IESON - la community anticalvizie - Ordinare integratori durante i mesi caldi
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Spesso i prezzi degli integratori sono inferiori sugli store online, rispetto alla farmacia, però quando fa caldo come adesso che siamo verso la fine della primavera, ed in estate, mi chiedo se durante il trasporto in corriere questi integratori non vengono esposti a temperature considerevoli che possono alterarne il contenuto.

Gli integratori che si acquistano direttamente in farmacia, dovrebbero seguire lo stesso circuito dei farmaci e dei fornitori di questi, quindi immagino che vengano trasportati tramite camion e furgoni climatizzati per non esporli a temperature nocive.

Ma i corrieri (bartolini, sda, tnt, dhl) non seguono le stesse precauzioni anche perché la merce che trasportano non è differenziata, e non fanno discriminazione tra un oggetto che non deperisce con la calura estiva e un integratore o del cibo.

Secondo voi, fatte queste considerazioni riguardo il trasporto, è sicuro acquistare un integratore online durante i mesi caldi?

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 11 maggio 2015 : 14:29:19 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sinora li abbiamo acquistati e non siamo morti...

Chi fa il prodotto mette anche dei conservanti che tengono conto di queste situazioni, non conviene a nessuno portare al consumo un prodotto avariato. Inoltre non metterei la mano sul fuoco che tutto quello che arriva in farmacia segua la "catena del freddo" neanche si trattasse di surgelati...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Inserito il - 11 maggio 2015 : 14:49:32 Invia a Saisontor un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Sinora li abbiamo acquistati e non siamo morti...

Chi fa il prodotto mette anche dei conservanti che tengono conto di queste situazioni, non conviene a nessuno portare al consumo un prodotto avariato. Inoltre non metterei la mano sul fuoco che tutto quello che arriva in farmacia segua la "catena del freddo" neanche si trattasse di surgelati...

Ciao

MA - r l i n


Non è tanto una questione di morire o che diventino dannosi, quanto che possano perdere le caratteristiche nutrizionali per cui vengono acquistati... e questo è dannoso di per sé...

Non si tratta di "catena del freddo", infatti questa dicitura si riferisce a quei farmaci o integratori che devono stare a temperature da frigorifero cioè tra i 2 e gli 8 gradi... ad esempio alcuni tipi di fermenti lattici... mentre negli altri casi non si parla di catena del freddo, ma di mantenere una temperatura stabile, né troppo bassa, né troppo alta. Solitamente c'è scritto che la temperatura non deve superare i 25 gradi centigradi, cosa che può accadere nel retro di un furgone esposto al sole nei mesi di maggio o giugno, luglio, agosto, settembre... quindi la possibilità non è così remota.
Torna all'inizio della Pagina

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Inserito il - 11 maggio 2015 : 15:13:53 Invia a Saisontor un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho trovato questo:

"In etichetta non viene riportata alcuna indicazione sulla temperatura di conservazione quando gli studi di stabilità accelerata hanno dimostrato che il prodotto è stabile per sei mesi a 40 °C + / - 2 °C e a 75% + / - 5% umidità relativa, parametri inclusi nelle escursioni osservate nelle varie zone climatiche dei Paesi dell'Unione europea."

http://www.fcr.re.it/database/fcr/farmacie.nsf/pagine/4267358398486750C12575AE002EEEC2

Questo significa che quando è riportato che un farmaco o un integratore va conservato a temperature non superiori ai 25 gradi celsius, non farlo potrebbe significare compromettere la stabilità del prodotto.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 11 maggio 2015 : 18:44:05 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Oppure non farlo significherebbe solo non ottemperare a una delle numerosissime norme EU del tutto inutili e spesso anche prive di senso... (inutili perché nessuno controlla né potrebbe farlo ovunque anche volendo, prive di senso perché spesso buttate lì giusto per complicare le cose a tutti...).

Ok, non posso dire che funzionassero o meno allo stesso modo che nei mesi più freddi, però non ho mai visto differenze nell'integrazione estiva, rispetto a quella invernale, nè cambiamenti di sapore e di colore, nemmeno per la famosa vitamina C che dovrebbe essere tenuta lontano da luce, calore, metalli...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Inserito il - 04 giugno 2015 : 21:40:45 Invia a Saisontor un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Penso che nei camion dei corrieri (per lunghe tratte utilizzano camion) in estate la temperatura possa salire anche fino a 45 gradi e quindi compromettere i prodotti specialmente se si tratta di acidi grassi.
Torna all'inizio della Pagina

Andreact95
Mentor

jhgjg

Città: Catania


1668 Messaggi

Inserito il - 04 giugno 2015 : 22:28:15 Invia a Andreact95 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Saisontor ha scritto:

Penso che nei camion dei corrieri (per lunghe tratte utilizzano camion) in estate la temperatura possa salire anche fino a 45 gradi e quindi compromettere i prodotti specialmente se si tratta di acidi grassi.


Quoto
Topico:
- Minoxidil 5% (spectral DNC)
- RU58841 1ml
- Castor oil + Aloe vera 99%
- Dermaroller
- Voltaren 3 volte al giorno, solo sulle tempie
- Locoidon 1-2 volte a settimana / Betametasone ogni 10-15 giorni, solo se la cute è arrossata

Sistemico:
- Longlife Prostafactor (saw palmetto)
- Now EGCg (Thè verde)
- 3gr Omega 3
- 2g di MSM
- 1-2g vitamina C
- Curcumina + Bioperine

Tisane e infusi: Lampone & echinacea, ortica, frutti di bosco, mirtillo, menta.

Shampoo:
x2 Triconac, x3 Restivoil, x2 Nizoral
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17955 Messaggi

Inserito il - 05 giugno 2015 : 09:16:27 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh con il medesimo ragionamento,non dovremmo acquistare bibite,acque,scatolame ecc (tenere lontato da luce e fonti di calori)
Io lavoro nel settore alimentare e appunto in estate arrivano camion telonati,immaginate che temperature si generano all'interno
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31262 Messaggi

Inserito il - 05 giugno 2015 : 10:15:47 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Escludiamo quindi l'avvelenamento, resta la questione efficacia, allora se si hanno questi dubbi, c'è da chiedersi se si ritiene proficuo sospendere l'integrazione per due o tre mesi. Sicuramente lo è a livello economico, ma se la cura sta funzionando è meglio proseguirla, anche perché l'efficacia di un prodotto difficilmente si annulla.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Inserito il - 30 luglio 2015 : 14:54:17 Invia a Saisontor un Messaggio Privato Rispondi Quotando
I miei timori erano giustificati, infatti avevo finito il minoxidil e l'ho ordinato da Biovea... alla consegna la scatola del foligain p5 era calda al contatto con le mani, quasi cocente. L'ho aperta e anche i flaconi erano abbastanza più caldi delle mani. Il minoxidil l'ho ordinato perché ho letto che è abbastanza stabile, ma questo ha confermato il mio pensiero e cioè che è meglio evitare di farsi spedire via corriere integratori o prodotti cosmetici in estate, almeno da inizi giugno a fine agosto, ad eccezione se capita una settimana più fresca in tutta Italia/Europa... questa volta il Foligain è stato spedito dal Lussemburgo. Oggi è una giornata di sole, ma non è solo oggi, perché erano almeno 5 giorni che il pacco era in viaggio... con queste temperature ad esempio gli acidi grassi della serenoa o dell'olio di pesce, potrebbero irrancidire.
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata