IESON - la community anticalvizie - Nuovo dispositivo LLLT della Community
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

noel830
Moderatore

noel

Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Ciao a tutti ,

come anticipato sto lavorando ad un nuovo dispositivo Lllt con la preziosa collaborazione di Roberto (IESON)

la sostanza sarà la stessa del casco artigianale anche se diversi aspetti verranno perfezionati,
l'obbiettivo è ottenere un dispositivo altamente performante provvisto di tutte le omologazioni necessarie.

siamo ancora in una fase iniziale quindi è presto per riportarne le caratteristiche,
certamente sto prendendo spunto dalle varie considerazioni sollevate dagli utilizzatori in questi mesi, ulteriori suggerimenti e considerazioni sarebbero comunque molto utili.

invito anche IESON a intervenire per aggiornarvi in merito al prototipo in fase di progettazione,

le premesse sono davvero entusiasmanti, ci aggiorniamo presto

La LLLT non puo' sostituire la classiche cure farmacologiche(finasteride+minoxidil),quindi fate molta ATTENZIONE a sospenderle,per poi non dover piangere dell'errore fatto!!!
La LLLT e'un'integrazione alle classiche cure o un alternativa per chi non vuole usare le note terapie,ma non e'la PANACEA per il nostro male !!



Noel

edit
video di presentazione
http://youtu.be/Jo4USbDNQpM








Noel

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 12:57:45 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Eccomi qui!
Ho raccolto con estremo piacere l'invito di Noel, Proxy, Marlin, e anche Fweb, che già mi tartassavano da parecchio tempo su questo tema.
Beh, da latitante del forum (mea culpa) devo dire che sono rimasto sbalordito non solo dall'interesse attivo su questo argomento, ma anche dai risultati che molti utenti stanno ottenendo.

Gia oltre un anno fa il Dott. Tesauro mi aveva comunicato che stava ottenendo dei risultati sbalorditivi con il Lasercap su un suo paziente.
L'unico problema a suo dire, oltre al costo altissimo di questo dispositivo, erano le eventuali complicazioni legate alla garanzia di un prodotto proveniente dagli USA.
Pertanto mi aveva chiesto se potevo iniziare a lavorare su un dispositivo "made in italy" di pari qualità.
Chi mi conosce (in particolare i veterani della community) sa che sono oberrato di tanti piccoli lavori e per questo motivo non ho mai raccolto la sfida prima d'ora.
Allo stesso tempo però, questa è quel genere di sfida che mi piace affrontare, mi stimola, mi entusiasma.

E così eccomi qui in prima linea per lo sviluppo di un NOSTRO dispositivo.
Dal momento in cui Noel mi ha chiesto di svilupparlo, con la sua supervisione, gli ho precisato subito che mi sarebbe piaciuto svilupparlo con la filosofia già applicata in passato per atri prodotti sviluppati nella Community (Kmax microfibre, Kmax Shampoo, Kmax integratori) e quindi la filosofia di fondo propria del brand KMAX che è nato proprio su questo forum oltre dieci anni fa, con l'obiettivo di creare, con il prezioso contributo degli utenti, prodotti dal miglior rapporto Qualità/prezzo se paragonati a prodotti analoghi presenti sul mercato.

Quindi in definitiva, l'obiettivo sarà quello di creare un dispositivo laser di qualità almeno pari (già vi dico superiore, ma poi direte che pecco di vanità..) a quelli presenti sul mercato, ma con un prezzo decisamente più competitivo.
Siamo già in fase avanzata di prototipizzazione e nei prossimi giorni vi anticiperò alcune foto dei componenti del prototipo e alcuni dettagli sulle caratteristiche tecniche.
Gli utenti sono invitati a partecipare alla sviluppo con suggerimenti e domande.

IMPORTANTE: ci tengo a precisare SUBITO prima che si inneschino sterili e inutili polemiche, che ovviamente ci sono anche fini commerciali.
Mi sembra scontato e non me ne vergogno, come del resto non mi vergogno di tutti i prodotti creati, notificati al ministero, importati in tutti questi anni, che sono stati di grande aiuto a tantissimi utenti.
L'importante, come sempre credo di aver fatto in tutti questi anni di mia attività in questo settore, è essere giudati nelle proprie azioni da un'etica di fondo, e mi sono ripetuto e ripromesso sempre di fare così, pena cadere nel peccato commesso da tutti coloro che fanno semplice speculazione sul problema della calvizie.
Non meno importante, l'obiettivo è dare la possibilità agli utenti interessati di acquistare un dispositivo LLT assolutamente sicuro e con tutti i requisiti tecnici, normativi e di garanzia.
e non mi sembra affatto poco

a presto!
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3049 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 13:56:07 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Di che prezzo si potrebbe parlare?
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 14:17:19 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
per il prezzo ancora un pó di pazienza

in questa fase ci stiamo concentrando sulle specifiche del dispositivo che come sapete sono determinanti,
deciso cosa inserire avremo un'idea più precisa.

la sfida è ottenere una maggiore qualità a un prezzo più competitivo rispetto ad altri presenti sul mercato.


Noel
Torna all'inizio della Pagina

shisui
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 14:20:39 Invia a shisui un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma quindi si tratterà di un casco con una potenza simile ad un lasercap(quindi meno potente dell'attuale casco da 300 diodi di noel) o un casco analogo(intendo come numero di diodi,potenza insomma) a quello già esistente?
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 14:31:42 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando

nella sostanza analogo a quello artigianale,
quindi tutti i calcoli di copertura e potenza fatti in origine restano validi e sono il primo riferimento per il nuovo casco.


chiaramente in questa nuova progettazione l'intento è ottimizzare il tutto.
Noel
Torna all'inizio della Pagina

frankie85
Membro Attivo



134 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 14:32:09 Invia a frankie85 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
C'è una previsione più o meno di uscita?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31260 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 14:55:39 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ottimo, era ora

Sul prezzo, almeno agli inizi, non credo ci possano essere miracoli, ma se si innesca una produzione un po' più che artigianale potrebbe abbassarsi di un po'. Mi piacerebbe che questa "risposta italiana" alle innovazioni USA potesse essere significativa. Oltre alla concorrenza e alle possibili contromosse più o meno corrette e leali, c'è da temere la nostra burocrazia e anche per questo, immagino, i tempi di realizzione del progetto, non sono al momento facilmente quantificabili.

Auguriamoci reciprocamente un bel "nella parte terminale dell'intestino della balena!"

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

account_01
Membro Senior

chuck norris guru



926 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 15:31:11 Invia a account_01 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi sembra un'ottima idea.
Vi do un suggerimento e vi chiedo una cosa.
Il suggerimento è quello di puntare a creare un dispositivo superultra performante, il migliore del mercato. Il prezzo è importante ma è più importante la qualità; con questo non sono ad esortarvi nel fare sull'oggetto il 700% di utile. Ma semplicemente di ricordarvi di valutare (sicuramente lo avrete già fatto) che un prodotto come questo costa tanto forse ma è comunque una spesa una - tantum.

La domanda che vi faccio è la seguente.
Per chi volesse switchare dalla versione 1.0 alla 2.0 sarà possibile un cambio con relativo sconto (in relazione naturalmente alla qualità del reso) ?

Un consiglio vivissimo.
Io possiedo il casco 1.0 per dirla così.
Mi raccomando fatelo in modo che si adatti allo scalpo, ma non solo agli scalpi perfetti e di taglia M. Per esempio io, che indosso comunque un casco per motorino di taglia L e mi sta tranquillamente, non riesco tutt'ora ad indossare in modo perfetto il casco di noel.

Grazie
"Il vero potere non ha bisogno di tracotanza, barba lunga, vocione che abbaia. Il vero potere ti strozza con nastri di seta, garbo, intelligenza."
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 15:57:33 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ciao account,

grazie per le considerazioni,
chi avesse altri suggerimenti si faccia avanti

in merito al discorso qualitá sfondi una porta aperta,
già nell'altra discussione abbiamo messo in evidenza quanto l'affidabilità dei diodi e la progettazione dell'elmetto siano fondamentali,
la scelta del made in italy conferma questa filosofia, in termini di prodotto ma anche di assistenza;
per il nuovo casco miglioreremo ovviamente anche la praticità di utilizzo.

il discorso switch non credo sarà possibile,
in quanto i materiali dell'artigianale non sono utilizzabili nel nuovo che é strutturalmente molto diverso.
Noel
Torna all'inizio della Pagina

account_01
Membro Senior

chuck norris guru



926 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 16:16:10 Invia a account_01 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ancora una domanda. i diodi saranno gli stessi? stessa marca stesso modello?
"Il vero potere non ha bisogno di tracotanza, barba lunga, vocione che abbaia. Il vero potere ti strozza con nastri di seta, garbo, intelligenza."
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3049 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 16:16:51 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si ok una tantum, ma se uno ottiene giovamento ne sarà contento, chi no si troverà un bel pacco da mille euro o giù di li.
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 16:34:58 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
account_01 ha scritto:

ancora una domanda. i diodi saranno gli stessi? stessa marca stesso modello?


no anche i diodi sono realizzati in Italia
ovviamente performance è affidabilità garantite.

quando avremo il via libera riportremo le specifiche e info in merito al produttore.
Noel
Torna all'inizio della Pagina

judoboy
Membro Junior


Regione: Sicilia
Città: Palermo


75 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 16:45:53 Invia a judoboy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
[quote]artiglio5825 ha scritto:

Si ok una tantum, ma se uno ottiene giovamento ne sarà contento, chi no si troverà un bel pacco da mille euro o giù di li.
... iniziativa utile ed interessante, ancor di più perchè MADE IN ITALY, ma non dobbiamo trascurare il feedback della cura con LLLT, con campioni di utilizzatori affidabili..
un piccolo suggerimento : un occhio di riguardo alla forma (oltre che alla sostanza già detta) ovvero per chi viaggia molto quei fili elettrici che fuoriescono se nel nuovo si potessero evitare sarebbe un salto di qualità...
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 17:01:16 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
judoboy ha scritto:

.
un piccolo suggerimento : un occhio di riguardo alla forma (oltre che alla sostanza già detta) ovvero per chi viaggia molto quei fili elettrici che fuoriescono se nel nuovo si potessero evitare sarebbe un salto di qualità...



certamente, stiamo dando la giusta importanza anche a forma e portabilità
Noel
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 17:32:22 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La parte più importante della voce dei costi sono i diodi:

1) Innanzitutto il numero: stiamo realizzando una versione a 300 diodi, quindi analoga a quella artigianale e superiore a qualsiasi altro prodotto commerciale (Capillus, Lasercap, ecc.)
2) La qualità: il produttore dei laser ci ha spiegato che il costo del diodo è in funzione della fascia di qualità che garantisce N. ore di funzionamento.
Per intenderci, i più economici tipo quelli cinesi dei puntatori hanno poche garanzie di durabilità, quelli di fascia medio-alta hanno durabilità di migliaia di ore.

Vi posto a breve alcune foto del prototipo così potete soddisfarre la vs. curiosità

vi posso però già anticipare:

a) non ci saranno matasse di fili sporgenti e il peso sarà sensibilmente ridotto.
b) il tutto sarà montato su un caschetto rigido con cinturino sottocollo, regolataglia, ecc. (insomma, come un vero caschetto sportivo, per intenderci)
c) ci sarà una unità esterna (convertirore AC/DC) assolutamente sicura e a norma, possibilmente a batteria per scongiurare qualsiasi remoto pericolo di avere "in testa" alta tensione alternata (non si sa mai..)
d) stiamo valutando la possibilità di alcuni interessantissimi optionals programmabili dall'unità esterna; ma qui non vi svelo troppo per il momento è ancora presto
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 17:36:52 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
account_01 ha scritto:

Mi sembra un'ottima idea.
Vi do un suggerimento e vi chiedo una cosa.
Il suggerimento è quello di puntare a creare un dispositivo superultra performante, il migliore del mercato. Il prezzo è importante ma è più importante la qualità; con questo non sono ad esortarvi nel fare sull'oggetto il 700% di utile. Ma semplicemente di ricordarvi di valutare (sicuramente lo avrete già fatto) che un prodotto come questo costa tanto forse ma è comunque una spesa una - tantum.

La domanda che vi faccio è la seguente.
Per chi volesse switchare dalla versione 1.0 alla 2.0 sarà possibile un cambio con relativo sconto (in relazione naturalmente alla qualità del reso) ?

Un consiglio vivissimo.
Io possiedo il casco 1.0 per dirla così.
Mi raccomando fatelo in modo che si adatti allo scalpo, ma non solo agli scalpi perfetti e di taglia M. Per esempio io, che indosso comunque un casco per motorino di taglia L e mi sta tranquillamente, non riesco tutt'ora ad indossare in modo perfetto il casco di noel.

Grazie


Hai perfettamente ragione, puntiamo a realizzare IL MIGLIOR PRODOTTO SUL MERCATO e COL MIGLIOR RAPPORTO QUALITA'/PREZZO.
Non faccio lo "sborone", so che è possibile ottenere questo risultato.

Ci tengo anche a precisare che il prodotto sarà interamente MADE IN ITALY.
Ritengo questo importantissimo: non si fa altro che lamentarsi della crisi economica, della mancanza di lavoro, e poi si vanno a comprare cose di bassa qualità fatte in cina per risparmiare di tasca propria.
Costì facendo non ci rendiamo conto che a lungo termine ci stiamo penalizzando!
Sostenere la produzione in italia affidandosi a piccoli produttori italiani, artigiani e PMI, è fondamentale in questo momento delicato
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3049 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 18:16:47 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Questo dillo a chi ci da gli stipendi più bassi d'europa, avessi lo stipendio di un tedesco potrei contribuire di piu all'artigianato.
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17955 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 20:28:38 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Eh ti ricordi Rob quando abbiamo iniziato con le spazzole e Tesauro storceva il naso
Penso di essere stato il primo in Italia ad aver portato questo tipo di dispositivi accessibili a tutti.
Mannaggia a te che non mi hai ascoltato a quei tempi
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

frankie85
Membro Attivo



134 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 20:30:07 Invia a frankie85 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli optionas se non si prendono in un primo momento si possono prendere successivamente?
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17955 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 20:34:09 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ragazzi,prima di tutto viene il dispositivo,poi tutto il resto.
Non pensate agli optional,pensiamo al ottimizzare al meglio il casco,visto che abbiamo gia' un precedente(grazie a Noel)

ciauz
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

Pack
Nuovo Membro


Regione: Campania


8 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 20:34:45 Invia a Pack un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Più o meno l'uscita quando sarà prevista? Inizio 2015?
Grazie
Torna all'inizio della Pagina

Ron92
Membro Junior


Regione: Trentino - Alto Adige
Città: Trento


52 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 20:42:27 Invia a Ron92 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dai ragazzi fate un gran prodotto! L'importante è che sia efficace! Crediamo in voi :)
La mia cura:
-Finasteride 0.5 mg giorni alterni
-Ginnastica facciale
-Cambiamento postura stile Serri Pilli (quel libro ispira,veramente)
-Thè Verde
-OPC
-Multivitaminico e minerali
-4gr olio di cocco
Torna all'inizio della Pagina

er
Membro Attivo


Regione: Umbria


205 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 21:05:50 Invia a er un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Leggo alimentazione a batteria per evitare problemi di mancanza di alta tensione sull' apparato. Sul casco non ci
può essere alta tensione in quanto i diodi sono a bassa tensione e in corrente continua.
In bocca al lupo per il nuovo prodotto, per ora il mio
162 diodi funziona e mi da risultati positivi, costo circa 250euro.
La terapia lllt funziona ed è efficace forse di più che i medicinali
Torna all'inizio della Pagina

Riccardoc
Membro Attivo


Regione: Abruzzo


457 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 21:12:22 Invia a Riccardoc un Messaggio Privato Rispondi Quotando
complimenti per l'iniziativa!!! soprattutto se l'intento è ottenere un supercasco senza esagerare con i prezzi...anche io vorrei che il nuovo fosse un pó più comodo dell'artigianale.....ovviamente a paritá di efficacia!!
in quel caso farei un pensierino per un upgrade! dajee!!
Riccardo


--can't start a fire without a spark
Torna all'inizio della Pagina

robbi76_
Membro Attivo


Regione: Piemonte


467 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 21:29:28 Invia a robbi76_ un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ma alla fine si parla solo di creare un prodotto ma niente si dice su ciò che più interessa...... CHE RISULTATI SI POTREBBERO OTTENERE????
Torna all'inizio della Pagina

shisui
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 21:43:17 Invia a shisui un Messaggio Privato Rispondi Quotando
per i risultati c'è un thread apposito di 70 e passa pagine...buona lettura
Torna all'inizio della Pagina

JoeBlakk
Membro Attivo



342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 21:45:05 Invia a JoeBlakk un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Vi esorto a considerare la luce pulsata, ammesso che sia nota la frequenza utile ...
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 22:04:44 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JoeBlakk ha scritto:

Vi esorto a considerare la luce pulsata, ammesso che sia nota la frequenza utile ...


Hehehe certo è uno degli "optionals" dobbiamo verificare quanto potrebbe incidere sul prezzo

però adesso basta sennò già entro la notte mi fate svelare tutti i "segreti"!!
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 22:06:41 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Pack ha scritto:

Più o meno l'uscita quando sarà prevista? Inizio 2015?
Grazie


Sì l'obiettivo è avere un primo prototipo pronto entro fine novembre;
Quindi possiamo pensare a mettere in produzione una "pre-serie" di almeno 10 pezzi entro la fine dell'anno/ inizio 2015.

Incrociamo le dita, per come stiamo andando spediti e per i risultati già ottenuti in un mese (con la piena collaborazione dei fornitori) sono fiducioso
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 22:10:26 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
er ha scritto:

Leggo alimentazione a batteria per evitare problemi di mancanza di alta tensione sull' apparato. Sul casco non ci
può essere alta tensione in quanto i diodi sono a bassa tensione e in corrente continua.
In bocca al lupo per il nuovo prodotto, per ora il mio
162 diodi funziona e mi da risultati positivi, costo circa 250euro.
La terapia lllt funziona ed è efficace forse di più che i medicinali


Ovviamente i diodi sono a bassa tensione, ma il problema con un convertitore AC/DC tipo quello presente sul modello artigianale attuale è che in caso (scongiuratissimo) di corto fra il modulo ad alta tensione e quello a bassa tensione, con perdita dell'isolamento, alta tensione potrebbe in effetti arrivare fino al casco.
Ripeto è un evento scongiuratissimo e poco-plausibile, ci vorrebbe un corto-circuito particolare (perchè l'AC/DC attuale ha comunque delle protezioni interne) quindi non voglio fare "terrorismo" psicologico.

In ogni caso, una alimentazione a batteria (12 o 24V) a bassa tensione ci permetterebbe di escludere questo rischio in modo assoluto oltre ad avere il beneficio di una unità "portatile"
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

Ciclo
Membro Attivo



345 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 22:59:37 Invia a Ciclo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
A me, leggere di questo casco, un po' ha irritato. Più che per il casco per i diodi.

Più e più volte, nell'altra discussione, alcuni hanno chiesto come risparmiare ed alla fine sembrava esistesse solo Aixiz a questo mondo. Ora, dopo un lungo periodo di silenzio di Noel, saltano fuori i diodi italiani di qualità addirittura superiore e prezzo inferiore.

Per chi ha fatto la spesa (ingente e vale la pena ricordarlo) è spiacevole. Almeno, come già è stato chiesto, sarebbe un bel gesto poter switchare dal vecchio al nuovo magari recuperando i diodi ma avendo la qualità costruttiva del nuovo prodotto.
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 23:14:21 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ciao ciclo ,

non ne ho parlato prima perchè la scoperta di questi nuovi diodi italiani è molto recente, frutto di una ricerca insieme a roberto (ci siamo conosciuti giusto un mese fa )
nessuno ha detto che il prezzo è inferiore agli aixiz anzi, come detto si tratta della voce di costo più importante e non scenderemo a compromessi in termini di qualità.

abbiamo scelto questi italiani per evitare l'importazione e avere un servizio assistenza più "vicino", tutto qui.
Noel
Torna all'inizio della Pagina

losing hair
Membro Attivo

Città: PRAGUE


134 Messaggi

Inserito il - 06 novembre 2014 : 23:34:06 Invia a losing hair un Messaggio Privato Rispondi Quotando
IESON ha scritto:

er ha scritto:

Leggo alimentazione a batteria per evitare problemi di mancanza di alta tensione sull' apparato. Sul casco non ci
può essere alta tensione in quanto i diodi sono a bassa tensione e in corrente continua.
In bocca al lupo per il nuovo prodotto, per ora il mio
162 diodi funziona e mi da risultati positivi, costo circa 250euro.
La terapia lllt funziona ed è efficace forse di più che i medicinali


Ovviamente i diodi sono a bassa tensione, ma il problema con un convertitore AC/DC tipo quello presente sul modello artigianale attuale è che in caso (scongiuratissimo) di corto fra il modulo ad alta tensione e quello a bassa tensione, con perdita dell'isolamento, alta tensione potrebbe in effetti arrivare fino al casco.
Ripeto è un evento scongiuratissimo e poco-plausibile, ci vorrebbe un corto-circuito particolare (perchè l'AC/DC attuale ha comunque delle protezioni interne) quindi non voglio fare "terrorismo" psicologico.

In ogni caso, una alimentazione a batteria (12 o 24V) a bassa tensione ci permetterebbe di escludere questo rischio in modo assoluto oltre ad avere il beneficio di una unità "portatile"


300 diodes with 5mW power each will give you a demand of >6Amp - if you want to supply that kind of current with a battery - and operate for 20 minutes - the battery would have to weight maybe 10 kg.!! It cannot be called "portable".

You can use a simple AC-DC power supply (<$15) and bring the low voltage up to the helmet - EASY..
I would not worry about electrocution hazard - this is already proven design...total electric isolation from the mains AC220V
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 08:34:52 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Col termine "portatile" intendo che non ci sarà l'obbligo di stare vicino ad una presa elettrica a 220Vac.
L'unità esterna potrà essere spostata laddove serve; immaginiamo un divano in salotto che è lontano da una presa di corrente..

In termini di peso, capacità batteria, ecc.:
per fornire i 150W necessari ai diodi, a 12V, servono in effetti 125A.
Se volessimo avere una carica di un ora, servirebbero quindi 125Ah, una batteria abbastanza grossa.
Tuttavia:
1) sto valutando l'uso di litio polimeri: poco peso, poco ingombro e per garantire molti cicli di carica-discarica e un rendimento praticamente costante durante la discarica
2) i trattamenti durano 20minuti a ciclo. è vero che non possiamo fornire una batteria che dura un solo ciclo, ma magari un paio di cicli possono essere sufficienti. in questo caso una batteria da 80-85Ah potrebbe bastare

Facciamo le dovute valutazioni costi/benefici e poi decidiamo
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 08:44:05 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciclo ha scritto:

A me, leggere di questo casco, un po' ha irritato. Più che per il casco per i diodi.

Più e più volte, nell'altra discussione, alcuni hanno chiesto come risparmiare ed alla fine sembrava esistesse solo Aixiz a questo mondo. Ora, dopo un lungo periodo di silenzio di Noel, saltano fuori i diodi italiani di qualità addirittura superiore e prezzo inferiore.

Per chi ha fatto la spesa (ingente e vale la pena ricordarlo) è spiacevole. Almeno, come già è stato chiesto, sarebbe un bel gesto poter switchare dal vecchio al nuovo magari recuperando i diodi ma avendo la qualità costruttiva del nuovo prodotto.


Per le conoscenze che ho sviluppato in termini di diodi, e anche confrontandomi con il produttore che abbiamo coinvolto nello sviluppo, i diodi della Aixiz sono assolutamente di alta qualità.
La tecnologia dei diodi ed i metodi di produzione sono noti in tutto il mondo, non c'è nessun segreto e nessuna sorpresa.
Ciò che fa la differenza è la QUALITA' del diodo.
Ci hanno spiegato che in un ciclo produttivo di diodi, in funzione alla purezza della materia prima, i diodi vengono poi classificati in diverse fascie di qualità; ad ogni fascia corrisponde un minimo di ore di funzionamento garantito.
I diodi più scarsi vengono destinati ai puntatori e ai "giocattoli" e possono garantire poche ore di funzionamento, mentre via via salendo più verso l'alto i diodi vengono destinati a diversi impieghi.
In particolare, quelli destinati agli apparati medicali e/o estetici di gamma professionale sono quelli di fascia alta o altissima, con garanzia di funzionamento di parecchie migliaia di ore.
I diodi di fascia più elevata possono costare anche parecchi euro cadauno copn garanzie di funzionamento di decine e decine di migliaia di ore.

Quelli della Aixis fanno parte della categoria alta, quindi assolutamente affidabili.

Quelli che andremo ad utilizzare noi, prodotti in italia, saranno (per nostra scelta) di fascia equivalente.
Temo che salire alla fascia "altissima" diventi troppo oneroso oltre che inutile, perchè a cicli di 20minuti non ci servono diodi che abbiano 50.000 ore di funzionamento garantito.

In ogni caso, appena ricevo una scheda tecnica dal produttore vedo di postarla o almeno riportare i dati più importanti per trasparenza e chiarezza
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

Ciclo
Membro Attivo



345 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 09:14:13 Invia a Ciclo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io ho espresso, in modo diretto e sincero, l'incongruità che ho notato soprattutto nei confronti di chi, me compreso, ha speso dei bei soldi per il prodotto artigianale quando, da più parti, c'era la richiesta del risparmio.
Torna all'inizio della Pagina

er
Membro Attivo


Regione: Umbria


205 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 09:14:52 Invia a er un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Leggo cose poco chiare laser italiai,bassa tensione (scrivete la tensione perche' BT va da 0 a 1000V), batterie ; chiaritevi perche 5mW a diodo fanno diversa corrente con 300 diodi che devono irradiare per 20 minuti.
Comunque avevo scritto su altro post che i diodi ci sono di diverse ditte e di alta qualita'. Ne ho presi 100 da una azienda canadese a prezzi ottimi e dopo 7gg in camera climatica da +50 a -5 gradi sono perfetti. Vorrei chiarirvi che i laser di classe 3B hanno potenze medie comprese tra 5 e 500mW sono pericolosi per gli occhi non sono per luce diretta ma anche per le riflessioni diffuse, tutto questo per dire che costruire un apparecchio elettromedicale non e' cosa semplice. Non voglio scoraggiare nessuno ma piano con i facili entusiasmi. Lotto per salvare i capelli a mio figli e nipote ma su di me e mio figlio lllt funziona e su mio nipote no.Tutto lo eseguo con metodo misurando sempre il raggiungimento dei 6 joule con sonda posata in un fascio montato in maniera specifica per la misura. Essendo un apparecchio applicato ad un paziente si dovrebbero eseguire delle verifiche di sicurezza secondo la norma CEI 62.5. Chiederei ai moderatori di usare cautela perche' si colpiscono molto spesso ragazzi giovani che sono colpiti da un problema che coinvolge moltissimo la loro psicologia.

Torna all'inizio della Pagina

account_01
Membro Senior

chuck norris guru



926 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 09:22:51 Invia a account_01 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Buongiorno ancora una domanda per i tecnici.
Dato che sono interessato, molto, a questo upgrade, non tanto per tutto il discorso diodi italiani, crisi, optional e compagnia bella (il problema crisi è molto più complesso di quanto enunciato, secondo il mio modesto parere), tanto per queste due caratteristiche che a quanto ho capito differenzierebbero il nuovo casco dal vecchio:
A) Regolabilità della forma
B) Portabilità / Batteria esterna
Ecco in parte il discorso del precedente utente mi può tornare.. Al chè vi chiedo..
Appurato che i Diodi Aixis sono probabilmente i migliori del mercato, non c’è modo di trasbordarli sopra la nuova struttura ?
Ve lo chiedo esclusivamente perché io ho dei problemi di indossabilità dell’attuale casco.. Ricomprarlo mi sembra uno spreco, voglio dire non mi sembra il momento di buttare più di un millino nel gabinetto.. Quindi mi chiedo se tale operazione sia possibile valutarla.. Avete detto che il costo maggiore dell’apparecchio sono i diodi.. Se io vi fornisco i diodi del vecchio casco non si può fare una cosa del genere? Oppure diciamo che sono costretto a buttare via un apparecchio costoso (e anche efficace devo dire) ma che non riesco a sfruttare nella sua interezza…
Vi chiedo un supporto in tale direzione
Grazie e complimenti per l’intraprendenza
"Il vero potere non ha bisogno di tracotanza, barba lunga, vocione che abbaia. Il vero potere ti strozza con nastri di seta, garbo, intelligenza."
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 09:41:21 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciclo ha scritto:

Io ho espresso, in modo diretto e sincero, l'incongruità che ho notato soprattutto nei confronti di chi, me compreso, ha speso dei bei soldi per il prodotto artigianale quando, da più parti, c'era la richiesta del risparmio.


sinceramente non vedo nessuna incogruità,
fino a un mese fa non sapevamo dell'esistenza di questi diodi made in italy,che in ogni caso non ci avrebbero permesso di risparmiare sul casco artigianale.

come accennava ieson l'unico modo per abbattere i costi dei diodi sarebbe ricorrere alle prime fasce di bassa qualità, e non è quello che intendiamo fare.
Noel
Torna all'inizio della Pagina

noel830
Moderatore

noel


Regione: Lombardia


1342 Messaggi

Inserito il - 07 novembre 2014 : 10:21:52 Invia a noel830 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
per account

le caratteristice fino a questo momento:

-300 diodi alta qualità, il pattern di copertura è stato redisegnato.
-leggerezza e portabilità
-omologazione dell'intero dispositivo, relativa garanzia.
-luce pulsata(pulsdrive integrato..)e altri dettagli da valutare.


appena abbiamo la scheda tecnica dei diodi ve la postiamo
Noel
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata