IESON - la community anticalvizie - Pasta con isoflavoni di soia e studi
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Ho scoperto questa pasta (ancora non l'ho acquistata), dicono che tramite il loro processo di pastificazione rendono gli isoflavoni di soia attivi.
La pagina degli studi: http://www.aliveris.com/informazioni-nutrizionali-e-scientifiche/studi-clinici-isoflavoni/

Esame cromatografico:
http://www.aliveris.com/wp-content/uploads/2012/08/isoflavoni2.jpg

Che ne pensate?

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 14:33:47 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
a che pro?
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 14:37:14 Invia a johnmalko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh come un sostituto a basso indice glicemico della pasta visto che non riesco a trovare quella al 100per100 di grano saraceno.
Poi anche per i capelli gli isoflavoni di soia fanno bene no?

Che ne pensi julien? riguardo a quel grafico che parrebbe mostrare le forme degli isoflavoni biologicamente attive in quella pasta piuttosto che magari in integratori generici?
Dovresti dirmelo tu a che pro ma evidentemente pensi che sia tutto marketing?
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 16:57:25 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io? io vado di yogurt di soia, ma solo per evitare i latticini come base quotidiana della colazione, vale a dire, se ogni tanto mangio un latticini va bene, ma non ogni giorno, preferisco la soia (per inciso questa contiene già gli isoflavoni in forma attiva). Quanto agli effetti sull'aga non ci sono studi che ne dimostrino un reale impatto. Vi sono solo suggestioni aneddotiche. potrebbero avero un effetto ma non c'é nulla di certo.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

pccion
Mentor



1238 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 17:06:29 Invia a pccion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si e cmq per non impennare la glicemia basta assumere carboidrati (senza esagerare) a basso indice glicemico come la pasta integrale(o di kamut) ed il pane di segale, che sembra abbassare pure il colesterolo ldl.

mai cmq assumere pasta in bianco. meglio abbinarla a fibre (verdure), o olio evo,perchè fibre e grassi rallentano l'assimilazione degli zuccheri
Torna all'inizio della Pagina

johnmalko
Membro Attivo



255 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 17:56:27 Invia a johnmalko un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Vero peccato che queste paste per celiaci le vendano a costi notevoli.
Torna all'inizio della Pagina

romero
Membro Senior



892 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 19:49:16 Invia a romero un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mangio quasi sempre Fiberpasta che ha un IG di 23. La vendono nei supermercati, ad esempio Iper, e non costa un'esagerazione (poco più di 3 euro per 500 grammi).
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2013 : 22:15:06 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La secrezione dell'insulina non dipende tanto dall'indice glicemico quanto dal carico glicemico. Le carote e la birra ad esempio hanno un alto IG = 105 (in pratica glucosio o maltosio che è un disaccaride idrolizzato dalla maltasi enterica in 2 molecole di glucosio), ma contengono pochissimi zuccheri in proporzione quindi il surplus di secrezione insulinica che ne risulta è in pratica trascurabile in soggetti normali (a meno di consumi pantagruelici ). In pratica, ciò che realmente fa la differenza è la quantità assoluta di carboidrati. Ciò dipende in ultima analisi dalla capacità di usare i grassi, il che dipende anche da caratteristiche genetiche e costituzionali come la quantità di grasso bruno.
Il grasso bruno (salutare) a differenza di quello viscerale (nocivo) è in grado di sfruttare la fosforlazione ossidativa per produrre calore (attraverso la dissipazione del gradiente protonico operata dalla proteine mitocondriali disaccoppianti) e non ATP.
Bene comunque il consumo di fibra ma sopratutto per l'effetto su altri parametri come la salute della microflora intestinale e il controllo del colesterolo.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

JoeH
Mentor

Molecola


Regione: Sardegna


1049 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 07:35:22 Invia a JoeH un Messaggio Privato Rispondi Quotando
sfogliando le varie tabelle non ho mai capito qual'è il miglior riso dal punto di vista dell'indice glicemico.... escludendo quello integrale (l'ho provato di varie marche e fa schifo a me e alla mia famiglia) qual'è il miglior riso (basmati, parboiled, etc.) per quanto riguarda l'IG?
Use it or lose it.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 11:11:52 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
prova il riso venere. Ma ha un procedimento di cottura particolare. Occorre farlo cuocere a fuoco lento disidratando completamente 2,5 volte il suo peso in acqua. Cmq anche il riso venere arriva a circa 55 GI. La pasta normale se le cava allo stesso modo. La pasta integrale è decisamente, da quel punto vi vista, l'alimento ricco di carboidrati con migliore feedback glicemico. Anche il quinoa e il grano saraceno non scherzano.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 11:21:22 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per provarlo gli consiglio le buste a cottura rapida con il riso già prebollito. Se non piacciono gli integrali infatti è facile che anche il riso venere non piaccia, ma almeno il dubbio se lo toglie senza aspettare 45min di bollitura

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JoeH
Mentor

Molecola


Regione: Sardegna


1049 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 12:07:57 Invia a JoeH un Messaggio Privato Rispondi Quotando
riso venere... mai sentito.. ma si trova nei comuni supermarket? In famiglia ne consumiamo abbastanza non vorrei costasse troppo o fosse difficile da reperire. E riguardo al parboiled o basmati sono meglio o peggio dell'arborio?
Use it or lose it.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 12:13:29 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si trova nei normali supermercati:

http://www.risogallo.it/risogallo/product_detail.jsp?id_family=3&domain=2&lang=1&id_product=20

http://www.poloristorazione.it/ita/prodotti_scheda_prodotto.php?pid=10011340&tipid=4381&mid=7651

Costa di più, ma non c'è da svenarsi per provarlo.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

romero
Membro Senior



892 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 15:16:23 Invia a romero un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JulienSorel ha scritto:

La secrezione dell'insulina non dipende tanto dall'indice glicemico quanto dal carico glicemico.

Siamo d'accordo ma se si parla solo di pasta, un basso indice glicemico è anche garanzia di una minor quantità di carboidrati rispetto ad un' altra pasta con IG superiore. Sempre naturalmente che non si voglia rinunciare del tutto a questo alimento
Torna all'inizio della Pagina

csongrad
Mentor

topor



1468 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 15:41:24 Invia a csongrad un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La pasta ha il vantaggio (che sia integrale o meno) di cedere zuccheri "lentamente". Non abbisogna di essere integrale (perché le caratteristiche risiedono nella lavorazione). Giusto quello che dice pccion di abbinare sempre la pasta con qualcosa (ad es. i legumi abbinati ai cereali garantiscono l'intero pool di amminoacidi necessari). Cosa diversa è per il riso, l'integrale è sicuramente il migliore come indice glicemico (il venere così come il thai rosso E' integrale). Si può provare anche l'alternativa parboiled suggerita.

Non bisogna dimenticare che così come grassi, fibra e temperatura anche la presenza di proteine influenza l'indice glicemico. La simultanea presenza di proteine e carboidrati abbassa l'indice glicemico del pasto. Questo secondo me è uno dei motivi che ha spinto la tradizione secolare a convogliare il pranzo con due pasti principali (il "primo" e il "secondo"), che ovviamente risulta più saziante.
Torna all'inizio della Pagina

JoeH
Mentor

Molecola


Regione: Sardegna


1049 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2013 : 15:52:20 Invia a JoeH un Messaggio Privato Rispondi Quotando
le tabelle che trovo sono molto contrastanti: del riso basmati che mi dite? Pare meglio del parboiled....
Use it or lose it.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 00:30:25 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
il riso basmati anche non integrale ha un GI basso e fa eccezione. Non sono al corrente del motivo...
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

crack
Mentor

avodart



2044 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 10:13:32 Invia a crack un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La pasta "normale" da' una botta di zuccheri niente male, poi certo dipende anche dalla quantita'.
Fate una prova col glucometro e vedete come impenna la glicemia...
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 10:24:11 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
purtroppo non ho il glucometro. Vale citare nuovamente l'annoso articolo di Cordain, http://www.direct-ms.org/pdf/EvolutionPaleolithic/Hyperinsulinemia.pdf
e cmq dipende da quanta pasta si mangia. Se ne mangi 60-70 grammi e la cuoci al dente l'impatto si ridimensiona abbastanza.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

crack
Mentor

avodart



2044 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 10:37:11 Invia a crack un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per mangiare 60-70 grammi di pasta e rimanere affamato preferisco ripiegare su cose per "vegetariani" tipo kamut, orzo, farro, segale, riso basmati e venere.
Non che un piatto di pasta sia la morte, la quotidianita' non mi pare una sana abitudine, soprattutto con la pasta "normale" ed i canonici 100 grammi.
Poi chiaramente ci sono tanti fattori da considerare, questa e' una considereazione generale.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 11:10:23 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ovvio che poi devi andare a prendere carboidrati da altre fonti che non creino insulin-spikes. Se devi allenarti ci sono anche altre alternative come il cocco o la cioccolata, la frutta. Ma è meglio mangiare meno pasta dei canonici 100g e se proprio si deve associare un alto contenuto di fibre è meglio (quindi insalata cruda o cotta che sia, a volontà).
E inoltre - e mi sgriderai - meglio mangiare proteine povere di leucima e metionina. Avrai un fisico più skinny ma sarai anche maggiormente al riparo da certe malattie.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 11:21:21 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se sono le malattie degenerative delle vecchiaia penso che abbia tempo per fare queste rinunce, anche perché leucina e metionina sono un po' ovunque....

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 11:37:40 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non è del tutto vero che sono ovunque nelle stesse quantità e qui la quantità fa la differenza.
La cosa peggiore è assumere come fanno alcuni body builder chiare d'uovo a gogo e BCAA.
La cosa migliore è mangiare pesce al posto della carne (il pesce contiene meno leucoma) alterando preferenzialmente legumi al posto dei formaggi (- leucoma - metionina).
Non linko quell'ottimo sito nutrition-data ma ci siamo capiti...
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

falco



1285 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 13:06:22 Invia a n/a un Messaggio Privato Rispondi Quotando
John guarda un po' qui per la pasta integrale.

http://www.poggiodelfarro.com/

qui da noi la vende Migros a circa 3 euro e 50 il pacchetto da mezzo chilo. Io ne acquistavo 10 pacchi alla volta.
Un nano è una carogna di sicuro, perché ha il cuore troppo vicino al buco del culo - F.De André
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 05 febbraio 2013 : 14:12:48 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si non intendevo dire che leucina e metionina sono in identiche quantità in tutti i cibi, ma piuttosto che le malattie a cui ti riferisci possono essere quelle delle età più avanzate (anche se è meglio prevenire che curare).

Comunque i body builders vogliono "crescere" e queste sono cose che fanno crescere i tessuti e quindi anche quello muscolare(poi magari fanno crescere anche quello che non si vorrebbe crescesse, ma non so se il "rischio differenziale", rispetto ad altre diete sia così elevato, tenendo conto che i fattori all'opera al giorno d'oggi sono diversi e quelli ambientali non li puoi evitare più di tanto....).

Io peraltro resto convinto che se il "paradosso francese" non sta nel resveratrolo, allora sta proprio nel formaggio....

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

csongrad
Mentor

topor



1468 Messaggi

Inserito il - 06 febbraio 2013 : 13:13:26 Invia a csongrad un Messaggio Privato Rispondi Quotando
paradosso francese, qui vien citato: http://www.alimentazioneinequilibrio.it/2013/02/05/gli-studi-scientifici-sugli-alimenti/
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 06 febbraio 2013 : 13:46:50 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sì appunto se il formaggio facesse tanto male, i francesi non starebbero messi meglio cardiologicamente rispetto ad altri popoli, allo stesso modo si potrebbe far rilevare che hanno però più tumori, ma non è nemmeno questo il caso...quindi latte e derivati non sono quei "killers" indicati da alcuni (un po' fanatici per la verità...).

Il famoso "China Study" peraltro non riesce a spiegare la cosa più evidente a una mente che ragioni un minimo, ossia perché in Occidente, nonostante queste diete considerate pessime, si è finiti per vivere più che nei posti in cui si seguono le presunte diete "salutari" (in Cina il latte non viene bevuto..il formaggio fa ribrezzo essendo fatto col caglio, considerato per quello che è, ossia "vomito").

Ciao

MA - r l i n



NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

csongrad
Mentor

topor



1468 Messaggi

Inserito il - 06 febbraio 2013 : 17:27:45 Invia a csongrad un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si ovvio che non sia un killer, per questo motivo Berrino ad es. usa il principio di precauzione (dal momento che la letteratura scientifica in merito è confusa) consigliando un uso "moderato" del latte. Il problema naturalmente sono i cosiddetti fattori di crescita che promuovono la proliferazione cellulare. L'unica cosa certa per il momento è che il latte non fa bene per ossa e osteoporosi, però è buono ed è meglio prenderlo intero :)

se stiamo andando OT ditelo pure :)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 06 febbraio 2013 : 18:21:54 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
I fattori di crescita nei derivati del latte che assumiamo e nello stesso latte pastorizzato, a mio avviso, sono ben pochi ammesso che ci siano ancora....

Per emulare i fattori di crescita e quindi utilizzarli per la crescita dei capelli, anni fa era venuto alla ribalta il colostro (che il primo secreto della ghiandola mammaria dopo il parto, ricchissimo di fattori di crescita), ma anche il colostro commerciale (in tubetti e creme) a mio avviso non possiede più molti di questi fattori (altrimenti non credo lo venderebbero così facilmente e comunque, li contenesse davvero, penso che li elencherebbero con precisione, mentre al più si trovano accenni che però hanno tutta l'aria di riferirsi al colostro fresco...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

crack
Mentor

avodart



2044 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 12:34:36 Invia a crack un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E' anche controverso che questi fattori di crescita rimangano intatti dopo la digestione...
Nel campo dieta non penso che i latticini siano nocivi e trovo preferibili le proteine nobili.
Abbiamo visioni diverse Julien. Si tratta piu' che altro di scelte e, checche' se ne dica da ambo i lati, vi sono poche certezze granitiche su come si possa vivere piu' a lungo e con meno malattie.
Spesso i tumori derivano da cause moleteplici.
Torna all'inizio della Pagina

csongrad
Mentor

topor



1468 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 13:06:52 Invia a csongrad un Messaggio Privato Rispondi Quotando
discorso talmente ampio che vado a mangiare pasta e ceci :)
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

falco



1285 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 13:11:41 Invia a n/a un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin, i cinesi sono gli ultimi esseri da tenere in considerazione riguardo a certi argomenti perché se da una parte pensano che il formaggio sia vomito, dall'altra vanno a cibarsi di cani, gatti, serpenti, locuste certi ragni ed di ogni abominevole creatura che l'Eterno abbia messo in questo mondo :).

Mi piacciono i cinesi, sono simpatici, avevo anche ai tempi una ragazza cinese dalle parti di Como. Ma quanto ad alimentazione...
Un nano è una carogna di sicuro, perché ha il cuore troppo vicino al buco del culo - F.De André
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 14:20:57 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sì, non volevo dilungarmi su queste cose che peraltro sono note. Comunque il China Project (che nel libro "ideologico" di Campbell è diventato "China Study") è un'analisi seria che non fa certo l'elogio scriteriato dell'alimentazione cinese, ma solo si avvale del vasto paese asiatico per vedere l'impatto di diversi stili di vita e tipi di alimentazione su una vastissima popolazione.

http://it.wikipedia.org/wiki/Progetto_Cina

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ilkraken
Mentor

The Kraken



1481 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 14:37:56 Invia a ilkraken un Messaggio Privato Rispondi Quotando


Illuminante!!! Grazie MArlin
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

falco



1285 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 14:44:48 Invia a n/a un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si confermo. Interessante excursus che mi ricorda tanto i vari dibatti sull'alimentazione degli orientali e sulle opere di Oshawa
Un nano è una carogna di sicuro, perché ha il cuore troppo vicino al buco del culo - F.De André
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 07 febbraio 2013 : 15:13:55 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non prendetelo per oro colato, soprattutto quando fa l'elogio della dieta tradizionale cinese povera di derivati animali, infatti non è che i cinesi prima vivessero più a lungo con questa dieta che con quella di tipo occidentale, è vero esattamente il contrario....

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

csongrad
Mentor

topor



1468 Messaggi

Inserito il - 08 febbraio 2013 : 08:12:13 Invia a csongrad un Messaggio Privato Rispondi Quotando
date un'occhiata alla dieta di Okinawa (isola giapponese dove si vive generalmente oltre i 100 anni di età) oppure gli healtiest californiani. Sono stati fatti diverse indagini e studi (ma ancora devo spulciarli).
Torna all'inizio della Pagina

JoeH
Mentor

Molecola


Regione: Sardegna


1049 Messaggi

Inserito il - 08 febbraio 2013 : 08:18:31 Invia a JoeH un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Anche qui in Sardegna, in alcuni paesini dell'interno, ci sono molti centenari.. quando li intervistano sembra che il segreto sia il ... pecorino e il vino rosso...
Use it or lose it.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 08 febbraio 2013 : 09:18:16 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli studi su Okinawa, su questo forum li abbiamo spulciati anni fa. Comunque a parte certi cibi particolari dell'isola, va detto che la dieta è meno probante che altrove, perché sull'isola c'è sia una popolazione che può condividere molti geni della "longevità" che degli stili di vita molto favorevoli alla sopravvivenza prolungata con ritmi meno intensi e un ambiente "ideale" sia in senso sociale che ecologico.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JoeH
Mentor

Molecola


Regione: Sardegna


1049 Messaggi

Inserito il - 08 febbraio 2013 : 09:42:50 Invia a JoeH un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si però la genetica "favorevole" è da considerare un risultato di un percorso evolutivo...
Use it or lose it.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 08 febbraio 2013 : 10:23:20 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Prima ancora che questo, in un'isola sarebbe da considerare un risultato delle dinamiche genetiche, come l'effetto fondatore (foundere effect) e deriva genetica (genetic drift):

http://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_del_fondatore

http://it.wikipedia.org/wiki/Deriva_genetica

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata