IESON - la community anticalvizie - copertura anti dht
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Ciao a tutti, sono nuovo qui, inizio con il farvi i complimenti per il forum. Scusate se sono argomenti da voi già affrontati ma leggendo molte delle vostre discussioni passate non ho trovato risposte a questo dubbio (oppure non sono riuscito a trovarle). Come da oggetto vorrei chiedervi alcune delucidazioni sulla "copertura" anti dht.

Ho compreso che assumere più sostanze anti dht non ne aumentano l'efficacia, vi chiedo se però, prese separate in diversi momenti della giornata siano utili a tenere a bada il dht durante le 24h?

Per esempio, alle raccomandate 2 cps di serenoa (o 1 se da 320 mg)si possono aggiungere altre sostanze anti dht (olio di cocco, semi di zucca o altro) oppure la sola serenoa garantisce la "copertura" per l'intera giornata?

Attualmente io prendo a pranzo 1 cps di radice di ortica + una manciata di semi di zucca (ad occhio 30-40 semi), a cena 1 cps di radice di ortica e qualche ora dopo un cucchiaio di olio di cocco. Semi di zucca e olio li prendo da qualche mese, la radice di ortica da meno di un mese. Le uniche cose prese prima, date dal dermatologo, sono state un ciclo di integratore vitamine B e un ciclo di integratore Inneov densilogy. Mai preso nient'altro.

Tornando alla radice di ortica la considerate un valido anti dht naturale? Leggendo in giro sembrerebbe valido tanto quanto la serenoa.

Ringrazio chiunque voglia rispondere.

romero
Membro Senior



892 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2014 : 14:02:42 Invia a romero un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Secondo me prendi già abbastanza roba anti dht e la serenoa non aggiungerebbe niente
L'ortica, oltre ad essere un anti dht, è anche un potente antinfiammatorio. Viene usato ad esempio nei dolori artritici, reumatici, eruzioni cutanee, eczemi etc
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2014 : 15:56:59 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie per la risposta. La serenoa era solo un esempio, non è mia intenzione assumerla per il momento visto che ho deciso di provare l'ortica. Quello che mi interessava capire era (io ho preso l'esempio della serenoa ma va bene qualsiasi altro alimento/sostanza anti dht)per quanto tempo (ore?) queste sostanze inibiscono il dht? per questo motivo chiedevo se abbia senso assumere diversi anti dht sia per avere una copertura costante durante la giornata sia per diversificare la cura. Per dirla in parole povere, se sapessi che le 2 cps di serenoa (o un altra dose di un altro anti dht) sono sufficienti ad inibire il dht per tutto il giorno mi limiterei a queste, ma se invece agiscono per ipotesi 3-4-5 ore, da qui la necessità di integrare con altro per coprire le ore restanti. Per diversificare intendo accostare diversi anti dht possibilmente con meccanismi d'azione diversi per avere più possibilità che almeno uno funzioni bene (dato che non tutti hanno gli stessi risultati con il medesimo anti dht). Presumo che non ci sia una vera e propria risposta a questa domanda ma magari voi utenti più esperti avete le idee più chiare su questo mio dubbio. Per quanto riguarda l'ortica, l'ho scelta proprio perché ho letto delle sue varie proprietà tra cui quella rimineralizzante. Correggetemi se ho scritto qualche castroneria.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2014 : 17:35:59 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non c'é una vera risposta, ma c'é molta pratica, anche clinica, diciamo che é ormai evidente che non si ottengono più risultati con megadosi di naturali e che le dosi standard fanno tutto quello che può fare una sostanza.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

romero
Membro Senior



892 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2014 : 19:04:38 Invia a romero un Messaggio Privato Rispondi Quotando
koz ha scritto:

Grazie per la risposta. La serenoa era solo un esempio, non è mia intenzione assumerla per il momento visto che ho deciso di provare l'ortica. Quello che mi interessava capire era (io ho preso l'esempio della serenoa ma va bene qualsiasi altro alimento/sostanza anti dht)per quanto tempo (ore?) queste sostanze inibiscono il dht? per questo motivo chiedevo se abbia senso assumere diversi anti dht sia per avere una copertura costante durante la giornata sia per diversificare la cura. Per dirla in parole povere, se sapessi che le 2 cps di serenoa (o un altra dose di un altro anti dht) sono sufficienti ad inibire il dht per tutto il giorno mi limiterei a queste, ma se invece agiscono per ipotesi 3-4-5 ore, da qui la necessità di integrare con altro per coprire le ore restanti. Per diversificare intendo accostare diversi anti dht possibilmente con meccanismi d'azione diversi per avere più possibilità che almeno uno funzioni bene (dato che non tutti hanno gli stessi risultati con il medesimo anti dht). Presumo che non ci sia una vera e propria risposta a questa domanda ma magari voi utenti più esperti avete le idee più chiare su questo mio dubbio. Per quanto riguarda l'ortica, l'ho scelta proprio perché ho letto delle sue varie proprietà tra cui quella rimineralizzante. Correggetemi se ho scritto qualche castroneria.


Sì appunto, la prassi vuole che basti una sola assunzione di una quantità sufficiente di acidi grassi. Ho letto di alcuni che facevano una assunzione ogni 12 ore vista l'emivita, diciamo così, degli acidi grassi che in genere non supera le 6 ore. Difficile dire cosa cambi, se cambia. Tu comunque fai già assunzioni in diversi momenti della giornata e quindi il (presunto) problema non si porrebbe. Credo abbia una certa importanza l'assumere un anti dht alla sera, magari prima di andare a letto, per far fronte al meglio al picco di testosterone delle prime ore della mattina seguente.
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2014 : 20:07:39 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie mille ad entrambe per gli interventi. In effetti il discorso dell'emivita era proprio quello che mi incuriosiva. Si, il fatto che eccedere con gli anti dht non ne aumenti l'azione mi era ben chiaro grazie alla lettura di vostre vecchie discussioni che ho letto con interesse. Scusate se approfitto della vostra disponibilità, ma dal punto di vita topico gli oli essenziali servono a qualcosa? La loro funzione qual è? stimolano la circolazione?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 15 agosto 2014 : 12:38:27 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli olii essenziali, sono appunto delle essenze, dei componenti volatili, sono varie molecole che possono agire in modi differenti e alcuni di questi dovrebbero essere piuttosto validi per i capelli. I grassi di cui sopra non sono olii essenziali.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 16 agosto 2014 : 11:30:36 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Interessante!
Potresti indicarmi quali sono quelli piuttosto validi per i capelli? Ho letto dell'olio essenziale di rosmarino e in effetti ero orientato proprio su questo, ma se ce ne sono altri considerati migliori ancor meglio. Come si applicano? semplicemente qualche goccia pura o è opportuno diluirle?
Sono una sorta di alternativa naturale al minoxidil?
Scusa per le troppe domande ma non so nulla a tal proposito.
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2667 Messaggi

Inserito il - 16 agosto 2014 : 15:55:49 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Rosmarino,lavanda,tea tree,menta,camomilla e limone (quest'ultimo solo per il lato "estetico")
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 16 agosto 2014 : 23:39:45 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quelli forse più efficaci non si trovano da noi, ad es. il cyperus rotundus e chamaecyperis obtusa. Comunque li si mette al massimo al 3% in soluzione e li si usa come lozione, ottimale è l'uso all'1%.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 17 agosto 2014 : 12:07:30 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie Kiske202, grazie Marlin. Quindi dovrei fare 1% di olio essenziale puro e come solvente acqua? In effetti sto leggendo ora la scheda prodotto degli oli essenziali dell'erboristeria magentina (vanno bene?) e c'è scritto che non vanno usati puri ma diluiti come hai consigliato te. Giusto per curiosità, ho letto che ad ALTE dosi possono dare tossicità e effetti collaterali anche gravi, ma anche solo qualche goccia pura è sconsigliabile?
Per l'applicazione come si procede? Visto che è diluita, si applica a piacere o si parla sempre di qualche goccia? Mi scuso per la banalità delle ultime due domande ma come detto in precedenza non me ne intendo.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 17 agosto 2014 : 13:36:35 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli effetti gravi ci possono essere con l'ingestione, topicamente é del tutto improbabile, se non li si applica puri e in quantitá. Comunque o li aggiungi a qualche altra lozione, oppure dovresti metterli in idroalcoolica, ossia acqua (meglio se demineralizzata) e alcool bianco (reparto alcolici dei supermercati), quest'ultimo almeno al 20%, ma meglio se al 50-60%.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 17 agosto 2014 : 14:26:18 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie mille per la disponibilità e soprattutto per la pazienza. Per praticità e comodità non posso aggiungere le gocce allo shampoo dato che non uso altre lozioni a cui posso aggiungerlo? La tua spiegazione è chiarissima e tutto sommato la preparazione della soluzione è facile ma preferisco evitare di improvvisarmi piccolo chimico :)
Non vorrei provocarmi irritazioni per via dell'alcol. Alla fine se lo consigliano anche come integratore diluito in un cucchiaio di miele, qualche goccia topica pura non penso possa dar problemi, no?

Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 17 agosto 2014 : 14:54:37 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No, nello shampoo é meglio non metterlo, perché viene lavato via col risciacquo e lo si spreca.

L' alcool viene demonizzato da alcuni, ma in reltá da una mano a far crescere i capelli.

Le avvertenze sono soprattutto per l'uso sistemico.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 18 agosto 2014 : 17:04:58 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ok capito, in effetti sarebbe sprecato. L'alcool non lo demonizzo ma preferisco un prodotto pronto all'uso. Sulla scheda prodotto dell'o.e. della erbamea c'è scritto: per frizioni del cuoio capelluto utilizzare qualche goccia di olio puro.
Per comodità lo proverò in questo modo.
Ti ringrazio per tutti i consigli.
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 19 settembre 2014 : 18:31:27 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin cosa ne pensi dell'olio di neem come base (al posto dell'alcool)per l'olio essenziale?

Leggendo qua e la è un olio con un sacco di proprietà tra cui attività antinfiammatoria, antifungina, antibatterica, idratante e molte altre e inoltre ho letto da qualche parte che non unge come gli altri oli (anche se questo non ci credo molto). Io al momento metto 2-3 gocce di olio essenziale di rosmarino nello shampoo (si lo so che non è il massimo però sempre meglio che non usarlo)e in quei pochi minuti in cui lo lascio agire sento una forte sensazione di freschezza della testa. Pensi che una miscela di olio di neem e olio essenziale, per massaggi alla testa prima dello shampoo può essere una buona accoppiata ?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 19 settembre 2014 : 23:10:28 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
L'olio di neem l'ho in casa, scaduto da tempo, perché non lo uso, questa storia degli olii che non ungono mi ha sempre gabbato, prima con quello di jojoba poi con questo di neem, in realtà sporcano ancora troppo i capelli per chi li ha fini e con diradamenti. L'alccol almeno non sporca, anzi pulisce...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 21 settembre 2014 : 12:03:25 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Indipendentemente dall'ungere è un buon olio date le numerose proprietà benefiche?

Logicamente mi riferisco nel limite di quel che può fare un olio quindi migliorare la salute del cuoio capelluto in generale e se associato a qualche o.e. magari stimolare la microcircolazione. Insomma qualcosa da fare quando si ha voglia e/o tempo.

Per la dermatite seborroica potrebbe dare qualche sollievo visto le proprietà antifungine e idratanti?

Per la lozione idroalcolica pur essendo probabilmente la soluzione migliore ancora non mi va di cimentarmi. L'alcool provocando irritazioni può peggiorare i sintomi di una dermatite?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 21 settembre 2014 : 21:41:23 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sì è un olio ottimo per i capelli. Nelle sperimentazioni con olii essenziali si è però utilizzato proprio l'olio di jojoba.

Per la dermatite meglio puntare su cose antinfiammatorie e parlando di olii esenziali dovrebbe andare bene quello di Nigella.

Dicono che l'alcool secchi con l'evaporazione, quindi se hai "forfora" (in realtà sebo) grassa potresti provarlo, se ha quella secca può forse essere controindicato.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

luDoc
Membro Attivo



127 Messaggi

Inserito il - 30 settembre 2014 : 16:30:43 Invia a luDoc un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Una chiarimento che vorrei chiedere al buon Marlin. Sto usando Restax da quasi 6 mesi abbinando anche semi di zucca o olio di cocco (ma non sono sempre costante con questi ultimi alimenti; piu che altro me li mangio quando mi vanno). Alla mattina prendo una capsula di the verde longlife e da qualche giorno ho inserito l' ortica dell' erba vita, le tavolette da 400 mg l'una. Ne sto prendendo una soltanto per ora insieme al the verde, ma stavo pensando se fosse meglio prenderne due. Cosi facendo arriverei a 800 mg (la casa produttrice ne consiglia da 2 a 4 tavolette) e mi chiedevo se fosse accettabile questa quantita' insieme al restax che prendo la sera... grazie come sempre!
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 30 settembre 2014 : 17:14:01 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao, in attesa di pareri dai più esperti ti dico la mia.

Io ti direi o serenoa (restax ecc..)o radice di ortica o al limite 1 cps di entrambe (quest'ultima combinazione l'avevo letta da qualche parte, forse qualche studio?)
Per olio di cocco e semi di zucca, come avrai letto o leggerai in altri post simili si dice essere un doppione della serenoa dato che gli attivi sono simili, ma personalmente io li assumo lo stesso perché hanno si proprietà anti dht ma sono alimenti quindi male non fanno e i semi di zucca hanno poi anche altri elementi (li prendo a distanza dalla seronoa o dall'ortica).
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 30 settembre 2014 : 17:48:28 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per me facevi prima a prendere un mix come il K-max...comunque ci si può abbuffare di questi naturali, ma difficilmente si riavranno i capelli di un tempo, ovvio però che se non li si è persi ancora c'è solo da guadagnare con il probabile mantenimento. Non stravedo per l'ortica e nemmeno per il the verde, però quest'ultimo serve per il sebo e se hai questo problema può essere utile prendere, anche se a me piace di più utilizzare i cibi "furbi" più che caricarmi di capsule, se non altro posso "esagerare" alimentandomi e non prendendo integratori che più di tanto non possono fare.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata