IESON - la community anticalvizie - @dottor gigli antiasmatici come terapia
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Centurion
Membro Attivo

Jim

Regione: Campania
Città: Caserta


114 Messaggi

cosa ne pensa dottore degli antiasmatici iniettati off-label nella galea capitis?
credo siano prostaglandine
non dovrebbero avere un effetto simile al minoxidil o al PRP apportando fattori di crescita e quindi sostegno trofico a cute e anessi come follicolo pilifero attraverso la dilatazione dei vasi?
perchè non se ne parla?

alec
Mentor



1256 Messaggi

Inserito il - 08 giugno 2015 : 21:04:42 Invia a alec un Messaggio Privato Rispondi Quotando
A aule prodotto ti riferisci?
Torna all'inizio della Pagina

Centurion
Membro Attivo

Jim


Regione: Campania
Città: Caserta


114 Messaggi

Inserito il - 08 giugno 2015 : 21:31:45 Invia a Centurion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
antiasmatici in fiale per esempio derivati della teofillina, per esempio amminofillina. potrebbero essere prodotti simili a quelli sperimentati da Cotsarelis o con lo stesso effetto primario

ti riporto la farmacodinamica

L'aminofillina è un medicinale di combinazione della teofillina con l'etilendiamina ed è molto più solubile in acqua della teofillina.

Pertanto, essa risulta particolarmente adatta per la somministrazione parenterale.

Le proprietà farmacologiche del medicinale sono quindi riferibili interamente alla teofillina, la cui attività è prevalentemente correlata all'incremento di AMP-ciclico intracellulare che la stessa induce attraverso l'inattivazione dell'enzima fosfodiesterasi.

L'incremento dell'AMP-ciclico è direttamente correlato all'attività spasmolitica sulla muscolatura liscia bronchiale.

* aggiungo io quindi avendo un effetto sula muscolatura liscia bronchiale può averla anche sulla muscolatura liscia endoteliale del bulbo pilifero

Sul piano emodinamico, l'aminofillina riduce la pressione arteriosa

* quest' ultima è un ulteriore dimostrazione che i vasi si dilatano per un principio della fluidodinamica che si chiama principio di Bernoulli

* quindi vasodilatazione attraverso due fattori
eliminazione spasmi muscolatura liscia endotelio
vasodilatazione
entrambi i fattori causano emostasi con aumentato trofismo del follicolo
Torna all'inizio della Pagina

Centurion
Membro Attivo

Jim


Regione: Campania
Città: Caserta


114 Messaggi

Inserito il - 08 giugno 2015 : 21:34:16 Invia a Centurion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
gli antiasmatici come l'amminofillina la propose il dott.Marliani ma poi non se ne fece nulla

c'è un medico che però li utilizza

ti riporto un caso del forum con foto

http://www.ieson.com/pop_printer_friendly.asp?TOPIC_ID=55722
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31315 Messaggi

Inserito il - 08 giugno 2015 : 21:51:07 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non saprei risponderle , nonho esoerienze in metito mi spiace
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Centurion
Membro Attivo

Jim


Regione: Campania
Città: Caserta


114 Messaggi

Inserito il - 08 giugno 2015 : 22:06:45 Invia a Centurion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
grazie mille dottore

capisco che non lha sperimentata

a livello farmacodinamico potrebbe funzionare? potrebbe chiarirmi questa cosa? o trattandosi di antiasmatici siamo fuori dal campo della dermatologia?

buona serata
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31315 Messaggi

Inserito il - 08 giugno 2015 : 22:35:46 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si usavano tanti anni fa per la mesoterapia della pefs( celulite) davano non pochi effetti collaterali, tachicardia etc. L' unico riferimento che ho e' questo
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 09 giugno 2015 : 09:35:51 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>credo siano prostaglandine

gli antiasmatici sono una classe eterogenea di farmaci, beta agonisti (salbutamolo), teofillinici, autacoidi, anti-leucotrieni (zefirlukast), corticosteroidi, cromoni (sodio cromoglicato), Non rammento le prostaglandine... Quelle associate alla crescita capillifera, le PGE2, sarebbero dei mediatori da combattere nell'asma per l'attività promuovente lo spasmo della muscolatura liscia e per l'azione flogistica ed edemigena.

Se come scrivete in passato è stata proposta la teofillina è stato probabilmente per aumentare la concentrazione di cAMP cellulare, ma la stessa cosa fa la caffeina altrettanto bene e con minore rischio di effetti collaterali (essendo un inibitore aspecifico della fosfodiesterasi, l'enzima che degrada l'AMP ciclico) e la caffeina effettivamente è stata utilizzata in ambito tricologico, anche senza produrre chissà che...
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

reflex5
Membro Senior

pic 1



687 Messaggi

Inserito il - 10 giugno 2015 : 11:49:06 Invia a reflex5 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Qualche tempo fa girava nei forum, lo spray nasale con sodio cromoglicato, probabilmente associato alle prostaglandine.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31315 Messaggi

Inserito il - 10 giugno 2015 : 12:08:13 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
quello e' un antistaminico potrebbe sagire sulla pgd2
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Centurion
Membro Attivo

Jim


Regione: Campania
Città: Caserta


114 Messaggi

Inserito il - 10 giugno 2015 : 12:22:30 Invia a Centurion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ciao Julien e Reflex

credo che la concentrazione di cAMP sia maggiore attivando l'adenilato-ciclasi, enzima che lo sintetizza dall'ATP piuttosto che inibendo le fosfodiesterasi, enzimi che lo degradano perche è vero che lo degradano ma le fosfodiesterasi degradano anche ATP fornendo energia alla cellula

poi julien ti ricordo che l'aminofillina è iniettata per via parenterale non distribuita sulla cute come la caffeina per cui se la mettessi sulla cute non si avrebbe lo stesso effetto visto che deve essere assorbito

poi la caffeina dovrebbe avere un effetto ipertensiogeno il contrario del minoxidil per intenderci il che determina un minore ristagno del sangue e di fattori trofici nel follicolo pilifero mentre l'amminofillina ha un effetto antiipertensivo con aumento della frequenza e gittata cardiaca

però il medico in questione fa queste infiltrazioni una volta ogni mese e mezzo circa (te lo dico perchè in passato ci sono andato anche io) non credo siano cosi dannose poi gli effetti del caso che ti ho postato sono sotto gli occhi di tutti

inoltre. riprendendo le parole del dottore, era usato per la cellulite, infatti ha proprietà lipolitiche il che potrebbe rimuovere lo schermo adiposo del sottocute e favorire ancora una volta migliore trofismo e maggiore penetrazione delle lozioni

la teofillina ha la capacità di svolgere anche un'azione inibente sull'attivazione dell'apparato microtubulare mastocitario, inibendo o riducendo la liberazione di mediatori chimici istaminergici e quindi contro le prostaglandine nocive pro-infiammatorie pgd2.

In pratica ha 4 effetti di cui potrebbero beneficiare i capelli
1) vasodilatazione (vedi minoxidil)
2) spasmolisi
3) lipolisi
4) effetto anti-pgd2
Torna all'inizio della Pagina

vanzetti
Nuovo Membro

uniform


Regione: Lazio
Città: roma


16 Messaggi

Inserito il - 10 giugno 2015 : 19:25:42 Invia a vanzetti un Messaggio Privato Rispondi Quotando
per quando riguarda la vasodilatazione serve solo eventualmente a far circolare meglio i principi nulla piu'
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 11 giugno 2015 : 13:07:16 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Lipolitica è anche la caffeina. A me non risulta che i teofillinici siano stabilizzanti mastocitari, per quello è più indicato il sodio cromoglicato.
L'azione vasodilatatoria del minoxidl probabilmente non è collegata con l'effetto promuovente l'ipertricosi e non è nemmeno detto che la vasodilatazione sia necessariamente positiva se fai attenzione al filone recente che ha mostrato l'importanza dell'ipossia nella preservazione della quiescenza degli elementi staminali, ma non mi addentrerei nello specifico. Comunque su pubmed "hair loss" "teophilline" non si trova granché...
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31315 Messaggi

Inserito il - 11 giugno 2015 : 13:46:27 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
quoto julien l'effetto vasodilatatore non e' terapewutico tricologicamente parlando.
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Orion
Membro Senior



547 Messaggi

Inserito il - 11 giugno 2015 : 17:31:37 Invia a Orion un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Julien secondo te il sodio cromoglicato potrebbe essere valido per bloccare le prostalandine D2? Insomma, ne vale la pena fare una prova?
Orion
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31315 Messaggi

Inserito il - 12 giugno 2015 : 00:28:58 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E' l' unico ptincipio che potrebbe in teoria bloccare le pgd2 ma che possa essere asorbito ed essere efficace topicamrnte e' da vedere
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata