IESON - la community anticalvizie - Ferritina bassa alopecia androgenetica
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Ciao a tutti,
Ho trovato uno studio dove si prende in considerazione l'associazione tra ferritina bassa e alopecia (lo studio è fatto sulle donne).

Qui l'articolo per intero:
http://www.nature.com/jid/journal/v121/n5/full/5602007a.html
Nella tabella allegata ci sono tutti i dati!

Questo il paragrafo relativo ai risultati dello studio:

The mean and median ferritin levels, hemoglobin levels, and ages of patients with alopecia and of the normals with 95% confidence intervals and ranges are listed in Table I. The ages of patients with hair loss and normals did not differ significantly. This suggests that any differences in ferritin levels between patients with alopecia and those without alopecia are not secondary to differences in age.

Using the t test, we found that the mean ferritin levels in patients with AGA or AA were statistically significantly lower than levels in women without hair loss (Table I). The ferritin levels in patients with TE or AAT/U were not statistically significantly lower than in normals. The mean hemoglobin levels in patients with AGA, TE, AA, or AAT/U were not statistically significantly lower than in normals (Table I).

Because previous investigators raised the possibility that younger women as a group are more commonly iron deficient and that this may spuriously imply a relationship between hair loss and mild iron deficiency, we performed a secondary analysis of women aged 40 and under to determine whether the significant difference in ferritin levels persisted in younger women who were less likely to be postmenopausal. This analysis demonstrated that ferritin levels in patients with AA, TE, and AGA were significantly lower than those in normals in this age group. Hemoglobin was also lower in women less than 40 with TE compared to controls.


Ho trovato anche questo articolo che parla dell'importanza del ferro:
http://www.hairloss-reversible.com/articles/hn26.htm

Interessantissimi questi due passaggi:

The loss of this ferritin from the follicle cells can effect the ability of the hair to grow. This leads to the development of vellus (non pigmented fine hairs) which can be an early indication of deficiency. The presence of vellus hairs is easily mistaken for miniaturized hair seen in androgenic alopecia. We should note here that Iron deficiency hair loss could therefore mimic the pattern of androgenic alopecia hair loss.

Traduzione: La perdita di questa ferritina dalle cellule del follicolo può influire sulla capacità del capello di crescere. Questo porta allo sviluppo di vellus (capelli fini non pigmentati) i quali possono essere una prima indicazione di deficit. La presenza di capelli vellus è facilmente confusa per capelli miniaturizzati visti nell'alopecia androgenetica. Dovremmo notare qui che la caduta da deficit di ferro potrebbe pertanto imitare il modello di caduta da alopecia androgenetica.

A lot of dermatologists may not agree to the fact that iron deficiency could be a major cause of hair loss, however most of them don't deny that it is an important contributing factor, besides, a lot of hair loss treatments may not work efficiently with low iron stores. Rushton suggests that serum ferritin concentrations of 40 ng/mL or greater are required for maintaining good hair while 70ng/ml is required for regrowth (Rushton DH. Management of hair loss in women. Dermatol Clinic)

Traduzione: Molti dermatologi potrebbero non essere d'accordo con il fatto che il deficit di ferro potrebbe essere una delle principali cause della perdita di capelli, tuttavia molti di loro non negano che è un fattore importante, inoltre, molti dei trattamenti per la caduta potrebbero non funzionare efficientemente con basse riserve di ferro. Rushton suggerisce che concentrazioni di ferritina nel siero di 40 ng/ml o maggiori sono richieste per mantenere i capelli in buona salute mentre 70 ng/ml è richiesta per la ricrescita.

Spero di aver tradotto decentemente.

Ho postato lo studio sopra perché di solito quando c'è carenza di ferro si pensa subito ad effluvio mentre questo studio mostra che può esserci un'associazione tra carenza di ferro e alopecia androgenetica e alopecia areata oltre che nell'effluvio.
Ho cercato notizie sulla ferritina perché un dottore su medicitalia mi aveva risposto che stati di carenza marziale conducono inesorabilmente a DEFLUVI e persino EFFLUVI.

Tra i sintomi della carenza di ferro:
•Pallore di cute e sclere degli occhi
•Debolezza, spossatezza
•Sonnolenza postprandiale
•Caduta dei capelli, pelle spenta e unghie fragili
•Irritabilità
•Difficoltà di concentrazione
•Deficit mnemonici
•Disturbi del sonno
•Facilità a contrarre infezioni
•Tachicardia
•Dimagrimento, inappetenza

Alcuni di questi sintomi li ho avuti come sonnolenza postprandiale che parecchie volte mi è capitato di avere, debolezza pure ogni tanto (anche se ho sempre pensato fosse perché non sono molto allenato), irritabilità forse (ma essendo già nervoso di natura non saprei..)e da un po' di mesi pure facilità a contrarre infezioni. Quest'ultimo punto potrebbe essere legato ad un abbassamento del sistema immunitario: nella barba mi si formano dei piccoli buchetti con densità minore di peli, certe volte buchetti ben distinguibili altre volte meno (cmq con minor densità, si vede che mancano dei peli). L'ho già fatto vedere al mio medico di base e non mi ha prescritto nulla, mi ha detto che possono passare da soli.. in effetti è cosi scompaiono per poi magari apparire altrove.. fortunatamente sono di piccolissimi quindi la cosa si nota veramente poco. E questo si potrebbe collegare alla carenza di ferro anche nella alopecia areata come suggerisce lo studio sopra. Inoltre mi compaiono spesso afte che mi sembra di aver letto che possono anch'esse essere causate da carenze di ferro.

Nel mio caso, le 3 analisi effettuate hanno riscontrato ferritina bassa (l'ultima volta a 8,..) però non mi sembra di aver mai perso molti capelli come si dice accadere nell'effluvio. Quindi le cose sono due secondo me: o un effluvio cronico (ma con perdita di capelli nella norma.. possibile come cosa?) oppure un defluvio da carenza di ferro come suggerirebbe lo studio e la risposta di quel dottore.

La carenza di ferro è molto diffusa. Basti pensare che solo un parte di ferro viene assorbita con l'alimentazione sia che si tratti di ferro eme proveniente da carne, pesce (forma maggiormente biodisponibile)che ferro non eme derivante da legumi, vegetali. Quest'ultimo è ulteriormente meno disponibile se si pensa che sostanze come tannini del tè, fitati, ossalati, fibre, calcio ecc.. ne diminuiscono l'assorbimento mentre vitamina C, acido ascorbico lo aumentano. http://www.my-personaltrainer.it/salute/carenza-ferro.html

In effetti per molti anni ho avuto la cattiva abitudine di bere tè freddo in bottiglia a tutte le ore compreso durante il pranzo che la cena.

Per quanto mi riguarda, gli alimenti più ricchi di ferro come frattaglie e pesce non mi piacciono e la carne ne mangio in quantità modeste. I legumi sono si ricchi in ferro ma in forma meno biodisponibile per i motivi su detti.

Vorrei sapere cosa ne pensa il Dr. Gigli (ma anche gli utenti che vorranno intervenire) riguardo allo studio sopra che mette in relazione carenza di ferro e alopecia.

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 20 aprile 2015 : 16:58:07 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
condivido e' assolutamente vero soprattutto0 nelle donne
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Ginu
Membro Attivo


Regione: Sicilia
Città: Palermo


163 Messaggi

Inserito il - 20 aprile 2015 : 22:23:50 Invia a Ginu un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi scusi dottore , ma un diradamento solamente nella zona del vertex e leggermente nelle tempie può essere dovuto a carenza di ferro? O è quasi al 100% una alopecia androgenetica che come sappiamo colpisce sopratutto il vertex e la parte alta. ??
Torna all'inizio della Pagina

Ginu
Membro Attivo


Regione: Sicilia
Città: Palermo


163 Messaggi

Inserito il - 20 aprile 2015 : 22:24:42 Invia a Ginu un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Perché la caduta dei capelli è un conto , cadono a tutti e magari c'entra pure il ferro basso ma il diradamento specie nel vertex è altra cosa no ?
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 20 aprile 2015 : 23:46:16 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma se uno prende il ferro e la vitamina d senza aver fatto esami prima,quindi prendendola potrebbe rischiare un eccesso,ma se uno ha un effluvio dovuto a tale carenze,dovrebbe recuperare giusto? se invece non ha carenze e crea un ecceaso di tali sostanze cosa rischia a livello di salute?
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 21 aprile 2015 : 06:42:12 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La ferritina bassa accellera e amplifica il decorso di un eventuale aga, in assenza di aga assottiglia i diametri fifgusamente e favorisce effluvio
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 28 aprile 2015 : 15:39:45 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dottore vorrei porle alcune domande.

1)Nel caso di un effluvio cronico presente da molti anni, la caduta giornaliera può essere nella norma o deve necessariamente essere copiosa? Nella norma intendo pochi capelli.. nel mio caso una quindicina ad ogni shampoo e qualcuno sul cuscino e forse pochi altri senza accorgermene durante la giornata.

2)La carenza di ferro, sia che provochi effluvio cronico sia che provochi defluvio (come prende in esame lo studio sopra), una volta ristabiliti i livelli corretti i capelli tornano al loro stadio massimo (anagen 6?) oppure non torneranno come prima rimanendo ad uno stadio inferiore (displasici?)?

3)Io sono ad un mese e mezzo di integrazione con ferrograd (1 al giorno), folina (1 al giorno) e dibase (1 fiala al mese).. Per quanto riguarda il ferrograd il mio medico mi ha prescritto 2 confezioni quindi quasi 3 mesi di cura. Quanto dovrebbe durare solitamente una cura a base di ferro per riprendersi da un effluvio cronico o da un defluvio causati da carenza? Chiedo questo perché la prima volta 3 mesi di ferrograd non furono abbastanza (da 12 passai a 25 con limite minimo fissato a 30). Anche perché riportarlo al valore minimo (seppur teoricamente accettabile) significherebbe che appena si smette l'assunzione i livelli sarebbero destinati a scendere nuovamente. Sarebbe un'altalena! Il timore è che appena smetterò il ferrograd, la ferritina scenderà nuovamente sotto il range e mi ritrovo in questo circolo vizioso! Il mio medico infatti mi aveva detto di prenderlo a cicli durante tutto l'anno (cosa che gli chiederò meglio dopo le prossime analisi). Quindi o rivoluzionerò la mia dieta (cosa non facile) affinché possa apportare i giusti livelli di ferro oppure dovrò ricorrere agli integratori di ferro per prevenire la carenza e non solo per curarla. Cosa ne pensa? Fare cicli c'è il rischio di intossicazione da ferro? A quale soglia il ferro diventa tossico?

La ringrazio anticipatamente.
Saluti.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 28 aprile 2015 : 18:24:32 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non necessariamente
se c'e' anche un aga no, se si trata di un te crionico carenziale si

vanno seguyiti i valori ematrici e dosare la cutra di conseguenza non ci sono regole predeterminate
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 10:21:39 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Buongiorno Dottore,
Rileggendo il post e cercando di approfondire l'argomento "carenza di ferro" leggendo altre testimonianze (su forum stranieri e non) mi sono sorte altre domande che vorrei sottoporle.

1) considerato che la carenza di ferro é responsabile sia di effluvio cronico che di defluvio (che mimerebbe il pattern androgenetico), in che modo l'organismo in carenza di ferro sceglie se causare un effluvio cronico o un defluvio? (Se la domanda è poco chiara la riformulerò meglio)

2) come detto nei messaggi precedenti sto curando sia la carenza di ferro che quella di vitamina D (carenza ferro ---> effluvio cronico/defluvio, carenza vit.D ---> effluvio). Onestamente non so se il mio é un effluvio cronico o un defluvio da carenza di ferro o più probabilmente uno dei due + lieve aga (dermatologi ne ho visti abbastanza e tutti non si sono mai concentrati seriamente su questa seria carenza liquidandomi frettolosamente con diagnosi di aga, ma alla luce di tutto ciò che ho letto e imparato sull'argomento e anche dello studio sopra che mette in relazione alopecia e carenza di ferro non sono affatto sicuro delle diagnosi finora fatte), so solo che ho una carenza cronica di ferro (ipoferritinemia) che devo curare. La caduta dei capelli, per quello che posso ricordare, é sempre stata normalissima (non li ho mai contati però non ho mai avuto cadute copiose quindi presumo cadano in quantitá normali).. durante il lavaggio o sul cuscino vedevo però molti capelli cortissimi di pochissimi centimetri anche se ultimamente ne vedo di meno e ne vedo altri un pò più lunghi. I capelli corti sono sintomo esclusivo di aga oppure anche nell'effluvio cronico/defluvio da carenza ci sono?

3) verosimilmente la mia é una carenza cronica che mi porto dietro
da molti anni.. dico così perché la mia alimentazione é sempre la stessa e abbastanza ripetitiva e se le 3 analisi fatte finora hanno sempre rilevato serie carenze di ferritina molto probabilmente é cosi da molto tempo prima (la prima analisi é di due anni fa, mai fatte prima). Si sa che più l'effluvio cronico/defluvio da carenza é lungo e più tempo ci vuole per risolverlo.. Le chiedo quindi, oltre all'integrazione con ferro e.vit.D ci sono altre terapie per risolvere più velocemente il problema e aiutare i capelli a riprendesi prima?

4) quando la ferritina é molto al di sotto del limite minimo si parla di anemia?

5) giusto per curiosità, ha mai avuto pazienti che mostravano diradamenti importanti causati solo da carenza di ferro? Si sono completamente ripresi?

Il mio obiettivo al momento é portare la ferritina oltre i 70 perché come dice l'articolo oltre questa quantitá che si ha ricrescita.

Scusi per il bombardamento di domande ma questo argomento mi interessa moltissimo perché mi da qualche speranza.

Cari saluti.
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 10:39:07 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
condivido questo link,magari puo' essere utile a qualcuno:


http://www.scienzavegetariana.it/news_dett.php?id=1314
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 11:17:27 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
se c'e base genetica o no ma comunque non e' come dice lei
senza obiettivitaì' imèpossibile aiutarla
come sopra
no l'ipoferritinemia puo' esserci anche senza anemia
si
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 12:23:57 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dr.Paolo Gigli ha scritto:

se c'e base genetica o no ma comunque non e' come dice lei
senza obiettivitaì' imèpossibile aiutarla


Mi scusi Dottore ma non ho compreso la risposta. In cosa mi sono sbagliato?

Con "mimerebbe il pattern androgenetico" intendo questo, forse mi sono espresso impropriamente.

The loss of this ferritin from the follicle cells can effect the ability of the hair to grow. This leads to the development of vellus (non pigmented fine hairs) which can be an early indication of deficiency. The presence of vellus hairs is easily mistaken for miniaturized hair seen in androgenic alopecia. We should note here that Iron deficiency hair loss could therefore mimic the pattern of androgenic alopecia hair loss.

Traduzione: La perdita di questa ferritina dalle cellule del follicolo può influire sulla capacità del capello di crescere. Questo porta allo sviluppo di vellus (capelli fini non pigmentati) i quali possono essere una prima indicazione di deficit. La presenza di capelli vellus è facilmente confusa per capelli miniaturizzati visti nell'alopecia androgenetica. Dovremmo notare qui che la caduta da deficit di ferro potrebbe pertanto imitare il modello di caduta da alopecia androgenetica.

Le avevo riportato anche lo studio che indicava una relazione tra carenza di ferro e ALOPECIA e mi aveva risposto che condivideva, ora dice che non è come dico quindi inizio ad essere confuso. Per ALOPECIA intende defluvio?

Se vuole legga questo consulto dove il dottore risponde che stati di carenza marziale conducono inesorabilmente a DEFLUVI e effluvi.

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/424795-defluvio_androgenetico.html

Che differenza c'è tra un defluvio da carenza di ferro e un effluvio cronico sempre da carenza di ferro?

A questo punto, per fare chiarezza sull'argomento le chiedo, LA CARENZA DI FERRO PUO' PORTARE A DEFLUVIO OLTRE CHE A EFFLUVIO CRONICO?

Cosa intende dire con "se c'è base genetica o no"? Io parlo di carenza di ferro non di androgenetica. Quello che ha risposto il dottore sopra è che carenza marziale porta a defluvio e effluvio.. nella prima domanda chiedevo se conseguentemente ad una carenza di ferro (solo questa, non androgenetica)il corpo in base a cosa sceglie se causare un effluvio o seguire la strada del defluvio (defluvio da carenza non androgenetico).

Chiedo scusa se l'annoio con tutte queste domande ma una volta per tutte vorrei capire bene cosa provoca una carenza cronica di ferro.. Ho sempre chiesto tutto ciò ai dermatologi che mi hanno visitato e come le ho detto non mi hanno mai spiegato nulla di nulla.

Preciso che non le sto chiedendo una diagnosi telematica del mio caso in particolare ma delle domande di carattere generale.




Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 21:45:06 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho gia risposto rilegga piu ' in alto
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Ginu
Membro Attivo


Regione: Sicilia
Città: Palermo


163 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 21:51:13 Invia a Ginu un Messaggio Privato Rispondi Quotando
A me interessa pure , vorrei sapere se un diradamento nel vertex fa pensare esclusivamente ad un'alopecia androgenetica o può starci anche la carenza di ferro ? Se si , in che percentuale incide rispetto all'AGA?
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2015 : 22:03:05 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Va visto e valutato , abitualmente e' segnale di aga comunwue
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 20 maggio 2015 : 10:29:55 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dr.Paolo Gigli ha scritto:

Ho gia risposto rilegga piu ' in alto
Saluti


Ha risposto dicendo >>>> La ferritina bassa accelera e amplifica il decorso di un eventuale aga, in assenza di aga assottiglia i diametri fifgusamente (diffusamente?) e favorisce effluvio.

La prima parte di risposta è chiarissima! Che favorisce l'effluvio è altrettanto chiaro!

Quello che non capisco è che, quando dice ASSOTTIGLIA i diametri, questo è una conseguenza dell'effluvio oppure è una forma di DEFLUVIO. Quindi ancora una volta le faccio la domanda che più mi interessa e spero mi risponda con un si o un no almeno non devo interpretare le sue risposte.

La carenza di ferro oltre all'effluvio può provocare anche un'altra forma di caduta (defluvio)?

Sopra le ho riportato uno stralcio di quell'articolo che dice che la carenza di ferro porta alla formazione di vellus, capelli poco pigmentati che possono essere confusi con capelli miniaturizzati dell'androgenetica. Ma il formarsi di questi capelli vellus è dovuto all'effluvio - in genere si legge che nell'effluvio i capelli che cadono sono ben formati però altre volte si legge che l'effluvio cronico spesso può essere confuso con androgenetica e le due cose mi sembrano in contrapposizione - oppure ad una forma di caduta (defluvio?) che mima l'androgenetica, nel senso che porta alla formazione di capelli vellus, più sottili e meno pigmentati?

Altra cosa che non comprendo è lo studio che mette in relazione la carenza di ferro con alopecia. Non vorrei avere male interpretato il significato di quello studio quindi chiedo a lei.

Lo studio dice che hanno trovato livelli di ferritina statisticamente più bassi nei pazienti con aga o aa (ma anche in TE) rispetto ai pazienti senza problemi di capelli. Cosa significa? Non capisco se è la carenza di ferro che può provocare androgenetica, aa o te (in questo si sa che è cosi) oppure se indirettamente tutti quelli con aga/aa/te hanno sempre ferritina più bassa rispetto a chi non soffre di qualsiasi caduta di capelli.

Un'ultima cosa. Ferritina bassa porta sempre come minimo ad un effluvio cronico oppure ci possono essere bassi livelli di ferro e nessun problema di capelli?

Lo so di aver posto molte domande (e forse scritto qualche inesattezza, ma abbia pazienza non sono un addetto ai lavori), ma dato che c'è molta confusione a riguardo, può essere utile a tutti capire chiaramente se una carenza di ferro può portare solo ed esclusivamente ad effluvio o a anche altre forme di caduta.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 20 maggio 2015 : 13:14:14 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non e'ne effluvio ne ' defluvio e' solo un assotigliamento da carenza
saluuti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



880 Messaggi

Inserito il - 22 maggio 2015 : 12:44:37 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ok. Ma l'assottigliamento da carenza è un preludio all'effluvio cronico? Mi spiego meglio, la carenza di ferro inizia con un assottigliamento per poi diventare un effluvio se la carenza persiste nel tempo o sono due cose separate? Visto che la carenza di ferro é risaputo causare effluvio, lei mi ha detto anche assottigliamento da carenza e un dottore pure defluvio (su quest'ultimo non ho ancora capito se é d'accordo o no) quindi chiedo in base a che cosa il corpo decide se causare un effluvio
o solo un assottigliamento. Ultima domanda: la carenza si riflette sempre in un effluvio o in un assottigliamento oppure si può avere livelli di ferro bassi e nessun problema di capelli?
Se mi risponde in ordine alle domande non la disturberò più.
Grazie ancora e cordiali saluti.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 22 maggio 2015 : 19:50:05 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No
Con ferritina bassa e sideremia anche nirmale si puo' avere assotigliamento
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata