IESON - la community anticalvizie - Rinuncereste alla buona tavola per i capelli?
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

Khizanishvili
Membro Junior

barbiere

Regione: Estero
Città: Repubblica di San Marino


52 Messaggi

Da più di uno studio è emerso che alopecia e resistenza all'insulina sono correlate

http://healthmad.com/nutrition/hair-loss-and-insulin-resistance/

http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2000/10/22/baldness-insulin.aspx

In poche parole, un netto cambio di alimentazione gioverebbe ai capelli di tutti coloro che mangiano troppi carboidrati e praticano una vita sedentaria. Scommetto che questi ultimi soffrono di seborrea e infiammazioni allo scalpo, manifestazioni latenti di un assetto ormonale sballato dall'eccessiva produzione di insulina (l'ormone più potente e anche maggiormente "distruttivo" del nostro organismo).

Si tratterebbe di stravolgere completamente il contenuto dei vostri piatti e le abitudini culinarie in genere, passando dalla pasta asciutta a modeste quantità di riso basmati/integrale aumentando però in maniera considerevole carni bianche, pesce, verdure e grassi buoni (più olio d'oliva, più mandorle e noci, uova tutti i giorni). Concessi anche i legumi, ma anch'essi con moderazione. Tra le limitazioni, e qui viene il difficile: niente più cibi raffinati contenenti zuccheri, STOP assoluto ai latticini, niente alcool, NO ASSOLUTO al pane e a tutti gli alimenti il quale carico glicemico è abbastanza altino.

Mangiare meno? Assolutamente no, mangiare meglio! Con una simile dieta al massimo si perdono tutti i chili in eccesso, la massa magra invece resterà sempre quella (e con un po' di palestra potreste tranquillamente vederla salire).

Roba da pazzi direte voi, impossibile darvi torto. Il buon cibo è uno dei piaceri più succulenti di questa vita. Rinunciarvi? Follia!

Leggevo però di utenti disperati che metterebbero da parte quasi tutto per riavere la chioma o quantomeno fermare l'incedere dell'aga. Se la disperazione galoppa così velocemente, perchè non "rincunciare" alla buona tavola per tentare di sconfiggere l'aga? E non si morirà mica di fame, anzi, una dieta controllata aiuterà persino a sentir meno i morsi dello stomaco.

Il sottoscritto, primo tra tutti i "folli", ha già adottato questo nuovo stile di vita, la sua aga si è TOTALMENTE ARRESTATA e con essi tutti i pruriti/bruciori che da tempo lo attanagliavano. Nessuna ricrescita, Norwood 2 stempiato ero e rimango, i capelli però sono più spessi e con un taglio ben studiato riesco a dissimulare alla perfezione ogni problema (prima invece avendoli più sottili risultava quasi impossibile farlo).
Non vi parlo degli altri benefici ottenuti a livelli fisico/psicico, potremmo fare notte, aggiungo solo che sembro ringiovanito di 4-5 anni per merito della pelle più sana e colorita (testimonianze degli amici).

A 31 anni e dopo tante primavere di dura battaglia affermo con fierezza di aver sconfitto, o quantomeno rallentato di tantissimo, la mia moderata alopecia. Non ci avrei mai sperato, rimpiango solo il tempo perso e i tanti caduti che col passare del tempo hanno reso la mia densità sempre peggiore (ma mai esageratamente scarsa). Per la cronaca, continuo a curarmi col Minoxidil al 2% perchè dalla genetica non si scappa ma, se tutto va bene, ci si può anche dimenticare per moltissimo tempo di questo subdolo male.

Se avete un'AGA che risponde poco e male alla finasteride, se il vostro pattern non rientra del tutto nei gradini della Scala Hamilton, se soffrite di problemi infiammatori allo scalpo e se il vostro stile di vita lascia a desiderare FATE UN TENTATIVO. Giocatevi questa importantissima carta e chissà che tra qualche tempo non potreste anche voi cantare vittoria. E' quello che vi auguro

Un saluto a tutti

Don Vito78
Membro Senior

riporto


Regione: Estero
Città: Brebbia


557 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 12:48:34 Invia a Don Vito78 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.
Torna all'inizio della Pagina

Azyz
Membro Attivo

siddharta



177 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 12:57:01 Invia a Azyz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Messaggio di Khizanishvili

Da più di uno studio è emerso che alopecia e resistenza all'insulina sono correlate

http://healthmad.com/nutrition/hair-loss-and-insulin-resistance/

http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2000/10/22/baldness-insulin.aspx

In poche parole, un netto cambio di alimentazione gioverebbe ai capelli di tutti coloro che mangiano troppi carboidrati e praticano una vita sedentaria. Scommetto che questi ultimi soffrono di seborrea e infiammazioni allo scalpo, manifestazioni latenti di un assetto ormonale sballato dall'eccessiva produzione di insulina (l'ormone più potente e anche maggiormente "distruttivo" del nostro organismo).

Si tratterebbe di stravolgere completamente il contenuto dei vostri piatti e le abitudini culinarie in genere, passando dalla pasta asciutta a modeste quantità di riso basmati/integrale aumentando però in maniera considerevole carni bianche, pesce, verdure e grassi buoni (più olio d'oliva, più mandorle e noci, uova tutti i giorni). Concessi anche i legumi, ma anch'essi con moderazione. Tra le limitazioni, e qui viene il difficile: niente più cibi raffinati contenenti zuccheri, STOP assoluto ai latticini, niente alcool, NO ASSOLUTO al pane e a tutti gli alimenti il quale carico glicemico è abbastanza altino.

Mangiare meno? Assolutamente no, mangiare meglio! Con una simile dieta al massimo si perdono tutti i chili in eccesso, la massa magra invece resterà sempre quella (e con un po' di palestra potreste tranquillamente vederla salire).

Roba da pazzi direte voi, impossibile darvi torto. Il buon cibo è uno dei piaceri più succulenti di questa vita. Rinunciarvi? Follia!

Leggevo però di utenti disperati che metterebbero da parte quasi tutto per riavere la chioma o quantomeno fermare l'incedere dell'aga. Se la disperazione galoppa così velocemente, perchè non "rincunciare" alla buona tavola per tentare di sconfiggere l'aga? E non si morirà mica di fame, anzi, una dieta controllata aiuterà persino a sentir meno i morsi dello stomaco.

Il sottoscritto ha già adottato questo nuovo stile di vita, la sua aga si è TOTALMENTE ARRESTATA e con essi tutti i pruriti/bruciori che da tempo lo attanagliavano. Nessuna ricrescita, Norwood 2 stempiato ero e rimango, i capelli però sono più spessi e con un taglio ben studiato riesco a dissimulare alla perfezione ogni problema (prima invece avendoli più sottili risultava quasi impossibile farlo).
Non vi parlo degli altri benefici ottenuti a livelli fisico/psicico, potremmo fare notte, aggiungo solo che sembro ringiovanito di 4-5 anni per merito della pelle più sana e colorita (testimonianze degli amici).

A 31 anni e dopo tante primavere di dura battaglia affermo con fierezza di aver sconfitto, o quantomeno rallentato di tantissimo, la mia moderata alopecia. Non ci avrei mai sperato, rimpiango solo il tempo perso e i tanti caduti che col passare del tempo hanno reso la mia densità sempre peggiore (ma mai esageratamente scarsa). Per la cronaca, continuo a curarmi col Minoxidil al 2% perchè dalla genetica non si scappa ma, se tutto va bene, ci si può anche dimenticare per moltissimo tempo di questo subdolo male.

Se avete un'AGA che risponde poco e male alla finasteride, se il vostro pattern non rientra del tutto nei gradini della Scala Hamilton, se soffrite di problemi infiammatori allo scalpo e se il vostro stile di vita lascia a desiderare FATE UN TENTATIVO. Giocatevi questa importantissima carta e chissà che tra qualche tempo non potreste anche voi cantare vittoria. E' quello che vi auguro

Un saluto a tutti




Praticamente quello che mangio/faccio io da sempre,fosse così facile..addirittura
tempo fa è stato postato un articolo di una dottoressa americana(per quello che possa valere) che affermava il contrario,ossia limitare le proteine e i "frullati proteici"..sicuramente seguire un corretto stile di vita/alimentazione,evitare lo stress può fare bene ai capelli,ma una dieta che addirittura arresti la caduta,purtroppo non esiste.

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Khizanishvili
Membro Junior

barbiere


Regione: Estero
Città: Repubblica di San Marino


52 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 13:28:07 Invia a Khizanishvili un Messaggio Privato Rispondi Quotando
"Ogni Aga ha la sua storia" direbbe il dr Gigli, e non fa una grinza. Quando questa galoppa rapidamente c'è solo da mettersi il cuore in pace.

In presenza di infiammazioni e caduta costante (alcuni la chiamano impropriamente Alopecia Seborroica) vi è però sicuramente uno stato di agitazione insulinica che scatena il tutto. E i tessuti si infiammano quando l'assetto ormonale va a farsi benedire. L'aga ha origini genetiche, seborree dermatiti e pruriti NO, la loro semmai è una tendenza a manifestarsi.

Non stiamo facendo congetture o discorsi sull'aria fritta, ci sono veri e propri studi che attestano come una buona percentuale di agati soffra di resistenza all'insulina e di tante donne (anch'esse agate) che si portano dietro la PCOS (Sindrome dell'Ovaio Policistico).

E' stato dimostrato che con l'aumento dell'insulina vi è una diminuzione del SHBG, ormone che "tiene impegnato" il Dht legandosi ad esso attentuando dunque le manifestazioni dell'androgenetica. Difficile da spiegare nel dettaglio a chi mastica poco queste cose ma tant'è

Don Vito, il mio codice genetico ha previsto che la mia aga si fermasse...? Questa suona un po' come un'assurdità, i geni non si accendono a intermittenza come le luci di natale. Il processo di modifica ha un suo inizio e una sua fine, niente pause intermedie, solo accelerazioni o frenate più o meno brusche che possono intercorrere nel mentre, e queste sono provocate ESCLUSIVAMENTE dall'aumentato o diminuito flusso ormonale che scorre nelle nostre vene. Destino? Solo in parte.

Beh Azyz la dieta che seguo va ben oltre il corretto stile di vita mangereccio, a volte mi accorgo di quanto sia duro e folle continuare su questa via ma per i miei capelli (e per la mia SALUTE in primis) questo e altro. Ho sempre ritenuto di mangiare più che discretamente, pratico sport e ho genitori che per fortuna sin da piccolo mi hanno fatto sempre trovare la dispensa libera da Junk Food, educandomi alle buone maniere alimentari. Evidentemente non bastava.

Ho aperto questa discussione con lo scopo di accendere le lampadine a tutti i dormienti, se qualcuno si riconosce nelle condizioni da me sopra descritte (seborrea, pruriti e annessa caduta) e ha intenzione di fare un periodo di prova mi faccia sapere. E' ora di aprire un po' le nostre menti e smettere di credere che Fina & Minox siano le uniche armi. C'è di più, non una soluzione definitiva ma c'è senz'altro di più.

Ciao
Torna all'inizio della Pagina

pccion
Mentor



1238 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 14:45:17 Invia a pccion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
questa è una discussione molto interessante.

io a fatica ti rispondo: NI!

ne si, ne no... diciamo che seguo una buona alimentazione, senza eccessi, senza grassi, non mangio dolci, non mangio zuccheri e cibi troppo raffinati. sono quasi astemio e non fumo..

ma...amo la pastasciutta. almeno due volte alla settimana deve stare sotto ai miei denti. la adoro, la mengerei anche a colazione.

fa male, malissimo...tutto ciò che fa impennare la glicemia fa male. ma è tremendamente buono...

e comunque anche troppe proteine bene non fanno, soprattutto a fegato e reni.

diciamo che l'alimentazione dev'essere ben ripartita in carboidrati proteine e grassi, ma bisogna preferire i primi a basso indice glicemico
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:08:37 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=40381
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:09:11 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria
Torna all'inizio della Pagina

Khizanishvili
Membro Junior

barbiere


Regione: Estero
Città: Repubblica di San Marino


52 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:17:30 Invia a Khizanishvili un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La pastasciutta, questa bontà subdola

Ottimo pccion, da quanto sommariamente scrivi sembra che la tua sia un'alimentazione consapevole. E' la buona strada per non darla vinta alla genetica.

Fanno male le quantità più che la qualità, ma dato che è facile cadere nella spirale dell'uno tira l'altro, meglio abbandonare definitivamente tutto ciò che contiene zuccheri e carboidrati ad alto Carico Glicemico.

Piccola parentesi su di un alimento apparentemente "sicuro", il latte di mucca: tra le tante porcherie contiene anche precursori del DHT. Quasi come spararsi sulle parti basse. Smettete di berlo se non volete creare ulteriori problemi alle vostre chiome.

Tanto per cominciare, si potrebbe aumentare con i condimenti a base di olio d'oliva spremuto a freddo e non farsi mancare mai un bel piatto di verdure crude; queste pietanze, unite al resto del pasto, abbassano non di poco il carico glicemico complessivo. Un bel piatto di carne o pesce fa il resto.

Per i neofiti, bassa glicemia = bassa produzione di insulina = aumentata produzione di SHBG = meno testosterone libero = alopecia più gestibile
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:21:48 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Khizanishvili ma hai due account? il tuo ultimo messaggio era stato scritto da un altro utente
Torna all'inizio della Pagina

Khizanishvili
Membro Junior

barbiere


Regione: Estero
Città: Repubblica di San Marino


52 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:24:29 Invia a Khizanishvili un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No Yepes era rimasto collegato l'account di mio fratello e non me n'ero accorto. Ho provveduto a sostituirlo per non evitare fraintendimenti
Torna all'inizio della Pagina

Don Vito78
Membro Senior

riporto


Regione: Estero
Città: Brebbia


557 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:25:20 Invia a Don Vito78 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria


Il pisello moscio ti ha dato alla testa?
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:26:31 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Don Vito78 ha scritto:

yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria


Il pisello moscio ti ha dato alla testa?

non assumendo fina ed anti-dht non vedo come possa avere i tuoi problemi erettili.
Torna all'inizio della Pagina

Don Vito78
Membro Senior

riporto


Regione: Estero
Città: Brebbia


557 Messaggi

Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:29:54 Invia a Don Vito78 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria


Il pisello moscio ti ha dato alla testa?

non assumendo fina ed anti-dht non vedo come possa avere i tuoi problemi erettili.


Allora scusami, ti ho confuso. Meglio così, siamo in due a non avere problemi, neanch'io assumo anti dht
Torna all'inizio della Pagina

Pierre83
Mentor

pierre83


Regione: Puglia
Città: Molfetta


2471 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 06:47:04 Invia a Pierre83 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria


perchè sarebbero stronzate? don vito in questo caso ha scritto assolute verità. ci sono donne che non seguono un alimentazione perfetta ma hanno ottime chiome, questo semplice esempio dimostra come la glicemia e i picchi insulinici possono influire poco o nulla sulla chioma, e al massimo sulla qualità e non di certo sulla quantità. la calvizie deriva da altri fattori che noi tutti sappiamo ossia dht e le ultime scoperte prostaglandine. se non ci si cura e si è predisposti geneticamente essa farà il suo inevitabile corso.
e tra l'altro smettila di fare il bullettino sapientone dei poveri che sei alquanto ridicolo e irritante.
ho più freddo adesso di quando tanti anni fa la neve bianca mi gelò la giacca a vento
Torna all'inizio della Pagina

Don Vito78
Membro Senior

riporto


Regione: Estero
Città: Brebbia


557 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 08:45:20 Invia a Don Vito78 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E lo stesso si può dire di alcolizzati o drogati....fosse per lo stile di vita dovrebbero avere delle chiome in stato disastroso ed invece ce ne sono di tutti i tipi...anzi, magari sarà solo la mia impressione, ma sembrerebbero anche messi meglio della media.
Torna all'inizio della Pagina

Khizanishvili
Membro Junior

barbiere


Regione: Estero
Città: Repubblica di San Marino


52 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 09:42:42 Invia a Khizanishvili un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Pierre83 ha scritto:

yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria


perchè sarebbero stronzate? don vito in questo caso ha scritto assolute verità. ci sono donne che non seguono un alimentazione perfetta ma hanno ottime chiome, questo semplice esempio dimostra come la glicemia e i picchi insulinici possono influire poco o nulla sulla chioma, e al massimo sulla qualità e non di certo sulla quantità. la calvizie deriva da altri fattori che noi tutti sappiamo ossia dht e le ultime scoperte prostaglandine. se non ci si cura e si è predisposti geneticamente essa farà il suo inevitabile corso.
e tra l'altro smettila di fare il bullettino sapientone dei poveri che sei alquanto ridicolo e irritante.


Come al solito conta esclusivamente la sensibilità periferica al Dht, se dentro di te non c'è il gene dominante della calvizie non soffrirai mai e poi mai di assottigliamento o caduta androgenetica di alcun tipo (anche praticando il più disastrato degli stili di vita). Il discorso su donne, alcolizzati e drogati non può reggere. C'è di mezzo anche la recettività dell'intero organismo all'azione stessa dell'insulina ma questo è un discorso più ampio che abbraccia i problemi relativi al peso in eccesso (maggiore sensibilità = maggiore tendenza all'accumulo di adipe). Per questo semplice motivo esistono soggetti che ingrassano facilmente e altri che invece non hanno particolari oscillazioni di massa grassa.

I picchi glicemici influiscono eccome sui capelli, è dura crederci nonostante ci siano studi a comprovarlo, bisognerebbe solo sperimentare sulla propria pelle e rendersi conto di quanto un piatto di pasta di 200 grammi faccia male ai nostri bulbi piliferi. E' scienza vera e propria, non assurda supposizione.

Qui non si tratta di alimentazione riguardante carenze di vitamine e sali minerali ma qualcosa di molto molto più grosso, c'è in ballo il Dht e la possibilità concreta di diminuirne (anche di molto) l'azione malevola.

Mi ripeto, alti livelli di insulina abbassano significamente (oltre al glucagone) l'ormone SHBG. Senza di esso il Testosterone è LIBERO, libero di convertirsi in Dht e libero di essere usato dall'organismo per i suoi scopi più importanti (si tratta comunque di eccessi di T, non è che con diete a basso indice glicemico si diventa femminucce). Bingo!

Spero che il concetto sia finalmente chiaro. Fatelo vostro, documentatevi, sperimentate e avrete una delle più potenti armi contro l'AGA.

Nessuno dice che con una tale dieta si possa arrestare del tutto l'incedere dell'alopecia, i geni hanno sempre la meglio, ma sicuramente in qualche caso questa subirà un pesante rallentamento (come nel mio). Di certo invece c'è che vedrete sparire tutto il sebo in eccesso, pruriti, dermatiti e ogni sorta di manifestazione di un organismo sfasato dalle botte di insulina. Solo chi ne soffre può dire quanto bene non facciano. Scusate se è poco.

In un vecchio post qualcuno si chiedeva perchè i vagabondi in buona parte non avessero grossi problemi di capelli. Semplice, quando hai poco o nulla di mangiare la calma insulinica è paragonabile al mare piatto di una limpida alba estiva. E le chiome, almeno quelle, ringraziano.

Vogliamo parlare degli asiatici delle grandi metropoli? Da quando le nostre pessime diete hanno messo radici anche lì è sempre più un fiorire di persone con problemi di capelli. Giravo per Tokyo 12 anni fa per la prima volta, quest'estate l'ultima; il cambiamento è lampante. Crescono le pance e crescono anche le piazze

Chi proverà vedrà

Buona giornata a voi tutti





Torna all'inizio della Pagina

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 14:44:30 Invia a johnmalko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Concordo pienamente con Khiz e aborro i soliti discorsi superficiali di Pierre e compagnia.
Purtroppo non è facile mantenere queste abitudini alimentari perchè poi ci si mettono amici e parenti a martellare ROBERTO MARONI.

Potresti postare la tua dieta settimanale? Cosa mangi, le quantità, gli orari, etc.

P.S. Un altro punto secondo me importante è la scarsissima tendenza di diversi individui (solitamente i magri) a mettere adipe alle estremità. Magari mettono un pò di pancia ma ai polsi e al viso arriva ben poco grasso. Questo chiaramente si ripercuote sullo scalpo e si è scoperto come il tessuto adiposo sia fondamentale per i bulbi.
Ora mi pare sia coinvolto anche l'ormone cortisolo in questo ambito specifico... Servirebbe una strategia per contrastare questo fenomeno. Qualche idea?
Torna all'inizio della Pagina

bb
Membro Attivo



405 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 15:00:00 Invia a bb un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma vale anche per pane e pasta integrali? sotto allenamento, 4-500 g di carboidrati al giorno per me sono normali.
anch'io ho eliminato i latticini, in favore della soia.
va da sè che una dieta sana è indicata a 360°, ma qualche strappo ogni tanto non può che far bene.
Torna all'inizio della Pagina

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 15:29:29 Invia a johnmalko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La pasta integrale contenendo più fibre alza meno l'insulina rispetto a quella di grano duro quindi se proprio la dovete consumare meglio quella integrale.
Il grano saraceno è molto meglio per l'insulina perchè è un alimento a basso indice glicemico, esistono anche paste di grano saraceno (contrariamente al nome, non è un grano ma una specie di fiore dal quale si ottiene una farina). Il sapore è del tutto analogo a quello della pasta integrale, purtroppo costa di più.

Da
http://www.studioaversano.com/_un_alimento_pregiato.html

"L’uso costante del grano saraceno, secondo uno studio condotto in Canada, sarebbe in grado di abbassare del 19% la glicemia, grazie ad un principio attivo presente in quest’alimento chiamato chiroinositolo che sembrerebbe avere proprietà curative e benefiche nella cura del diabete mellito"
Torna all'inizio della Pagina

Pierre83
Mentor

pierre83


Regione: Puglia
Città: Molfetta


2471 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 17:08:22 Invia a Pierre83 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
khizanishvili e johnmalko voi mi definite superficiale e aborrite i miei discorsi, però c'è qualcuno in questo forum che è un medico, specialista in dermatologia per capelli con anni di esperienza rispetto a voi che siete presuntuosi comuni mortali.

Dott. Gigli:
"Purtropo ilparagone non regge l'assetto ormonale dele donna e la ciclicita' ormonale della donna non esiste nell'uomo., inoltre abbassare illivello ematico di tesosterone nell'uomo produce effetti colaterali ben noti .La finasteride fa adirittura salire il livello ematico di tesosterone sia puree entro i limiti fisiologici. Niente vieta comunque che inj un diabetico o comunque una persona con ridota tollderanza ai glucidi, l'iperinsulinemia possa accellerare una calvizie ma si tratta di casi isolati , in quanto la calvizie colpisce eta' in cui il diabeeteetc e' poco comunne
salut"

E con questo siete spenti definitivamente, anche se potete postare studi attendibili che dimostrino le vostre assurde teorie (li aspetto ansiosamente).
ho più freddo adesso di quando tanti anni fa la neve bianca mi gelò la giacca a vento
Torna all'inizio della Pagina

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 19:34:19 Invia a johnmalko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Comuni mortali ma per favore perchè Gigli chi sarebbe un Dio? E' solo un medico (neanche ricercatore) e come tale può anche sbagliare, ce ne sono fin troppi di medici che ripetono la loro formazione con scarsa apertura mentale verso approcci multifattoriali. Non spegne proprio nulla con due frasette sgrammaticate da primo anno di medicina, ripetendo sul forum sempre le stesse brevità (e prendendosi in cambio una caterva di clienti) invece di partecipare a discussioni lunghe e articolate (evidentemente non ha gli argomenti).
Comunque non voglio alimentare sterile polemica quindi siete pregati di restare on-topic con commenti costruttivi.
Torna all'inizio della Pagina

mattafix
Moderatore

dike


Regione: Toscana
Città: Livorno


3382 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 21:25:28 Invia a mattafix un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Primo i pazienti se li merita vista l incompetenza dilagante sulla materia in tanti dermatologi

Secondo,Yepes..ti sembra di essere a casa tua ad usare quei termini? Evita, ma visto che è 15 volte che ti lo dico, pare tu sia un diversamente intelligente

Terzo e per stare on topic, io è quasi 30 anni che mangio biologico e ho sempre avuto le analisi perfette, glicemia
compresa, eppure mi sono dovuto piegare alla finasteride, sicché frasi sgrammaticate o meno mi pare ci sia del vero, se poi jhonmalko ne sai di più prego...
Mia cura:
-finasteride mylan/5 lun merc ven

NON SONO UN MEDICO, NON SONO CONSULENTE DI ALCUN CHIRURGO. I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI E NON RISPONDONO A REALTA'
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 22:29:00 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
cosa vuol dire 'mangiare biologico' ?????
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 22:33:16 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
johnmalko ha scritto:

Comuni mortali ma per favore perchè Gigli chi sarebbe un Dio? E' solo un medico (neanche ricercatore) e come tale può anche sbagliare, ce ne sono fin troppi di medici che ripetono la loro formazione con scarsa apertura mentale verso approcci multifattoriali. Non spegne proprio nulla con due frasette sgrammaticate da primo anno di medicina, ripetendo sul forum sempre le stesse brevità (e prendendosi in cambio una caterva di clienti) invece di partecipare a discussioni lunghe e articolate (evidentemente non ha gli argomenti).
Comunque non voglio alimentare sterile polemica quindi siete pregati di restare on-topic con commenti costruttivi.
ma gli stai anche a rispondere? Pierre è il nulla assoluto.
Torna all'inizio della Pagina

sèlavy
Membro Attivo


Regione: Lazio
Città: roma


494 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 23:30:30 Invia a sèlavy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ragazzi cari, ho seguito e inseguito percorsi simili diversi anni fa... dopo tanti esperimenti DIRETTI, posso tranquillamente dire che l'alopecia androgenetica e la sebo-psoriasi che mi porto dietro da una decina d'anni o poco meno, sono ben poco condizionate da alimentazione, insulina ecc.
Torna all'inizio della Pagina

sèlavy
Membro Attivo


Regione: Lazio
Città: roma


494 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 23:34:02 Invia a sèlavy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
certo tenere sotto controllo la produzione di insulina e limitare gli zuccheri non può che far bene...
Torna all'inizio della Pagina

sèlavy
Membro Attivo


Regione: Lazio
Città: roma


494 Messaggi

Inserito il - 04 gennaio 2013 : 23:40:28 Invia a sèlavy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Khizanishvili ha scritto:

Pierre83 ha scritto:

yepes ha scritto:

Don Vito78 ha scritto:

L'AGA si contrasta con i farmaci, lo stile di vita e l'alimentazione possono migliorare lievemente la chioma ma di fronte ad un AGA aggressiva o ti armi con finasteride e minoxidil o vedrai perderli. Prob la tua AGA si è fermata a quello stadio perchè così era previsto nel tuo codice genetico, niente di più. E comunque senza minoxidil anche solo al 2%, fosse solo per lo stile di vita corretto, vedresti subito i peggioramenti.

ma evita di scrivere stronzate per la miseria


perchè sarebbero stronzate? don vito in questo caso ha scritto assolute verità. ci sono donne che non seguono un alimentazione perfetta ma hanno ottime chiome, questo semplice esempio dimostra come la glicemia e i picchi insulinici possono influire poco o nulla sulla chioma, e al massimo sulla qualità e non di certo sulla quantità. la calvizie deriva da altri fattori che noi tutti sappiamo ossia dht e le ultime scoperte prostaglandine. se non ci si cura e si è predisposti geneticamente essa farà il suo inevitabile corso.
e tra l'altro smettila di fare il bullettino sapientone dei poveri che sei alquanto ridicolo e irritante.


Come al solito conta esclusivamente la sensibilità periferica al Dht, se dentro di te non c'è il gene dominante della calvizie non soffrirai mai e poi mai di assottigliamento o caduta androgenetica di alcun tipo (anche praticando il più disastrato degli stili di vita). Il discorso su donne, alcolizzati e drogati non può reggere. C'è di mezzo anche la recettività dell'intero organismo all'azione stessa dell'insulina ma questo è un discorso più ampio che abbraccia i problemi relativi al peso in eccesso (maggiore sensibilità = maggiore tendenza all'accumulo di adipe). Per questo semplice motivo esistono soggetti che ingrassano facilmente e altri che invece non hanno particolari oscillazioni di massa grassa.

I picchi glicemici influiscono eccome sui capelli, è dura crederci nonostante ci siano studi a comprovarlo, bisognerebbe solo sperimentare sulla propria pelle e rendersi conto di quanto un piatto di pasta di 200 grammi faccia male ai nostri bulbi piliferi. E' scienza vera e propria, non assurda supposizione.

Qui non si tratta di alimentazione riguardante carenze di vitamine e sali minerali ma qualcosa di molto molto più grosso, c'è in ballo il Dht e la possibilità concreta di diminuirne (anche di molto) l'azione malevola.

Mi ripeto, alti livelli di insulina abbassano significamente (oltre al glucagone) l'ormone SHBG. Senza di esso il Testosterone è LIBERO, libero di convertirsi in Dht e libero di essere usato dall'organismo per i suoi scopi più importanti (si tratta comunque di eccessi di T, non è che con diete a basso indice glicemico si diventa femminucce). Bingo!

Spero che il concetto sia finalmente chiaro. Fatelo vostro, documentatevi, sperimentate e avrete una delle più potenti armi contro l'AGA.

Nessuno dice che con una tale dieta si possa arrestare del tutto l'incedere dell'alopecia, i geni hanno sempre la meglio, ma sicuramente in qualche caso questa subirà un pesante rallentamento (come nel mio). Di certo invece c'è che vedrete sparire tutto il sebo in eccesso, pruriti, dermatiti e ogni sorta di manifestazione di un organismo sfasato dalle botte di insulina. Solo chi ne soffre può dire quanto bene non facciano. Scusate se è poco.

In un vecchio post qualcuno si chiedeva perchè i vagabondi in buona parte non avessero grossi problemi di capelli. Semplice, quando hai poco o nulla di mangiare la calma insulinica è paragonabile al mare piatto di una limpida alba estiva. E le chiome, almeno quelle, ringraziano.

Vogliamo parlare degli asiatici delle grandi metropoli? Da quando le nostre pessime diete hanno messo radici anche lì è sempre più un fiorire di persone con problemi di capelli. Giravo per Tokyo 12 anni fa per la prima volta, quest'estate l'ultima; il cambiamento è lampante. Crescono le pance e crescono anche le piazze

Chi proverà vedrà

Buona giornata a voi tutti








Non è corretto dire "di certo c'è che"... puoi parlare della tua esperienza, al limite; non c'è alcuna evidenza scientifica in queste parole... non vorrei che qualcuno fosse vittima di tali mistiche illusioni. Intendiamoci, capisco benissimo quanto dici e perché lo dici... però attenzione... qualcuno che ha realmente forme fastidiose e invalidanti di psoriasi o sebopsoriasi (io ne so qualcosa) potrebbe sentirsi un po' preso per i fondelli
Torna all'inizio della Pagina

Pierre83
Mentor

pierre83


Regione: Puglia
Città: Molfetta


2471 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 05:24:34 Invia a Pierre83 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
mattafix ha scritto:

Primo i pazienti se li merita vista l incompetenza dilagante sulla materia in tanti dermatologi

Secondo,Yepes..ti sembra di essere a casa tua ad usare quei termini? Evita, ma visto che è 15 volte che ti lo dico, pare tu sia un diversamente intelligente

Terzo e per stare on topic, io è quasi 30 anni che mangio biologico e ho sempre avuto le analisi perfette, glicemia
compresa, eppure mi sono dovuto piegare alla finasteride, sicché frasi sgrammaticate o meno mi pare ci sia del vero, se poi jhonmalko ne sai di più prego...


concordo al 100%, qui non si tratta di idolatria verso il dottore, ma si tratta semplicemente della parola di un esperto e di supposizioni lette qua e la su internet, ma che lo dico a fare, io sono superficiale, loro sono profondi ed intellettuali.
ho più freddo adesso di quando tanti anni fa la neve bianca mi gelò la giacca a vento
Torna all'inizio della Pagina

Pierre83
Mentor

pierre83


Regione: Puglia
Città: Molfetta


2471 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 05:36:41 Invia a Pierre83 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
yepes ha scritto:

johnmalko ha scritto:

Comuni mortali ma per favore perchè Gigli chi sarebbe un Dio? E' solo un medico (neanche ricercatore) e come tale può anche sbagliare, ce ne sono fin troppi di medici che ripetono la loro formazione con scarsa apertura mentale verso approcci multifattoriali. Non spegne proprio nulla con due frasette sgrammaticate da primo anno di medicina, ripetendo sul forum sempre le stesse brevità (e prendendosi in cambio una caterva di clienti) invece di partecipare a discussioni lunghe e articolate (evidentemente non ha gli argomenti).
Comunque non voglio alimentare sterile polemica quindi siete pregati di restare on-topic con commenti costruttivi.
ma gli stai anche a rispondere? Pierre è il nulla assoluto.


Inserito il - 03 gennaio 2013 : 16:20:16
Roger Rabbit ha scritto:
Secondo me dalle foto non si può dire che sei migliorato.
In primis per una diversa angolazione.
yepes: ma che stai dicendo...

Inserito il - 29 dicembre 2012 : 01:39:06
yepes: ma quanti sondaggi hai aperto?

da esperto qual'è:
Inserito il - 20 dicembre 2012 : 01:01:16
yepes: inserire anche finasteride
saluti (alla dottor gigli)

Inserito il - 21 dicembre 2012 : 16:27:28
yepes: allora...

Inserito il - 22 dicembre 2012 : 16:26:38
yepes: confermo che quest'anno gli effluvi hanno durato fino a tutto dicembre. effettuare la pausa quando più risulta comodo a seconda delle esigenze e compatibilmente con periodi di scarico di altri farmaci.
saluti (il nuovo gigli)

Inserito il - 26 dicembre 2012 : 14:51:22
yepes: prevenire è meglio che curare.
saluti (in relazione all'aga, pervenire l'aga)

Inserito il - 16 dicembre 2012 : 18:29:39
yepes: dipende.

ahahah io sono il nulla assoluto, tu sei il nulla cosmico, un soggetto buono solo a provocare, prendere per il culo il dottore e fare anche il dottorino tra l'altro. mi sa che sei candidato al "bannaggio"
ho più freddo adesso di quando tanti anni fa la neve bianca mi gelò la giacca a vento
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 12:47:39 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
che la resistenza all'insulina, un ormone trofico sui capelli, fosse correlata con l'alopecia (in cui l'insulina non riuscirebbe ad attivare i recettori tirosin-chinasici e attivare i glut4 e la via delle mapk chinasi fino all'attivazione dei fattori di trascrizione del ciclo come c-myc/fos/jun) è riportato in letteratura da diversi anni.
Nulla di nuovo sotto il sole. Fui dunque io un pioniere a consigliare fin dal 2008 una dieta da diabetici?
http://www.direct-ms.org/pdf/EvolutionPaleolithic/Hyperinsulinemia.pdf
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

sèlavy
Membro Attivo


Regione: Lazio
Città: roma


494 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 14:48:04 Invia a sèlavy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JulienSorel ha scritto:

che la resistenza all'insulina, un ormone trofico sui capelli, fosse correlata con l'alopecia (in cui l'insulina non riuscirebbe ad attivare i recettori tirosin-chinasici e attivare i glut4 e la via delle mapk chinasi fino all'attivazione dei fattori di trascrizione del ciclo come c-myc/fos/jun) è riportato in letteratura da diversi anni.
Nulla di nuovo sotto il sole. Fui dunque io un pioniere a consigliare fin dal 2008 una dieta da diabetici?
http://www.direct-ms.org/pdf/EvolutionPaleolithic/Hyperinsulinemia.pdf


Nessuno studio invece lo dimostra fino in fondo. Io ho condiviso certe ipotesi in passato,e me ne sono occupato... fra l'altro bisognerebbe capire quali sarebbero i valori effettivi di riferimento e i rapporti, le incidenze di questo fattore, altrimenti tutto rimane generico. Di fatto ho sperimentato su di me per anni, senza effetto... per non dire che il mondo è pieno di diabetici con alopecia androgenetica, dermatite seborroica o psoriasi del cuoio capelluto. Allora, prima di sentenziare "è certo che risolverete i problemi di dermatite ecc., cuio capelluto perfetto", occorre un po' di senso di responsabilità e molta attenzione

Torna all'inizio della Pagina

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 14:56:52 Invia a johnmalko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sèlavy come detto più volte la genetica è diversa in ognuno, ora si stanno sperimentando farmaci personalizzati grazie al sequenziamento del DNA degli individui (farmaci che funzionano in alcuni soggetti e non in altri). Per cui vuol dire poco che su di te non ha funzionato.
Concordo ci vuole cautela anche nell'altro senso, non è detto che sia risolutivo ma provare non nuoce visto che comunque è una cosa che giova alla salute in generale. E probabilmente il nocciolo è che la gente non riesce a perseverare e, non trovando risultati immediati, la abbandona mentre invece bisognerebbe perseverare.

Tu Julien la segui pedissequamente quella dieta?
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 15:24:35 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>Nessuno studio invece lo dimostra fino in fondo.

Attenzione, correlazione non significa affatto relazione causale: la correlazione è data dagli studi controllo ma non indica certe relazioni causali, molto più evidente invece negli studi di coorte. La resistenza all'insulina è una co-morbilità con altre malattie fra cui l'alopecia androgenetica senza per questo esserne la causa. Diciamo che secondo un punto di vista ragionevolmente sostenibile potrebbe accelerare il fenotipo calvo, o potrebbe peggiorarlo.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19094069
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Pierre83
Mentor

pierre83


Regione: Puglia
Città: Molfetta


2471 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 16:18:42 Invia a Pierre83 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JulienSorel ha scritto:

>>Nessuno studio invece lo dimostra fino in fondo.

Attenzione, correlazione non significa affatto relazione causale: la correlazione è data dagli studi controllo ma non indica certe relazioni causali, molto più evidente invece negli studi di coorte. La resistenza all'insulina è una co-morbilità con altre malattie fra cui l'alopecia androgenetica senza per questo esserne la causa. Diciamo che secondo un punto di vista ragionevolmente sostenibile potrebbe accelerare il fenotipo calvo, o potrebbe peggiorarlo.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19094069



concordo, con questa frase hai detto tutto, hai espresso il pensiero che ho scritto col mio primo post in questo 3d. però qualcuno ha voluto far intepretare come verità assolute ciò che non sono.
ho più freddo adesso di quando tanti anni fa la neve bianca mi gelò la giacca a vento
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

falco



1285 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 17:15:51 Invia a n/a un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Pierre83 ha scritto:



concordo al 100%, qui non si tratta di idolatria verso il dottore,


No non si tratta di idolatria. Pierre, tu sei il più gran leccaculo superficiale che abbia mai avuto l'occasione di leggere su questo forum. Non hai nemmeno la pazienza di leggere i post fino in fondo e te ne esci con frasi tipo " la glicemia e i picchi insulinici possono influire poco o nulla sulla chioma".
Innanzitutto diciamo pure, per dovere di verità, che il post di Kizanisheccetera (ma non ce li avete dei nomi cristiani) parlava di persone che HANNO UNA VITA SEDENTARIA. Quindi lo capirebbe anche un bambinco dell'asilo con 40 di febbre che non avendo un'attività sportiva la pastaasciutta (con magari il solito bel condimento abbondante) diventa una pistola alla tempia.

Chiuso l'argomento del carrierista Pierre (che un giorno ci dirà quanto gli ha fruttato il suo disgustoso atteggiamento), vorrei fare i complimenti all'autore del post (scusa se non scrivo il tuo nick ma mi s'ingrippano le dita ). E' un articolo degno di dieci pagine in realtà e prima di continuare vorrei dire che hanno ragione sia Don Vito che l'autore del post. Davanti ad un'aga aggressiva l'alimentazione può fare da supporto ma da sola non basterà a fermare l'assottigliamento dei capelli, c'è poco da fare. Io posso solo ringraziare il minox per tutto l'aiuto che mi ha dato. L'alimentazione è comunque favolosa nell'apportare benefici indubbi. L'ho riscontrato in anni di vegetarianesimo. Innanzitutto iniziamo col dire che la pasta normale è dannosa e quando si vuole fare uno strappo goloso perlomeno si mangi la pasta integrale che tra l'altro non solo non alza pesantemente l'indice glicemico come la sua collega, bensì contiene un sacco di buoni oligoelementi.
Ma SE SIETE SEDENTARI, lasciate perdere tutto e datevi alla verdura alla frutta ed ai cereali integrali ed ai legumi. Quella è la miglior garanzia di vedere ricrescere la chioma, se unita alle cure tipo minox. Il latte di mucca lasciamolo perdere che è fatto per i vitelli. Bevete latte di soja invece, che stimola la produzione dell'EQUOL sostanza in grado di contrastare MOLTO efficacemente la calvizie.

Sulla potenza di determinati alimenti nella lotta alla calvizie ci sarebbe da scrivere un libro, ma preferisco fermarmi qui. Comunque ricordatevi che la ricrescita dopo un defluvio passa soprattutto attraverso un sano equilibrio alimentare, oltre che alla cure topiche del caso.

La mia posizione riguardo al Dr. Gigli è la seguente. Lo stimo come studioso e per la sua presenza nel SITRI, un po' meno come persona
(non è arrogante come Pierre ma comunque...) e credo che lo si possa comparare in un certo senso all'omeopatia di cui discutevamo altrove...Si è fossilizzato anche lui sui suoi studi ed almeno apparentemente non produce nulla di nuovo (o perlomeno nulla che i più veterani fra i forumisti non sappiano già). Non parla mai di alimentazione, non prende in considerazione nulla che non sia farina del suo sacco, evita i confronti ed elargisce risposte a mo' di "suppostine" dove l'utente coinvolto è quasi obbligato a farsi fare una traduzione simultanea tanto le ripostine sono sgrammatiche e sconnesse. Detto ciò consiglio comunque a tutti di fare un salto sul sito del SITRI per farsi una cultura tricologica, perché quella è indispensabile.

Complimenti ancora per il bellissimo post di Kiza
Un nano è una carogna di sicuro, perché ha il cuore troppo vicino al buco del culo - F.De André
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 19:46:53 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Pierre83 ha scritto:


ahahah io sono il nulla assoluto, tu sei il nulla cosmico, un soggetto buono solo a provocare, prendere per il culo il dottore e fare anche il dottorino tra l'altro. mi sa che sei candidato al "bannaggio"
cioè hai evidenziato quell' 'hanno' in rosso non accorgendoti che l'ho scritto per perendere per il culo chi prima di me aveva fatto lo stesso errore. sei alla frutta.

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo
27316 Messaggi
Inserito il - 22 dicembre 2012 : 12:32:15
Be quest anno li effluvi hanno durato ino a dicembre......
Saluti

http://www.ieson.net/topic.asp?TOPIC_ID=57282

pierre sei la tristezza fatta essere umano.
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 19:51:01 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Pierre83 ha scritto:
hai espresso il pensiero
tu pensi pure? suvvia non scherziamo
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

falco



1285 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 20:32:18 Invia a n/a un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Riallacciandomi al mio precedente intervento, vorrei chiedervi:

avete mai praticato il digiuno quale via alla purificazione? Sembra paradossale, ma in realtà si riallaccia perfettamente al discorso alimentazione o all'astensione da essa. Per chi l'ha sperimentata, quali benefici ne ha tratto a livello capelli e naturalmente in termini di condizioni psico-fisiche in generale?

Un nano è una carogna di sicuro, perché ha il cuore troppo vicino al buco del culo - F.De André
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 20:39:26 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ho praticato il digiuno intermittente. Nessun effetto sui capelli. Semmai le perdite di peso brusche inducono un aumento di caduta.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

yepes
Membro Senior



585 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 20:51:42 Invia a yepes un Messaggio Privato Rispondi Quotando
il digiuno è necessario solo quando c'è un'intossicazione in corso.
Torna all'inizio della Pagina

Azyz
Membro Attivo

siddharta



177 Messaggi

Inserito il - 05 gennaio 2013 : 21:33:08 Invia a Azyz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
yepes ha scritto:

il digiuno è necessario solo quando c'è un'intossicazione in corso.


http://galeri3.uludagsozluk.com/138/facepalm_227785.jpg
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata