IESON - la community anticalvizie - Copper Peptides - Test ed approfondimenti
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

Dep
Moderatore Chimico

Dep

Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Ciao a tutti!
Come anticipato da Ieson stiamo portando avanti una serie di test su vari principi attivi (seguiranno dettagli) tra cui anche i rame peptidi.

L’obbiettivo è quello di arrivare a definire una formulazione “ideale” per una possibile nuova lozione vista anche l'impossibilità di poter distribuire nella UE prodotti storici come Folligen e Tricomin: per fare questo occorreva iniziare dallo mettere a punto una metodologia corretta per l’ottenimento dei rame peptidi (e qui siamo a buon punto) per poi passare a definire la vera e propria formulazione intesa (% attivi, % eccipienti, composizione del veicolo, sistema conservante etc etc.)

Dalle prove preliminari, e dalla letteratura disponibile, i rame peptidi sono principi attivi particolari e quindi la coesistenza con altri componenti è da valutare attentamente in quanto i cationi di rame possono complessare anche altre sostanze presenti: questa è la ragione per cui attualmente ritengo sia preferibile concentrarsi più su una lozione “schietta” e concentrata a base di rame peptidi chiudendo poi la formulazione con un mix di idratanti e lenitivi ad hoc.
Altra caratteristica importante da tenere in considerazione che ho verificato è che i rame peptidi “stanno bene” in soluzione acquosa o comunque in una soluzione di etanolo a bassa gradazione: sinceramente tale caratteristica non mi dispiace affatto in quanto possiamo lavorare con basse % di solventi vari.

Attualmente sto preparando molti campioni-test con composizioni differenti in modo da valutarne le relative caratteristiche anche in relazione alla % di attivo da utilizzare: come noto i rame peptidi ad alta concentrazione possono essere irritanti pertanto occorre individuare la % ideale.
Allo stesso tempo non vorrei tralasciare la componente idratante e lenitiva per cui anche qui stiamo testando vari componenti.

Insomma lo scopo principale di questa fase è quella di raccogliere più info ed esperienze possibili in modo da potere fare le scelte formulative più corrette.
Vi tengo aggiornati
-Dep-

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 15:31:27 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Faccio una piccola premessa che magari può essere utile e servire da spunto per intavolare una discussione/approfondimento.

Il Tricomin contiene un rame peptide specifico ossia il AHK-Cu, un tripeptide alanina-istidina-lisina complessato con rame bivalente. Negli studi preliminari della Procyte era stata confrontata una soluzione di minoxidil 2% con una soluzione al 2.5% di AHK-Cu (nota bene, non il Tricomin) ed i risultati erano stati decisamente positivi e incoraggianti.
Di contro abbiamo che questi rame peptidi specifici come AHK-Cu (vale la stessa cosa per il famoso “cugino” GHK-Cu) sono decisamente costosi pertanto un prodotto cosmetico contenente il 2.5% di attivo avrebbe un prezzo di vendita decisamente fuori mercato.
Il Tricomin è sempre basato su AHK-Cu ma, per i discorsi sopra detti, la % di attivo sarà ragionevolmente molto inferiore.

Il Folligen è un prodotto basato sulla complessazione, sempre a base di rame bivalente, di peptidi ottenuti per idrolisi di proteine vegetali che devono avere un certo peso molecolare medio: in questo caso si ottiene un miscela di vari tipi di rame peptidi (dipeptidi, tripeptidi e oligopeptidi vari). Grazie al costo più contenuto del principio attivo rispetto all’AHK-Cu, è possibile aumentarne la concentrazione come di fatto avviene per il Follligen (difficile poi sapere la % utilizzata).

Ciao
-Dep-
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 15:44:58 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non si riuscirebbe a preparare una lozione con una percentuale nota di AHK-Cu e poi un indieme di altri peptidi? una via di mezzo tra folligen e tricomin,in cui la percentuale di AHK oppure GHK sia attiva.come lenitivo il meno costoso da inserire è sicuramente l'aloe gel,ed il fatto che siano stabili a bassa gradazione di alcol è sicuramente qualcosa di buono.Niente glicole spero
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 17:35:33 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao Osso
il prezzo del GHK-Cu/AHK-Cu è allo stato attuale troppo alto per essere usato in % corrette senza far lievitare considerevolmente il prezzo finale della lozione .....si tratta pur sempre di coadiuvanti cosmetici per cui, a mio modo di vedere, è necessario cercare di ottenere il miglior rapporto qualità/prezzo: da questo punto di vista i rame-peptidi generici sono di gran lunga i migliori.

In ogni caso non mi sono perso d'animo e continuo la mia ricerca tra fornitori vari per ottenere 'sto benedetto AHK-Cu ad un prezzo abbordabile.

-Dep-


Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 18:15:01 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
capisco, in alternativa si potrebbe fare una lozione con peptidi generici più una data percentuale di qualche molecola promettente per la ricrescita,sempre rimanendo in ambito cosmetico(tuttavia non ne conosco molte,ci sono alcuni naturali che danno promesse ,altri cosmetici come il triaminodil,il quale però non ha studi alle spalle).
Vedi tu cosa riesci a trovare!
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 18:34:02 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Tuttavia l'AHK-Cu sarebbe la soluzione migliore.
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 20:08:26 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Siamo sulla stessa lunghezza d'onda
Il Triaminodil è un'altra molecola che personalmente trovo molto interessante e che fa parte di una categoria di composti denominati N-Ossidi: essi comprendono il famoso Minoxidil, l'Aminexil ed il N.a.n.o. del Dr. Proctor.

Il principio attivo Triaminodil è già in nostro possesso e stiamo portando avanti test in parallelo per un'altra lozione che comprende diverse altri attivi.
Ciao
-Dep-
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 20:28:47 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
bene mi fa piacere! se non si riuscisse a dare quel tocco in piú alla lozione dei peptidi con l'AHK, non si potrebbe aggiungere proprio il triaminodil? per avere un mix unico che potrebbe essere competitivo!
si potrebbe inoltre pensare a qualche metabolita del minox stesso, come l'adenosina, ma come mi ha spiegato marlin non ha dato i risultati sperati(anche se una prova non sarebbe male).
Torna all'inizio della Pagina

andrea tucci
Mentor


Regione: Calabria
Città: cosenza


3928 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 22:10:53 Invia a andrea tucci un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quando sarà possibile avere un inci delle due lozioni?
zagor
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 23:13:55 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Anzitutto bentornato Guido-Dep. Ti si aspettava da circa 9 anni...

Anche se ci siamo sentiti in pvt, non avevo capito che c'era in ballo anche un preparato con i rame-peptidi (o forse mi era stato detto da Ieson, ma non ho dato rilevanza alla cosa...). So che questi sono un tuo "pallino", anni fa mi hai detto anche come si potessero fare in casa Ovviamente non era una cosa semplicissima, ad ogni modo venivano fuori quelli complessati (nel senso di coniugati) non certo le molecole cui si è accennato sopra.

Io oltre all'adenosina non credo molto nemmeno ai rame-pepetidi avendoli usati a lungo, ma non ricordavo lo studio Procyte con il peptide al 2,5% che emulava il minox al 2% (anche se a questa % il minox è poco più che un cosmetico). Penso che come antinfiammatori siano validi, ma a questi va quindi associato qualcosa d'altro o nello stesso preparato o in altra lozione.

Ti ho anche stressato ai tempi con l'Aminexil e dovevo venire vicino a casa tua perché lì lo avevano a prezzi di liquidazione... Attualmente non punterei su questa sostanza perché il tempo ha dimostrato che non è certo parente "stretta" del minox, ma solo lontana, tanto che la L'Oreal ne ha lanciate altre due (abbastanza inutili) in questi ultimi anni: l'SP94 e il Neogenic.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JoeBlakk
Membro Attivo



342 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2014 : 23:57:58 Invia a JoeBlakk un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Purtroppo i prodotti citati sono stati ampiamente provati, senza risultati di rilievo.
Per il triaminodil, cito dal sito del sitri: <<Il triaminodil è una sostanza chimicamente molto simile al minoxidil che è stata usata in tricologia cosmetica molto prima che il minoxidil fosse immesso in commercio. .... l'industria cosmetica propone come alternativa triaminodil e aminexil in alcune preparazioni per uso "tricologico" di libera vendita. Il grave handicap di queste sostanze è la quasi assoluta mancanza di studi convincenti e controllati sulla loro presunta efficacia clinica.>>

Perché non provare ad imitare il Proxiphen N di Proctor invece: rame peptidi, Nano (la formula è nota e il brevetto forse è scaduto ...), qualche forte antiossidante (si parlava di spin trap ...)

Torna all'inizio della Pagina

haga
Mentor

riporto

Città: Perugia


2840 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 00:45:08 Invia a haga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao dep, che emozione ritrovarti dopo anni! Io personalmente punterei in un prodotto di soli rame peptidi, che si accosti il piu´ possibile anche per quanto riguarda la resa estetica al Tricomin.
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 00:50:21 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io quoto joe, cioè affiancare a rame peptidi non specifici molecole come appunto n.an
o oppure triaminodil.se invece si riuscisse ad ottenere il famoso AHK a dosi buone,si puó fare un prodotto a base di soli peptidi.dato che deve essere la risposta italiana a prodotti americani di 20 anni fa,di certo possiamo farla meglio di loro
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 11:17:26 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
tuttavia essendo il Na-No un metabolita della niacina, non potrebbe provocare l'aumento delle pgd2? marlin sei tu l'esperto in questo senso
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 14:34:03 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per prudenza è meglio usare la niacinamide che non influisce sulle PGD2.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 14:41:38 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
quindi dici di non rischiare ad emulare il proxyphen n per via delle pgd2?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 14:49:05 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se è disponibile il Na-No si può inserire, perché non mi risulta che abbia mai peggiorato la situazione.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 14:54:16 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma potrebbe provocare il rilascio delle pgd2? visto che deriva dalla niacina..
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 14:59:33 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io punterei a due prodotti per distinti,uno che punti alla stimolazione con in NANO+anti DHT,uno che punti alla salute della scalpo con ramepeptidi ad alta concentrazione tipo il Folligen per interci.
In questo modo evitiamo di saturare una o l'altra lozione(visto che dai test che hai effettuato,i problemi si sono presentati).
I prodotti potrebbe essere associati,un po' come fa'la DS con uno dei suoi ultimi prodotti(non ricordo il nome)

Ciao DEPPO

Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 15:06:39 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si questa può essere una soluzione, tuttavia la comodità di avere tutto in una sola applicazione giornaliera è un fatto da non trascurare(anche il 'pensiero'di dover comprare 2 lozioni,con relativo prezzo dupplicato) .inoltre non impiegherei più percentuali di soluzione per anti-dht topici,che non funzionano un granchè.
come anti dht vanno benissimo i naturali sistemici,danno ottimo mantenimento e zero sides.
Torna all'inizio della Pagina

JoeBlakk
Membro Attivo



342 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 15:30:01 Invia a JoeBlakk un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Anche secondo me mischiare i rame peptidi con altro non è buono ...

Questo è il brevetto di Proctor relativo al NANO: http://www.google.com/patents/US5472687

Ci sono diversi tipi di pyridine N-oxides: "Pyridine N-oxide is commercially available. The pyridine N-oxide can be unsubstituted, but is preferably substituted in the 2, 3 or 4 position with a carboxylate, carboxamide, N-t-butylnitrone, or the like. The carboxylate-substituted pyridine N-oxide can be salified or esterified. The niacin N-oxides, e.g. 3-carboxypyridine N-oxide and niacinamide N-oxide, are preferred. There can also be mentioned 4-substituted-2,2,6,6-tetralkyl-3H,5H-pyridine N-oxide."

Come vedete esiste anche il niacinamide N-oxide per fugare qualsiasi dubbio circa la niacina...

Magari lo associerei al 17 alfa-estradiolo (> 0,025%) ...
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 16:06:58 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ottimo lavoro di spia! tuttavia non credo che ci siano problemi con l'aggiunta alla lozione di una percentuale di peptidi casuali(con la presenza di questi attivi non servono peptidi specifici per la ricrescita).
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 16:17:23 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si ma se in una lozione ci metti troppo,poi viene una schifezza in termine cosmetico e di efficacia(in quanto devi centellinare gli attivi per non saturare il tutto).
Alfa estradiolo non lo puoi mettere in una lozione cosmetica(in Italia ovviamente)

Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 16:29:31 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
quindi NA.NO più peptidi non pensi sia fattibile?
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 16:37:53 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Questo lo deve vedere il Deppone quanto mettera' insieme le cose
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 17:50:22 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
allora aspettiamo le sue proposte!
Torna all'inizio della Pagina

haga
Mentor

riporto

Città: Perugia


2840 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 20:29:41 Invia a haga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io punterei su prodotti distinti, anche perche´ non e´ detto che tutti gli utenti desiderano usare le diverse tipologie di attivi, nel senso ci puo´ essere chi e´ interessato ai soli rame peptidi e non agli ant dht, e viceversa.
Eviterei mescoloni con tutto un po´...
Torna all'inizio della Pagina

andrea tucci
Mentor


Regione: Calabria
Città: cosenza


3928 Messaggi

Inserito il - 15 novembre 2014 : 23:49:46 Invia a andrea tucci un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io punterei a cercare di emulare un topico come il proxiphen-n magari aggiungendo due componenti.
zagor
Torna all'inizio della Pagina

JoeBlakk
Membro Attivo



342 Messaggi

Inserito il - 16 novembre 2014 : 10:32:47 Invia a JoeBlakk un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E' quello che ho detto anch'io.

Rileggendo il post si possono fare alcune considerazioni:

1) i cloni del minox li lascerei perdere, non possono fare meglio del minox stesso;

2) i rame peptidi probabilmente sono utili per la salute dello scalpo, quindi possono essere una delle soluzioni se uno vuole curare questo aspetto;

3) i rame peptidi per stimolare la crescita valgono poco se è vero che nel test Tricomin a 2,5% sono riusciti ad emulare il minox 2% che già fa poco per la maggior parte delle persone; figuriamoci alle percentuali annacquate con cui hanno composto i prodotti commerciali finali, visti i costi elevati della materia prima;

4) un prodotto a base di NANO secondo me avrebbe anche mercato, visto che in Italia non si riesce ad avere il proxiphen, e sarebbe un'alternativa per chi non vuole/non può utilizzare il minox;

Sulla base di quanto sopra, io insisterei per un clone del Proxiphen N: Nano (variante niacinamide) + qualcos'altro, che potrebbe essere uno degli antiossidanti sempre di Proctor (tempo,spin trap,proxyl, vedi link: http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.698) o qualcosa di recente e promettente ...

NB: ovviamente se le sostanze citate non sono ottenibili stiamo parlando del nulla ....
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 16 novembre 2014 : 10:58:52 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si ti do perfettamente ragione,si possono fare 2 lozioni:
Una a base di peptidi per la salute dello scalpo e come coadiuvante;
Una a base di NaNo,antiossidanti e magari triaminodil (oppure qualche estratto naturale per incentivare la crescita) come sostituto del minox.
Speriamo in dep
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2014 : 09:44:12 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi fa piacere che ci siano tanti commenti, suggerimenti e opinioni: l’obbiettivo è proprio approfondire.
Per quello che mi riguarda non parlerei di “cloni” del minoxidil quanto piuttosto di una classe di composti ossia gli N-ossidi che comprendono diverse sostanze che hanno dimostrato di avere razionale in ambito tricologico più o meno confermato da studi, brevetti o altro.

A questa categoria appartengono:

•Minoxidil: 6-Piperidin-2,4-diamine-pyrimidine N-oxide
•Triaminodil: 6-Pyrrolidine-2,4-diamine-pyrimidine N-oxide
•Aminexil: 2,4-diamine-pyrimidine N-oxide
•Nano: 3-carboxylic acid pyridine N-oxide
•Tempo: 2,2,6,6-Tetramethyl-1-piperidinyl N-oxide
•DMPO: 5,5 dimethyl-pyrroline-N-oxide
•Proxyl: 2,2,5,5-tetramethyl-1-pyrrolidinyloxyl (è anch’esso un N-ossido)
•Doxyl compound: 2,2-disubstituted-4,4-dimethyl-3-oxazolidinyloxy (è anch’esso un N-ossido)
•Etc....

E’ ragionevole pertanto supporre che esista un certo nesso tra il gruppo N-ossido posto in molecole eterocicliche contenenti azoto (piridine, pirimidine, piperidine, pirrolidine, etc) e relativa efficacia tricologica per motivi ancora direi sconosciuti.
Ovviamente l’unica sostanza che ha una solidissima letteratura scientifica alle spalle, come ben sappiamo, è il Minoxidil, qui non si scappa.
Per gli altri composti non si hanno dati altrettanto certi: sarebbe davvero interessante sapere come si comportano alle medesime condizioni di utilizzo (mi riferisco soprattutto alla concentrazione di attivo visto che come sappiamo anche il minoxidil è sensibilmente dose-dipendente e visto che spesso e volentieri nei cosmetici la % di attivi è alquanto ridotta).

Io personalmente una seria chance al Triaminodil la darei ovviamente in sinergia con altro: è vero che si tratta di un attivo presente da tempo ma, almeno dai miei dati, è sempre stato usato in prodotti cosmetici a bassa concentrazione (attorno all’1%, spesso meno). E’ un prodotto reperibile ed utilizzabile in un ampio range di %.

ciao

-Dep-

PS: purtroppo non riesco sempre ad essere veloce ed attivo nello scrivere sul Forum...

Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2014 : 09:50:53 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per ritornare all’argomento rame-peptidi sono assolutamente d’accordo sul fatto di utilizzarli in lozione specifica con pochi altri attivi: mi sto infatti concentrando su questa direzione.

In ogni caso lungi da me parlare di un principio attivo “miracoloso”: hanno però un razionale sia in termini di proprietà anti-infiammatorie sia in termini di blanda stimolazione alla ricrescita.

La buona notizia è che lavorando con i rame peptidi generici si può ambire ad una maggiore concentrazione senza stravolgere i costi produttivi e quindi cercare di ottenere il massimo da questo attivo anche in vista di una terapia più completa che tratti l’alopecia androgenetica da differenti angolazioni terapeutiche.

ciao

-Dep-
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2014 : 10:35:13 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
dep se si facesse una lozione triaminodil + NaNo,oppure triaminodil + aminexil?
Torna all'inizio della Pagina

andrea tucci
Mentor


Regione: Calabria
Città: cosenza


3928 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2014 : 13:50:23 Invia a andrea tucci un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E perché non con tutti i tre?
zagor
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2014 : 18:24:45 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
già non sarebbe male! per esempio un 4% di triaminodil, 3% di NaNo ed infine meno dell 1% di aminexil(
che essendo della l'oreal costerà sicuramente un sacco di soldi)
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 19 novembre 2014 : 09:58:18 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io personalmente credo che l'uso di rame-peptidi sia imprescindibile in una cura "mista" secpondo il solito principio di agire da diverse angolazioni terapeutiche.

Fosse anche solo per l'azione antiinfiammatoria e/o stimolante della vascolarizzazione, se usati in associazione (non intendo nella stessa lozione, ma in una terapia "mista" appunto) hanno sempre dimostrato di essere validi.

Da quello che ho capito tenendomi in contatto con Dep, ciò che è allo studio è:

1) una lozione anti-infiammatoria e calmante basata principalmente su rame-peptidi, ad una concentrazione alta e valida ma non eccessiva (vedi folligen, che poi andava sempre diluito..), più eventualmente un paio di altri agenti antiinfiammatori (estratto di aloe?)
Questa lozione da usare come coaudiuvante in affiancamento all'uso di altre lozioni idroalcoliche (anche farmacologiche)

2) una lozione più specifica ad azione anti-dht e stimolante naturale; e qui si tratta di fare prove di compatibilità tra gli attivi che stanno generando maggiore interesse ma anche che hanno già dimostrato una qualche valenza sul medio-lungo (per evitare di usare attivi di mode troppo passeggere).
Personalmente, sì, se parliamo di Na-No o altri attivi "old fashioned" (nel senso che se ne parlava 10 anni fa ai tempi di Proctor, ma sicuramente validissimi!) mi trovate d'accordo (sempre che il più esperto Dep e Marlin siano dello stesso parere e soprattutto che ci sia stabilità in soluzione..)

3) una lozione (magari in una fase immediatamente successiva allo sviluppo delle prime due) basata sugli olii essenziali e altro;
e qui penso proprio che Marlin avrebbe da dire la sua

Speriamo di avere entro le prossime settimane dei primi campioni da testare; forza Dep dacci dentro facci il regalo di natale!!!
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 19 novembre 2014 : 10:23:46 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La mia l'ho detta anche sulle altre

Per gli olii essenziali sono emersi in questi anni tre olii che potrebbero essere molto utili, ma due di questi sono pressoché "off limits" qui da noi: quello di Cyperus rotundus e quello di hinoki (Chamaecyparis obtusa); il terzo sarebbe quello di menta che è invece facilmente reperibile.

Il Cyperus appartiene alla tradizione indiana ayurveda ed è fondamentalmente un antiandrogeno (gli studi sono sull'uso topico contro l'irsutismo nella donna). La menta pare avere analoghe funzioni. Mentre l'hinoki è un cipresso giapponese che potrebbe forse agire più da attivatore della crescita in modo "simil minox".

Prendo di peso da quanto appena postato nella sezione "naturali" come esempio di prodotto a cui ispirarsi e da migliorare:

http://www.ecco-verde.it/__fl/suche/olio-per-capelli-amla?&search=cyperus

...in particolare non punterei su un prodotto "da posa" che si risciacqua dopo tot ore, quindi sugli olii essenziali e non sugli olii (gli olii essenziali sono essenze, fragranze, non grassi).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ossafosfoetano
Membro Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


303 Messaggi

Inserito il - 19 novembre 2014 : 14:26:53 Invia a ossafosfoetano un Messaggio Privato Rispondi Quotando
sulla lozione stimolante, personalmente terrei l'aspetto del dht in secondo piano ,mentre punterei su alte percentuali delle sostanze citate(triaminodil,nano,aminexil). se poi avanzano delle percentuali,allora si possono inserire sostanze anti dht.
Torna all'inizio della Pagina

IESON
Fondatore della Community

IESON


Regione: Lombardia
Città: Calvizie.net HQ


2720 Messaggi

Inserito il - 20 novembre 2014 : 11:33:05 Invia a IESON un Messaggio Privato Rispondi Quotando
JoeBlakk ha scritto:

E' quello che ho detto anch'io.

Rileggendo il post si possono fare alcune considerazioni:

1) i cloni del minox li lascerei perdere, non possono fare meglio del minox stesso;



Joe non sono d'accordo con te, nel senso che dato per assodato che i principi attivi farmacologici funzionano meglio di quelli naturali e/o cosmetici, qui si tratta di creare un prodotto di affiancamento alla terapia farmacologica o comunque una alternativa seria e il più efficace possibile per tutti coloro che NON VOGLIONO o NON POSSONO affidarsi ad una terapia farmacologica.
"vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai"
--------
per ogni approfondimento sulla caduta dei capelli, visita www.calvizie.net
Torna all'inizio della Pagina

haga
Mentor

riporto

Città: Perugia


2840 Messaggi

Inserito il - 20 novembre 2014 : 12:00:15 Invia a haga un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ottima l´idea dei rame peptidi in associazione con l´estratto di aloe, cmq ribadisco, cercate di tenere conto la resa estetica, perche´ gia´ con il minox si e´ un po´ legati, se lo si deve essere pure con altre lozioni diventa impossibile gestire tutto.
In sostanza, una resa estetica pari al tricomin,farebbe si che si potrebbe tilizzare tale lozione senza problema, se invece si deve creare una lozione che sporca come il folligen, io credo che molti non la utilizzerebbero proprio per questa ragione..
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 20 novembre 2014 : 12:08:16 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao Marlin, il tuo post capita a fagiolo
Approfondiamo il discorso relativo all’olio essenziale di menta (o altro) in relazione ad un possibile inserimento nella lozione a base di rame peptidi ?

Le proteine idrolizzate vegetali in soluzione hanno un odore caratteristico che sarebbe preferibile mascherare in un qualche modo: con alcuni oli essenziali mirati potremmo unire varie esigenze (ossia profumazione ed eventuale razionale in ambito tricologico).

Che % e/o tipologie suggerite?

Tieni conto che i vari solubilizzanti (io normalmente utilizzo o Polisorbato 20 o poligliceril-4-caprato) necessari per portare in soluzione un OE in acqua necessitano di un rapporto indicativo di 4:1 (4 parti di solubilizzanti per ogni parte di OE).

Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata