Nella donna secondo me ha razionale nel caso di iperandrogenismo, quindi in caso di eccesso di androgeni.
la finasteride nella donna FERTILE va SEMPRE prescritta insieme alla pillola anticoncezionale, in quanto è teratogenica, significa che porta a malformazioni degli organi genitali di un eventuale feto maschio. Quindi non si possono avere figli nel tempo in cui si assume, nascerebbero malformati. Il fatto che munema non prenda la pillola significa che per un motivo o per un altro non ha rischio di procreare.
L'ultima frase giuro non l'ho capita....
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

Hideko
Nuovo Membro



49 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 17:04:59 Invia a Hideko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
scusa Claudia , volevo capire se la carenza di estrogeni a livello del follicolo lo rende maggiormente "vulnerabile" all'azione del dht malgrado a livello sistemico non ci sia iperandrogenismo... (scusate ancora per la confusione)
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 17:39:03 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Eh bella domanda...
Il problema è che il DHT nella donna è di molto inferiore a quello in un uomo che assume già la finasteride... Come avevo messo sopra:
Per il DHT i valori normali nel sangue sono per l'uomo 0,3-1 microg/L e per la donna 0,04-0,2 microg/L. Anche per questo per avere efficacia, serve nella donna una dose quasi tripla rispetto all'uomo.
Secondo la teoria del Dr. Marliani sulla carenziale, gli anti DHT sono inefficaci nella donna.
Citazione:
La alopecia androgenetica femminile di Ludwig "FAGA" è quasi sempre una alopecia carenziale da deficit di estrogeni oppure la conseguenza di un telogen effluvio!
Anche i casi di quelle ragazze con capelli fini e diradati praticamente su tutto il cuoio capelluto (ma più sul vertice e nella zona frontale) con la madre (spesso) nelle stesse condizioni ma con mestruo e fertilità normale, senza eccesso di androgeni circolanti, in cui non è possibile reperire chiari elementi clinico laboratoristici che ci facciano deporre per un telogen effluvio ci fanno pensare a casi di resistenza periferica familiare del follicolo alla azione degli estrogeni (deficit di 17 steroido ossidoriduttasi, aromatasi, 3 alfa riduttasi). Sono cioè alopecie carenziali!

Tutto questo ha risvolti terapeutici fondamentali.
Gli inibitori della 5-alfa riduttasi sono inefficaci nelle donne.
Una terapia topica con estrone o con 17 alfa estradiolo può risultare efficace in molti casi.


http://www.sitri.it/carenziale/untitled.html
Poi ovviamente questa teoria è controversa, c'è chi parla di ipersensibilità al DHT (anche di quel poco che c'è) non dando molta importanza alla carenza di estrogeni, o al fatto che l'alopecia nella donna non si manifesta alla stessa maniera che nell'uomo, cioé colpisce altri "recettori" che non sono nelle stesse zone dell'uomo, mentre se la donna ha iperandrogenismo, l'alopecia colpisce come nell'uomo le tempie e il vertice.... Ovviamente la finasteride inibisce il DHT ma aumenta anche l'aromatasi, quindi può dare una spinta anche a livello follicolare, ma ne vale la pena, quando si potrebbe ottenere forse lo stesso effetto con gli estrogeni in lozione? Ma poi perché la Merck non l'ha mai resa prescrivibile per la donna anzi ha interrotto i trials? Mah...
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

Hideko
Nuovo Membro



49 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 18:11:50 Invia a Hideko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie ancora Claudia per l'ulteriore spiegazione
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 21:17:43 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho trovato lo studio della Tosti...
http://archderm.ama-assn.org/cgi/content/full/142/3/298
è stato fatto su 37 pazienti, solo 3 delle quali hanno avuto un grande miglioramento (ci sono le foto e in effetti è evidente).
Peraltro ci sono interessanti supposizioni sul fatto che il miglioramento per molte potrebbe essere stato dato dalla pillola Yasmin, che hanno assunto tutte le partecipanti al trial.
La durata dello studio è di un anno.
Per lo studio sono state prese in considerazione donne con normali livelli di androgeni e normali cicli ovulatori, livelli normali di ferro e ferritina, e tiroide normale. Le pazienti affette da acne e irsutismo sono state escluse.
A fine cura, i risultati per quanto riguarda il diradamento sono stati:12 lievemente migliorate, 8 moderatamente migliorate e 3 molto migliorate. Nessun cambiamento per 13 pazienti. Una paziente ha sperimentato un peggioramento nonostante la cura. La densità è aumentata in 12 pazienti.
A fine studio peraltro si ribadisce che l'efficacia della finasteride nella donna è ancora controversa.... e che successivi studi sono necessari per stabilire il dosaggio ottimale e il metodo di somministratione della finasteride nelle donne pre-menopausa e per accertare l'efficacia di questa sostanza in rapporto agli antiandrogeni orali.
Lo studio è datato 2005... Si sarà mosso qualcosa da allora? Non ho trovato molto in rete...
Lo studio non comprende eventuali misurazioni seriche degli estrogeni o di altri parametri, quindi non risponde alle domande...
Se trovate qualcosa di più, fate un cenno!
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 22:22:51 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
beh se tutte prendevano yasmin e fina, non capisco come mai si supponga che per le tre che hanno avuto ottimi risultati il merito sia (solo) di yasmin.

Se sono state escluse donne affette da acne e irsutismo, dove e' sicuro che ci sono implicazioni ormonali, e dove e' li' che si poteva testare l'efficacia o meno di finasteride, che senso ha sto studio?

Si e' voluto vedere se poteva esserci solo una sensibilita' del follicolo agli androgeni, senza alterazioni ormonali? e allora?

l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 22:47:39 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non si suppone che le tre abbiano avuto risultati per yasmin, si dice per tutte che non si capisce quanto sia stata la yasmin e quanto la dose maggiore di finasteride per i miglioramenti... visto che negli studi precedenti con 1mg di fina non si erano ottenuti risultati (ma sono stati fatti su donne in menopausa e senza l'assunzione concomitante della pillola).
Credo che siano state escluse donne affette da irsutismo per vedere l'eventuale efficacia dello studio in assenza di iperandrogenismo... perchè l'iperandrogenismo presuppone un aumento degli androgeni quindi del DHT.
Si credo si sia voluto vedere se ci fosse una sensibilità al DHT senza alterazioni ormonali...
Eh allora... questo è però lo studio (direi l'unico) che è a "fondamento" della prescrizione della finasteride nella donna fertile... anche a me pare strano.
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 22:52:37 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Teoricamente ad una donna con AGA (rara) dovrebbe bastare una pillola anticoncezionle purchè ben fatta... A MIO PARERE una pillola con retroprogesterone ed estradiolo risolverebbe molti problemi. Anche il progesterone naturale potrebbe andare...
Appoggio l'idea di Claudia: per una donna è senza dubbio più producente aumentare gli estrogeni a livelo follicolare poichè questi hanno anche la capacità di ridurre il DHT attvando l'aromatasi. I rischi di assorbimento sistemico sarebbero quasi ininfluenti mentre per l'uomo si sentirebbero molto di più... Bisogna però considerare che le donne con alto estradiolo ma basso progesterone possono sviluppare diradamento: l'enzima responsabile della trasformazione dell'estradiolo in estrone (ormone attivo a livello del follicolo) è il 17beta HSD di tipo 2. Tale enzima viene aumentato dallo stimolo dei recettori del progesterone... Anche il minox e l'acido retinoico aumentano tale enzima.
Prendendo la pillola e la finasteride si rischia seriamente un eccesso di estrogeni perchè viene meno l'azione del più potente antiestrogeno esistente: il DHT. I problemi potrebbero esserci eccome, ma ALMENO IN TEORIA, in caso di androgenetica, i risultati dovrbbero essee buonissimi sui capelli. Però è rischioso e lo sconsiglio, sarebbe come per l'uomo prendere troppo testosterone: grandi muscoli ma effetti collaterali...
Il segreto, nelle cure femminili, dovrebbe stare nel giusto rapporto tra estrogeni e progesterone poichè questo è l'equilibratore degli ormoni sessuali: favorendo infatti la conversione da estradiolo ad estrone (ormone attivo sui capelli ma debolissimo negli aaltri tessuti) si eviterebbero i problemi al seno propio per questo "depotenziamento" livello periferico.
Se fossi una donna con aga come primo tentativo andrei con una lozione con estrogeni anche a concentrazioni sostenute, ovviamente con proge...
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 22:59:08 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si ma infatti avevo messo un secolo fa questo post proprio sulla carenza di progesterone, o meglio sull'eccesso (o predominanza) di estrogeni....
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=31589
peccato che non se l'è filato nessuno....
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 01 dicembre 2009 : 23:12:47 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si puo' fare una stima di quante hanno avuto benefici con lozioni con estrogeni e progesterone?

Lessi a suo tempo tutto il forum, in lungo e in largo, seguendo gli sviluppi di chi usava tali lozioni, e non ho mai trovato un'esperienza positiva.

l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 06:54:15 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La stima mi sa che la dovrebbero fare i dermatologi che le prescrivono e che hanno prove documentate del prima/dopo. Il forum non è una fonte statistica attendibile, per varie ragioni: non tutte le pazienti trattate scrivono sui forum, molte ragazze hanno smesso di scrivere (saranno migliorate? mah!), di solito chi sta ancora qui non ha risolto il proprio problema..., la percezione soggettiva è difficile da stimare, molte ragazze si vedono peggiorate o stabili, smentite poi dalla visita di controllo con il raffronto fotografico del prima/dopo.
Ritengo che se i dermatologi continuano a prescrivere lozioni con estrogeni, evidentemente è perchè si sono rivelate utili, altimenti a che pro? Purtroppo gli studi controllati sull'utilità degli estrogeni in lozione scarseggiano, per non dire che sono nulli, tranne forse che qualche timido studio sul 17 alfa estradiolo...
Ho trovato questo che mi sembra molto interessante, anche se l'ho letto velocemente
http://journals.prous.com/journals/servlet/xmlxsl/pk_journals.xml_article_pr?p_JournalId=2&p_RefId=1212711&p_IsPs=N&p_ispdf=N
Altri articoli:
http://www.hairlosstalk.com/hair-loss-news/article340.php

http://content.karger.com/produktedb/produkte.asp?typ=fulltext&file=DRM2004208002178 (a pagamento sigh...)

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12190948

Ne cercherò altri...


Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

Hideko
Nuovo Membro



49 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 09:38:02 Invia a Hideko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Cosa ne pensate dell'Igname Selvatico? Ho letto che è ricco di diosgenina ed è definito come il "progesterone naturale"...
Mi sembra di capire che, però, una pillola con retroprogesterone non esiste...

Sulle lozioni tricologiche letto nel forum che per la donna spesso non viene prescritto il progesterone topico, ma solo l'estrone...
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 10:36:52 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il forum non e' una fonte statistica attendibile, ma questo e' un forum dove diverse utenti fanno o hanno fatto riferimento ai due medici, sono loro pazienti, e quindi detti medici la stima la potrebbero fare benissimo.

Tralasciando le pazienti che non scrivono sul forum, mi viene difficile credere che quelle che nel tempo hanno trovato conforto e sfogo qui, avendo creato un clima di solidarieta' e compartecipazione, nel momento che abbiano ottenuto buoni risultati dalle lozioni o qualsivoglia cure dai medici del forum, se ne vadano zitte zitte.

Sappiamo tutti quanto noi donne siamo avvezze all'aiuto.

Ricordo bene nomi di ragazze (avevo fatto all'epoca una sorta di registro: nomi, cure, evoluzione) dapprima entusiaste della nuova cura (sempre supradyn, ferro e lozione all'estrone), poi titutabanti per la mancanza di risultati, cadere nel silenzio nel tempo.

E' la presenza di medici che dovrebbe rendere il forum una fonte statistica abbastanza attendibile.

Se "Una terapia topica con estrone o con 17 alfa estradiolo può risultare efficace in molti casi", non posso credere che di questi casi non ce ne sia nemmeno uno capitato qui nel forum.




l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 10:59:38 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si infatti bisognerebbe farsi dare le statistiche appunto dai medici, come dicevo prima, che prescrivono tali lozioni...
A rigor di logica però converrai con me che se le lozioni non avessero dato alcun risultato negli anni, sarebbe inutile prescriverle...
Sai io sono qui da 6 anni più o meno, e ti assicuro che moltissime delle utenti che scrivevano sono sparite. Certo è sempre un va e vieni di persone nuove. Non ti so dire i motivi, mi voglio augurare che siano migliorate al punto di non avere più bisogno di venire qui a cercare consiglio... Sul clima di solidarietà e compartecipazione permettimi di dissentire... non tanto perché ci sia un clima particolarmente diverso, ma perché la struttura di questo forum è proprio di aiuto medico... una volta cessato lo scopo, cessa normalmente anche l'interesse a scriverci. Ripeto, se fai una veloce valutazione di quante donne sono iscritte e quante scrivono ancora attivamente, vedrai... Tu sei avvezza all'aiuto, non tutte sono così, e magari solo perché sono impelagate in ben altre cose e non trovano tempo o voglia di venire a condividere le loro cure qui.
Allo stesso modo non credo che le persone che se ne sono andate lo abbiano fatto perché scornate dai risultati non ottenuti... casomai avrebbero, a rigor di logica, cercato in altro modo una soluzione diversa... o perlomeno cercato di tenersi al corrente sulle eventuali novità, ce ne fossero....
Sarebbe interessante capire il motivo per cui le utenti di cui hai tenuto il conto sono cadute nel silenzio! Altrimenti si rischia solo di fare congetture...
Comunque se hai letto gli studi che ho linkato prima, avrai visto che statisticamente non solo è fattibile, ma che i risultati sono stati documentati per quanto riguarda l'uso degli estrogeni topici.
Appena trovo un po' di tempo magari lo traduco per la homepage...
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 11:46:41 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
e qui facciamo il girotondo sul discorso.

Se persone se ne sono andate per cercare soluzioni diverse, significa che quelle proposte non hanno dato esito.
Vogliamo dire che ognuno vede la cosa a proprio modo? e vabbene, diciamo cosi'.

Nonn ho letto i link perche' non conosco l'inglese, ovviamente intuisco che siano studi positivi a favore degli estrogeni topici, ma rimane il fatto che qui di testimonianza positiva non ne e' passata una.

Per finasteride invece cominciano ad esserci.

Per quanto riguarda il rischio cancro al seno, se in parte quoto haga, dall'altra attendo pazientemente il parere di chi la prescrive.

l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 12:09:23 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Hai frainteso, intendevo che se non avessero avuto miglioramenti di sorta, quelle che sono sparite avrebbero a rigor di logica continuato a scrivere per capire se ci fossero soluzioni diverse... piuttosto che sparire nel nulla. In altro modo non significa per forza altrove. Ma ripeto che secondo me è inutile fare supposizioni, potrebbero essere tutte e due sbagliate.
Il link lo tradurrò appena trovo il tempo... purtroppo non ne ho molto... Per la finasteride si beh certo le testimonianze cominciano ad esserci e ripeto, non metto in dubbio i possibili risultati, ma il profilo di sicurezza. Poi se sei del parere che chi non risica non rosica certo comprensibile, ma secondo me non applicabile a tutti..
Io alcuni pareri di chi proprio per i rischi non la prescrive ne ho sentiti, altrimenti non avrei postato...
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 12:21:44 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
certo, pareri contrastanti ce ne sono su ogni cosa, ed e' per questo che alla fine si perde quella totale fiducia nella classe medica.

Hai frainteso: quotare in parte non significa quotare in toto.

Se sottoporsi ad un maggire quantitativo di estrogeni fosse mametaticamente esporsi ad rischio cancro al seno, ovvio che solo una pazza lo farebbe.

Ma allora questo si dovrebbe applicare anche alla semplice pillola.

Possiamo dire che ci sono donne che non hanno mai preso la pillola ed hanno avuto cancro al seno, ed esattamente il suo contrario.
Ovvio che chi ha casi in famiglia, evita, ma chi non ne ha e la assume, corre lo stesso pericolo allora perche' non sa se.... bla bla bla.

Intendo dire: il pericolo di un figlio maschio con gravi malformazioni in caso di assunzione di fina e' un pericolo concreto, reale.

Il resto, puo' diventare solo inutile allarmismo.

l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 12:45:42 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh si purtroppo la medicina non è una scienza infallibile nè tantomeno lo sono gli uomini, anche se sono medici...
Purtroppo ci sono studi che collegano l'eccesso di estrogeni al cancro al seno, e sono tanti... Non sarà matematico, ma allora non è nemmeno matematico dire che chi fuma creperà di cancro ai polmoni...
certo si aumenta il rischio. E non è fare allarmismo, è valutare una cura che non è approvata per la donna... proprio guardandola da tutti i punti di vista e non solo in relazione ai capelli e agli eventuali benefici.. Vedi che è ovvio che chi ha casi in famiglia non debba assumere estrogeni o finasteride... tu ci avevi pensato che la fina poteva aumentare la quota di estrogeni? Se non lo sapessi, come fai a pensarci nel caso in cui avessi casi in famiglia? Allora originariamente ho chiesto: i medici che dicono? Questa ipotesi è reale? Vanno avvisate le pazienti? Esiste una maggiorazione di rischio dovuto all'aromatasi in concomitanza con la pillola? Ma la Merck, perché ha interrotto i trials? Non credo sia solo per la teratogenicità, ci sono un sacco di farmaci teratogenici che alla donna vengono prescritti, ovviamente con le debite precauzioni del caso. Ma credi che se fosse priva di rischi e fosse approvata non mi farebbe enorme piacere che ci fosse finalmente una soluzione migliore di quelle che circolano finora?


P.S. scusate, se qualcuno è iscritto a medicitalia, non é che può copiare il post magari nelle domande di endocrinologia? Più risposte si hanno meglio è, anche da medici che non sono per forza dermatologi... grazie!
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 12:57:34 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho un amico collaboratore scientifico della merck...fidati, non vogliono casini per la teratrogenicita'.

Non ho casi in famiglia di cancro al seno, ma non per questo ritengo di essere fuori pericolo.

Ma possiamo rifarci al discorso delle sigarette. Tu fumi? Se si, saprai che ti stai esponendo ad un rischio maggiore di cancro ai polmoni. Pero' fumi lo stesso perche' sai che non e' matematico.
Per giunta il fumo non serve proprio a niente.



l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 13:30:27 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Boh guarda purtroppo ho dovuto prender per un periodo un farmaco teratogenico... ovviamente con divieto di diciamo rischiare una gravidanza, praticamente astensione! Non è che i farmaci teratogenici non vengano mai prescritti alle donne, a prescindere.
Certamente per l'esempio delle sigarette è calzante in questo senso: se uno fuma sa anche i rischi che corre... se uno non sa di poter aumentare il rischio mi sembra che ci sia differenza.
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 13:49:44 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Certo claudia, e' sempre bene sapere.

Alla fine quello che intendo e': se non si hanno casi certi di cancro al seno in famiglia, non sappiamo quanto siamo esposti al rischio con fina, rispetto al non assumerla.
La posta in gioco e' alta, e se funziona, consapevolmente si decide di rientrare in quel rischio che non e' quantificabile.

Ovviamente avendo verificato che funziona. Altrimenti e' pefettamente inutile.

Non mi hai detto se fumi...



l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

Rockabilly
Mentor

tatsu


Regione: Puglia


1285 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 15:31:12 Invia a Rockabilly un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho letto con attenzione il discorso di maurizione e non fa una grinza sulla carta.
Ma i risvolti terapeutici sono diversi, mi sa. C'è qualcosa che non mi convince. Non saprei cosa, non me ne intendo di endocrinologia. Credo comunque che altri tipi di terapia, moooolto diversi, potrebbero dare risultati notevoli sulle calvizie femminili.
Non scordiamoci che moltissime donne diventano diradate post-menopausa: è sempre stato così, è risaputo che le donne arrivate ai 50 tagliano i capelli. Bisogna capire perché sempre più ragazze arrivano ad una menopausa trico-dermatologica precoce.
May the Rock be with you.
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 20:20:50 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Accidenti noto che la discussione ha preso piede...

Alcune note: per le donne c'è un grosso problema con la terapia topica: l'assorbimento della lozione. Personalmente ho notato differenze dal giorno alla notte con i capelli cortissimi o un pò lunghetti, veramente da non credere...Per le femminucce che mediamente hanno i capelli più lunghi dei miei quando sno lunghetti immaginate un pò... Se poi sono un pò ricci o mossi è la fine. Il capello assorbe moltissimo. Sarebbero necessari trattamenti idratanti, vaporizzazioni o addirittra bendaggi occlusivi per vedere risultati importamnti.
x Rockabily: la donna post menopausa ovviamente ha un calo estrogenico, ma oggi, come hai giustamenti sottolineato, c'è un aumento sproppositato di iperandrogenismi in ambo i sessi. La principale causa, a mio avviso, è lo stato perenne di iperinsulinemia dovuto alla smodata assunzione di zuccheri e alo scarso movimento.
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Claudia
Mentor

garfield


Regione: Estero


17213 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 20:27:38 Invia a Claudia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La lozione se si mette sul cuoio capelluto come fa ad essere dispersa nei capelli? Secondo me non ha molto senso...
Glicemia? Non tutte le donne che soffrono di alopecia hanno livelli di glicemia alti e non fanno sport...
Io propendo per i 50 anni di pillola contraccettiva che evidentemente (soprattutto per le pillole androgenizzanti di vecchia data) hanno sballato il sistema ormonale... aggiungi forse una predominanza estrogenica (per quel famoso post che avevo messo)..
Prima di 50 anni fa le donne con alopecia erano davvero rare...
Poi aggiungi forse i ritmi di vita diversi in cui la donna ora lavora e si occupa anche della famiglia... Boh.
Comunque non andiamo off topic...
Ricordatevi di consultare la homepage www.calvizie.net
e di leggere la Netiquette http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=46233
Torna all'inizio della Pagina

jador
sospeso

roma


Regione: Lazio


2257 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 20:33:00 Invia a jador un Messaggio Privato Rispondi Quotando
maurizione..non c'e' un grosso problema per la donna per quanto riguarda la distribuzione della lozione.

Se si passa nella maniera giusta, non si disperde nei capelli, anche se sono lunghi.
Certo se e' qualcun altro a passarla, riga per riga, e' ancora piu' semplice.

L'assorbimento poi e' altra cosa.



l'imbecillita' regna sovrana

Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 20:47:47 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il mio discorso è puramente empirico...Mettere una lozione, seppur con la massima cura, su un cuoio capelluto in condizioni normali è un conto, farlo con altri metodi è un altro...Fidatevi.
Un noto Profeesore rinomato in tutto il mondo per la cura delle areate era solito usare il domopack sul cuoio capelluto. Gli ormoni sotto bendaggio cclusivo aumentano anche del 70% la loro penetrazione.
Avete mai provato ad applicare un principio attivo su una testa rasata? Io si e la differenza è abissale...Poi libere di non credermi.
Claudia che cosa c'entra la glicemia? Niente...L'iperinsulinemia è un'altera cosa e si può avere anche con livelli glicemici normali.
Ha altre origini, altre cause ed altre cure, ma il discorso sarebbe troppo lungo...
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Rockabilly
Mentor

tatsu


Regione: Puglia


1285 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2009 : 20:49:46 Invia a Rockabilly un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dunque, IMHO, senza scendere in dettagli micro che non conosco e che dunque non mi consentono di parlare a dovere, l'alopecia femminile deriva indirettamente dal profilo endocrino/dermatologico e maggiormente dall'organizzazione del sistema aperto-chiuso che è il SNC. Le irritazioni ambientali e gli accoppiamenti strutturali con altri sistemi che compongono l'unità mente/corpo producono una serie di riorganizzazioni ricorsive del sistema sino al bilanciamento su equilibri (dis)funzionali che aprono la strada ad una serie di infiammazioni (sistema immunitario) che sono direttamente (in questo caso) modulate dal sistema endocrino. Tutti i pattern "diffusivi" di calvizie affliggono "in massa" la popolazione di bulbi solo potenzialmente androgeno-sensibili accelerando processi infiammatori (innescati da neurotrasmettitori quali la sostanza p ma modulati appunto da ormoni presenti nei tessuti) che portano alla miniaturizzazione incontrollata (unpatterned) e quindi ad una sorta di invecchiamento precoce dei tessuti.

Tolti problemi ormonali evidenti (tiroide, iperandrogenismo ecc) io piuttosto userei mezzi statistici per studiare quali sono le incidenze di patologie dal profilo analogo in donne (e anche uomini) colpite da questo genere di alopecia e studiare una soluzione che porti alla risoluzione di tutta la chain reaction infiammatoria del caso.

Riguardo alla dieta, non mi sento d'essere molto d'accordo. L'argomento è antropologico: nelle culture di coltivatori dalle precise caratteristice socio-economico-culturali (culto della dea madre, riti legati al sangue, ai cicli lunari e al mitema di morte/rinascita, scansione del tempo circolare, matrifocalità, determinati tipi di teconologie e tecniche agrarie/agronomiche ecc) le donne sono sempre raffigurate come belle, importanti e con chiome fluenti e luminose.
May the Rock be with you.
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata