IESON - la community anticalvizie - sorpresa con la vitamina d
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

ilovecapelli
Membro Senior

pettine

Regione: Emilia Romagna


607 Messaggi

ho letto che è molto importante x i capelli su alcuni siti,qualcuno mi sa spiegare il perchè?ho letto che cè una grossa correlazione tra vitamina d e testosterone.

phoenixace
Membro Attivo


Regione: Sardegna
Città: olbia


155 Messaggi

Inserito il - 13 settembre 2010 : 21:01:23 Invia a phoenixace un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io la sto prendendo da una settimana assieme alla vitamina e-400 sempre della long life...
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 13 settembre 2010 : 22:01:07 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Detto in pochissime parole, alla base c'è il VDR il recettore della vit.D3 che è fondamentale per la crescita dei capelli.

Tieni però presente che la vit.D3 è probabilmente anche alla base degli effluvi autunnali, quando si smette di produrla dopo aver preso il sole d'estate....(quindi mai interromperla bruscamente se la si comincia a utilizzare).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

armandino
sospeso

barbiere


Regione: Toscana
Città: latina


389 Messaggi

Inserito il - 13 settembre 2010 : 22:26:10 Invia a armandino un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Una integrazione di 300/800 UI per l'intero arco dell'anno sono assolutamente consigliate.
Medicina Ortomolecolare su Facebook :
http://it-it.facebook.com/pages/Medicina-Ortomolecolare/194581126570?ref=ts

Non sono medico né aspiro ad esserlo,ciò che scrivo è da considerare solo opinione personale liberamente espressa a titolo informativo e non prescrittivo.
Torna all'inizio della Pagina

ilovecapelli
Membro Senior

pettine


Regione: Emilia Romagna


607 Messaggi

Inserito il - 14 settembre 2010 : 01:14:05 Invia a ilovecapelli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
che sarebbero in mg?
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 14 settembre 2010 : 09:38:16 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
http://en.wikipedia.org/wiki/International_unit
Vitamin D: 1 IU is the biological equivalent of 0.025 ug cholecalciferol/ergocalciferol
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 14 settembre 2010 : 13:07:59 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi permetto di intervenire su un argomento che mi sta abbastanza a cuore nel tentativo di "rinfocolare" il tentativo di Marlin che sul topic "Marlin Julien parere" ha proposto un approfondimento tra "esperti" dell'argomento.
Io, che esperto non sono, mi propongo comunque per facilitare la messa in pratica (e in chiaro) di un'eventuale integrazione con vit. D.
Intanto occorre capire con quale scopo si intende integrare:
se per i capelli, come marlin ha più volte scritto, sono i recettori a regolare la crescita (o la caduta) e siccome i recettori (a meno di una mia clamorosa lacuna) sono geneticamente predeterminati forse l'assunzione di vit. D (o un tentativo di ottimizzarne la sintesi) può fare ben poco.
Ecco spiegato il fatto che l'esposizione al sole non rende capelloni se non si posseggono i recettori giusti.
A tale proposito vorrei però trasferire una mia banale osservazione:quest'anno per motivi personali ho percorso più volte la settimana per molti mesi un tratto di superstrada che separa la città dove abito dal luogo meta dei miei interessi posto a circa una 50ina di Km;ebbene questo tratto di strada è stato interessato da lavori di raddoppio di carreggiata, lavori che si sono protratti anche questi per molti mesi e che vedevano impegnate varie squadre lavori dislocate lungo tutto il percorso.
Da un'osservazione sommaria che si è trasformata in una sempre più attenta a mano a mano che l'evidenza diveniva sempre più chiara posso affermare con certezza che l'incidenza della calvizie in un campione di operatori con attività lavoravativa all'aria aperta è bassissima a prescindere dalla fascia d'età.
Cioè tutto l'opposto degli individui che permangono in ambienti chiusi per la maggior parte del giorno (vedi l'ambito in cui lavoro io nel quale su circa 50 maschi adulti quelli non interessati dalla calvizie (a vari gradi) si contano sulle dita di una mano.
Ciò mi porterebbe a pensare che l'ipotesi della calvizie come mutazione evoluzionistica per assicurare una maggior superficie per incrementre la sintesi della vit. D in soggetti scarsamente esposti agli UVB potrebbe in qualche modo avere radici sensate.
Già tutto detto ma forse con le vostre conoscenze si potrebbe andare oltre.
Per quanto riguarda l'integrazione a scopi salutistici la cosa è in realtà molto più semplice e non capisco perchè si debbano "sparare" posologie quando sta scritto molto chiaramente che l'integrazione dipende da fattori ben precisi, prima fra tutti la concentrazione ematica di partenza.
E vi assicuro che tirare a indovinare sulle proprie condizioni potrebbe risultare azzardato.
Infatti per mio (stupido) interesso ho esortato a sottoporsi all'esame che rileva la quantità di vit. D nel sangue una ventina di parenti, amici, colleghi, tutti più o meno nello stesso periodo, e mi sono trovato in mano dati moooolto dissimili nonostante comparassi fasce d'età simili.
L'idea che individui anziani possano essere affetti da grave carenza (valori inf. a 10 nm/ml) è valida ma non assoluta anzi......
Ho riscontrato valori molto bassi (fino a 3, collegati a disturbi tiroidei) e 83 per una zia solita a esporsi al sole anche per brevi periodi ma durante tutto l'anno.
E' abbastanza lampante che un'eventuale integrazione avrebbe risultati contrastanti.
Dato che il range ottimale è compreso tra 50 e 70nm/ml per la zia con 93 anche solo 400 u.i. sarebbero controindicati mentre la signora con 3 sta seguendo una terapia sottopostole da un medico competente fatta di megadosi (???) iniziali e assunzioni giornaliere di 5000 u.i. e con questo sta lentamente risolvendo i suoi problemi di tiroide.
Questo significa che l'esame per rilevare la concentrazione ematica è assolutamente indispensabile e solo con questa è possibile quantificare (o sconsigliare) una posologia.
Per ultimo posso affermare con esperienza diretta vedendo mia madre e sua sorella (con valori pressochè identici, circa 10nm/ml) che anche un'importante integrazione (3000 u.i. die per alcuni mesi) permette una risalita del valore molto lenta.
Concludo col dire che l'integrazione con vit. D, opportunamente giustificata, per costo_rischi_benefici si pone all'apice di un tentativo di assicurare la maggior possibilità di buona salute con l'utilizzo composti vitaminici.
Purtroppo i dubbi sono ancora molti e vorrei veramente di cuore che anche i "titolati" scendessero in campo sull'argomento.
Saluti
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 14 settembre 2010 : 15:10:22 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sì Wenden, l'articolo dello specialista americano al quale fai riferimento in effetti diceva che il livello di vit.D3 deve superare i 40 nm/ml e non superare i 70 nm/ml e che si hanno variabilità estreme nei valori di partenza (senza integrazione o insolazione...:) e che andrebbero controllati e adeguati su tre anni di tempo (quindi non è una cosa così tranquilla indicare le dosi anche se il range di cui sopra è molto "largo" e quindi ricalcherebbe almeno in parte questa variabilità dei valori di partenza).

Quanto al recettore, pare che il calcitriolo (che è poi il vero principio attivo finale della vit.D3) e i suoi analoghi più o meno potenti, oltre ai retinoidi, possano appunto aumentare l'espressione e la quantità dei recettori (non per nulla topicamente sto provando questa strada).

Quanto al personale addetto ai lavori stradali, non va sottovalutato che non è sempre di origine locale, ma di posti dove la calvizie è comunque meno diffusa. Però questo non significa che la tua tesi non sia valida. Io per ora ritengo che abbia una possibile validità a livello evoluzionistico, con i caucasici che sarebbero in parte geneticamente predisposti per contrastare alcuni tipi di tumori e in primis quello alla prostata e quindi per sintetizzare il più possibile vit.D3, arrivando quindi a sbiancarsi di pelle (e in molti casi e popolazioni di occhi e capelli) contro il rachitismo e arrivando ad esporre il vertex e parti dello scalpo nei maschi proprio per contrastare problemi alla prostata dovuti alla carenza di vit.D3. Magari collegandosi a meccanismi evolutivi già apparsi per altri motivi, ma rimasti "minoritari".

Questo non toglie che anche ereditando questi geni non si possa contrastarne l'azione con queste vitamine, utilizzandole per tempo (che è sempre il caso con l'aga....).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ilovecapelli
Membro Senior

pettine


Regione: Emilia Romagna


607 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2010 : 13:56:19 Invia a ilovecapelli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
una carenza o non prendere abbastanza sole nell'arco della giornata(poco probabile) potrebbe quindi essere causa di effluvi?grazie a chi risp
Torna all'inizio della Pagina

armandino
sospeso

barbiere


Regione: Toscana
Città: latina


389 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2010 : 14:16:21 Invia a armandino un Messaggio Privato Rispondi Quotando
l'effluvio è il minimo dei problemi che ti possa causare una mancanza cronica i vitamina D.

assunzioni di 300/800 UI a latitudini maggiori di Pantelleria sono consigliati tutto l'anno.
Medicina Ortomolecolare su Facebook :
http://it-it.facebook.com/pages/Medicina-Ortomolecolare/194581126570?ref=ts

Non sono medico né aspiro ad esserlo,ciò che scrivo è da considerare solo opinione personale liberamente espressa a titolo informativo e non prescrittivo.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2010 : 14:39:15 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi era stato chiesto di fare un integratore con ampie dosi di vit.D3 e vit.K2, ma la K2 non si trova e la vit.D3 si può dosare qui da noi sino a 300 UI al giorno (quindi se si fa un mix di più cose e si consigliano chessò 3 cps al giorno devono starci 100 UI di vit.D3 in ciascuna cps).

Anche per queste problematiche che avrebbero scontentato i fautori della vit. D3 a dosi più elevate mi sono fermato, ma adesso si potrebbe riprendere il discorso, ma fatemi prima sapere quale sarebbe il prezzo adeguato per 300 UI di vit.D3, perché se non si riesce a essere concorrenziali con altri prodotti analoghi facilmente reperibili, non vale la pena fare questo tipo di integratore.

Magari ci potrebbe essere qualche abbinamento furbo (calcio, magnesio, vit.A, betacarotene etc.) che rende il prodotto "unico" e quindi ugualmente preferibile ad altri, se il prezzo non diventa esageratamente elevato.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

armandino
sospeso

barbiere


Regione: Toscana
Città: latina


389 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2010 : 21:37:07 Invia a armandino un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La vitamina K è l'unica vitamina che con un corretta alimentazione non necessita di integrazione.
Medicina Ortomolecolare su Facebook :
http://it-it.facebook.com/pages/Medicina-Ortomolecolare/194581126570?ref=ts

Non sono medico né aspiro ad esserlo,ciò che scrivo è da considerare solo opinione personale liberamente espressa a titolo informativo e non prescrittivo.
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 13:32:03 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin,
ti posso confermare che l'attuale disponibilità, a livello farmaceutico, di preparati con vit. D3 ne rende, a mio giudizio, poco concorrenziale un'eventuale nuova formulazione.
Di fatti con 5 euri hai una boccetta con 100.000 u.i., il che vuol dire, anche con 1000 u.i. die, 100 giorni di supplemento assicurati, vale a dire 5 centesimi al giorno.
Oltretutto la posologia consentita di 300 u.i. è, a mio personale giudizio, una di quelle posologie che tu molto spesso indichi da RDA e che quindi avrebbe scarsa validità terapeutica.
Il tutto, come detto, a prescindere dalla più o meno necessità di integrare che per la vit. d rappresenta in realtà il primo parametro di scelta.
Ho letto che 1000 u.i. sono la posologia indicata per mantenere costante durante il periodo invernale (di scarsa esposizione agli UVB, sempre considerando condizioni e abitudini di vita normali)
il livello "conquistato" nella bella stagione.
L'inevitabile deplezione non compensata sarebbe la causa di tutta una serie di affezioni, soprattutto su base immunitaria, che colpiscono la popolazione durante la brutta stagione suprattutto nella fase finale dell'inverno quando "il serbatoio" è, (evitabilmente) "a secco".
Beh, due dati assolutamente personali e privi di qualsiasi valore: tutti coloro (una decina di persone di mia conoscenza) che con me hanno supplementato con vit.d con posologie ripeto assolutamente diversificate e basate sui valori pre_autunnali non hanno contratto nessun tipo di influenza nè affezione a carico dell'apparato respiratorio.
Forse un caso, ma dà da pensare.
Per quanto riguarda la K2 posso permettermi di informarti che solgar fa un prodotto con esclusivamente vit.K2, è costoso ma l'ho fatto usare a mia madre e a mia zia nella loro integrazione di vit.D3 a dosaggio consistente (valore iniziale 10 nm/ml) per scongiurare la possibilità di calcificazioni(anche questo tutto da approfondire).
Devo dirti che i parametri legati alle due vitamine si sono ulteriormente perfezionati ma il valore proprio della D3 è cresciuto debolmente e non come mi sarei aspettato.
(anche questo da approfondire per ottimizzare un'eventuale schema di integrazione).
Per ora mi fermo qui ma se disponibili a trattare vorrei esporre alcune mie assolutamente personali "esperienze" che hanno a che fare con il sole e i suoi effetti.

Torna all'inizio della Pagina

armandino
sospeso

barbiere


Regione: Toscana
Città: latina


389 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 14:07:32 Invia a armandino un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Caro Wenden63,

non è assolutamente un caso che le persone di tua conoscenza le quali hanno integrato con la vitamina d, sono meno soggetto a malanni di stagione.

Una corretta integrazione di vitamina D ci preserva il S.I. durante l'inverno.

Ovviamente il mio consiglio è di integrare con tutte le vitamine e oligoelementi essendo sinergiche tra loro.

Per tua madre e tua zia il miglior modo di evitare calcificazioni dei tessuti molli non è l'assunzione della vitamina K, ma integrare con del magnesio. Il magnesio è fondamentale per trasportare il calcio dai tessuti molli ai tessuti ossei dove deve effettivamente attecchire il calcio.

La forma di assunzione, più adatta all'uomo, è l' ASCORBATO DI MAGNESIO.

La relazione stechiometrica è:

MgCo3+C6H8O6=MgC6H6O6+CO2+H2O.

Ossia:

Magnesio Carbonato+Ac. l-Ascorbico=Mg Ascorbato+Anidride Carbonica+Acqua.

Per neutralizzare 1g di Ac. l-Ascorbico occorrono 478 mg di MgCo3 (Carbonato di Magnesio).

La soluzione acquosa apporta 138 mg di Mg++

Un apporto di Ascorbato di Magnesio (che è la forma di assunzione migliore, per il nostro organismo, dato che tutti gli alimenti, che ingeriamo, vengono salificati dalla vitamina C, e trasformati in ascorbati, tra cui, appunto, quello in questione) di 400 mg, circa, al giorno, mettendo assieme:

2,9 g di C + 1,3862 g di Carbonato di Magnesio (ovviamente, puoi arrotondare, per eccesso, 3 g + 1,4 g).

è assolutamente consigliata per i tuoi cari.

saluti
Medicina Ortomolecolare su Facebook :
http://it-it.facebook.com/pages/Medicina-Ortomolecolare/194581126570?ref=ts

Non sono medico né aspiro ad esserlo,ciò che scrivo è da considerare solo opinione personale liberamente espressa a titolo informativo e non prescrittivo.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 14:24:04 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Wenden carissimo, non era mia intenzione fare un altro integratore di vit.D3 e basta, l'unico "imput" che era venuto dal forum riguardava infatti vit.D3+vit.K2. Il fatto che si potessero inserire solo 300 UI è limitante per modo di dire, nel senso che anche dell'acido ascorbico in polvere abbiamo messo nello shop la confezione da 1/2 kg con il misurino con la dose giornaliera (obbligatorio...) che è di soli 180 mg (ma già io vado oltre questo misurino...).

Per il sistema immunitario io ho altri riferimenti (Astro Immune) che funzionano molto bene, almeno su di me (ma va detto che non sono molto soggetto ad ammalarmi e questo anche prima di darci dentro con le varie integrazioni).

Da quanto afferma invece armandino, si potrebbe fare un integratore che contenga appunto ascorbato di magnesio, vit.D3 e magari vit.A e beta-carotene e altro e che risolva ad alcuni il problema di integrare con troppi integratori distinti alcune utili sostanze. Un integratore così potrebbe essere richiesto da molti (sempre che il prezzo non sia inadeguato).

Aspetto con interesse che ci racconti delle tue esperienze col sole e i suoi effetti.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Kaspar Hauser
Membro Attivo

mister X



248 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 16:14:19 Invia a Kaspar Hauser un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ragionando in termini di integratori, io penso quanto segue:

Vitamina d3 e retinolo (non betacarotene) devono andare di pari passo, e per questi esiste l'adisterolo gocce. Difficile fare meglio, a meno di non ordinare dall'estero.

Sento piuttosto la mancanza di un integratore semplice, economico e con pochi fronzoli, un integratore "marino", ovvero di quegli elementi che si stanno rivelando decisivi per la nostra salute e che guarda caso provengono dall'ambiente che, evolutivamente parlando, ci ha ospitato per il 99% del tempo.

Mi riferisco a:

- l'accoppiata iodio-selenio (a riguardo leggasi l'interessantissimo "Iodio ed evoluzione" del nostro Venturi http://web.tiscali.it/iodio/morosini.html) che come nel caso di vitamina D ed A, se presi insieme si "autolimitano" prevenendo eventuali tossicità. Qui le ricerche che giustificano la precedente affermazione:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17828501
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20517655
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20453397
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19689065
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17044649
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8462484
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/14703411

- il terzetto zinco-rame-cromo

- la taurina

- l'astaxantina

Il magnesio lo terrei separato (es. Magnesio Citrato) per non ritrovarsi con compresse delle dimensioni di una supposta!

E niente calcio e ferro, please.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 17:53:47 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>>e per questi esiste l'adisterolo gocce

Interessante: è da banco o ci vuole la ricetta?
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Kaspar Hauser
Membro Attivo

mister X



248 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 20:54:34 Invia a Kaspar Hauser un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ci vorrebbe la ricetta. Ma devo ancora trovare una farmacia che me l'abbia rifiutato.
Basta dire che è per il figlio, ma la ricetta è rimasta a casa, o per il cucciolo di labrador .
Se fanno resistenza esclamare "Suvvia signora, per un po' di colecalciferolo, che sarà mai!" con quel tanto di spocchia e sicumera degne delle migliori interpretazioni del compianto Gassman. A quel punto, visto l'atteggiamento e la conoscenza del termine "colecalciferolo", ai più ignoto, la farmacista si convincerà di aver di fronte un collega medico e cedera di buon grado
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 21:17:00 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Eccomi di nuovo per discutere con voi........
......faccio solo una breve premessa.
Le mie considerazioni provengono solo da un'osservazione piuttosto attenta del rapporto causa effetto dei cibi e delle abitudini, peraltro variamente modificate nel corso del tempo, dettate da una precisa esigenza di "ascoltare" il corpo sì da renderlo il più efficente possibile per la pratica sportiva che coltivo da 30 anni.
Non sono un medico, ne tantomeno un biologo, e non posto studi a convalida delle mie argomentazioni, ma cari amici del forum vi assicuro che tutto ciò che scrivo lo scrivo in assoluta buona fede e senza sposare nessuna estremizzazione alimentare o che altro anzi, avendole poste al vaglio accuratamente in capo a un lungo periodo.
Beh, neanche tanto corta come premessa, ma ci voleva.
Vorrei innanzi tutto approfondire il concetto che tu Marlin hai esposto circa la possibile causa dell'effluvio tardo estivo inizio autunnale causato da una riduzione della sintesi della vit D:
con grande rispetto mi permetto di dirti che non condivido questa tua affermazione per questi motivi:
in primis durante il periodo in questione non c'è un "annullamento" della sintesi della vit D poichè la possibilità di essere irraggiati dagli UVB è ancora consistente sia per intensità che per durata-frequenza;
oltretutto come tutti sappiamo la vit D è una vitamina che si immaganizza (e per questo può diventare tossica) ed è quantomeno poco probabile che se ne possa essere a corto nel periodo in cui invece presumibilmente se ne è più "carichi".
Oltretutto abbiamo sempre detto che gli effetti sui capelli, nel bene e nel male, si vedono a ogni ciclo successivo, circa 3 mesi dopo e quindi, in conclusione mi verrebbe da pensare che l'effluvio che colpisce una grande fetta di persone sia invece causato da una maggiore sintesi di vit. D (tipica dei mesi estivi) e i cui effetti si vedono alle porte dell'autunno.
A tale riguardo posto uno dei miei "soliti aneddoti" seguite di considerazioni assolutamente personali.
La mia pratica sportiva mi "obbliga" a permanere all'aperto nei mesi invernali e nonostante le condizioni avverse, in 3 decenni, durante l'inverno non mi sono ammalato praticamente mai (senza integrare chiaramente).
Poi, d'un tratto, l'inverno finisce e arriva la bella stagione, quasi sempre improvvisamente, e per tanti e tanti anni questo coincideva con la prima trasferta della stagione, per tanti anni addietro voleva dire Sud della Provenza, da alcuni anni Kalymnos, isoletta del Dodecaneso divenuta a ragione tempio dell'arrampicata mondiale.
Dovunque fosse voleva dire tanto sole dopo un inverno a cappello e piumino.
Ebbene puntualmente io come quasi tutti i componenti della trasferta ci ammalavamo con mal di gola e raffreddori memorabili.
Mi viene immancabilmente da pensare che quell'improvvisa ed imponente nuova sintesi di vit.D producesse un effetto "paradossale" causando l'indebolimento del sistema immunitario.
Non viene forse detto che troppo sole è come troppo freddo o che il sole dei mesi con la "r" fa male?
Sono solo considerazioni su esperienze personali, ripeto, ma parliamone.......
Buona serata.

Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 21:30:32 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Health effects
[edit] Immune system
Vitamin D receptor ligands have been shown to increase the activity of natural killer cells, and enhance the phagocytic activity of macrophages.[24] Active vitamin D hormone also increases the production of cathelicidin, an antimicrobial peptide that is produced in macrophages triggered by bacteria, viruses, and fungi.[94][95][96] Suggestions of a link between vitamin D deficiency and the onset of multiple sclerosis posited that this is due to the immune-response suppression properties of Vitamin D[97] and that vitamin D is required to activate a histocompatibility gene (HLA-DRB1*1501) necessary for differentiating between self and foreign proteins in a subgroup of individuals genetically predisposed to MS.[98] Whether vitamin D supplements during pregnancy can lessen the likelihood of the child developing MS later in life is not known;[99][100] however, vitamin D fortification has been suggested to have caused a pandemic of allergic disease[101] and an association between vitamin D supplementation in infancy and an increased risk of atopy and allergic rhinitis later in life has been found .[102] Veteran vitamin D researcher Hector DeLuca has cast doubt on whether vitamin D affects MS.[103] For viral infections, other implicated factors include low relative humidities produced by indoor heating and cold temperatures that favor virus spread during winter.[104]

[edit] Influenza
Lack of vitamin D synthesis is a possible explanation for high rates of influenza infection during winter;[105] however, see flu season for the factors apart from vitamin D that are also hypothesized to influence rates of infection during winter.[106] Other implicated factors include low relative humidities produced by indoor heating and cold temperatures as features of winter that favor influenza virus spread.

http://en.wikipedia.org/wiki/Vitamin_D

sembrerebbe al contrario protettiva relativamente alle sindromi influenzali.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 22:10:11 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sono assolutamente concorde, Julien, sulla componente attivatoria del sistema immunitario da parte della vit.D (ho letto anche un interessante studio di un famoso neuropsichiatra che supplementando pazienti con appunto problemi pschiatrici aveva rilevato anche una imponente riduzione delle patologie influenzali), ma ci tenevo a sottolineare un comportamento "bifasico" della sostanza in questione con effetti contrapposti dettati forse da modalità o quantità di assunzione-sintesi.
A tale proposito ricordo anche un'altro studio di un "molto" moderato sostenitore della supplementazione che asseriva che il livello sierico fosse lo "specchio" dello stadio immunitario e che fosse non consigliabile starlo a "stuzzicare" con mega dosi.
Ipotesi forse bislacca ma pur sempre da tenere in considerazione almeno finchè non si pervenga a certezze assolute.
Purtroppo, e ne chiedo venia, anche qui non ho gli studi da postare.....
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 22:15:58 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Caspita, da come scrivo sembra che sia uno scettico nei confronti della vit. D, invece sono un sincero fautore ma cerco di pormi sempre domande......
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2010 : 22:24:13 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dunque ricordo a Julien che dell'adisterolo e di come ottenerlo abbiamo discusso vivamente circa un anno fa con l'utente Funes e non mi pareva allora così interessato ad acquistarlo
Io invece sono finito su un analogo della D3 che non è affatto male per come funziona (il Didrogil), ma poi dovevo fare un esame per vedere il livello di vit.D3 che non ho poi mai più fatto (lasciando scadere l'impegnativa...) e, come niente fosse, sono arrivato sin qui cominciando a usare calcitriolo e calcipotriolo topici senza sapere se e quanto assorbimento comportano (ma l'effetto sui capelli mi pare incoraggiante, dopo oltre 3 mesi).

Wenden, del meccanismo che porta a sviluppare effluvio tramite la vit.D3 ne avevamo parlato anni fa se non ricordo male in base ai primi studi che vedevano coinvolto il VDR nel ciclo pilifero. Comunque stando sul pratico, io penso che la maggior parte delle persone passi dalle spiagge ad ambienti chiusi e quindi che si abbia comunque un drastico calo della sintesi di vit.D3 che dopo un mesetto circa si potrebbe far sentire.

Di tutta prima in base ai dati degli studi di cui sopra anche a me pareva che potesse essere valida la tua interpretazione che fosse un eccesso di vit.D3 accumulata in estate a causare l'effluvio, anche perché qualunque meccanismo la natura avesse escogitato l'importante è che per l'inverno ci fosse la nuova crescita (lo si vede in particolare sugli animali).

Però quest'anno ho utilizzato dal 1 giugno calcitriolo e quindi calci(po)triolo topico e quindi dovrei ora aspettarmi un disastro, mentre continuando a utilizzarli vedo i miei capelli migliorare. Può essere troppo presto per esultare, ma tra un mese se tutto va bene, e magari se va ancora meglio, lo potrò fare...

Quindi a mio avviso sono gli "sbalzi" a creare problemi, perché ci sono dei cicli da rispettare. Ricordiamoci che nelle zone tropicali ed equatoriali dove si è sviluppata la nostra specie, questo problema non c'è, che l'aga se c'è oggi è d"importazione" e che a queste latitudini, abbiamo questa esigenza di cambiare il "pelo" per l'inverno, abbiamo l'aga e abbiamo insolazione molto variabile con le stagioni, mettendo tutto assieme forse si possono avere più capelli continuando a mantenere costante l'attività della vit.D3 (e chi se ne importa dell'effetto sul sistema immunitario...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

12345
Membro Attivo



303 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 15:35:36 Invia a 12345 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
prendere, per quanto possibile, un 10-15 minuti di solo al giorno, può essere utile, anche oltre i capelli, oltre che rilassante?
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 16:26:05 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Esporsi al sole per 15 minuti al giorno al sole è secondo il mio modesto parere la miglior strategia gratuita di prevenzione che sia possibile effettuare (e non mi viene in mente nulla per cui può essere controindicato).
Semmai è difficile essere costanti (non sò da te ma da me durante l'inverno il sole lo vediamo abbastanza poco e puntualmente spunta quando sono al lavoro!!!!!
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2010 : 16:42:27 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Di recente un abbiamo tirato fuori i consigli di un esperto che consigliava almeno mezz'ora di sole, con la maggiore superficie esposta e nelle ore centrali della giornata.

Però anche lui ammetteva che il fabbisogno di vit.D3 varia da persona a persona e da situazione a situazione e che andrebbero fatte delle analisi lungo almeno 3 anni per vedere se si riescono a mantenere costanti i livelli considerati ottimali di 40-50 ng/ml. (con un max di 70, da non superare).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

12345
Membro Attivo



303 Messaggi

Inserito il - 12 ottobre 2010 : 15:21:26 Invia a 12345 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma io appena vedo un pò di sole, se sono libero, anche cinque minuti, me lo prendo. poi se è utile mi fa piacere, ma per me è proprio rilassante.
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 13 ottobre 2010 : 13:30:35 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Concordo 12345,
d'inverno e nelle mezze stagioni è anche per me un elisir......
d'estate fatico a sopportarlo.

Approfitto per chiedere un consiglio:
volendo utilizzare l'adisterolo gocce per i miei familiari e volendo integrare con 2000/3000 u.i. di D3, l'analogo dosaggio di vit.A contenuto nella soluzione potrebbe dare problemi?
Sò dalle vostre indicazioni che la sinergia tra le due permette di autolimitarne le controindicazioni ma avendo poca dimistichezza con la vit.A vorrei essere certo di non far assumere ai miei cari dosaggi potenzialmente pericolosi, considerando la continuità dell'assuzione.
Grazie in anticipo.
Torna all'inizio della Pagina

proteina1973
Membro Attivo


Regione: Lazio


171 Messaggi

Inserito il - 13 ottobre 2010 : 14:38:53 Invia a proteina1973 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Su Anagen c'è un articolo sulla vitamina D in cui si afferma che :

"L'esposizione ai raggi del sole per 10 o 15 minuti due o tre volte alla settimana qè sufficiente per garantire la uantità di vitamina D necessaria "


Ciao
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 13 ottobre 2010 : 15:43:10 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Un po' troppo riduttiva come analisi.......

Abbiamo dette più volte che un integrazione "sostanziosa" va fatta solo in situazione di carenza accertata (esclusivamente tramite dosaggio 25(OH)D) e circonstanziata allo stile di vita personale.

Il mio dosaggio era appunto riferito a familiari "anziani" severamente carenti e assolutamente refrettari all'esposizione al sole.

Nondimeno i 15 minuti 3 volte alla settimana durante la brutta stagione non sono una certezza su cui mettere la mano sul fuoco (a meno di non abitare a Lampedusa).

Così solo per rimanere sulle "timide" indicazioni della scuola meno "estremista" per la quale ti rimando alla lettura del Vitamin D Council.

Dimenticavo, il tutto non per i capelli, ma per la salute in generale.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 13 ottobre 2010 : 21:42:40 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Eppure la vitamina D la si deve "incastrare" anche per i capelli:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20362670

Ciao

MA - r l i n

NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 03 novembre 2010 : 14:22:23 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Più luce, più vit.D:

http://www.corriere.it/salute/10_ottobre_30/ora-solare-medici-inglesi_ff5978ac-e29a-11df-8440-00144f02aabc.shtml

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

LVCA75
Membro Attivo


Regione: Friuli-Venezia Giulia


136 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2010 : 13:14:02 Invia a LVCA75 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Scusate ma la vitamina D3 non serve per le ossa , ovvero per far assimilare il calcio ?

Io l' ho presa ( DIBASE 10000 U.I./ml ) per 2 annni ( assieme mi pare a magnesio e potassio )dopo essermi fracassato il ginocchio sciando e mia mamma la usa per l' osteoporosi ( assieme ad esposizione al sole ) .

E' utile anche per i capelli ?

Inoltre per l' esposizione al sole in inverno potrebbe essere equivalente farsi delle lampade ?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2010 : 22:20:16 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli UVB fanno sintetizzare la vit.D3....

Fa bene a molte cose, anche ai capelli, ma molto probabilmente non cura l'aga, almeno se presa a livello sistemico.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Bruce23
Membro Attivo



322 Messaggi

Inserito il - 31 ottobre 2011 : 21:58:43 Invia a Bruce23 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi per integrare la vit. D bisogna prima accertare la carenza?

Lo chiedo perchè recentemente ho assistito ad una conferenza in cui un medico affermava che un pò tutti soffriamo di carenza di vit. D per lo stile di vita che abbiamo adottato.

Inoltre mi ritrovo in questi "sintomi" :"dolori a livello del tratto dorso-lombare della colonna vertebrale, della cintura pelvica e delle cosce"

http://www.my-personaltrainer.it/vitamina-d.html


Assumere un cucchiaio di olio di fegato di merluzzo al dì può essere una buona idea (tanto per essere sicuri di prendere la D ma non di prenderne troppa come magari accadrebbe con un integratore)?
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 01 novembre 2011 : 11:59:49 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
l'olio di fegato merluzzo potrebbe andare bene ma io personalmente lo evito perché sono le zone del pesce dove maggiormente si concentrano eventuali agenti contaminanti.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 01 novembre 2011 : 20:57:23 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Difficile prenderne troppa con un integratore nostrano perché non vanno oltre i 300 IU (o UI, unità internazionali), quando in USA vanno da 1000 IU in su....

Dipende anche da quanto ti esponi al sole sia d'estate che nelle altre stagioni (se sei un marittimo che naviga nei Mari del Sud ad esempio....:-).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

zxcvb
Membro Senior



883 Messaggi

Inserito il - 02 novembre 2011 : 11:24:52 Invia a zxcvb un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Molto interessato dall'argomento, avendo una carenza di vitamina D, che sto curando già da qualche mese, ho cercato di più in rete circa la correlazione carenza di vitamina D - caduta capelli.
Ho trovato questo interessante topic che vorrei segnalarvi.
Anche se un'integrazione del genere (3000-5000 U.I/die) mi sembra esagerata...
http://www.hairlosstalk.com/interact/viewtopic.php?f=23&t=62019
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 02 novembre 2011 : 14:07:09 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Guarda qui ne abbiamo discusso al lungo e alla fine non è la dose che prendi che conterebbe, ma stabilizzarsi sui 50, max 70 ng/ml di vit.D3 nel sangue.

Il fatto che sei carente è "buona cosa" nel senso che devi integrare, ma non devi strafare e non aspettarti chissà che cosa, quello che realmente c'entra coi capelli è il recettore della vit.D3 il cosiddetto VDR (e non c'è integrazione che possa "raddrizzarlo" se è "storto", ma quando è davvero storto i problemi non sono una "semplice aga"... ).

Può essere quindi un aiuto a una migliore capigliatura, non la cura per tutti contro l'aga.

Ciao

MA - r l i n



NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

zxcvb
Membro Senior



883 Messaggi

Inserito il - 02 novembre 2011 : 15:09:40 Invia a zxcvb un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Calcola che io a maggio avevo un valore 13.5 ng/ml
Sto integrando da Giugno con dibase 25.000 UI / mese + ogni 6 mesi una dose da 100.000
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 02 novembre 2011 : 15:46:54 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
C'è poco da calcolare, devi controllare il livello appena puoi...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata