IESON - la community anticalvizie - Semi di lino
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Salve a tutti!

Stavo leggendo che la carenza di omega3 può portare a problemi come pelle secca, dermatite, eczema, capelli fragili e molti altri. I primi mi interessano particolarmente perché in questi ultimi anni li sto accusando. Ora non so per certo che siano dovuti alla carenza di omega3 ma non mangiando pesce e frutta secca solo raramente può essere plausibile. Sebbene siano preferibili integratori titolati direttamente in epa e dha, anche per un fattore di costi (dato che la mia non sarebbe un'integrazione momentanea) preferirei assumerli con alimenti.

I semi di lino sono una buona fonte di omega3 anche se si parte dall'acido alfa linolenico.

Qualcuno li assume? Quali prendere? Posso semplicemente masticarli o devo macinarli come ho letto? In che quantità (ho letto che possono disturbare la tiroide in grandi quantità)?

Fenderman
Membro Senior



954 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2014 : 21:48:48 Invia a Fenderman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
tra i semi oleosi quelli di lino sono gli unici che non si riescono a masticare,conviene decisamente macinarli. Io li ho usati spesso,tra i dorati e quelli marroni non ho mai trovato sostanziali differenze. Sulle quantità non saprei,visto che vuoi includerli negli spuntini che si possono fare a lunga durata in chiave capelli,io mi regolerei con il mio gusto personale,con la quantità che nello yogurt non ti alterano troppo il sapore insomma.
Sui problemi con la tiroide ho letto qualcosa sul web ma non saprei risponderti ,magari passerà qui Marlin o altre persone esperte.
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 12:56:47 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie Fenderman.
Nell'attesa di procurarmi un macina semi inizierò con l'olio di semi di lino per poi passare ai semi da mischiare allo yogurt o al latte di soia.
Torna all'inizio della Pagina

Fenderman
Membro Senior



954 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 13:09:42 Invia a Fenderman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
prego figurati. Se trovi l'olio di semi di lino della ditta Torre Colombaia ti consiglio di prenderlo. Costa un pochino in più ma ha un sapore decisamente migliore di quello di altre marche più famose.
Torna all'inizio della Pagina

Step87
Membro Attivo

ataru


Regione: Campania
Città: Napoli


253 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 14:26:36 Invia a Step87 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io mangio da mesi ormai i semi di lino, mischiati allo yogurt, ma non ho mai pensato di macinarli perchè li mastico normalmente. Dite che non vengano assorbiti i nutrienti se non li si macina?
Torna all'inizio della Pagina

Fenderman
Membro Senior



954 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 15:28:19 Invia a Fenderman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
beh se davvero riesci a masticarli per bene..io ci ho provato ma sono abbastanza scivolosi e poi a mio parere tra i semi oleosi sono quelli meno gustosi...però se tu ci riesci risparmi sicuramente tempo

Torna all'inizio della Pagina

Fenderman
Membro Senior



954 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 15:51:05 Invia a Fenderman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io li mangiavo spesso quando a colazione mi facevo la crema budwig. a proposito dell'uso dei semi ho trovato questa considerazione sul sito kousmine.net:

È vero che i semi di lino contengono tracce di derivati dell'acido cianidrico, ma si tratta di quantità troppo piccole per dare fastidio. Comunque può essere opportuno interromperne l'assunzione per un mese all'anno, tornando per quel periodo all'olio di lino o usando come semi oleosi le noci (5 o 6) che hanno un buon rapporto omega 3/omega 6 (in qusto caso non si aggiungono altri semi oleosi).

forse ti riferivi a questo quando parlavi di possibili problemi alla tiroide,Koz?
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 16:42:11 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io avevo letto di possibili problemi in quest'altro post:

http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=27850 Cmq per le dosi che usiamo non penso ci siano problemi.

qui invece dice come mangiarli: mangiarli interi si può ma si rischia di non assorbire in modo ottimale i nutrienti

http://it.wikihow.com/Mangiare-i-Semi-di-Lino

qui spiega i vari modi per macinarli:

http://it.wikihow.com/Macinare-i-Semi-di-Lino

L'olio l'ho preso all'esselunga, l'unico che avevano (purtroppo non è quello che mi consigliavi tu), una bottiglietta da 250 ml.
Ne ho già preso un cucchiaino. Il sapore è quello che è (come qualsiasi olio, anche quello di cocco non è buonissimo), magari è meglio metterlo su un pezzetto di pane cosi va giù più volentieri. Da conservare in frigo dopo l'apertura perché irrancidisce facilmente.

2 cucchiaini da caffè al giorno vanno bene o sono troppi?
Torna all'inizio della Pagina

Fenderman
Membro Senior



954 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2014 : 17:27:03 Invia a Fenderman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ah ok,non avevo letto quella discussione. Magari alternare semi e olio è la soluzione migliore?
Nella colazione Budwig ,se non sbaglio,di olio ne venivano consigliati proprio due cucchiaini che è il quantitativo che prendevo io.
Già che il sapore è accettabile è segno che è un prodotto discreto. A volte io ne ho usati alcuni che dopo una settimana dall'apertura cambiavano decisamente sapore.
Così ho cominciato a prendere un cucchiaino solo di quello di Torre Colombaia ,che è venduto in confezioni più piccole e si mantiene molto bene. Ma alla fine i prodotti buoni possono essere in tanti.
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 06 ottobre 2014 : 12:48:57 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Intendevo dire che l'olio (almeno quello che ho preso io)ha un gusto non cosi gradevole.
Si anche secondo me alternare olio e semi (e magari qualche integratore tipo omegor)è la soluzione migliore.
Lo conservavi in frigo? In internet alcuni lo sconsigliano proprio per la facilità con cui va a male, addirittura anche in fase di trasporto se non viene rispettata la catena del freddo.. poi non so se sia vera questa cosa..
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31266 Messaggi

Inserito il - 06 ottobre 2014 : 14:17:30 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Certo che è vero i grassi insaturi, soprattutto i polinsaturi, sono fortemente soggetti a ossidazione (leggi: irrancidiscono facilmente).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 06 ottobre 2014 : 16:43:53 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi riferivo al fatto di trovare l'olio già irrancidito perché durante il trasporto dallo stabilimento al supermercato non viene rispettata la catena del freddo. Non penso siano cosi sprovveduti. Era questo che ho letto del perchè lo sconsigliavano. Io lo conservo in frigo come indicato.
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata