IESON - la community anticalvizie - I veleni che mangiamo quotidianamente
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

koz
Membro Senior



878 Messaggi

https://www.youtube.com/watch?v=-DyqZyE5vP4

Ho trovato questo video che probabilmente molti di voi avranno già visto.. interessante la parte in cui dice "... il testosterone si è abbassato, le proteine che ci proteggono dagli ormoni sessuali si sono alzate, glicemia si è abbassata, il colesterolo si è abbassato..." Praticamente quasi tutto ciò che mangiamo sarebbe da evitare! Io inizio a pensare che l'alimentazione c'entri molto più di quello che si pensi anche per i capelli. Come si è già detto anche in altri post guarda caso gli occidentali con la loro alimentazione sono quelli messi peggio a capelli.. Ma come si fa a seguire una dieta cosi? Penso sia molto difficile.. intanto inizio col ridurre merendine e bevande gassate/zuccherate al minimo :D

Andreact95
Mentor

jhgjg

Città: Catania


1668 Messaggi

Inserito il - 09 febbraio 2015 : 04:27:04 Invia a Andreact95 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh, a me non sembra che il prof abbia una chioma invidiabile..
Topico:
- Minoxidil 5% (spectral DNC)
- RU58841 1ml
- Castor oil + Aloe vera 99%
- Dermaroller
- Voltaren 3 volte al giorno, solo sulle tempie
- Locoidon 1-2 volte a settimana / Betametasone ogni 10-15 giorni, solo se la cute è arrossata

Sistemico:
- Longlife Prostafactor (saw palmetto)
- Now EGCg (Thè verde)
- 3gr Omega 3
- 2g di MSM
- 1-2g vitamina C
- Curcumina + Bioperine

Tisane e infusi: Lampone & echinacea, ortica, frutti di bosco, mirtillo, menta.

Shampoo:
x2 Triconac, x3 Restivoil, x2 Nizoral
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 febbraio 2015 : 09:40:35 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ottimo l'ultimo proposito (ridurre merendine e bevande gassate, ma l'acqua minerale pare anticolesterolo).

Per il resto è un allarme unico e non si dovrebbe toccare niente, morire di fame..., ma il corpo prima di tagliare sull'essenziale taglia sui capelli (chi è denutrito ha capelli pessimi, anche se non sviluppa aga per questo).

Poi è tutto da dimostrare che per la salute generale sia un bene che il T si abbassi e le proteine che "ci proteggono" (assurdo) dagli ormoni sessuali si alzino a meno che non si punti a qualche record (improbabile) di longevità, ma i centenari maschi hanno quasi tutti ben pochi capelli, le femmine invece li hanno, quindi l'alimentazione che c'entra ?.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 09 febbraio 2015 : 15:27:35 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si infatti ho scritto che è quasi impossibile escludere tutto perché sarebbe tutto da evitare. Però è vero anche che si abusa di tutto al giorno d'oggi per non contare tutti i conservanti, additivi, pesticidi che mangiamo assieme al cibo. Dai non mi sembra normalissimo che alcuni cibi durino mesi e mesi senza perdere le loro qualità. Il dottore poi dice le stesse cose che ho letto qui.. di consumare semi di lino, zucca, melograno, soia, zenzero, pesce per omega3, legumi e cereali (giusto per citarne alcuni)ed limitarne altri (carni, farina e derivati)quindi non mi pare dica sciocchezze. Basta l'esempio della glicemia per vedere come l'alimentazione influenzi gli ormoni.

Forse dicendo "le proteine che ci proteggono..." si riferiva anche alle shbg che legano il testosterone..

L'alimentazione centra eccome, sulla home c'è un articolo che parla di alimentazione e capelli (aminoacidi, vitamine, sali minerali). Ovviamente non è la causa ma può peggiorare un'aga.

Pensa che la prima volta che sono andato dal dermatologo un paio di anni fa, gli chiesi se potesse c'entrare per caso qualche carenza nutritiva (dato che io so come mangio), e mi ha sorriso dicendomi: magari fosse l'alimentazione! Siccome sono testardo sono andato dal mio medico di base e mi sono fatto prescrivere le analisi.. ferritina a 12 e dopo 3 mesi di ferrograd è arrivata a 25, ancora sotto il limite.. e si dice che una carenza di ferro può provocarne una di zinco e magnesio.. questo solo per farti capire come si sottovaluti l'alimentazione. In passato mangiavo pochissima carne (ora un po' di più), non mangio pesce, frutta secca un paio di volte l'anno se va bene, verdura incostantemente, e frutta solo recentemente la mangio regolarmente (una volta potevo magiare un frutto o due a settimana).. L'unica cosa che non mancava (nemmeno tutt'ora)è la pasta, il pane ecc... poi aggiungi tutte le schifezze che ormai tutti abbiamo in casa..

Avevo già scritto, sperando in risposte convincenti, come mai gli occidentali siano i più colpiti dall'aga.. Cosa hanno orientali, africani, sud americani ed eschimesi in più di noi? Ok, mi dirai che per genetica non sono predisposti (o meno) ad avere la calvizie.. Noi ormai ce l'abbiamo da secoli/millenni quindi non ci possiamo fare nulla! Quando si è verificato questo mutamento (sensibilità)che ha fatto si che si perdessero i capelli nella parte superiore? Ad un certo punto dell'evoluzione la natura ha fatto si che i capelli non fossero indispensabili, a che pro? E' un vantaggio?

Ma qual è stato il fattore scatenante di tutto ciò? Ci sarà un motivo, che durante l'evoluzione, abbia fatto in modo che si perdessero i capelli? La natura non fa cose senza motivo! Siccome la calvizie è una "patologia" che interessa maggiormente gli occidentali bisogna capire se questo è riconducibile al nostro stile di vita.. non viviamo in un ambiente ostile quindi penso che c'entri l'alimentazione oppure i ritmi di vita frenetici del mondo sviluppato.

Se fosse qualcosa di comune a tutto il genere umano pure gli orientali dovrebbero avere questo problema no?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 febbraio 2015 : 16:06:24 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si da il caso che io curi la home page...comunque intendevo dire che per l'aga non fa la differenza l'alimentazione se non quando questa è leggera o agli inizi, poi è ovvio che se prendi i cibi anti-dht tipo cocco e simili, non fai che emulare fina e quindi affrontare l'aspetto genetico della questione, ma di sicuro una cosa è certa, non è mangiando sbagliato che ti viene aga, ma semplicemente la erediti.

Abbiamo anche parlato a lungo su queste questioni evolutive, comunque ci sono alcune ipotesi sul campo e uno studio serio in cui la diffusione dell'aga in Europa è stata ricostruita come un evento molto rapido di non troppo tempo fa (in termini di paleoantropologia):

http://www.calvizie.net/documento.asp?args=6.1.1047

Gli orientali comunque hanno pure questo problema, infatti sono tra i più attivi nel cercare soluzioni, non lo avessero non si sbatterebbero così tanto...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2661 Messaggi

Inserito il - 09 febbraio 2015 : 19:47:22 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Devo dar ragione a Marlin...frequento per comodità (e devo dire anche per bravura/cortesia) 3 locali (2 bar e un ristorante/pizzeria) gestiti da famiglie cinesi....Sono rimasto colpito dal fatto che su 3 famiglie orientali,quasi tutti i membri presentano chiome poco folte e in cattiva salute (specialmente le donne) e pur non avendo aga avanzate,si nota chiaramente il problema
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2015 : 20:19:25 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ieri pensavo in che modo l'alimentazione possa creare problemi di capelli e oltre alle varie carenze ho visto che ci sono diversi studi che mettono in correlazione la sindrome metabolica e l'insulino-resistenza con l'aga.

Qualcuno sa spiegarmi bene in che modo queste condizioni agiscono sull'aga?

Stavo riflettendo sul fatto che le popolazioni asiatiche, sud americane, africane (in pratica tutte tranne gli occidentali) abbiano minore incidenza allo sviluppo dell'aga. Mi chiedevo se oltre alla predisposizione genetica, il fatto che queste popolazioni mangino cibi anti-dht (non perché siano anti-dht ma perché sono cibi della loro cultura alimentare), tipo gli eschimesi il pesce ricco di omega 3, gli orientali soia e derivati, tè verde ecc... li abbia preservati in qualche modo a non esseri predisposti o per quelli che lo sono a ritardarne lo sviluppo.

Mi spiego ulteriormente. La maggior parte di noi (almeno per me è cosi) è venuta a conoscenza delle proprietà anti-dht di taluni alimenti solo quando ha iniziato ad avere problemi di capelli. Per quelle popolazioni il consumo di certi alimenti con proprietà anti-dht è la prassi in quanto sono alimenti base della loro gastronomia. Il fatto di consumare da sempre questi prodotti e di consumarli in grandi quantità ha ostacolato il dht da sempre?

Se anche noi occidentali avessimo consumato questi alimenti sin dalla tenera età avremmo potuto ritardare sensibilmente il problema dell'aga?

Qualcuno in qualche discussione una volta scrisse che quando queste persone si trasferiscono in occidente e si adattano allo stile occidentale vedevano peggiorare la loro condizione tricologica.. o qualcosa del genere, non ricordo bene.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2015 : 23:39:13 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli studi sui gemelli omozigoti e l'aga li hanno già fatti e ripetuti, la genetica incide per l''80% il resto è "ambiente" quindi non solo alimentazione, ma anche stile di vita e condizioni ambientali. Quindi chiunque punterebbe a risolvere l'80% piuttosto che puntare su quel 20%, che più o meno corrisponde a 1 grado di scala Hamilton (ossia i gemelli possono differire giusto per 1 grado).

Gli asiatici hanno, più diffuso, il gene dell'ecotodispolasina A che salvaguarda la chioma...


Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 22 settembre 2015 : 20:28:57 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
I veleni assunti sono tanti e come diceva giustamente Marlin non possiamo digiunare. L'ideale sarebbe abitare su in montagna e coltivarsi da se il possibile e allevare gli animali ma non è cosa facile.

Cosa evitare? Io evito innanzitutto le carni come dice Veronesi inutili dopo l'età della crescita. Evito tutti i prodotti troppo elaborati e soprattutto confezionati, evito l'olio di palma come la peste (presente in biscotti, merendine, cornetti da bar, creme da spalmare, paste ripiene etc.), evito i fast food, evito gli scatolami e i surgelati.

Mi piace cucinare, amo la dieta vegetariana mediterranea, mi cibo fondamentalmente di pasta (specialmente integrale), pane (poco), sughi semplici con olio e pomodoro, molte verdure (crude e cotte), legumi e frutta, ogni tanto un uovo sodo. Come dolci solo cioccolata fondente all'85/90% e a Natale il Panettun!
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 22 settembre 2015 : 21:47:05 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Troppi zuccheri e carbo...sono quelli i veri killer.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2661 Messaggi

Inserito il - 22 settembre 2015 : 21:55:55 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De rossi perchè eviti i surgelati?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 00:51:31 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Troppi zuccheri e carbo...sono quelli i veri killer.




Pienamente d'accordo con Marlin benché alla fine gli zuccheri appartengono alla classe dei carboidrati (ovvero i cosiddetti carboidrati semplici che comprendono i monosaccaridi i disaccaridi e oligosaccaridi), ma al di la delle definizioni io credo che se i carboidrati sono usati con criterio ergo in base alle proprie necessità si possono consumare, se non affetti da talune patologie, senza problemi.

Il fatto è che sono in molti ad abusare dei carboidrati, vedo gente che mangia ad esempio i comuni dolciumi dopo la pasta o la pizza o che mangiano dolciumi senza poi bruciarli, è un discorso un po lungo se volete lo approfondiamo.

Altro aspetto riguarda i condimenti perché una cosa è assumere 150 gr di pasta lessata con olio e pomodoro e altra cosa e mangiarla condita con un ragù con 1 litro d'olio, con le melanzane fritte o la beciamella o la carbonara e metterci su 1 kg di parmigiano o pecorino (oltretutto salatissimo). Io uso solo parmigiano reggiano d.op. con moderazione e non metto sale nell'acqua di cottura (lo so, sono un "fondamentalista" in cucina).

Quindi come dice Marlin il "troppo" è un killer ma anche il come (cuciniamo) lo può diventare, inoltre resto convinto della pericolosità della carne e il Dr. Veronesi non è l'ultimo arrivato:

http://italia-notizie.it/umberto-veronesi-la-carne-e-cancerogena-vi-svelo-il-motivo-per-cui-non-se-ne-parlaumberto-veronesi/
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 01:01:03 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
kiske202 ha scritto:

De rossi perchè eviti i surgelati?


1) I cibi freschi, in particolare frutta e verdura, sono più genuini e ricchi di nutrienti rispetto ai prodotti surgelati inoltre surgelare è solo un'abitudine del consumismo, non un obbligo. Abbiamo ottimi cibi freschi perché usare quelli surgelati?

2) Per non parlare poi di pietanze precotte e poi surgelate che nella maggior parte dei casi vengono trattate per durare più a lungo e per sembrare più saporite.

3) I cibi surgelati non vanno mai scongelati e poi risurgelati. Domanda: quante volte può accadere che in una salumeria/market vi è un blackout o un guasto? Credete che dopo gettino via tutto?

Basta semplicemente consumare frutta e verdura di stagione, i legumi anche secchi sono ottimi. Personalmente non vedo il motivo per consumare cibi surgelati.

nb: nemmeno mi pronuncio sulle patatine pre-fritte e poi rifritte in voga in ristoranti e fast-food (ricche di Acrilammide), se volete fate delle ricerche in rete.

Buona dieta a tutti e ricordate che dieta = corretta alimentazione non privazione e tantomeno esagerazione.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 09:33:12 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Secondo me la posizione di Veronesi è solo ideologica. Io mangio carne e inizia a spiacermi per gli animali uccisi, mi basterebbe vederli in faccia per non mangiarli, non ho bisogno che mi dicano che la loro carne fa anche male, perché è il tipico discorso che vuole unire l'etica con la salute a scapito di entrambe, ma sopratutto della prima.

Mangiando carne difendo anche una cultura culinaria come la nostra, interi distretti alimentari sparirebbero se le carni non venissero più mangiate, già sono a rischio quelle di maiale per il diffondersi di altre culture e religioni che rifiutano questo tipo di carne.

I fritti sono tra le peggio cose che si possano mangiare e me fanno subito reazione, mentre gli zuccheri possono essere introitati ai livelli attuali se li si consumano subito con l'attività fisica (ma non deve essere poca).

Ribadisco che il miglior investimento non è sull'alimentazione, ma sull'attività fisica, questo si vede ormai in molti studi.

Ciao

MA - r l i n


NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 16:02:59 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Secondo me la posizione di Veronesi è solo ideologica. Io mangio carne e inizia a spiacermi per gli animali uccisi, mi basterebbe vederli in faccia per non mangiarli, non ho bisogno che mi dicano che la loro carne fa anche male, perché è il tipico discorso che vuole unire l'etica con la salute a scapito di entrambe, ma sopratutto della prima.

Mangiando carne difendo anche una cultura culinaria come la nostra, interi distretti alimentari sparirebbero se le carni non venissero più mangiate, già sono a rischio quelle di maiale per il diffondersi di altre culture e religioni che rifiutano questo tipo di carne.

I fritti sono tra le peggio cose che si possano mangiare e me fanno subito reazione, mentre gli zuccheri possono essere introitati ai livelli attuali se li si consumano subito con l'attività fisica (ma non deve essere poca).

Ribadisco che il miglior investimento non è sull'alimentazione, ma sull'attività fisica, questo si vede ormai in molti studi.

Ciao

MA - r l i n





Sono d'accordo con te sull'importanza dell'attività fisica (che sia però di tipo aerobico), sul no ai fritti e sugli zuccheri (anche se quelli complessi sai che possono esser sfruttati con un po di ritardo rispetto a quelli semplici ergo, se mangio la pasta alla sera la sfrutto anche all'indomani come riserva, cosa che col cioccolato chiaramente non avviene).

Sulla carne trovo giusto il concetto legato alla tradizione nonché alla produzione (molto attiva in Italia), ma guardando all'inquinamento...se ne sta occupando anche l'Onu:

http://www.tuttogreen.it/e-la-carne-la-maggior-responsabile-dellinquinamento-del-nostro-pianeta/

Infine sulle relazioni fra carni e cancro non ne parla solo Veronesi...

http://www.focus.it/scienza/salute/cancro-e-carne-rossa-il-legame-e-in-una-molecola-di-zucchero

nb: siccome immagino che potresti anche far ricorso alla storia e dirmi che l'uomo è da sempre carnivoro e cacciatore ti rispondo in anticipo: l'uomo nasce come fruttariano inquanto la sua posizione iniziale non lo poneva nelle condizioni di cacciare. Si è poi evoluto ed ha assunto molte pessime abitudini tra cui ammazzare, deforestare, inquinare, modificare etc. e i risultati ce li abbiamo sotto gli occhi.

http://www.igienenaturale.it/L'uomo%20fruttariano%20diviene%20carnivoro.html

http://www.reiki.info/Energie/Alimentazione/Vegan-non-siamo-fatti-per-mangiare-carne.htm
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

zimmerman
Mentor



1577 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 17:29:54 Invia a zimmerman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
in merito all'attività fisica secondo me l'importante è che sia frequente ma moderata

è solo una mia idea ma secondo me l'uomo non è fatto per attività intensive (maratone..ore e ore di bicicletta..ecc)
vedeo diversi conoscenti che a mio parere esagerano

secondo me il mix pefetto è una buona alimentazione e una leggera attività anaerobica per potenziare i muscoli e di conseguenza bruciare più calorie
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 20:39:48 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
zimmerman ha scritto:

in merito all'attività fisica secondo me l'importante è che sia frequente ma moderata

è solo una mia idea ma secondo me l'uomo non è fatto per attività intensive (maratone..ore e ore di bicicletta..ecc)
vedeo diversi conoscenti che a mio parere esagerano

secondo me il mix pefetto è una buona alimentazione e una leggera attività anaerobica per potenziare i muscoli e di conseguenza bruciare più calorie


Ti rispondo da ex quasi agonista che faceva uscite in bici anche di 6 ore di fila con salite da non avere idea. Ho fatto vari sport + pesi per anni poi mi sono stufato. Sono d'accordo sulla moderazione ma quando sei allenato bene la moderazione è un termine superfluo, è il tuo corpo che ti chiede di fare di più e non sei mai sazio.

Ciò sicuramente lascia una buona base e consente di fare dopo sport più moderati con tranquillità, comunque il ns organismo se lo sappiamo allenare anche in età avanzata consente performances spesso inaspettate. Conosco ciclisti over 70 che hanno attività sui pedali degne di un 20enne.

L'alimentazione è l'altro perno fondamentale della vita ma li ognuno ha le sue idee. Io sono per la moderazione e sono vegetariano convintissimo. Cosa importante è la giusta proporzione fra carboidrati, proteine e grassi con un occhio al sale e alla qualità dei cibi che mangiamo (cosa sempre più difficile).
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

zimmerman
Mentor



1577 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 21:30:52 Invia a zimmerman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
d'accordo con te de rossi

in merito all'attività fisica intendevo dire che anche se il nostro corpo si adatta e migliora all'aumentare dello sforzo fisico secondo me alla lunga fa più male che bene,
noi non siamo progtammati per correre 6 ore, possiamo farlo certo ma non significa che faccia bene, portare i limiti sempre oltre a mio modo di vedere sfiancano l'organismo (a livello estetico e ma non solo)
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 22:01:47 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Infatti i medici consigliano attività fisica moderata ma frequente (io ad esempio faccio mediamente 1 ora di camminata al giorno durante la settimana mentre nel week end mi muovo di più). Purtroppo i sedentari sono moltissimi, conosco gente che prende l'ascensore pure per salire al 2 piano, io invece faccio anche 6 km a piedi per andare a far la spesa.

nb: conta anche mantenere un buon peso forma, è tutto correlato. Occorre un buon rapporto fra calorie introdotte e bruciate con un occhio anche alla qualità della dieta evitando le carenze ma se c'è interesse si fa tutto, bisogna volersi bene e saper fare qualche sacrificio.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 22:42:08 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non è vero che l'uomo inteso come h.sapiens era fruttariano, era invece cacciatore e raccoglitore (più di bacche e erbe che frutta). Questa è una bufala cara a gente tipo Veronesi, ma è un oncologo-tuttologo non è uno specialista di paleoantropologia anche se chi lo ascolta lo può pensare.

Sull'attività fisica moderata, intendiamoci, la specialità dell'homo sapiens è il fondo e la resistenza, da questo si capisce che è cacciatore. Qui ne abbiamo discusso a lungo un anno fa, con tanto di documentazione anche video sulle ultime battute di caccia fatte alla maniera degli uomini primitivi ossia stremando gli animali da cacciare, fiaccandoli con la resistenza. Un'attività che durava anche un'intera giornata tra andata e ritorno con le prede (che pesavano).

Restiamo quindi onnivori con propensione alla carne, per questo non funziona privarsene (anche se dispiace per i poveri animali).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

zimmerman
Mentor



1577 Messaggi

Inserito il - 23 settembre 2015 : 23:13:17 Invia a zimmerman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non so marlin mi pare un pó troppo semplificato il discorso

sono d'accordo che l'uomo sia onnivoro e la carne possa rientrare nella
sua piramide alimentare (detto da un vegetariano eh )
peró la carne era una minima e rara parte.

il fatto che possiamo sostenere sforzi di lunga durata e vivere in condizioni estreme non significa che faccia bene alla salute, anche se secondo me l'uomo cacciava più con la
furbizia e pazienza più che con sforzi fisici.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 01:42:54 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Non è vero che l'uomo inteso come h.sapiens era fruttariano, era invece cacciatore e raccoglitore (più di bacche e erbe che frutta). Questa è una bufala cara a gente tipo Veronesi, ma è un oncologo-tuttologo non è uno specialista di paleoantropologia anche se chi lo ascolta lo può pensare.



Premesso che reputo Marlin un utente molto preparato (ma troppo convinto di alcune sue tesi), con lui ho sempre "carne a cuocere" è il caso di dirlo! Ma lasciamo pure da parte Veronesi se ti rende più tranquillo...ti pregherei però di leggere quanto segue:

"L'essere umano appartiene all'ordine dei primati antropomorfi, per loro natura frugivori, cioè atti a consumare frutti, foglie, semi. La neurofisiologia, l'embriologia, l'anatomia comparata confermano come l'uomo sia strutturato per cibarsi di frutti, noci, germogli freschi, foglie tenere, tuberi, radici e non di muscoli, ossa ed interiora come i carnivori"

Mi pare una dimostrazione eloquente che il diventare carnivoro sia stata solo una necessità ma non una caratteristica originaria della specie umana e anch'io sono convinto pur non essendone uno studioso che l'uomo abbia cambiato nei secoli le proprie abitudini alimentari a seguito dell'evoluzione del pianeta che lo a portato a vivere in zone dove poteva sopravvivere solo alimentandosi anche di animali. Del resto l'uomo non è per natura carnivoro, essendo sfornito anatomicamente dei dispositivi atti ad inseguire, uccidere e masticare, crude, le carni degli erbivori.

L'articolo completo e molto interessante è qui:

http://www.mednat.org/alimentazione/onni_vegetariani.htm

Poi comunque alla fine torna relativo, si può non essere carnivori anche essendo degli uomini moderni! Io vi dico solo: convertitevi e abbandonate le carni...e io vi aiuto a farlo:

http://www.tuttogreen.it/la-carne-rossa-e-pericolosa-per-la-salute-e-ormai-provato/
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 14:26:07 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se abbiamo sviluppato la corsa e la resistenza che le tribù primitive usano tuttora per cacciare, credi a me (e ai ricercaotori) la carne non era una minima parte, tanta evoluzione non si muove per poco...

De Rossi, i vegetariani con queste teorie sono in errore perché mi riporti la loro versione erronea dei fatti che conosco a memoria da decenni ? Se sono un utente preparato dovresti pensare che queste versioni le conosca molto bene...infatti mi uscivano dalle orecchie per questo ho approfondito seriamente sull'evoluzione umana e dei primati (ci sono dei tempi evolutivi che vengono trattati come se fossero pochi anni e sono a volte milioni di anni...già questo ti fa capire che bufale girano).

Semplifico proprio perché ho perso tanto tempo su queste questioni e mi piacerebbe non perderne altro, fidatevi, ho approfondito io per voi...e vi aiuto a ritornare "umani" mangiando carne

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 14:47:02 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Se abbiamo sviluppato la corsa e la resistenza che le tribù primitive usano tuttora per cacciare, credi a me (e ai ricercaotori) la carne non era una minima parte, tanta evoluzione non si muove per poco...



"Abbiamo Sviluppato" non equivale a "Siamo nati" per dire che quelle caratteristiche che tu indichi sono sicuramente frutto di una evoluzione (penso agli uomini delle savane in quanto l'introduzione nella dieta di proteine e grassi animali ebbe sicuramente luogo in Africa, cir­ca due milioni e mezzo di anni fa).

Molti studiosi hanno appurato che fino al periodo che contempla l'avvento delle glaciazioni l'uomo seguiva un'alimentazione frugivora (frutta, graminacei ,radici ,bacche tuberi, vegetali etc) e che solo in seguito all'avvento delle glaciazioni ha iniziato a nutrirsi di carne, in quanto tutti gli elementi propri della sua dieta erano compromessi dal gelo (in pratica erano ibernati e l'uomo ha dovuto ricorrere ad un alimento per lui innaturale come la carne).

Del resto l'uomo non ha mai avuto le caratteristiche del predatore: vedi le unghie, dentatura (i denti molari dei carnivori sono appuntiti e quelli degli onnivori son provvisti di piego, quelli dell'essere umano si presentano smussati esattamente come quelli degli animali frugivori). Poi guardiamo lo stomaco degli esseri umani: esso è uno stomaco con duodeno esattamente come quello degli animali frugivori, infine le urine e la saliva dell'uomo e quelle degli animali frugivori sono alcaline, a differenza di quelle di carnivori che sono acide!

Nb: ho detto che sei un utente preparato ma che sei troppo convinto delle tue tesi e come puoi notare ce ne sono anche di diverse! Ora è chiaro che io sono di parte perché sono vegetariano e tu sei di parte perché carnivoro quindi non se ne cava un ragno dal buco ma ti ho fornito degli elementi che lasciano spazio ad una modifica delle tue tesi.

Infine sulla pericolosità della carne nell'alimentazione (tralasciando il suo enorme impatto sull'ambiente e la Co2), recenti studi evidenziano che quando la carne giunge nell'intestino viene attaccata da alcuni ceppi di batteri intestinali che convertono la L-Carnitina, (sostanza nutritiva molto presente nelle carni), in una nuova molecola chiamata Trimetilammina a sua volta trasformata in un nuovo metabolita chiamato Trimetilammina –N-ossido (TMAO), questo è responsabile dell'indurimento dei vasi sanguigni tramite innesco di reazioni chimiche. Se non lo sapete l'indurimento dei vasi è chiatato ARTEROSCLEROSI!

Questo studio è stato pubblicato nel 2014 sulla celebre rivista Cell Metabolism:

http://www.cell.com/cell-metabolism/abstract/S1550-4131(14)00453-7






A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

dag
Mentor

tt



1534 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 15:34:44 Invia a dag un Messaggio Privato Rispondi Quotando

ora che mangio ?

Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 16:28:06 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
dag ha scritto:


ora che mangio ?




Hamburger di Soia! Ottimi, nutrienti e salutari e ci fai anche degli ottimi panini vegetariani che non hanno nulla a che invidiare con i cheeseburgher pieni zeppi di grassi saturi e fatti con gli scarti e le interiora

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

zimmerman
Mentor



1577 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 20:13:02 Invia a zimmerman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
de rossi che ne pensi di latte e latticini?
io non bevo latte ma al formaggio non so resistere..

burger di soia sono molto appetitosi ma spesso gli ingredienti non sono così slutari (oli vegetali,conservanti..)

marlin perdonami a prescindere da discorsi antropologici l, secondo te la carne fa bene?
in particolare la carne rossa credo sia stato dimostrato che va consumata con molta moderazione
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 24 settembre 2015 : 20:29:31 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
zimmerman ha scritto:

de rossi che ne pensi di latte e latticini?
io non bevo latte ma al formaggio non so resistere..

burger di soia sono molto appetitosi ma spesso gli ingredienti non sono così slutari (oli vegetali,conservanti..)

marlin perdonami a prescindere da discorsi antropologici l, secondo te la carne fa bene?
in particolare la carne rossa credo sia stato dimostrato che va consumata con molta moderazione


Sulla carne mi sono già espresso (puoi leggere l'articolo sopra), per cui lascio parola a Marlin.

Per latte e latticini consumo latte parzialmente scremato non tutti i giorni, latticini forse 1 volta al mese (quelli da supermercato) ma per me è più un piatto estivo da farsi coi pomodori e il basilico, come formaggi non ci corro dietro (sono tutti molto grassi) ma apprezzo una spolverata di parmigiano reggiano sulla pasta che comunque mi piace anche senza e apprezzo molto il formaggio greco Feta che consumo un paio di volte a settimana.

Quanto alla Soia dove hai letto di grassi vegetali pericolosi? Per ciò che acquisto io i grassi saturi per 100 gr cioè 1 porzione un hamburger di Soia ha in media 1,6/2 gr di grassi saturi.

Io mi rifaccio alla media che non si deve superare quei 22/23 gr di saturi al giorno. Non credo comunque che la Soia abbia molti conservanti, generalmente hanno scadenza breve tipo 2 mesi non come certi prodotti pronti che li compri nel 2015 e scadono nel 2017, è li che ti devi preoccupare.

La Soia puoi consumarla tranquillamente, ciò che compro io non deforesta ma viene da filiere italiane. Io mangio generalmente un paio o tre hamburger di Soia a settimana alternati fra loro (Soia + Spinaci, Soia + Verdure o anche Farro e Broccoli).

Nei banconi di questi prodotti troverai anche altre varianti tra cui il Tofu, i Falafel (gli ottimi crocchè israeliani ai ceci etc.).

Guarda comunque sempre le etichette per vedere cosa c'è dentro.



A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 25 settembre 2015 : 18:01:32 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Naturalmente ti sfuggono del tutto i tempi dell'evoluzione per dire che "abbiamo sviluppato" sia differente dal "siamo nati". Certo sono periodi inconcepibili per molti non addetti, ma quando si vogliono far passare queste bufale vengono milioni di anni vengono prese come se fossero la successione di qualche generazione.

Molti "studiosi" (de che ?) si sbagliano di grosso, nel senso che è cacciatore anche il ns. "parente" più stretto, il bonobo (scimpanzè) che i vegetariani (alla Veronesi) vogliono far passare per un innocuo frugivoro vegetariano. Ne abbiamo parlato proprio qui delle battute di caccia di questi primati e poi abbiamo mostrato evidenza di come sia pericoloso tenerli come animali domestici perché quando attaccano ti massacrano a morsi (casi di cui si parla spesso inorriditi, limitati solo perché pochi tengono questi primati in casa...).

La storia dello stomaco delle unghie etc. etc. non tiene conto del fattore principale, ossia dell'utilizzo di utensili e armi improprie sin dalle prime specie di homo (non ancora sapiens), lo stomaco e il resto è tipico di un onnivoro, non si dice che l'uomo sia un carnivoro, ma voler sostenere che sia un erbivoro è il solito estremismo perché in mezzo sta la verità. La carne per l'uomo è importante, ma non è esclusiva.

Come detto in altre discussioni non c'è affatto evidenza che gli onnivori (non chi mangia, per assurdo, solo carne) se la passino peggio dei vegani anche a livello di arteriosclerosi, il resto è tutta ideologia e propaganda.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

C.Leopoldo
Membro Senior

Città: Assurdopoli


632 Messaggi

Inserito il - 25 settembre 2015 : 18:08:56 Invia a C.Leopoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La qualità della vita è nettamente migliorata negli ultimi decenni e anche l'età è aumentata, o meglio è aumentato il periodo in cui si è giovani e sani. L'alimentazione quindi non c'entra niente, anzi. Molti anziani dicono che mangiamo schifezze nei fast food ma la gente della loro generazione a quarant'anni era giá vecchia! Dicono anche che ci fottiamo il cervello davanti alla te e davanti ai cartoni violenti, ma loro hanno fatto la guerra e leggevano Bambi!
Sapere aude!
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 25 settembre 2015 : 20:25:58 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
C.Leopoldo ha scritto:

La qualità della vita è nettamente migliorata negli ultimi decenni e anche l'età è aumentata, o meglio è aumentato il periodo in cui si è giovani e sani. L'alimentazione quindi non c'entra niente, anzi. Molti anziani dicono che mangiamo schifezze nei fast food ma la gente della loro generazione a quarant'anni era giá vecchia! Dicono anche che ci fottiamo il cervello davanti alla te e davanti ai cartoni violenti, ma loro hanno fatto la guerra e leggevano Bambi!


Dobbiamo vedere se e come questi ragazzi di oggi arriveranno a 100 anni, fino ad ora non abbiamo evidenze perché sono ancora giovani ma certi processi anche se non ce ne si accorge iniziano già in giovane età pertanto non cantar vittoria perché coloro che oggi hanno 100 anni e sono ancora in salute stai certo che quelle schifezze non le hanno mai viste.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 25 settembre 2015 : 20:35:55 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:



La storia dello stomaco delle unghie etc. etc. non tiene conto del fattore principale, ossia dell'utilizzo di utensili e armi improprie sin dalle prime specie di homo (non ancora sapiens),


Gli utensili sono un extra, un frutto dell'ingegno e non di come madre natura ci ha fatti, rappresentano un adattamento all'ambiente in primis per la difesa e poi per l'attacco. I primi ominidi non sono nati con un'ascia o un arco fra le mani e non avevano una dentatura o degli arti da carnivori pertanto non è possibile che essi si nutrissero di carne anche perché non avevano scoperto il fuoco e non erano in grado di masticare e digerire la carne cruda.

"Esaminando il materiale recuperato dai denti con diversi strumenti (dalle pinze ai dispositivi per l’ablazione laser), siamo riusciti a determinare con precisione cosa mangiavano questi ominidi”, ha spiegato de Ruiter. “Questo ci dà un quadro molto chiaro della loro dieta, ed è sorprendente: essi mangiavano più frutta e foglie di qualsiasi altro ominide mai esaminato, gli stessi alimenti che mangiano gli scimpanzé".

L'articolo completo è qui:
http://www.nextme.it/rubriche/previousme/4065-australopitechi-scimpanze

Nb: io parlo di origini ammettendo che dopo l'evoluzione e l'adattamento hanno portato l'uomo ha cacciare e a cibarsi anche di carne ma almeno da tutto ciò che ho letto si evince che l'uomo nasce come fruttariano e non come carnivoro.

Ad ogni modo torna relativo, ognuno deve scegliere l'alimentazione che crede lo faccia star meglio, io credo in quegli studi che evidenziano A) la relazione fra carni e tumori, B) fra allevamento di bestiame ed effetto serra, C) mi sento meglio a non mangiar carne.



A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

zimmerman
Mentor



1577 Messaggi

Inserito il - 26 settembre 2015 : 14:57:19 Invia a zimmerman un Messaggio Privato Rispondi Quotando
l'uomo si è voluto per mangiate carne, non da un punto di vista fisico ma grazie alle potenzialità della sua "mente" ha sviluppato la capacità di creare utensili per cacciare/cuocere il cibo, quindi non era necessaria una evoluzione fisica (mandibola,unghie ecc.) ma sempre di evoluzione si tratta

quindi secondo me l'uomo è in grado di di nutrirsi e assimilare carne,il problema è che non dovrebbe abusarne
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 26 settembre 2015 : 22:11:47 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Conosco quegli articoli, non sono molto validi, perché contrastano con altri ritrovamenti. Sono istantanee del passato, le situazioni sono diverse nei diversi momenti a seconda di cosa offre l'ambiente, per questo l'uomo è onnivoro e viene trattato da chi porta avanti il "credo" vegano come se fosse solo erbivoro, la solita esagerazione, se ha avuto successo evolutivo è perché è onnivoro e così è nato (in quanto specie), ossia molto più adattabile ai vari ambienti di un erbivoro puro e di un carnivoro. Bisogna farsene una ragione perché queste sono evidenze.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 27 settembre 2015 : 00:02:22 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Conosco quegli articoli, non sono molto validi, perché contrastano con altri ritrovamenti. Sono istantanee del passato, le situazioni sono diverse nei diversi momenti a seconda di cosa offre l'ambiente, per questo l'uomo è onnivoro e viene trattato da chi porta avanti il "credo" vegano come se fosse solo erbivoro, la solita esagerazione, se ha avuto successo evolutivo è perché è onnivoro e così è nato (in quanto specie), ossia molto più adattabile ai vari ambienti di un erbivoro puro e di un carnivoro. Bisogna farsene una ragione perché queste sono evidenze.




Quegli articoli possiamo anche lasciarli da parte se vuoi, il punto è che un leone è nato con denti, artigli e stomaco che gli consentono di uccidere, smembrare e mangiare/digerire la carne cruda, un uomo no!

Un uomo (anche i primi esemplari), non erano in grado di fare tutto ciò a meno che non erano dei lupi mannari ma non erano dotati di artigli, ne zanne e che non potevano digerire la carne cruda pertanto dopo una serie di adattamenti e di evoluzioni e scoperte hanno imparato a cacciare, probabilmente perché non potevano proseguire la loro alimentazione fruttariana.

Probabilmente la carne gli sarà anche piaciuta (con un animale si sfamavano, ci facevano le pelli e le pellicce etc.) quindi hanno imparato ad apprezzarla.

Il punto non è tanto se siamo nati o no carnivori, il punto sono i danni delle carni!!

"Carne e cancro: nuovo studio conferma il legame - Il consumo di alimenti di origine animale aumenta l'incidenza di alcuni tipi di tumore"

http://www.panorama.it/scienza/salute/carne-e-cancro-nuovo-studio-conferma-il-legame/

http://www.italiasalute.it/4350/La-carne-rossa-aumenta-rischio-di-cancro-ai-reni.html

http://www.pnas.org/content/112/2/542
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

C.Leopoldo
Membro Senior

Città: Assurdopoli


632 Messaggi

Inserito il - 27 settembre 2015 : 10:58:23 Invia a C.Leopoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
È assolutamente vero che gli occidentali sono quelli maggiormente colpiti da acne e calvizie. De Rossi direbbe che Dio ha voluto punire gli occidentali e la loro società fondata sull'estetica creando appositamente due inestetismi. Infatti io, avendo il padre arabo, prego e spero che abbia in parte un genotipo negroide che mi salvi dall'aga.
Sapere aude!
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 27 settembre 2015 : 15:17:33 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
C.Leopoldo ha scritto:

È assolutamente vero che gli occidentali sono quelli maggiormente colpiti da acne e calvizie.


Purtroppo gli occidentali hanno molti altri problemi più seri di acne e calvizie e sono problemi in buona parte dovuti allo stile di vita e all'errata alimentazione (vedi italiano medio). Acne e calvizie sono un inestetismo che può avere anche ripercussioni serie sulla vita sociale ma non accorcia l'esistenza e non porta alla morte ne a gravi malattie come può accadere per le carni almeno a leggere certi studi e per i troppi grassi saturi presenti nell'alimentazione moderna.


A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 27 settembre 2015 : 20:04:04 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De Rossi, sei in "fuorigioco", mi capita ogni tanto in casa la rivista sulla salute "OK" diretta da Veronesi e con mia grande sorpresa in questo ultimo numero dice proprio che la carne (arrostita per altro) non fa male (idem per l'olio di palma).

E' il parere di Veronesi ? No, ma degli esperti che collaborano alla rivista e anche l'ideologia di Veronesi non può andare contro quello che sostiene la ricerca attuale.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

C.Leopoldo
Membro Senior

Città: Assurdopoli


632 Messaggi

Inserito il - 27 settembre 2015 : 20:15:07 Invia a C.Leopoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non fa male praticamente niente della dieta occidentale, è solo una questione genetica. Se sei obeso è normale che ti viene un infarto a mangiare sempre le cosiddette schifezze o hai problemi di salute in generale. Oppure se sei anziani. Oppure se vieni da una famiglia con metabolismo lento. Insomma, c'è sempre qualcosa a priori. Io sono sempre stato magrissimo e vengo da una famiglia di magri, posso mangiare qualsiasi cosa letteralmente ma no ingrasso mai, sono sempre sottopeso. Qualche anno fa detestavo questa cosa ma poi ho capito che mi sarà utile nell'etá adulta per la salute.
Sapere aude!
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 27 settembre 2015 : 21:22:50 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

De Rossi, sei in "fuorigioco", mi capita ogni tanto in casa la rivista sulla salute "OK" diretta da Veronesi e con mia grande sorpresa in questo ultimo numero dice proprio che la carne (arrostita per altro) non fa male (idem per l'olio di palma).




Ciao Marlin, non mi sembra che Ok Salute sia così d'accordo con quanto dici...

Carne e diabete (Ok Salute)
http://www.ok-salute.it/blogs/news-e-commenti/la-carne-rossa-aumenta-il-rischio-diabete

Olio di palma e diabete (sempre Ok Salute)
https://www.ok-salute.it/diagnosi-e-cure/diabete-lolio-di-palma-distrugge-le-cellule-del-pancreas

Sempre sull'olio di palma da evitare (Ok Salute)
https://www.ok-salute.it/alimentazione/vade-retro-olio-di-palma
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 28 settembre 2015 : 12:32:20 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Prendi l'ultimo numero, verifica di persona. Come ho scritto sopra cambiare idea, quando è logico e doveroso come in questi casi, denota solo intelligenza.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata