IESON - la community anticalvizie - Ma i desideri non cambiano le cose..
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

behappy
Membro Attivo



117 Messaggi

Buonasera a tutti, mi trovo qui a scrivere perchè oramai non posso più fingere che il mio problema di capelli non sia anche la causa di uno stato d'animo pessimo.
Come potrete notare sono nuovo del forum perchè il mio problema è iniziato "solo" un anno fa, riesco a ricordare anche il giorno.
In tutto questo tempo io non ho fatto altro che stare in pena per i miei capelli e mi sono perso cose bellissime che mi circondavano, la situazione è diventata il mio chiodo fisso e mi ha pian piano portato a lasciare gli studi, a non seguire più le mie passioni e cosa peggiore a perdere fiducia e fede, prima che tutto questo venisse a bussare alla mia porta ero un altra persona, ricordo che andavo a messa non per chiedere ma per ringraziare e che chiudevo gli occhi e non esprimevo niente quando vedevo le stelle cadenti.
Ogni girno spero che sia l'ultimo giorno in questa situazione,a 20 ci si sente mosche bianche a perdere i capelli.
quando ho fatto l'ultima visita dalla mia dottoressa c'era un altro ragazzo della mia stessa età con problemi di capelli, aveva lo stesso sguardo affranto che vedo tutti i girni allo specchio, a guardarlo stavo in pena per lui e a pensare a me mi faccio compassione da solo. Quando è entrato con sua madre si è sentito dalla porta che lei diceva "dottoressa vorremmo sapere se si può fare qualcosa o dobbiamo arrenderci?" ecco arrendersi è proprio quello a cui sto pensando perchè sono stanco di cure che non portano a niente e forse è quello che farò mi arrenderò.
Oggi non cerco notizie ma un sostegno da voi anche se so che per qualcuno sono cose futili ma io ci tengo in un modo smisurato

Lopez
Membro Attivo



219 Messaggi

Inserito il - 19 ottobre 2013 : 21:04:59 Invia a Lopez un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E' normale tenerci. Ma vedrai che con il tempo capirai che stare sempre li a piangere non porta a nulla. Quindi, tanto vale vivere.
Sarà la vita stessa a darti le risposte. Ci sono domande, enigmi, che cerchiamo di risolvere per anni, mesi, giorni. E poi la vita in un attimo ci risponde.
Per cui, caro Behappy, arriveranno le risposte, non ancora, ma arriveranno... Non diffidare!
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3060 Messaggi

Inserito il - 20 ottobre 2013 : 10:03:20 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Bella domanda, sarebbe meglio arrendersi e pensare ad altro ma io in 15 anni di aga non ci sono riuscito
Torna all'inizio della Pagina

behappy
Membro Attivo



117 Messaggi

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 19:27:17 Invia a behappy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il mio è un effluvio cronico e i medici mi hanno sempre dato speranze ma il tempo sta parlando diversamente purtroppo e la cosa peggiore è che mi ero davvero illuso.. lopez spero davvero di riuscirci un giorno!
Torna all'inizio della Pagina

superman84
Mentor

superman84


Regione: Lazio


1309 Messaggi

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 19:42:02 Invia a superman84 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
la cosa cambierà quando inizierai non a vedere le cose con una diversa prospettiva perchè questo puoi già iniziare a farlo, ma quando inizierai proprio a sentire che la tua attuale visione della vita può essere smussata o addirittura rivista.
quando avrai schemi mentali diversi guarderai le cose con una diversa prospettiva ma per questo ci vuole tempo e soprattutto esperienza, senza questa non fai nulla.
nelle attuali psicoterapie cognitivo-comportamentali le migliori terapie che portano ad accettare le proprie fobie e a rivederle dando loro il giusto peso, sono quelle per esposizione che si svolgono in modo lento e graduale ed in cui il paziente a poco a poco, con difficolta sempre maggiori, affronta le proprie paure.
io credo che questo può funzionare anche nell'accettare, gradualmente, i propri inestetismi estetici.
notando che per gli altri non sono così importanti (perchè è proprio così: prova a chiederti quanto per te è importante che un tuo amico stà perdendo i capelli?) e che non lo sono neanche per le donne (a scapito di quello che l'attuale società vorrebbe far passare) inizierai a non valutarti più in base ad un problema che non è così fondamentale nell'istaurare rapporti con gli altri esseri umani come si crede inizialmente.
quindi buttati nelle situazioni che ti fanno stare male, ovviamente facendolo gradualmente, iniziando a cercare di fregartene quando qualcuno ti giudica perchè stai perdendo i capelli o ti fà qualche battuta... anzi per accorciare i tempi se te la senti puoi cominciare tu a raccontare agli altri che inizi ad avere problemi con i capelli o ancora meglio a parlare delle cure che stai facendo per cercare di curarti.
questo è il processo:
1. mettersi in discussione valutando sul campo prima, quanto per gli altri sono importanti i capelli, poi, quanto poco influisce nel rapporto con gli altri il fatto che tu li stai perdendo.
2. cerca di migliorare tutte le cose migliorabili riguardo te stesso, fisico, look, linguaggio del corpo ecc. ecc. per continuare così ad avere complimenti da parte degli altri nonostante la caduta dei capelli.
3. una volta che sei certo che i capelli non sono così importanti per la tua serenità puoi smettere di fare le cose che abitualmente facevi nel punto 1. visto che non ti toccano più emozionalmente.
ora la tua visione è cambiata e puoi valutare da solo, secondo la tua esperienza, se i capelli sono fondamentali, o se sono solo un di più a vere qualità interne che dovresti possedere a prescindere, per avere successo nei vari campi della vita.



S
Torna all'inizio della Pagina

ilkraken
Mentor

The Kraken



1481 Messaggi

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 20:58:57 Invia a ilkraken un Messaggio Privato Rispondi Quotando
"Ma i desideri non cambiano le cose"... si chiama vita.
Torna all'inizio della Pagina

Daniele90
Membro Attivo

Mastro Lindo



398 Messaggi

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 21:08:29 Invia a Daniele90 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io credo che non resti altro che sperare in un futuro dove gli autotrapianti diventeranno perfetti,dove magari non ti resituiranno tutti i capelli ma quasi.
Di cura definitiva e risolutiva non ci spero molto,troppe sono le componenti in gioco,troppe le cose che possono andare storte e cosi via....
Poi magari,se ci sarà qualcosa di definitivo(che sia una cura o un trapianto perfetto),quando magari saremo già calvi,per allora forse avremo accettato la situazione...e non ce ne fregerà più nulla.........
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 21 ottobre 2013 : 21:13:26 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Daniele90 ha scritto:

Io credo che non resti altro che sperare in un futuro dove gli autotrapianti diventeranno perfetti,dove magari non ti resituiranno tutti i capelli ma quasi.
Di cura definitiva e risolutiva non ci spero molto,troppe sono le componenti in gioco,troppe le cose che possono andare storte e cosi via....
Poi magari,se ci sarà qualcosa di definitivo(che sia una cura o un trapianto perfetto),quando magari saremo già calvi,per allora forse avremo accettato la situazione...e non ce ne fregerà più nulla.........


credo che gli autotrapianti diano già ora dei grandi risultati,
soprattutto con la fue considerando che non è nemmeno troppo invasiva,

per chi ha un aga in fase piuttosto avanzata i trapianti di ultima generazione sono davvero una risorsa che 10/20 anni ci sognavamo ,
certo c è un impegno economico non indifferente ma davvero si possono recuperare situazioni anche avanzate
Noel
Torna all'inizio della Pagina

Francex93
Membro Junior

Jim


Regione: Veneto
Città: Mestre


75 Messaggi

Inserito il - 22 ottobre 2013 : 18:52:09 Invia a Francex93 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Appunto, l'aga in qualche modo si può affrontare, anche spendendo relativamente poco (15-20€ al mese)se agli inizi o magari di più per una situazione un po' più grave. Una cosa? 20enni con aga mosche bianche? Vieni vieni a ingegneria, 1/5 ha inizio di aga o in qualche modo problemi di capelli, 1/10 è in piazza prima di arrivare al terzo anno.. A me onestamente sembra strano che tu non riesca a trovare una soluzione al tuo problema, magari anche prendendoti dei "rischi" con qualche farmaco dall'effetto assicurato (duta). Se ti pesa così tanto.. Comunque la vita piano piano ti insegna cos'è importante, e quando qualche amico magari d'infanzia prende una strada diversa, o un parente stretto o lontano si ammala di qualcosa di più serio di un appendicite.
Ti senti così giù? Prova il servizio civile, anche solo per 6 mesi, così ti accorgi cosa vuol dire stare nella m**da fino alla punta dei capelli (o della pelata) ahah.
Guardatevi cattivissimo me 2, per i calvi c'è qualche lezione di vita..
Torna all'inizio della Pagina

matteoga
Membro Attivo

William Hurt



185 Messaggi

Inserito il - 22 ottobre 2013 : 21:07:34 Invia a matteoga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Da quando ho cominciato a perdere i capelli ( AGA, effluvio cronico, o quel diavolo che è ), alterno momenti di totale sconforto, in cui mi sento menomato, a momenti di maggiore tranquillità, in cui mi sembra di poter gestire la situazione.

Tuttavia il problema non è da ricercare nella calvizie in se e per se, ma in quella insicurezza latente che ci portiamo appresso da sempre, e che solo con la perdita dei capelli ha cominciato a manifestarsi in modo evidente!!!

Cioè, a questo punto della mia ( triste ) esperienza con i capelli ( ho 23 anni, e un diradamento più o meno uniforme su tutta la parte superiore della testa, e leggermente ai lati ), ritengo che curarsi con le cure oggi disponibili non solo sia poco utile, ma addiritura controproducente( a prescindere dai risultati più o meno evidenti, sia sul fronte dei benefici, sia su quello dei sides ), a causa della sudditanza psicologica che si sviluppa nei confronti del medicinale e dei capelli stessi!!!
Torna all'inizio della Pagina

Francex93
Membro Junior

Jim


Regione: Veneto
Città: Mestre


75 Messaggi

Inserito il - 22 ottobre 2013 : 21:29:09 Invia a Francex93 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
matteoga ha scritto:
ritengo che curarsi con le cure oggi disponibili non solo sia poco utile, ma addiritura controproducente( a prescindere dai risultati più o meno evidenti, sia sul fronte dei benefici, sia su quello dei sides ), a causa della sudditanza psicologica che si sviluppa nei confronti del medicinale e dei capelli stessi!!!


Onestamente non sono d'accordo, dipende molto da come si vive il problema. Ho un amico che prende fina, io prendo duta, parlavo con lui di questo.. alla fine diventa una cosa "normale", come per le ragazze prendere la pillola anticoncezionale o per gli over 40 quella per la pressione (o anche duta, mio padre la prende, per la prostata però ahah). Se uno non ci fa un caso e non si guarda ogni giorno i capelli ci si abitua.. Certo secondo me la chiave è iniziare presto e evitare se possibile di usare topici, quelli danno molta sudditanza a mio parere.. del resto gli devi spalmare 2 volte al giorno, mattina e sera, tutti i giorni, ci uscirei scemo
Torna all'inizio della Pagina

ilkraken
Mentor

The Kraken



1481 Messaggi

Inserito il - 23 ottobre 2013 : 03:01:34 Invia a ilkraken un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Francex93 ha scritto:

Una cosa? 20enni con aga mosche bianche? Vieni vieni a ingegneria, 1/5 ha inizio di aga o in qualche modo problemi di capelli, 1/10 è in piazza prima di arrivare al terzo anno..


Faccio ingegneria e concordo. Chissa cosa ha ingegneria che fa cosi tanto male.
Torna all'inizio della Pagina

kakaroth86
Mentor


Regione: Veneto


2956 Messaggi

Inserito il - 23 ottobre 2013 : 09:25:40 Invia a kakaroth86 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
matteoga ha scritto:

Da quando ho cominciato a perdere i capelli ( AGA, effluvio cronico, o quel diavolo che è ), alterno momenti di totale sconforto, in cui mi sento menomato, a momenti di maggiore tranquillità, in cui mi sembra di poter gestire la situazione.

Tuttavia il problema non è da ricercare nella calvizie in se e per se, ma in quella insicurezza latente che ci portiamo appresso da sempre, e che solo con la perdita dei capelli ha cominciato a manifestarsi in modo evidente!!!

Cioè, a questo punto della mia ( triste ) esperienza con i capelli ( ho 23 anni, e un diradamento più o meno uniforme su tutta la parte superiore della testa, e leggermente ai lati ), ritengo che curarsi con le cure oggi disponibili non solo sia poco utile, ma addiritura controproducente( a prescindere dai risultati più o meno evidenti, sia sul fronte dei benefici, sia su quello dei sides ), a causa della sudditanza psicologica che si sviluppa nei confronti del medicinale e dei capelli stessi!!!


quoto.
+--- Terapia Attuale ---+

* Finasteride (0,5 mg al giorno dal 15/01/2015)
* Minoxidil 5% + Antiandrogeni topici (7 gg la settimana dal 20/04/11)


Torna all'inizio della Pagina

Halo Pecia
Nuovo Membro


Regione: Lombardia
Città: Milano


33 Messaggi

Inserito il - 23 ottobre 2013 : 13:25:58 Invia a Halo Pecia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao a tutti,
non so, se le varie terapie o camuffamenti servono per alleviare un po' il morale perché non proseguire.
Io come ho scritto in un post precedente, sono quasi sbalordito dalle microfibre e faccio presente che nonostante le innumerevoli visite presso questi grandi professoroni non mi era mai stato suggerito di alleviare il problema in questa maniera.
Ho scoperto, e di conseguenza tentato, tutto grazie a questo forum.
Nel mio caso ( solo microfibre, shampoo mirato e kmax compresse) preferisco perdere tempo cercando un buon camuffamento che girare per farmacie in cerca di qualcosa che, se non in maniera molto superficiale, non aiuta.
Che siano microfibre, dermatch, volluma quello che volete credo sia una cosa del tutto naturale tentare, se il fine è quello di convincersi di sé stessi.
Prendete le donne, perdono ore per il trucco poi senza, alcune, ti fanno venire un urto di vomito. Non vedo perché qualcuno di noi debba avere timore nel tentare di migliorarsi.
Mantenersi non costa poco ma preferisco essere più povero ma felice.
Halo Pecia
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3060 Messaggi

Inserito il - 23 ottobre 2013 : 19:02:18 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
francex sei giovane, è presto per dire che duta abbia un effetto assicurato anche se te lo auguro per piu tempo possibile.

d'altro canto però capelli con microfibre se anche esteticamente possono essere validi in casi di aga poco grave, non danno certamente la libertà di capelli veri senza trucco, solo che è spesso una scelta obbligata.
Torna all'inizio della Pagina

matteoga
Membro Attivo

William Hurt



185 Messaggi

Inserito il - 23 ottobre 2013 : 20:13:51 Invia a matteoga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Francex93 ha scritto:

matteoga ha scritto:
ritengo che curarsi con le cure oggi disponibili non solo sia poco utile, ma addiritura controproducente( a prescindere dai risultati più o meno evidenti, sia sul fronte dei benefici, sia su quello dei sides ), a causa della sudditanza psicologica che si sviluppa nei confronti del medicinale e dei capelli stessi!!!


Onestamente non sono d'accordo, dipende molto da come si vive il problema. Ho un amico che prende fina, io prendo duta, parlavo con lui di questo.. alla fine diventa una cosa "normale", come per le ragazze prendere la pillola anticoncezionale o per gli over 40 quella per la pressione (o anche duta, mio padre la prende, per la prostata però ahah). Se uno non ci fa un caso e non si guarda ogni giorno i capelli ci si abitua.. Certo secondo me la chiave è iniziare presto e evitare se possibile di usare topici, quelli danno molta sudditanza a mio parere.. del resto gli devi spalmare 2 volte al giorno, mattina e sera, tutti i giorni, ci uscirei scemo



sono d'accordo sul fatto che prendere la compressa sia sempre meno "opprimente" rispetto all' utilizzo delle varie fialette, ma anche queste pastiglie qualche effetto indesiderato lo danno sempre, anche quello minimo e trascurabile come lo sxxxxa liquido... insomma, sei sempre cosciente che stai prendendo la compressa per i capelli, guardi se ci sono miglioramenti, al primo problema si addossa la colpa al farmaco ( anche se il farmaco non ha influito praticamente nulla )...

in altre parole, se ti curi, lo fai perchè hai il pensiero fisso!!! :/
Torna all'inizio della Pagina

matteoga
Membro Attivo

William Hurt



185 Messaggi

Inserito il - 23 ottobre 2013 : 20:29:07 Invia a matteoga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Halo Pecia ha scritto:

Ciao a tutti,
non so, se le varie terapie o camuffamenti servono per alleviare un po' il morale perché non proseguire.
Io come ho scritto in un post precedente, sono quasi sbalordito dalle microfibre e faccio presente che nonostante le innumerevoli visite presso questi grandi professoroni non mi era mai stato suggerito di alleviare il problema in questa maniera.
Ho scoperto, e di conseguenza tentato, tutto grazie a questo forum.
Nel mio caso ( solo microfibre, shampoo mirato e kmax compresse) preferisco perdere tempo cercando un buon camuffamento che girare per farmacie in cerca di qualcosa che, se non in maniera molto superficiale, non aiuta.

Che siano microfibre, dermatch, volluma quello che volete credo sia una cosa del tutto naturale tentare, se il fine è quello di convincersi di sé stessi.
Prendete le donne, perdono ore per il trucco poi senza, alcune, ti fanno venire un urto di vomito. Non vedo perché qualcuno di noi debba avere timore nel tentare di migliorarsi.
Mantenersi non costa poco ma preferisco essere più povero ma felice.



ho pensato più volte ai cammufamenti con microfibre, ed essendo il mio un diradamento uniforme, senza stempiature esagerate o "chierica", penso otterrei risultati davvero strabilianti!!

Però avrei ansia nei momenti in cui qualcuno ( o io stesso ) mi passi la mano tra i capelli, o una giornata al mare, o una sudata in palestra, ecc

non so precisamente quanto sia la tenuta delle microfibre, ma sicuramente non penso regga ad una giornata di tuffi e sudore =/

insomma, sarebbe un ulteriore limite alla mia quotidianeità, come accadeva quando, appena cominciato il mio calvario, evitavo di passare sotto la luce diretta solare per evitare che si vedesse la cute!!!

il confronto con i cosmetici per le donne è equo, ma non è altrettanto equa la concezione che le persone "comuni" hanno nei confronti dei maschi che utilizzano tali stratagemmi di camouflage!!
Torna all'inizio della Pagina

Halo Pecia
Nuovo Membro


Regione: Lombardia
Città: Milano


33 Messaggi

Inserito il - 24 ottobre 2013 : 02:01:45 Invia a Halo Pecia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
matteoga ha scritto:

Halo Pecia ha scritto:

Ciao a tutti,
non so, se le varie terapie o camuffamenti servono per alleviare un po' il morale perché non proseguire.
Io come ho scritto in un post precedente, sono quasi sbalordito dalle microfibre e faccio presente che nonostante le innumerevoli visite presso questi grandi professoroni non mi era mai stato suggerito di alleviare il problema in questa maniera.
Ho scoperto, e di conseguenza tentato, tutto grazie a questo forum.
Nel mio caso ( solo microfibre, shampoo mirato e kmax compresse) preferisco perdere tempo cercando un buon camuffamento che girare per farmacie in cerca di qualcosa che, se non in maniera molto superficiale, non aiuta.

Che siano microfibre, dermatch, volluma quello che volete credo sia una cosa del tutto naturale tentare, se il fine è quello di convincersi di sé stessi.
Prendete le donne, perdono ore per il trucco poi senza, alcune, ti fanno venire un urto di vomito. Non vedo perché qualcuno di noi debba avere timore nel tentare di migliorarsi.
Mantenersi non costa poco ma preferisco essere più povero ma felice.



ho pensato più volte ai cammufamenti con microfibre, ed essendo il mio un diradamento uniforme, senza stempiature esagerate o "chierica", penso otterrei risultati davvero strabilianti!!

Però avrei ansia nei momenti in cui qualcuno ( o io stesso ) mi passi la mano tra i capelli, o una giornata al mare, o una sudata in palestra, ecc

non so precisamente quanto sia la tenuta delle microfibre, ma sicuramente non penso regga ad una giornata di tuffi e sudore =/

insomma, sarebbe un ulteriore limite alla mia quotidianeità, come accadeva quando, appena cominciato il mio calvario, evitavo di passare sotto la luce diretta solare per evitare che si vedesse la cute!!!

il confronto con i cosmetici per le donne è equo, ma non è altrettanto equa la concezione che le persone "comuni" hanno nei confronti dei maschi che utilizzano tali stratagemmi di camouflage!!


Allora...le microfibre si tolgono facilmente. Punto.
Si la lacca può fare qualcosa ma anche con un piccola sudata, una mano passata tra i capelli sarebbe alquanto rischiosa.
Non immaginare ad una mano intinta nella china, ma sono talmente "micro" che è quasi naturale che vadano via, pensa però a quante ne rimangono!
Dopo quasi un anno non mi ci sono totalmente abituato, il terrore che qualcuno possa notarti, ogni tanto sopraggiunge ancora. Ma è più una fissa, dato che il trucco noi lo conosciamo. Ma anche da molto vicino, è davvero impegnativo notare un' artificialità.
A meno che tu non vada ad esagerare con il quantitativo.
Ma se, da come dici, il tuo problema non è così evidente, non ti noteranno mai.
Sul cuscino ne rimangono abbastanza, con una federa scura, ovviamente, non noti nulla.
Il tempo di durata massimo per applicazione è di 3 giorni.
Se dopo un'applicazione ti passi la mano su una zona più diradata, rischi di lasciare una "traccia", tipo effetto leopardato.
Credimi, ero scettico e non immagini quanto. Ma mi sono da subito detto: "male che vada, miglioro!!!". E mi sono anche incazzato, pensando a quanto tempo ho perso non avendole utilizzate prima. L'ho scritto anche in altra sede, amici senza peli sulla lingua non mi hanno assolutamente detto nulla, ma neanche uno sguardo che potesse presagire la derisione pubblica.
Ti consiglio vivamente di tentare, senza paranoie. L'unico vero accorgimento è non esagerare. Con pazienza troverai l'acconciatura perfetta.
Spero di esserti stato d'aiuto.


Halo Pecia
Torna all'inizio della Pagina

behappy
Membro Attivo



117 Messaggi

Inserito il - 25 dicembre 2013 : 19:07:48 Invia a behappy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per Francex93 so che i capelli non sono la cosa più importante nella vita, il fatto stesso che noi ci preoccupiamo per i nostri capelli nella maggior pate dei casi sta ad indicare che non abbiamo patologie gravi o sofferenze strazianti, ma avvolte mi "fermo" a pensare a me, a cosa avrei voluto fare e nonostante la mia giovane età ho perso molti treni o forse ne ho avuti solo pochi, fatto sta che non sono felice di me e di cosa sono, i capelli potrebbero anche essere una valvola di sfogo ma sono un qualcosa che ho davanti agli occhi tutti i giorni, qualcosa che peggiora e di due cose sono sicuro la prima è che tutti noi vorremmo diventare sempre migliori non solo agli occhi degli altri ma per noi stessi, la seconda riguarda la felicità, secondo me la felicità è sinonimo di sicurezza e di contro quindi l'insicurezza nel domani, in ciò che potrà essere può renderci davvero infelice, ecco perchè quando penso a me tra un paio di anni "invcchiato" da un aga aggressiva vedo un ragazzo a cui la vita ha fatto l'ennesimo scippo..
So che cio che hai detto è giusto anzi di piu, ma purtroppo non riesco ancora a farmene una ragione.
Oggi è il giorno di Natale ma non sono al settimo cielo però entrando nel forum dopo un po di tempo ho letto tutte le vostre risposte, risposte che ognuno di voi ha dato senza riserve, vi ringrazio di cuore e vi auguro un buon Natale e buona vita!
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata