IESON - la community anticalvizie - Escitalopram funziona come finasteride
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

iosef
Membro Junior


Regione: Abruzzo


72 Messaggi

Volevo partecipare al forum la mia esperienza, sicuramente degna di nota, sperando che anche qualche altro utente possa testimoniarla.

Sto usando da circa un mese un farmaco antidepressivo, l’ “Escitalopram”, ed ho riscontrato: 1) blocco della caduta dei capelli; 2) inspessimento e allungamento di quelli esistenti (con effetto coprente sulle aree diradate); 3) principio di ricrescita evidenziato dalla presenza di nuovi velli sempre più visibili e vitali, oltreché dalla ritrovata stabilità della pettinatura.

A scanso di eventuali obiezioni, posso dire che, monitorando di ora in ora lo stato dei miei capelli, so riconoscere con certezza quando esso sta cambiando in meglio (e soprattutto in che misura), e pertanto posso affermare - con estrema sicurezza- che il chiaro effetto benefico non è una semplice sensazione. Tant’è che la semplice visione allo specchio (e la sensazione al tatto) dei capelli, mi ha riportanto con la memoria ai tempi in cui usavo la finasteride.

All’inizio del trattamento antidepressivo ero al mio “minimo storico” tricologico, pur assumendo da tempo immemore (sia pur con discontinuità) alcuni i antiandrogeni naturali e, fino a novembre dell’anno scorso, anche il minoxidil. Da quando ho iniziato il trattamento con escitalopram però, per cautela e su consiglio del medico, ho sospeso qualsiasi trattamento anticalvizie.

Ulteriormente a scanso di altre, diverse obiezioni, sottolineo che la spiegazione di tale inopinato (ed insperato) effetto anti calvizie dell’ “Escitalopram” non è legato alla cura della depressione ( e dunque all’effetto anti stress del farmaco ) ma ad un potente effetto collaterale dello stesso: cioè, l’abbassamento del testosterone nel sangue (di cui ho avuto conferma teorica non solo attraverso fonti qualificate che la certificano, ma anche ... pratica. D’altra parte un side indicato nel foglietto illustrativo è proprio la riduzione del desiderio sessuale!!!)

In conclusione, se da un lato questa mia esperienza non è che asseverativa del noto nesso causale tra calvizie ed predisposizione genetica all’azione degli ormoni androgeni, dall’altro è comunque interessante di per sé, in quanto rivelatrice di un rimedio anticalvizie ad oggi senz’altro sconosciuto.

gibson
Membro Attivo

gibson


Regione: Campania


422 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 05:09:52 Invia a gibson un Messaggio Privato Rispondi Quotando
fidati sono 15 anni che prendo seropram e sto sempre tale e quale probabilmente a te si sarà trattato di un effluvio o di altro ma non credo che blocchi il dht.In bocca al lupo
Torna all'inizio della Pagina

gibson
Membro Attivo

gibson


Regione: Campania


422 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 05:10:41 Invia a gibson un Messaggio Privato Rispondi Quotando
fidati sono 15 anni che prendo seropram e sto sempre tale e quale probabilmente a te si sarà trattato di un effluvio o di altro ma non credo che blocchi il dht.In bocca al lupo
Torna all'inizio della Pagina

goldrake
Membro Senior

angrytiger

Città: Nowhere


861 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 11:25:21 Invia a goldrake un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marliani sulla sulla serotonina:
"La serotonina è relazionata con la sfera delle emozioni e lo stato d'animo. Abbiamo detto come la mancanza di serotonina può portare alla depressione. La serotonina in situazioni di stress si riduce in modo significativo, a causa dell'aumento della concentrazione del cortisolo, ormone incaricato di dar risposte in caso di eccesso di stress; conseguentemente in situazioni di stress, la serotonina è il primo neurotrasmettitore che viene colpito.
La melatonina è sintetizzata a partire dalla serotonina per azione dell’enzima N-acetiltransferasi, che rappresenta lo step limitante la velocità del processo; dalla ghiandola pineale passa rapidamente nel sangue quindi attraversa tutte le membrane, inclusa la placenta.
Poiché la serotonina viene trasformata in melatonina a livello cutaneo e quest'ultima è coinvolta nel ciclo di crescita del capello, la somministrazione di farmaci serotoninergici (fluoxetina, sertralina, citalopram, escitalopram, fluvoxamina, paroxetina) potrebbe modificare l'omeostasi serotoninergica a livello del cuoio capelluto con effetti sui capelli non ancora del tutto valutati. Inoltre una carenza di serotonina pare rendere indisponibili (internalizzare), a livello dei follicoli, i recettori degli estrogeni e del cortisolo con grave nocumento alla regolarità del ciclo e del ricambio dei capelli."
Cosa non farei per i capelli...
Torna all'inizio della Pagina

kakaroth86
Mentor


Regione: Veneto


2956 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 13:01:58 Invia a kakaroth86 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
effetti collaterali?
+--- Terapia Attuale ---+

* Finasteride (0,5 mg al giorno dal 15/01/2015)
* Minoxidil 5% + Antiandrogeni topici (7 gg la settimana dal 20/04/11)


Torna all'inizio della Pagina

iosef
Membro Junior


Regione: Abruzzo


72 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 16:49:01 Invia a iosef un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Le teorie sull'interazione serotonina - melatonina mi sono ben note, ed infatti anch'io ho ipotizzato che l'effetto positivo sulla capigliatura fosse legato, in definitiva, all'aumento della serotonina. Ma non è così, per svariate ragioni. Prova ne sia che ALTRI antidepressivi serotoninergici provocano effetti nefasti sui capelli: in passato io personalmente ho utilizzato "Venlafaxina", uno SNRI, e dovetti smettere dopo una settimana proprio a causa dell'aumentato stato di sofferenza in cui improvvisamente versavano i follicoli (aumento del prurito cutaneo e del sebo, eccesso di caduta ecc.) Di contro non accusavo alcun side a livello sessuale (ed anzi!). Inoltre, uno degli effetti collaterali indicati nel bugiardino di molti antidepressivi ad azione serotoninergica (incluso l'escitalopram!!!) è proprio la caduta dei capelli.

Sta di fatto che l'effetto "antiandrogeno" dell'Escitalopram (e solo di questo, per quanto di mia cognizione) è un dato di fatto, e l'ho riscontrato io personalmente in tutti i modi possibili (anche a livello della muscolatura, purtroppo, oltreché accusando alcuni sintomi tipici della finasteride). Stante una tale tipologia di sintomi, non vedo a quale altra azione "sistemica" del farmaco potrei imputare la situazione di netto miglioramento della mia capigliatura. E' infatti ovvio che, abbassandosi il testosterone nel sangue, calano anche i livelli di dht.
Torna all'inizio della Pagina

goldrake
Membro Senior

angrytiger

Città: Nowhere


861 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 20:56:57 Invia a goldrake un Messaggio Privato Rispondi Quotando
http://www.ehealthme.com/ds/escitalopram/blood+testosterone+decreased

Qui dicono che ci sono stati 7 casi di abbassamento del testosterone dopo assunzione del farmaco in questione. La percentuale, comunque, è molto bassa. 7 casi su quasi 9000 studiati.
Cosa non farei per i capelli...
Torna all'inizio della Pagina

goldrake
Membro Senior

angrytiger

Città: Nowhere


861 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 21:14:15 Invia a goldrake un Messaggio Privato Rispondi Quotando
http://www.baldingblog.com/2005/11/04/lexapro-and-hair-loss/
Qui, invece, c'è una quantità impressionante di segnalazioni di perdita di capelli dopo Escitalopram. Sono veramente tanti...
Cosa non farei per i capelli...
Torna all'inizio della Pagina

metallus
Membro Attivo



185 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 22:17:43 Invia a metallus un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io assumo da ormai 2 anni flurazepam(benzodiazepina) per il sonno, però ha anche effetto calmante. Il primo mese è stato incredibile!Un rinfoltimento di capelli che non sentivo da anni, poi però la frittata si è girata e gli effetti desiderati sono diventati "indesiderati"....cioè caduta e diradamento. Boh...non saprei esprimermi.
-età: ormai 30
-aga stato iniziale diradamento occipitale
-casco emlas della konftec 20 diodi 660nm-780 nm (novembre 2014) + minox da ottobre 2009
-finasteride da maggio a novembre 2014
-inizio lllt novembre 2014
Torna all'inizio della Pagina

iosef
Membro Junior


Regione: Abruzzo


72 Messaggi

Inserito il - 25 agosto 2013 : 23:20:26 Invia a iosef un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La riduzione del desiderio sessuale è chiaramente indicata nel foglietto illustrativo dell' Escitalopram come uno degli effetti collaterali più comuni, e nel mio caso si è manifestata immediatamente alla prima assunzione.Quindi, per lo meno nel mio caso (che non pretendo assurga a regola generale), l'inversione del ciclo di miniaturizzazione dei follicoli appare connesso all'abbassamento del testosterone (non si spiega diversamente a quale effetto sistemico potrebbe essere collegato il calo della libido...).

Peraltro sono ben cosciente della singolarità della mia esperienza, almeno fino a quando qualche altro utente non vi individui anche la propria.
Torna all'inizio della Pagina

iosef
Membro Junior


Regione: Abruzzo


72 Messaggi

Inserito il - 27 agosto 2013 : 19:16:30 Invia a iosef un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Vi posto altre importanti osservazioni "cliniche", naturalmente senza alcuna velleità “universalistica”. Confermo che su di me Escitalopram sta sortendo l'effetto (simil?) finasteride. Tant'è che non mi mancano neanche il doppio mento e la ritenzione idrica (purtroppo), e si fanno sentire anche lievi difficoltà urinarie oltreché il noto problema sempre afferente la medesima area corporea.
Una differenza però l'ho notata: con la Finasteride i capelli rimanevano puliti e voluminosi (ed anche un po' troppo secchi) anche per 2 giorni di seguito (quanto shampoo risparmiavo!); con l'Escitalopram, dopo 24 ore dal lavaggio sono già unti e la capigliatura è impettinabile.

Tuttavia: non si tratta assolutamente dell' untuosità "maligna" propria dello scalpo irritato e infiammato dall'alopecia, ma di un grasso "benigno" (direi quasi da capigliatura femminile)e secondo me sintomatico della aumentata vitalità dei follicoli. Tant'é che:

1) ho lo scalpo intonso e TOTALE ASSENZA DI PRURITO CUTANEO;

2) la caduta si è arrestata: nonostante l'untuosità, anche esercitando trazione sui capelli appartenenti alle zone a rischio (vertice e tempie, soprattutto), non me ne ritrovo alcuno tra le mani!! (ciò dimostra quanto sia sbagliato pensare che, dinanzi alle decine e decine di capelli che quotidianamente abbandonano la sede di coltura, ci si trovi dinanzi ad un fatto fisiologico... che si tratti di “normale ricambio” insomma)

Dopo il lavaggio la capigliatura è comunque uno spettacolo. I capelli rimangono belli "tosti" e pesanti; l'allungamento ha sostituito in pieno il processo di sfibramento. Mah...

Quanto al resto, cercando un po' sul web, ho trovato pareri anche qualificati in base ai quali viene consigliato l'Escitalopram a coloro i quali lamentano caduta di capelli con altri antidepressivi, indicandosi il primo come notoriamente immune da un siffatto effetto indesiderato.
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata