IESON - la community anticalvizie - Serenoa e astaxantina
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Categoria:
I Migliori prodotti

Titolo:
Serenoa e astaxantina

Link:
http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.1242

NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 02 ottobre 2014 : 10:28:09 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per quanto questo studio sia incoraggiante e faccia piacere, al pari di altri, c'è qualcosa che non torna. Durante questi studi (come quello che confrontava serenoa e finasteride dove la prima non sfigurava poi cosi tanto a livello di % oppure quello sui semi di zucca -criticabile- giusto per citarne due)si legge di risultati più che buoni ma che poi nella realtà tali non sono. In questo studio in particolare si parla di riduzione significativa dei livelli di dht, quindi ci si aspetta che questa combinazione, serenoa e astaxantina, compia il suo lavoro egregiamente ma poi la realtà ci smentisce. Eppure in molti assumono serenoa, anche da molto, però non mi sembra di aver mai letto testimonianze sensazionali. Tra l'altro avevo già letto in vecchi post di questa accoppiata ma poi non si è più saputo nulla. Insomma sono evidenti le incongruenze tra questi studi e la realtà.

Questo integratore di cui si parla, 800 o 1200 mg come è ripartito tra le due componenti?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 02 ottobre 2014 : 11:03:55 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E' la ripresa di studi precedenti che avevano lanciato l'abbinata serenoa e astaxantina (in base anche a questi era stata fatta la nuova formulazione del k-max anti-dht anni fa). Il prodotto di base allora si chiamava Alphastat.

Di positivo c'è che si continua a parlare di questa soluzione, quindi è possibile che sia valida.
Sulla validità però bisogna intendersi: la riduzione del DHT non porta automaticamente a ricrescita dei capelli, al massimo evita la caduta, da mantenimento. Questa è un'evidenza scientifica perché da secoli si è constatato ( e in tempi più recenti lo si è accertato scientificamente) che la castrazione blocca la calvizie...e la castrazione, pochi lo sanno, non elimina tutto il dht, lo riduce, ma meno di fina...

Quindi la realtà non smentisce nulla, perché il mantenimento con rimedi analoghi dovrebbe essere la norma come in pratica mostra lo studio di comparazione -durato ben due anni- di serenoa con fina.

Sulla questione dosaggio dovrebbe essere quasi tutta serenoa e mi aspetto che qualcuno ora pensi di potenziare gli attuali dosaggi canonici di serenoa, ma lo studio parte da quel dosaggio che è quello del prodotto, ma non smentisce affatto che a dosaggi inferiori la serenoa dia gli stessi risultati, ossia non smentisce affatto tutti gli altri studi che prevedono dosaggi inferiori di serenoa, ma che di solito non riguardano test di sole due settimane come questo, ma assunzioni su più lunghi periodi. La cosa non è secondaria, perché questo non è uno studio sui capelli i cui effetti si vedono su tempi lunghi, ma uno studio su un integratore che punta a ripristinare più alti livelli di testosterone, cosa che per i capelli non è consigliabile a meno che non si incappi in side sessuali o analoghi (magari dovuti a fina...)-
In pratica questo è uno studio sul ben noto effetto "afrodisiaco" della serenoa, effetto che darebbe anche fina, ma solo nel brevissimo periodo.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 02 ottobre 2014 : 12:40:38 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
la riduzione del dht non porta automaticamente a ricrescita dei capelli, però indirettamente lo fa, basta vedere cosa fa finasteride (non è una sviolinata per il farmaco, che non prendo e non ho mai preso)però oggettivamente i risultati in linea generale sono evidenti, tangibili. Non metto in dubbio che il palmetto svolga la sua funzione (io stesso lo assumo), ciò che metto in dubbio sono i dati di questi studi che usando loro parole sono significativi però poi in fin dei conti oltre il mantenimento non si va (e se si mantiene ci si può ritenere fortunati). Prendendo per esempio lo studio di confronto tra palmetto e finasteride, a memoria mi ricordo che il farmaco inibiva il 70% del dht mentre il palmetto forse il 40-50%, quindi non uno scarto cosi evidente da giustificare il miglioramento del farmaco e il semplice mantenimento del naturale. Non so, probabilmente sono io che sono ignorante in materia ma questi dati non mi convincono.

Per la questione del dosaggio, se ti ricordi ne avevamo già discusso in un altro post, ancora sono scettico. Ancora non ho visto uno studio che giustifica perché oltre i 320 mg non si abbia maggiore efficacia. Mi avevi detto che ci sono specialisti che studiano le dosi.. in tutti gli studi si menzionano i 320 mg ma mai una volta che hanno spiegato il perché con dati alla mano.

non mi è chiaro perché dici che più alti livelli di testosterone non sono consigliabili per i capelli.. non è il dht ad essere dannoso? fina e serenoa non aumentano il testosterone proprio perché bloccano la sua conversione in dht?

a meno che si incappi in sides sessuali? questi non sono dovuti al fatto che l'aumento del testosterone derivante dalla mancata (o meglio più ridotta) conversione in dht prenda la via di conversione in estrogeni?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 02 ottobre 2014 : 14:13:41 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Vedo cosa fa finasteride...e mi ci ritrovo in pieno nello studio comparativo sopracitato con serenoa...(quindi c'è la differenza -non eccezionale- tra le due sostanze che abbiamo sempre constatato empiricamente).

Tieni conto che la castrazione riduce il DHT del 40%...così ti puoi spiegare perché la serenoa funziona pur non arrivando al 70% di fina o al 90% di duta.

Quanto ai dosaggi non farmi andare a scavare in studi "storici" o meno, questi sono stati fatti in particolare da quelli del Permixon nel corso di una quindicina d'anni e il prodotto è entrato alla grande in uso presso gli urologi, per i capelli serve molto meno (da qui l'uso anche di estratti meno titolati) questi fatti dovrebbero bastare, ma ti posso anche aggiungere che in questi anni ho visto che non sono stati pochi quelli che hanno "esagerato" con serenoa e non mi pare proprio che qualcuno di loro abbia avuto risultati migliori...

Il T è pure un androgeno e ai capelli bene non fa, si diceva addirittura che sia il vero attivo sul frontale...questo può essere sbagliato, ma di sicuro ha un'azione nell'aga, anche se molto minore rispetto al DHT.

Gli anti-dht aumentano il T e poi questo può più facilmente trasformarsi in estradiolo da qui i sides che però si realizzano dopo un po'. Ma non escluderei nel caso si riuscisse a tenere a bada gli estrogeni (con antiaromatasi e simili) la "retrazione" ossia il feed-back ormonale negativo sulla produzione di androgeni quando questi sono troppo elevati...(del resto il "pillolo", anticoncezionale maschile, era appunto un cerotto a base di T che doveva essere somministrato esogenamente per portare le gonadi, i testicoli, al riposo...).

Che il DHT non rappresenti tutto quanto occorra ridurre per cancellare l'aga lo dimostra bene l'esperienza con duta, ci sono anche gli altri androgeni ed è comunque difficile recuperare dopo un certo tempo.
Anche se per i capelli l'inibizione che più vale sarebbe quella dell'enzima 5 AR tipo II, quella appunto prodotta da fina (forse ci può essere un piccolo margine di miglioramento, ma si deve tenere conto anche del ruolo del'AR inteso come recettore degli androgeni, la cui sensibilità a questi ormoni è differente nei vari individui....)

Ciao

MA - r l i n


NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

mattafix
Moderatore

dike


Regione: Toscana
Città: Livorno


3382 Messaggi

Inserito il - 02 ottobre 2014 : 18:52:25 Invia a mattafix un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ma secondo me la differenza tra le due finasteride e serenoa invece è eccezionale.
La serenoa l ho usata per un anno poi sono passato alla finasteride..il cambio è stato netto sin dal terzo mese..la caduta era sparita e c è stata anche un po di ricrescita
Mia cura:
-finasteride mylan/5 lun merc ven

NON SONO UN MEDICO, NON SONO CONSULENTE DI ALCUN CHIRURGO. I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI E NON RISPONDONO A REALTA'
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 02 ottobre 2014 : 18:57:25 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Vedo cosa fa finasteride...e mi ci ritrovo in pieno nello studio comparativo sopracitato con serenoa...(quindi c'è la differenza -non eccezionale- tra le due sostanze che abbiamo sempre constatato empiricamente).


Marlin, sfondi una porta aperta parlando di naturali con me, però dobbiamo parlare oggettivamente. Cosa intendi dire con vedo cosa fa finasteride? Di persone che con l'uso di fina sono migliorati considerevolmente ci sono (anche tu avrai visto qualche foto), inutile girarci intorno altrimenti non la prescriverebbero. In un vecchio post proprio sull'accoppiata serenoa e astaxantina, dicevi che la riduzione di dht con serenoa si stimava tra il 50 e il 60%. Essendo le due % quasi allo stesso livello, teoricamente anche il palmetto dovrebbe dare qualcosa in più del mantenimento. Eppure tutti (dottori)considerano i due non paragonabili... Un dottore di medicitalia per fare un paragone tra i due ha risposto: è come paragonare una bottiglia di acqua con una vasca piena. Qualcosa che non torna deve esserci... o quello scarto del 10% è fondamentale (è un numero esponenziale) o quelle % sono molto ottimistiche.. Non lo so, è per questo che chiedo a voi per riuscirci a capire qualcosa. Io l'unica cosa che ho capito è che hanno percentuali di inibizioni con uno scarto modesto però una è molto più potente dell'altra. Quindi ribadisco per l'ennesima volta che non sto mettendo in discussione la validità del palmetto (che il suo lavoro lo fa)ma i dati di questi studi.


Quanto ai dosaggi non farmi andare a scavare in studi "storici" o meno, questi sono stati fatti in particolare da quelli del Permixon nel corso di una quindicina d'anni e il prodotto è entrato alla grande in uso presso gli urologi, per i capelli serve molto meno (da qui l'uso anche di estratti meno titolati) questi fatti dovrebbero bastare, ma ti posso anche aggiungere che in questi anni ho visto che non sono stati pochi quelli che hanno "esagerato" con serenoa e non mi pare proprio che qualcuno di loro abbia avuto risultati migliori...


Quando avrai voglia sarei curioso di leggere questi studi cosi mi levo questo dubbio una volta per tutte.

Gli anti-dht aumentano il T e poi questo può più facilmente trasformarsi in estradiolo da qui i sides che però si realizzano dopo un po'. Ma non escluderei nel caso si riuscisse a tenere a bada gli estrogeni (con antiaromatasi e simili) la "retrazione" ossia il feed-back ormonale negativo sulla produzione di androgeni quando questi sono troppo elevati...(del resto il "pillolo", anticoncezionale maschile, era appunto un cerotto a base di T che doveva essere somministrato esogenamente per portare le gonadi, i testicoli, al riposo...).


questo passaggio sulla retrazione non l'ho capito.

So che sto mettendo la tua pazienza a dura prova però siamo qui apposta per discuterne.

Detto questo è sempre positivo che ci siano studi che mettano in evidenza la validità dei naturali..






Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 08:52:01 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Anzitutto l''esperienza personale conta sino a un certo punto: nello studio comparativo c'era una minoranza che con fina migliorava chiaro che se senti solo loro fina è il massimo e serenoa no...devi però sentire anche tutti gli altri...

Che serenoa non sia "acqua fresca" lo si vede pure dai risultati negativi che sono identici a quelli con fina, non di più, quindi serenoa è attestata sul mantenimento...che però alla maggior parte degli utenti non piace molto...anche se è quello che finisce per dare fina in molti casi.

I dati sull'inibizione sono generici e non uguali per tutti, di certo su fina sappiamo che funziona meglio prima di una certa età (questione statistica, ossia, prima di una certa età si hanno più capelli recuperabili, in media) e su soggetti con poche triplette CAG del recettore degli androgeni. Inutile quindi pensare "un tanto al chilo" per tutti.

Gli studi non li ho in un cassetto io, vai su Pubmed e fai tutti i dovuti "cerca" con "serenoa", "hair loss", "prostate" etc...e magari fai lo stesso con "google" per trovarne altri o i gli studi interi in pdf. Dopodiché buona lettura: difficilmente troverai la questione dosaggi esplicitata negli studi in questione...

La retrazione è il "feed-back" ormonale il meccanismo con cui il copro a livello centrale regola gli equilibri ormonali, quando c'è troppo di un ormone il meccanismo di un corpo sano fa sì che questo non venga più prodotto. Quindi chi vuole portare il T alle stelle finisce poi per sortire l'effetto opposto.

Ciao

MA - r l i n




NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 11:54:28 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Anzitutto l''esperienza personale conta sino a un certo punto: nello studio comparativo c'era una minoranza che con fina migliorava chiaro che se senti solo loro fina è il massimo e serenoa no...devi però sentire anche tutti gli altri...


Per l'esperienza personale non ti so dire nulla visto che non ho mai preso, non prendo e probabilmente non prenderò finasteride (ho rifiutato pure il minoxidil quindi immagina cosa penso dei farmaci di sintesi)e non conosco nessuno che fa uso di nessuno dei due... il palmetto per ora l'ho preso per solo 1 mese (lo alterno all'ortica)quindi non posso esprimermi. Ciò che dico è solo frutto di quello che ho letto e visto qui e in internet in generale.

http://www.calvizie.net/documento.asp?args=6.1.1136

Nello studio c'è scritto che il 68% (non mi sembra la minoranza) del gruppo fina ha mostrato miglioramento (incremento della crescita dei capelli) contro il 38% del gruppo serenoa repens.

E con quest'ultimo dato (38%), che è un dato di tutto rispetto (quasi 1 su 2) torniamo alla questione di fondo:

Per il palmetto si parla di mantenimento mentre in questo studio si parla di incremento della crescita dei capelli quindi pensare che qualcosa non torna tra studi e quotidianità è legittimo. Lo hanno scritto loro non lo sto dicendo io. Possibile che i miglioramenti ci siano solo durante gli studi e nella vita di tutti i giorni il massimo che si può ottenere è il mantenimento?

Invito tutti coloro che qui assumono palmetto da un tempo significativo a dire la loro. Nessuno che rientra in quel 38%?

Che serenoa non sia "acqua fresca" lo si vede pure dai risultati negativi che sono identici a quelli con fina, non di più, quindi serenoa è attestata sul mantenimento...che però alla maggior parte degli utenti non piace molto...anche se è quello che finisce per dare fina in molti casi.


Non ho mai detto che serenoa sia acqua fresca altrimenti non la prenderei, altrimenti non ci sarebbero tutti questi studi che la indicano come un valido anti dht e altrimenti non ci sarebbero dottori che la prescriverebbero. Che dia mantenimento è già qualcosa di IMPORTANTE, nessuno lo discute, però perché si parla di incremento della crescita?

I risultati negativi identici a quelli di fina quali sarebbero? I sides?

Quindi ancora una volta non sono qui per screditare la validità del palmetto (accertata)o per fare sviolinate a finasteride di cui mi importa meno che niente, riporto semplicemente il mio dubbio sui dati degli studi: 38% di incremento della crescita, inibizione del 50-60% del dht.


I dati sull'inibizione sono generici e non uguali per tutti, di certo su fina sappiamo che funziona meglio prima di una certa età (questione statistica, ossia, prima di una certa età si hanno più capelli recuperabili, in media) e su soggetti con poche triplette CAG del recettore degli androgeni. Inutile quindi pensare "un tanto al chilo" per tutti.


Certo che sono generici, appunto per questo gli studi si compiono su un campione di persone e si fa una media. Ovvio che sia fina che serenoa funzionino meglio prima di una certa età.

Gli studi non li ho in un cassetto io, vai su Pubmed e fai tutti i dovuti "cerca" con "serenoa", "hair loss", "prostate" etc...e magari fai lo stesso con "google" per trovarne altri o i gli studi interi in pdf. Dopodiché buona lettura: difficilmente troverai la questione dosaggi esplicitata negli studi in questione...


Scusa, pensavo ti fosse facile reperirli e hai lasciato intendere che questi studi "storici" spiegassero il motivo della scelta del dosaggio canonico di 320 mg. Quindi anche qui si da per scontato che la dose in questione sia un dogma però a quanto pare nessun studio spiega questa scelta di dosaggio con tanto di analisi di qualche tipo per dimostrare che oltre i 320mg non si abbia nessun beneficio. Se gli studi non spiegano questo non mi interessano particolarmente, rileggerei soltanto le stesse cose che già si sanno.

Ti ringrazio per le spiegazioni, le mie osservazioni sono semplici curiosità, non un modo di fare sterili polemiche





Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 12:19:22 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per l'esperienza personale mi riferivo all'intervento di Mattafix, non al tuo...

Quel 68% e 38% sono sostanzialmente "mantenimento" o comunque così verrebbe definito qui dalla maggior parte degli utenti, si tratta infatti di "leggero incremento", i dati dettagliati e completi sono qui:

http://www.calvizie.net/documento.asp?args=6.1.1140

...la "minoranza" è quel 8% (4 persone su 50) in tutto che con fina ha avuto "moderato" o "grande incremento".

I risultati negativi, non sono i sides, sono i 5 pazienti a testa per fina e serenoa che in due anni hanno avuto "leggero decremento".

Per i dosaggi c'è poco da fare, come detto, sono cose acquisite e verificate da tempo e che difficilmente entrano negli studi e sono state messe comunque alla prova da anni di utilizzo di questa sostanza. Per me c'è anche la "controprova", ossia l'alto dosaggio di questi attivi della serenoa lo utilizza chi integra coi grassi del cocco e non risulta che questo approccio sia molto più produttivo di quello con gli integratori a giusto dosaggio, è solo più economico.

Ciao

MA - r l i n




NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 16:23:34 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ottimo. Lo studio completo non lo avevo letto. Alla luce di questo studio serenoa non sfigura affatto. Spero solo che il campione sia significativo a livello statistico. L'ideale sarebbe stato uno studio simile con maggior numero di partecipanti, un gruppo serenoa ulteriore a dosaggio maggiore (un po' come lo studio serenoa + astaxantina con dosi da 800 e 1200mg)e magari per un periodo superiore ai 2 anni.

Tornando all'argomento principale qualcuno ha provato l'accoppiata serenoa e astaxantina?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 17:53:33 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Certo che è significativo ha coinvolto 100 persone (numero non usuale in questi studi) per 2 anni (periodo che si riscontra in ben pochi studi e spesso con meno soggetti). Da quando esiste la statistica inferenziale campioni di questo tipo sono altamente rappresentativi dell'intera popolazione. Nonostante tutti questo non è mai stato inteso come uno studio "pro-serenoa" da parte degli autori i quali anzi evidenziano per quanto possono la maggiore efficacia di fina.

Quanto alle dosi ci risiamo: se avessero usato le dosi non canoniche saremmo qui tutti a dire che si sono presi un'indebita libertà che rende il test su serenoa poco valido.

Discorso analogo per il periodo, perché 2 anni è il periodo da molti considerato ideale perché fina dispieghi tutti i suoi effetti.

Chiedi se qualcuno ha provato serenoa+astaxantina, ma è il mix che io ho inserito nella formulazione di k-max anti-dht 6 anni fa...dopodiché è uscito il Restax con analoga accoppiata...quindi c'è un'infinità di gente che ha provato questo mix, tra cui il sottoscritto che lo ha fatto per alcuni anni.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Andreact95
Mentor

jhgjg

Città: Catania


1668 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 19:46:18 Invia a Andreact95 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
.. e il mix fina + astaxantina? potrebbe migliorare ulteriormente l'efficacia di fina?
Topico:
- Minoxidil 5% (spectral DNC)
- RU58841 1ml
- Castor oil + Aloe vera 99%
- Dermaroller
- Voltaren 3 volte al giorno, solo sulle tempie
- Locoidon 1-2 volte a settimana / Betametasone ogni 10-15 giorni, solo se la cute è arrossata

Sistemico:
- Longlife Prostafactor (saw palmetto)
- Now EGCg (Thè verde)
- 3gr Omega 3
- 2g di MSM
- 1-2g vitamina C
- Curcumina + Bioperine

Tisane e infusi: Lampone & echinacea, ortica, frutti di bosco, mirtillo, menta.

Shampoo:
x2 Triconac, x3 Restivoil, x2 Nizoral
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31265 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 22:14:54 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
L'unica è provare, anche se pure con la serenoa non è chiaro quale ruolo rivesta l'astaxantina. I primi studi in vitro parlavano di un'elevatissima inibizione di questo mix (tipo duta), ma non mi pare che questa possa essere confermata in vivo a tali livelli.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata