IESON - la community anticalvizie - inizio cura con i naturali
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

ares11
Membro Attivo



134 Messaggi

salve a tutti, sono nuovo del forum e ringrazio tutti quelli che si dannano nel rispondere e nel trovare sempre soluzioni nuove sperando che siano efficaci..
Premetto che da 2 anni utilizzo minox al 2% con discreti risultati,vorrei integrare la cura con altri prodotti naturali;
ho letto vari topic ma non sono ancora giunto ad una conclusione!
Assodato il latte di cocco da prendere un cucchiaio o 2 al giorno + serenoa o semi di zucca?

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 12:49:29 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
O latte di cocco 1-2 cucchiaini o serenoa. Ok per i semi di zucca....Una manciata può andare bene...
Torna all'inizio della Pagina

ares11
Membro Attivo



134 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 13:17:58 Invia a ares11 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
allora ho letto male! può il latte di cocco essere paragonato alla serenoa? anche per il costo è nettamente a vantaggio del cocco....
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:00:43 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sereblu, non è vero quello che dici, dipende dalla situazione dell' Aga..
A me gli alimenti latte di cocco e semi di zucca stanno dando mantenimento e ho smesso finasteride da 1 anno e 2 mesi.....
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:04:37 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se è andato bene con il minox 2% che è davvero poco potente, penso che sarebbe stupido iniziare con finasteride senza passare prima da queste sostanze naturali, non parliamo poi del trapianto...(farlo subito è il miglior modo per doverlo rifare anche dopo...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ares11
Membro Attivo



134 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:08:23 Invia a ares11 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Se è andato bene con il minox 2% che è davvero poco potente, penso che sarebbe stupido iniziare con finasteride senza passare prima da queste sostanze naturali, non parliamo poi del trapianto...(farlo subito è il miglior modo per doverlo rifare anche dopo...).

Ciao

MA - r l i n
perfetto! mia stessa opinione! tra l'altro non si consiglia mai un trapianto se prima non si conosce bene il decorso dell'aga!
Quindi volevo capire se assumere serenoa o latte di cocco sia la stessa cosa oltre ovviamente ai semi di zucca!
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:12:42 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Se è andato bene con il minox 2% che è davvero poco potente, penso che sarebbe stupido iniziare con finasteride senza passare prima da queste sostanze naturali, non parliamo poi del trapianto...(farlo subito è il miglior modo per doverlo rifare anche dopo...).

Ciao

MA - r l i n



Concordo in pieno....
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:14:45 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
I grassi della (palma) serenoa sono gli stessi del cocco (che è pure una palma). Le ricerche più quotate sulla serenoa evidenziano che gli attivi più forti nell'azione anti-dht siano i grassi...quindi trai tu le conclusioni (chiaro che se pensi che serenoa abbia anche altri attivi oltre i grassi, potresti optare per un integratore di serenoa...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:20:29 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
con questa logica basterebbe mezzo cucchiaino di grasso di cocco come sostitutivo della serenoa. Nella pratica clinica del trattamento della BPH (Benign Prostatic Hyperplasia) si continua a prescrivere la serenoa come cura e non il cocco, né l'olio di palma. Quindi le "dovute" conclusioni non sono affatto così lineari.
Inoltre gli acidi grassi saturi non sono gli unici che in vitro hanno dimostrato questa capacità di inibizione. Potrebbero essere a pieno titolo impiegati anche altri tipi di oli (ricordate l'olio paradisi del dott. Giorgini, i vari integratori a base di gamma linoleico ecc..).
Inoltre se il quid è il grasso perché aumentando di molto il consumo di questi ultimi (es. una noce di cocco al giorno) l'effetto inibitorio non è dose-dipendente?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:29:01 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Nella pratica clinica si prescrivono prodotti (chissà perché...) e difficilmente si vira sugli alimenti (peraltro l'olio di palma non ha la stessa composizione e ha grassi meno consigliabili...).

L'effetto inibitorio è dose-dipendente, ma come dovresti sapere, raggiunto un "plateau" potrebbe diventare asintotico (cosa che non sarebbe affatto insolita, ma soprattutto è quanto avviene con serenoa stessa...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

sereblu
Membro Attivo

mister X

Città: Firenze


238 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:32:05 Invia a sereblu un Messaggio Privato Rispondi Quotando
1981 ha scritto:

Sereblu, non è vero quello che dici, dipende dalla situazione dell' Aga..
A me gli alimenti latte di cocco e semi di zucca stanno dando mantenimento e ho smesso finasteride da 1 anno e 2 mesi.....
Si però le foto che ho visto io in giro nei forum con finasteride e minox si vedono i miglioramenti con queste cure alternative si fanno chiacchere ma foto non le vedo,il trapianto se fatto da un top che valuto il tutto con una diagnosi accurata non è detto che si debba rintervenire per forza
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:41:54 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Qui abbiamo anche pubblicato uno studio comparativo tra serenoa e fina durato ben due anni...quindi fai un po' tu, se sono solo chiacchiere...

http://calvizie.net/documento.asp?args=6.1.1136

http://calvizie.net/documento.asp?args=6.1.1140

(lo studio peraltro prevedeva mucchi di foto, non una manciata come quelle che si vedono, sempre le solite, in rete...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:44:38 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>> Nella pratica clinica si prescrivono prodotti (chissà perché...) e difficilmente si vira sugli alimenti (peraltro l'olio di palma non ha la stessa composizione e ha grassi meno consigliabili...).

Non credo ci sia sotto un complotto. SI prescrive la serenoa semplicemente perché essa è una bacca e non un alimento. Se il cocco avesse lo stesso identico effetto probabilmente ci sarebbero pillole di olio di cocco titolato in acido laurico, ma così non è.
Torna all'inizio della Pagina

sereblu
Membro Attivo

mister X

Città: Firenze


238 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 14:50:23 Invia a sereblu un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si ok gli studi,ma riscrivo un altra volta visto che magari non mi sono spiegato bene:Della Finasteride e minoxidil ci sono le foto con i miglioramenti in giro per i forum internazionali delle cure alternative ci sono solo manoscritti e"studi comparativi"
Torna all'inizio della Pagina

romero
Membro Senior



892 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 15:15:15 Invia a romero un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dipende da cosa intendi per miglioramento. Se è la conservazione della capigliatura che hai già (obiettivo già piuttosto ambizioso), che posti a fare?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 17:08:36 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JulienSorel ha scritto:

>> Nella pratica clinica si prescrivono prodotti (chissà perché...) e difficilmente si vira sugli alimenti (peraltro l'olio di palma non ha la stessa composizione e ha grassi meno consigliabili...).

Non credo ci sia sotto un complotto. SI prescrive la serenoa semplicemente perché essa è una bacca e non un alimento. Se il cocco avesse lo stesso identico effetto probabilmente ci sarebbero pillole di olio di cocco titolato in acido laurico, ma così non è.


Sono un anti-complottista, ma conosco le cose della sanità e so come funzionano, anche se qualcuno ricevesse l'"illuminazione" che il cocco è analogo alla serenoa, non oserebbe andare contro corrente e mettersi contro le farmaceutiche (gli informatori che fanno questo "pressing" costante sui professionisti prendono il 20% del prezzo pagato su un proodotto...non credo le case siano stupide a concedere questa percentuale...).

Sai bene che lo studio che parla del cocco in questa funzione è cubano e sai bene che di Cuba si può dire tutto il male possibile, ma non che non siano indipendenti dal sistema farmaceutico internazionale...(e che questo ha insegnato loro ad andare su soluzioni alternative e "smart", intelligenti, di cui questa del cocco è solo un esempio minore...).

Ciao

MA - r l i n

PS: gli indiani si sono fatti altrettanto "smart" (visto che sono in lotta sempre con Big Pharma per i brevetti...):

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19786012
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 17:23:59 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
lo trovo alquanto incredibile, in senso letterale.
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 17:41:21 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
sereblu ha scritto:

1981 ha scritto:

Sereblu, non è vero quello che dici, dipende dalla situazione dell' Aga..
A me gli alimenti latte di cocco e semi di zucca stanno dando mantenimento e ho smesso finasteride da 1 anno e 2 mesi.....
Si però le foto che ho visto io in giro nei forum con finasteride e minox si vedono i miglioramenti con queste cure alternative si fanno chiacchere ma foto non le vedo,il trapianto se fatto da un top che valuto il tutto con una diagnosi accurata non è detto che si debba rintervenire per forza


Ho assunto finasteride per 10 anni....
Nel mio caso posso dire che non noto significative differenze tra il farmaco e il cocco, anche se finasteride è più potente, ma anche in effetti collaterali....
Torna all'inizio della Pagina

sereblu
Membro Attivo

mister X

Città: Firenze


238 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 18:10:06 Invia a sereblu un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sarebbe bello poterlo constatare con delle foto fatte nel tempo con le diverse cure eseguite?Ne hai per caso?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 18:13:10 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Comunque alla fine per il cocco (acido laurico e miristico) parlano gli studi sulla serenoa...(peraltro quelli considerati più credibili):

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9179563

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12477490

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19359798

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 20:39:56 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
1)
il primo misura l'uptake di acidi grassi marcati radioattivamente nella prostata (ma chi ci garantisce che l'uptake sia parimenti sostanziale nei follicoli?), gli ultimi 2 sono studi in vitro (poco significativi). il terzo e ultimo poi valuta la capacità di questi acidi grassi di interagire con recettori che nulla hanno a che vedere con il segnale ormonale degli androgeni (tipo il recettore della ryanodina e i recettori muscarinici): ". Authentic samples of oleic and lauric acids also exhibited similar binding activities to these receptors as the fatty acids isolated from SPE, consistent with our findings."

"In addition, OLEIC and LAURIC acids inhibited 5alpha-reductase, POSSIBLY ("ma de che?" ) leading to therapeutic effects against benign prostatic hyperplasia and related lower urinary-tract symptoms." "As shown in Table 1, both isolated oleic and lauric acids showed potent inhibition of the 5a-reductase activity, giving IC50 values of 54.5 ± 3.0 and 66.2 ± 3.0 mg/mL, respectively. Authentic fatty acids also inhibited the 5a-reductase activity with almost the same IC50 values."

secondo i dati l'oleico, presente in una vastissima ridda di prodotti, sarebbe addirittura più efficace dell'acido laurico (54mg/mL contro 66mg/mL). Ma già non siamo in quanto italiani degli assidui utilizzatori di olio di oliva, ricco di oleina? http://www.treccani.it/vocabolario/oleina/

2)
E' inoltre assai improbabile che tali concentrazioni siano raggiunte in vivo ovvero dentro la cellula a livello sia del citosol che del reticolo endoplasmatico liscio.

A tal riguardo, per chiudere una volta per tutte questa ridicola questione, la procedura appare assai curiosa:
"Rat liver microsome was prepared as reported by Liu et al.18 with some modifications. From a female rat, the liver was removed and minced tissue was homogenized in 4 volumes of medium A (0.32 M sucrose, 1 mM dithiothreitol, and 20 mM sodium phosphate, pH 6.5). The homogenate was then centrifuged at 10000 ¥ g for 10 min. The resulting supernatant from the centrifugations was further centrifuged at 105000 ¥ g for 1 h twice. Washed microsomes were suspended in 1 pellet volume of medium A, and the dispersion of the microsomes was achieved using a syringe with 18, 23, and 26 G needles in succession."

si ottiene un omogeneizzato e con la centrifugazione differenziale, poiché ogni costituente cellulare sedimenta selettivamentead una data accelerazione di centrifugazione (il coefficiente di sedimentazione si misura in Svedberg http://it.wikipedia.org/wiki/Svedberg ) si riesce a isolare anche solo la frazione di interesse, nel nostro caso i microsomi ovvero ARTEFATTI cellulari vescicolari derivati dalla frammentazione in laboratorio del reticolo endoplasmatico. Si badi però che omogeneizzando l'integrità cellulare è andata DISTRUTTA e anche l'omeostasi che la cellula in vivo mantiene a tutti i costi pena la necrosi o l'apoptosi.
Quindi i sedicenti sperimentatori hanno aggiunto all'omogeneizzato l'estratto ricco in acidi grassi, scoprendo che alla suddetta concentrazione viene inibita la 5 alpha reduttasi. Ciò è sicuramente vero, ma si badi, IN VITRO e non IN VIVO. E per quanto ne so è assolutamente FALSO che venga raggiunta un tale concentrazione (ovvero pari alla IC50) di questi acidi grassi. Se fosse così data la natura acida degli acidi grassi verrebbe a modificarsi il PH endocellulare e le proteine si denaturerebbero. Non è inoltre troppo esotico pensare che un abbassamento di acidità dato dagli acidi grassi liberi sia in parte responsabile per l'inibizione che i ricercatori hanno trovato in vitro, dato che la 5 alpha reduttasi II agisce in ambiente BASICO, a fortiori a ribadire che tale condizione è sperimentale e per nulla vera nella realtà. CHi ha studiato patologia generale sa molto bene che gli acidi grassi liberi sono estremamente tossici per la cellula. La loro concentrazione plasmatica in un soggetto sano è praticamente nulla perché sono subito riesterificati dopo l'assorbimento a livello degli enterociti, trasportati sui chilomicroni, o sulle VLDL. La liberazione degli acidi grassi nel citosol è fuggevole perché vanno subito incontro alla beta ossidazione (dando come prodotti acetil-coA) e la loro presenza nelle membrane biologiche è inesistente perché vengono incorporati in lipidi più complessi (triacilgliceroli, esteri del colesterolo, fosfolipidi, cerebrosidi, gangliosidi e via dicendo)

3) E allora la serenoa come funziona? Probabilmente gli attivi potrebbero essere altri. SI è parlato di beta-sitosterolo (anche se mi pare improbabile). Ad esempio è stato dimostrato che l'estratto di serenoa - ma non il cocco - presenta affinità per il recettore degli estrogeni (svolgendo quindi una utile azione antiestrogena per bloccare la proliferazione in alcuni tessuti come la prostata). Quindi la bacca contiene qualcosa che emula gli estrogeni e che viene concentrata nell'estratto lipidi-sterolico. Credo che ciò non sia un dato da mettere in secondo piano e a tutt'oggi non ci sono studi conclusivi che attestino una volta per tutte cosa rende la serenoa efficace e con quali meccanismi.
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 21:29:24 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
julien scusa, ma seguendo i tuoi post mi sembri contraddittorio e pensi una cosa un giorno e l'altro cambi idea. Prima sei contro la finasteride,poi la assumi; poi dici che serenoa non serve a niente e dopo 2 minuti cambi idea...Mi dispiace ma a volte è meglio prendere una posizione e seguirla che filosofeggiare con grande indecisione e confusione...
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 21:34:29 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
NO, ci deve essere un fraintendimento, io non sono contro la finasteride, semmai reputo eccessivo il suo dosaggio (tanto per intenderci secondo me 1,25mg preso ogni 6 giorni è ancora efficace con rischio side ridotto all'osso).
Inoltre non credo che serenoa sia completamente inefficace ma che gli attivi non siano gli acidi grassi. (il corollario di ciò è che reputo il cocco inefficace)
Si parla forse di sottigliezze scientifiche che ti danno un'idea di volubilità ma le mi posizioni sono le stesse da anni.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 22:53:12 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il primo studio mostra semplicemente che gli attivi di serenoa sono gli stessi grassi che abbondano nel cocco, il secondo e il terzo sono gli studi legati al francese Pernixon (da te usato) che ribadiscono quali sono gli attivi di questo prodotto che è considerato il più efficace di quelli a base di serenoa, questi attivi sono l'acido laurico e quello miristico (e non altri), che sono, come dicevo prima, abbondanti nel cocco....

In tutto fanno già 5 studi con i due sopra cubano e indiano, quindi la questione è tutt'altro che ridicola e non può certo chiudersi così, anche perché il cocco sta dando da anni a chi lo utilizza gli stessi risultati di serenoa...(che non saranno quelli di fina, ma per chi si accontenta e non vuole correre maggiori rischi di sides sono eccellenti).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 23:06:53 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Te puoi collezionati studi e studi, a me la logica impedisce di credere che questi studi siano fatti positivi. Gli utenti "razionali" decidano loro dopodiché ognuno per sé e la provvidenza divina ( per chi ci crede) per tutti.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 06 settembre 2013 : 23:34:28 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La logica dice che per delle sostanze naturali gli studi non abbondano e qui ce ne sono ben 5 "peer reviewed" che vanno nel senso indicato, quindi razionalmente si dovrebbero trarre le conclusioni che ho tratto io, sino a prova contraria (che per ora manca: aspettiamo che venga trovato il "segreto" di serenoa, la quintessenza, come si faceva in epoche pre-scientifiche...).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 00:11:02 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
fai/fate pure, i capelli sono i vostri. ;-)
Torna all'inizio della Pagina

ares11
Membro Attivo



134 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 03:44:51 Invia a ares11 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

La logica dice che per delle sostanze naturali gli studi non abbondano e qui ce ne sono ben 5 "peer reviewed" che vanno nel senso indicato, quindi razionalmente si dovrebbero trarre le conclusioni che ho tratto io, sino a prova contraria (che per ora manca: aspettiamo che venga trovato il "segreto" di serenoa, la quintessenza, come si faceva in epoche pre-scientifiche...).

Ciao

MA - r l i n

quindi latte di cocco e serenoa sono quasi simili, ciò che li differenzia è questa quinta essenza? È importante?
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:00:16 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
sereblu ha scritto:

Sarebbe bello poterlo constatare con delle foto fatte nel tempo con le diverse cure eseguite?Ne hai per caso?


No, non ho foto, ma terrò aggiornata la situazione nel tempo.....


Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:02:27 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JulienSorel ha scritto:

fai/fate pure, i capelli sono i vostri. ;-)


Julien, se tra un anno ho la stessa situazione di ora?
Aggiornerò di volta in volta.....
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:06:33 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Penso davvero che siano gli acidi grassi, ricchi nel cocco ad essere utili.....
Torna all'inizio della Pagina

wade
Membro Attivo



135 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:09:11 Invia a wade un Messaggio Privato Rispondi Quotando
1981, smettendo con fina e iniziando con naturali sei peggiorato?
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:16:22 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Smettendo fina stavo peggiorando di mese in mese, dopo 6 mesi di graduale peggioramento ho iniziato con il cocco e i semi di zucca e ora a distanza di 1 anno e 2 mesi dalla sospenzione di fina la situazione è stabile e la qualità dei capelli è buona...ho iniziato con gli alimenti a Gennaio....
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:25:12 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Devo aggiungere che quando assumevo fina mi dava buoni risultati, la sua potenza ce l' ha....Ma altrettanto penso che gli alimenti anti dht facciano il proprio lavoro, anche se meno potenti di fina...
Torna all'inizio della Pagina

wade
Membro Attivo



135 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:36:34 Invia a wade un Messaggio Privato Rispondi Quotando
1981 ma con la finasteride hai avuto ricrescita rispetto alla tua condizione iniziale? E questa ricrescita l'ha i mantenuta in toto con i naturali?

Ma sopratutto la tua condizione di ora qual è ? Hai diradamento? Visibile? O solo ad occhio attento?
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:46:17 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Penso di aver avuto ricrescita, quando assumevo fina e minox 2% avevo tutti i capelli, poi decisi di interrompere il minox e le tempie soprattutto hanno iniziato un po a cedere, ma ero soddisfatto solo di fina che faceva reggere la situazione in generale, nonostante avessi smesso minox....
Ora sono un po stempiato un po più sulla destra ma per il resto della testa ho una buona densità. il vertex è sempre rimasto chiuso.

Torna all'inizio della Pagina

wade
Membro Attivo



135 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 15:53:54 Invia a wade un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi non sei mai stato un po' diradato? E se posso permettermi di chiedere, come mai iniziasti fina? Se non era così visibile?
È quanto tempo l'ha i usata?
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 16:06:00 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Visita dermatologica piu o meno 18 anni, prescrizione di minox 2% 1 ml 2 volte al di da parte del dermatologo, ottenuto buoni risultati penso fino ai 20 anni fino a quando il dermatologo mi disse che stavo peggiorando prescrivendomi fina. Assunto fina dai 20-21,ora non ricordo bene , nel tempo avevo fatto un po di pause con l intenzione di smettere prima o poi, fino a smettere completamente l' anno scorso a Luglio(eta 31) rischiando tutte le consequenze che potevano accadere. In effetti con la sospensione peggioravo di mese in mese. Iniziato con anti dht alimenti a Gennaio.(32 anni) condizione stabile e come ho scritto buona densità...
Torna all'inizio della Pagina

wade
Membro Attivo



135 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 16:20:39 Invia a wade un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Insomma 10 anni di fina? Più o meno! Ma come mai la iniziasti, se avevi ancora buona copertura? Mi chiedevo è possibile che dopo un tot tempo con fina, dopo il passaggio a naturali sia più semplice nel senso del mantenimento.... Non so mi sembra di dire una cosa paradossale....

Ma nella calvizie come nella vita, non si Sa mai...;)

Grazie per le risp..

Io per esempio usio i naturali da un 5 anni, però a cicli, forse è stato questo il mio errore... Ed ho avuto di anno in anno peggioramenti....

Ora da quasi due mesi restax e non voglio più fare cicli, tra un anno mi riraso i capelli e vedo la situazione...
Torna all'inizio della Pagina

1981
Mentor



1167 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 16:30:26 Invia a 1981 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Troppo giovane per pensare a eventuali sides di una cura... Tieni molto hai capelli e li vuoi a tutti i costi...
Poi è il tempo che è galantuomo e ti fa ragionare.
Per questa cosa, dovessi tornare indietro ( in genere non tendo a pensare così del passato) non assumerei fina, ma proverei con i naturali....
Buon continuo con naturali.....
Torna all'inizio della Pagina

ares11
Membro Attivo



134 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2013 : 18:32:15 Invia a ares11 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
altre testimonianze ci sono?
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata