IESON - la community anticalvizie - Vitamina D
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

Dex82
Membro Senior



513 Messaggi

Ciao a tutti, assumere vitamina D per un paio di mesi (del tipo pasticche longlife), a prescindere da una carenza o meno, può comportare controindicazioni o un periodo del genere è comunque tollerato?
in pratica va assunta solo ed esclusivamente in caso appunto di carenze?

grazie

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31279 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 09:46:00 Invia a Marlin un Messaggio Privato
In teoria siamo tutti un po' carenti, ma più che altro prendere quelle basse dosi di vit.D3 per pochi mesi e magari di estate significa perlopiù buttare via soldi, peraltro senza vedere risultati.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Dex82
Membro Senior



513 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 18:05:44 Invia a Dex82 un Messaggio Privato
Ciao Marlin, io vorrei integrare la vitamina D della longlife per 2 o 3 mesi e contemporaneamente le capsule di vitamina C della Ester C Plus (Solgar) che paiono essere tra le migliori..dici che sia solo una totale perdita di soldi?
Torna all'inizio della Pagina

ifroc
Membro Attivo



213 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 18:30:50 Invia a ifroc un Messaggio Privato
secondo me ,almeno per quanto riguarda la vit D ,butti via i soldi.
Torna all'inizio della Pagina

Andreact95
Mentor

jhgjg

Città: Catania


1668 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 18:31:04 Invia a Andreact95 un Messaggio Privato
Fossi in te acquisterei la Vitamina D direttamente in farmacia, dato che costa davvero pochi euro.
Topico:
- Minoxidil 5% (spectral DNC)
- RU58841 1ml
- Castor oil + Aloe vera 99%
- Dermaroller
- Voltaren 3 volte al giorno, solo sulle tempie
- Locoidon 1-2 volte a settimana / Betametasone ogni 10-15 giorni, solo se la cute è arrossata

Sistemico:
- Longlife Prostafactor (saw palmetto)
- Now EGCg (Thè verde)
- 3gr Omega 3
- 2g di MSM
- 1-2g vitamina C
- Curcumina + Bioperine

Tisane e infusi: Lampone & echinacea, ortica, frutti di bosco, mirtillo, menta.

Shampoo:
x2 Triconac, x3 Restivoil, x2 Nizoral
Torna all'inizio della Pagina

Dex82
Membro Senior



513 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 19:18:13 Invia a Dex82 un Messaggio Privato
andrea consigli su quale comprare? quella longlife siamo sui 6 euro per parecchie tavolette
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2659 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 19:28:01 Invia a kiske202 un Messaggio Privato
Perchè non puntate su d base in gocce?Costo relativamente basso e con una 20ina di g a settimana si va sul sicuro...
Torna all'inizio della Pagina

Dex82
Membro Senior



513 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 21:24:01 Invia a Dex82 un Messaggio Privato
kiske sai dirmi quanto costa in farmacia (o magari parafarmacia)?

quanto dura una confezione? cmq se non ricordo male viene considerata come farmaco..
Torna all'inizio della Pagina

Ask the Dust
Nuovo Membro

7



28 Messaggi

Inserito il - 15 giugno 2015 : 23:59:22 Invia a Ask the Dust un Messaggio Privato
La migliore Vitamina D : (http://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/elioterapia.html)

E anche questa è un'ottima cosa : (http://www.dionidream.com/learthing-gli-straordinari-benefici-di-stare-a-contatto-con-la-terra/)


Sembra una cosa da Hippy ma in realtà è scienza






Torna all'inizio della Pagina

golden.bough
Membro Attivo



227 Messaggi

Inserito il - 22 giugno 2015 : 18:49:29 Invia a golden.bough un Messaggio Privato
Come promesso vi aggiorno dopo 4 mesi di assunzione di vitamina D:
- valore di partenza 17
- somministrazione di n. 1 iniezione di 300.000 U.I. DIBASE ogni due mesi
- funzionalità insufficiente del recettore della Vitamina D (genotipo HET: (d/B)
- valore dopo la cura: 27
Un fallimento, vediamo se mi verranno modificate le dosi o se dovrò rassegnarmi.
Un saluto a tutti
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 22 giugno 2015 : 23:01:58 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato
puoi dirmi di più sulla funzionalità insufficiente del recettore?
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

golden.bough
Membro Attivo



227 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 07:40:43 Invia a golden.bough un Messaggio Privato
In realtà non molto. Il referto dell'esame del DNA dice: "Il recettore della vitamina D media gli effetti della vitamina D sul metabolismo osseo e sulla regolare divisione cellulare. Un snip di questo gene può aumentare significativamente il rischio di osteoporosi ma anche il rischio di cancro (intestino, mammella e prostata). Nel suo caso ci si deve aspettare una funzionalità insufficiente del recettore della vitamina D.
Torna all'inizio della Pagina

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 07:44:14 Invia a Saisontor un Messaggio Privato
Marlin ha scritto:

In teoria siamo tutti un po' carenti, ma più che altro prendere quelle basse dosi di vit.D3 per pochi mesi e magari di estate significa perlopiù buttare via soldi, peraltro senza vedere risultati.

Ciao

MA - r l i n


Una volta che la vitamina D prodotta in estate dalla pelle sotto il sole viene immagazzinata, per quanti mesi è disponibile poi in inverno?

Torna all'inizio della Pagina

Saisontor
Membro Attivo



478 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 08:20:38 Invia a Saisontor un Messaggio Privato
Un'altra domanda è se le quantità di vitamina D contenute in multivitaminici da quelli che rispettano i quantitativi minimi come il Multicentrum, a quelli con quantità più elevate, come l'Adam Nowfoods, sono significative.

Il Multicentrum riporta 5 mcg di vitamina D (100% RDA), mentre l'Adam Nowfoods per la dose giornaliera di 2 tavolette (che secondo me è troppo elevata e ne basta una sola) riporta 1000 IU di vitamina D come ergocalciferolo (250% daily value).

I 5 mcg del Multicentrum dovrebbero corrispondere a 200 UI.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 09:21:42 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato
200 UI? signori l'unico sistema per integrarla è farsi una dose da 20-25 gocce da 250 UI alla settimana. (5000-5750 UI)
oppure se ci riuscite dovrebbe bastare 15 minuti di sole 1 giorno sì e uno no per livelli decenti
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31279 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 09:51:51 Invia a Marlin un Messaggio Privato
Non è possibile dare una risposta univoca sulla disponibilità di vit.D dopo l'estate, perché dipende da quanto ognuno sta al sole anche dopo l'estate e comunque non è che finita l'estate si stia al buio sino all'estate successiva.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

kakaroth86
Mentor


Regione: Veneto


2956 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 16:33:18 Invia a kakaroth86 un Messaggio Privato
ma quali sono gli effetti collaterali di un'eventuale livello eccessivo di vitamina D invece?
+--- Terapia Attuale ---+

* Finasteride (0,5 mg al giorno dal 15/01/2015)
* Minoxidil 5% + Antiandrogeni topici (7 gg la settimana dal 20/04/11)


Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31279 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 16:35:57 Invia a Marlin un Messaggio Privato
Le calcificazioni a partire da quelle del sistema circolatorio. Se per esempio hai dei problemi valvolari sei più esposto a questo fenomeno o meglio ci devi stare più attento e la vit.D andrebbe comunque proprio in questa direzione, se in eccesso.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 23 giugno 2015 : 18:28:38 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato
le calcificazioni sono comuni nei pz con malattia organica terminale del rene (end stage renal disease ESRD), in quest pazienti la mancata attivazione della vitamina d si associa a un aumento di calcificazione del sistema vascolare, quindi un livello giusto di vitamina d ha un effetto opposto. Poi ovvio se uno si intossica è un altro discorso. Le intossicazioni con 25-idrossicolacalciferolo sono rarissime.
Le calcificazioni valvola sono per il 99% dei casi il risultato di flogosi da endocardite o da difetto valvolare e/o entrambe le cose (spesso l'endocardite colpisce valvole difettose)...
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 11:58:13 Invia a benefabio un Messaggio Privato
Vi sparo la bomba, la vitamina D ha un ruolo determinante nell'alopecia androgenetica, ma cari amici del forum bisogna che cominciamo a fare una netta distinzione fra vitamina D autoprodotta dal sole e quella da integrazione, quella da integrazione la maggior parte è estratta dalla lanolina con parecchi processi chimici, quindi è sintetica, una volta che entra in circolo è vero che riesce a prendere in giro prima il fegato e dopo il sistema renale con la trasformazione prima in 0-25OH, con aumento quindi dei livelli plasmatici riferiti all'esame, e dopo in 1-25OH e nel breve termine sembra aiutare, ma nel lungo medio termine i recettori situati in parecchie parti del corpo, cervello, intestino, mammella, prostata e anche sulla pelle (VDR) fanno azione di immunosoppressione e si perde la capacità periferica di autoprodurre la 1-25OH anche fuori dai reni.

Fate una prova, cominciate le vostre esposizioni solari giornaliere in base al vostro fototipo seguendo questo schema in latitudine media http://www.unitrestabia.it/files/i-raggi-uv-e-la-vitaminad.pdf e al tempo stesso indirizzatevi su una alimentazione ricca di frutta e verdura e i miglioramenti non tarderanno a venire, per i mesi dove non è presente un orario regolatevi con 30/40 minuti a cavallo dell'ora più calda (transito solare).
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 12:08:42 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Io l'ho dovuta assumere perchè l'avevo a livelli infimi, ti assicuro che al sole ci stavo e più dei 30/40 minuti consigliati e l'integrazione me l'ha prima prescritta il dermatologo e poi mesi dopo con analisi nuove anche il medico di base.
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 12:16:39 Invia a benefabio un Messaggio Privato
Certo i dottori pensano di risolverti il problema con le gocce o qualcos'altro ma il problema della carenza da vitamina D, esclusi casi particolari, è soprattutto un problema di sole, cioè ci si espone male, magari non nelle ore giuste o si usa la protezione solare che abbatte la produzione di vitamina d, non ultima una alimentazione ricca di latticini (calcio) che riducono la produzione renale di 1-25OH, mentre la produzione di 0-25OH nel fegato è automatica quella nei reni in 1-25OH è regolata dal PHT (paratormone), più latticini si mangiano e meno vitamina D attiva il corpo produrrà.

Seguendo quegli schemi viene assicurata costantemente una produzione di 1.000 unità internazionali, ma da sole però, che nel lungo termine (2 o 3 mesi) fanno alzare il valore di 10 punti, esposizione solare che dovrebbe essere compresa tra il 25 e il 50% della propria MED.

C'è una teoria che afferma che l'androgenetica è la necessità del corpo di esporre più porzione di pelle per produrre più vitamina D.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 12:44:38 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Intendi quindi 1.000 U.I? Sai che io con 5 mesi di integrazione a 10.000 ( con le gocce come dici te) non sono tornato a valori normali e almeno 2 ore di solo al giorno me le prendevo.
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 13:01:19 Invia a benefabio un Messaggio Privato
Per le ore da prendere al sole bisogna vedere se in quell'orario è prevista una sintesi di vitamina D, qui c'è un bel calcolatore un po' complicato http://zardoz.nilu.no/~olaeng/fastrt/VitD_quartMEDandMED_v2.html, e bisognerebbe esporre minimo un 25% del corpo: viso, collo, mani, braccia, ma bisognerebbe anche facilitare la biodisponibilità della vitamina D, per esempio usare olio extra vergine d'oliva DOP, limitare i cereali integrali, non associare cereali e frutta acida, limitare quindi gli ossalati e soprattutto non sbilanciare la dieta verso l'acidità, perché per risolvere quell'acidità il corpo userà il calcio e per trasportare questo calcio consumerà la vitamina D.

Per me l'integrazione fa più male che bene, si parla sempre di 30 ng/mL come valore di sufficienza ma ci stanno studi che dimostrano che l'importante è non scendere sotto i 20 ng/mL nei mesi invernali, è quello il vero problema, e giustamente per fare questo bisogna che l'analisi di ottobre stia minimo a 30 ng/mL, con un mese di mare si sta sempre a posto e nei 3 mesi critici novembre, dicembre, gennaio aumentare il consumo di pesci grassi e al bisogno un po' di olio di fegato di merluzzo.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 13:11:08 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Io avevo 16 ad agosto.
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 13:24:33 Invia a benefabio un Messaggio Privato
Se ad agosto stavi a 16 significa che a fine settembre al massimo potevi stare a 18, quando dovevi stare a 30, quindi ti mancavano in totale 12 punti che sviluppavano un integrazione di 1.200 unità internazionali, non tantissimo, al posto tuo avrei fatto una curetta con olio di fegato di merluzzo, al massimo la solita bottiglietta da 200 ml un cucchiaio al giorno (suppergiù 1.000 U.I.), da scalare a un cucchiaino (600 U.I.) e dopo a mezzo cucchiaino (300 U.I.)e avrei fatto molta più attenzione ad espormi nelle ore centrali, a cavallo del transito solare, nei mesi invernali.
L'analisi comunque andrebbe fatta ad inizio Ottobre per vedere quanta vitamina D si è accumulata nei mesi primaverili e soprattutto estivi.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31279 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 14:03:03 Invia a Marlin un Messaggio Privato
Ben tornato Benefabio. Ci hai continuato a seguire o rispunti ex novo ? Ricordo la tua cura per l'equol e poi tutte le vicissitudini con la "cura sarda", dove eravamo rimasti ? Ricordo che avevamo individuato una pianticella che volevi produrre in casa...

Comunque come sei messo rispetto ad allora ? Sei diventato come Valderrama ?

I tuoi rimedi sono accomunati dal fatto che non sono mai le cose più semplici da seguire. Qui con l'integrazione di vit.D stiamo tutti messi meglio, quindi piano a dire che può essere dannosa, perché non lo è. Cerchiamo di non complicarci la vita o comunque, se dobbiamo complicarcela, vogliamo essere certi stavolta che la cura che proponi ha avuto effetto su di te, non ci accontentiamo più delle "impressioni" come ai tempi dell'equol (alla fine l'equol è tornato in auge, ma topico...)

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 14:21:31 Invia a benefabio un Messaggio Privato
Fidati che questa è la volta buona, qui siamo andati alla radice del problema, l'androgenetica viene perché stiamo troppo al chiuso e facciamo un'alimentazione troppo acida, invertire la tendenza significa recuperare terreno, pensare di risolvere con vitamina D sintetica o da alimentazione non è la strada giusta, la strada giusta è ritornare ad essere noi produttori di vitamina D, come la natura impone e mangiare correttamente, non dico alcalino ma quantomeno equilibrato con minimo 3 porzioni di frutta e 4 di verdura al giorno. L'integrazione di vitamina D andrebbe valutata solo nel breve periodo per risolvere casi critici, sotto i 10 ng/mL ma successivamente andrebbe riassettata la corretta esposizione solare.

Le donne non sono colpite dal processo perché la loro acidità la risolvono con il ciclo mestruale, quando gli finisce la carenza di vitamina D le porta repentinamente all'osteoporosi, nell'uomo il primo sistema tampone ad intervenire per risolvere l'acidità preleva i minerali dal cuoio capelluto, su quel circolo vizioso si innesta la carenza di vitamina D.

Il fatto che la vitamina D sintetica faccia male è solo un'ipotesi che fa uno studio australiano, fa male nel senso che non ha la stessa funzionalità nel lungo termine di quella autoprodotta dal sole e certo non dovevano venire gli scienziati a spiegarmi che una vitamina D prodotta dalla lanolina estratta dal manto delle pecore e irradiata con raggi UV artificiali con parecchi processi chimici poteva essere uguale a quella che io mi autoproduco con il sole e con il mio colesterolo.

Secondo uno studio australiano, integratori di vitamina D di fatto bloccano l’attivazione VDR, che è l’effetto opposto di quello che fa il sole; si è trovato quindi che gli integratori di vitamina D sono immunosoppressivi e possono effettivamente peggiorare le malattie in alcuni casi. Nuovi analoghi della vitamina D sono ancora in fase di sviluppo, alcuni possono avere maggiore influenza sull’utilizzazione di calcio, alcuni analoghi potrebbero essere utili per il tumore al seno ma devono essere trattati solo come applicazioni farmacologiche e non come cibo. In vista degli errori storici dell’integrazione con le forme di vitamina D, è ragionevole concludere che ulteriori vantaggi di fonti naturali (cibo ed esposizione solare) di vitamina D possono essere scoperti
http://gettingstronger.org/2012/11/why-i-dont-take-vitamin-d-supplements/
Torna all'inizio della Pagina

bridge
Membro Senior

.



897 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 20:40:49 Invia a bridge un Messaggio Privato
Bentornato benefabio! È sempre un piacere leggere i tuoi interventi
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3059 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 20:46:33 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato
va be ma risultati?
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 21:12:35 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Ma come si eplicherebbe la funzione degli anti-dht, minoxidil e altri ( altri per modo di dire purtroppo).
Una teoria universale dovrebbe comprenderli come casi particolari, potresti essere più preciso?
Mi riferisco a questa frase
[quote]l'androgenetica viene perché stiamo troppo al chiuso e facciamo un'alimentazione troppo acida[quote]

non alla discussione se la d sintetica sia inutile.
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2659 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 22:40:46 Invia a kiske202 un Messaggio Privato
Magari bastasse stare di più all'aperto...certamente il modo di vivere odierno non è un toccasana per nulla,capelli compresi,ma a mio avviso va a incrementare danni solo in caso di predisposizione...altrimenti i vari contadini/giardinieri/bagnini etc sarebbero tutti super capelloni e viceversa i lavoratori che stanno al chiuso per la maggior parte del tempo (mi vengono in mente non me ne vogliano i cinesi che loro malgrado si "sparano" 12/14 ore al dì),dovrebbero essere glabri...da vegetariano poi posso dire con certezza che il "cambio" di alimentazione (fatto 7 anni or sono solo per amore verso gli "animali") non ha apportato vantaggi di alcun tipo a livello capelli (va anche detto che però non ho mai avuto grandi problemi e non soffro di dermatiti/seborrea e quant'altro...)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31279 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2016 : 22:51:42 Invia a Marlin un Messaggio Privato
Ricordo bene, era la "volta buona" anche le altre volte...

A me suonano tutte come cose già ampiamente smentite in passato.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 07:44:07 Invia a benefabio un Messaggio Privato
Arnoldo ha scritto:

Ma come si eplicherebbe la funzione degli anti-dht, minoxidil e altri ( altri per modo di dire purtroppo).
Una teoria universale dovrebbe comprenderli come casi particolari, potresti essere più preciso?
Mi riferisco a questa frase
[quote]l'androgenetica viene perché stiamo troppo al chiuso e facciamo un'alimentazione troppo acida[quote]

non alla discussione se la d sintetica sia inutile.


Come ti ho già anticipato i recettori della vitamina D stanno anche sulla pelle e quindi anche sul cuoio capelluto, la maggior parte dei medici non considera questo, cioè non considera la capacità periferica della vitamina D di auto-trasformarsi da 0-25OH a 1-25OH, il ragionamento che seguono è quello di seguire la via principale della trasformazione della vitamina D che è quella renale, dove è implicato il più importante metabolismo del calcio, i reni sono l'organo centrale dove avviene la trasformazione da 0-25OH a 1-25OH, ma la vitamina D non è implicata soltanto nel metabolismo nel calcio ma è collegata a 2.000 geni, quindi al di fuori dei reni c'è una trasformazione autonoma che avviene nel cervello, nella mammella, nella prostata, nei polmoni, nella pelle praticamente dappertutto.

C'è un piccolo particolare inquietante, alti livelli di calcio fanno si che il PHT da l'ordine ai reni di produrre meno 1-25OH questo perché c'è la necessità a livello intestinale di assorbire meno calcio, ma una volta che è partito questo ordine dal PHT avviene un fatto inquietante, parte il black out periferico, ossia si perde la capacità di trasformare la vitamina D da 0-25OH a 1-25OH a livello di pelle, cervello, mammella, prostata, cuoio capelluto ecc. ecc. ed è curioso notare che per alti livelli di calcio si intende sopra i 300 mg. quota facilmente superabile con un'alimentazione ricca di latticini che rappresentano anche un surplus di introito di proteine animali, anch'esse legate al richiamo del calcio nei reni per risolvere un'alimentazione a scarico acido.

E una vitamina che è implicata in 2.000 geni e che di fatto è un pre-ormone la devo ridurre a delle gocce sintetiche o a una pasticca di cui non posso valutare gli effetti nel lungo termine? Ma non ci penso per niente e mi organizzo per prendere il sole tutti i giorni minimo mezzora, la strategia che uso è questa, nei 6 mesi più freddi dove non si può esporre gran parte del corpo mi regolo con il 50% del mio tempo MED in base al fototipo, nei mesi primaverili ed estivi, quando si possono esporre più parti del corpo, mi regolo con il 25% del tempo MED per una esposizione che limita al minimo il rischio melanoma e assicura una adeguata produzione di vitamina D, ma l'esame del sangue di inizio ottobre deve stare oltre i 30 ng/mL, valore che devo raggiungere con l'esposizione solare e non con l'integrazione, limitare i latticini a 1 al giorno, alternare proteine vegetali a quelle animali, se oggi mangio carne domani mangio lenticchie e così via.

Tutto questo cosa centra con i capelli? E' ovvio che ho avuto un problema di deficit di vitamina D ed ho dovuto affrontarlo, e non l'ho affrontato certo con il Dbase che mi era stato proposto, ma al tempo stesso ho notato miglioramenti a livello di capelli, visto che comunque un minimo di attenzione l'ho sempre avuta e allora mi sono posto la domanda: ma non è che il problema nasce dalla carenza di vitamina D supportato e sostenuto da un alimentazione a scarico acido? E allora perché sottovalutare la potenza della nostra vitamina D a discapito di un prodotto sintetico che di fatto riduce le potenzialità della nostra vitamina D? Poi ognuno con la propria salute fa quello che vuole, conosco parecchie persone che prendono il Dbase e vivono felici, contenti loro contenti tutti.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 08:19:57 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Ho capito ciò che pensi sull'integrazione di vidamina d in maniera sintetica e non direttamente dal sole.
Ciò che non mi è chiaro è come, a tuo dire, una carenza di vitamina d possa generare alopecia androgenetica, nel senso, non capisco se te la interpreti come concausa: ovvero fattori genetici e carenza di vitamina ( e vorrei sapere le percentuali che attribuisci ad ognuna delle due) o se consideri la carenza di vitamina d l'unica causa ma a questo punto la teoria dovrebbe essere omiesplicativa nel senso che mi dovresti ricondurre la sensibilità del follicolo al dht a una mancanza di vitamina d.

In tutti i casi sui latticini condivido in parte il tuo pensiero, nel senso, non penso possano essere così determinanti ma di certo da quando gli ho praticamente esclusi dalla mia dieta ( ormai un anno) non ho più avuto forfora e pelle grassa, tuttavia quello di ridurre i latticini è un consiglio che i dermatologi danno da tempo in caso di iperseborrea.
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 08:45:38 Invia a benefabio un Messaggio Privato
In parte l'ho già affermato sopra in caso di carenza di vitamina D, e se vi andate a fare le analisi avrete belle sorprese, la necessità del corpo ovviamente è quella di esporre più parte del corpo per la produzione, e dove va a colpire? Nel caso nostro, ossia degli uomini va a colpire una parte già tendenzialmente compromessa da una mancanza di sali minerali, sali minerali sottratti dal sistema tampone pelle per risolvere le acidità della nostra alimentazione sbagliata.

Quindi la mia teoria vede un inizio di sottrazione di sali minerali da parte del sistema tampone pelle per riequilibrare l'alcalinità corporea, questa sottrazione ovviamente prevede che l'alimentazione che si sta seguendo è sbagliata perché troppo ricca di proteine animali, zuccheri e latticini, alimentazione che porta come conseguenza uno scombussolamento del metabolismo della vitamina D rinforzato anche da una cattiva esposizione solare, vedi la televisione e senti attenti che il sole fa venire il tumore, vai dal dermatologo e ti senti dire tu a vita devi mettere sempre la protezione 50, tutto questo dove pensate porta?

Purtroppo porta alla perdita della nostra vitamina più preziosa legata pericolosamente alle malattie autoimmuni, diabete, sla, ai tumori mammella, prostata, all'osteoporosi con frattura di anca e femore, la calvizie se vogliamo è il minore dei mali.

In soldoni che tocca fare? Bisogna tornare a prendere correttamente il sole (più vita all'aria aperta) e aggiustare l'alimentazione: molta verdura di stagione, chi ce la fa anche 3 porzioni ad ogni pasto e frutta di stagione, ovviamente il tutto meglio se biologico. Che cosa invento l'acqua calda o la patata lessa? Tutte cose scontate che spesso però si sottovalutano.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 09:00:39 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Guarda forse abbiamo due maniere di scrivere che non ci permettono di capirci l'un l'altro, molte discussioni nei forum si potrebbero evitare proprio riformulando le domande, quindi senza che tu ti offenda se te lo richiedo ma proprio non ho capito:

il mancato apporto di vitamina d dal sole lo consideri:

1) una concausa

2) la causa principale dell'AGA.

Se la risposta è 2) mi spiegheresti perchè chi prende anti-dht in generale ha miglioramenti mentre vedo tantissimi bagnini ( giusto per fare un esempio) calvi?
Torna all'inizio della Pagina

benefabio
Membro Attivo

valderrama



431 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 09:16:48 Invia a benefabio un Messaggio Privato
1) una concausa, il processo comincia dall'alimentazione acida con la sottrazione costante di sali minerali dal cuoio capelluto.
2) con la 1 ho risposto anche alla 2
I bagnini calvi potrebbero fare un'alimentazione acida, ricca di proteine animali o non stare correttamente al sole, visto che stanno sempre sotto l'ombrellone o potrebbero usare creme protettive che azzerano la produzione di vitamina D,
Chi prende anti dht probabilmente limita l'aspetto aggressivo del sistema immunitario, sistema immunitario però scombussolato dal metabolismo compromesso della vitamina D.

Detto questo non ho una risposta per tutto, la mia è un'ipotesi supportata dalla mia esperienza, ovvio che considero l'accoppiata alimentazione equilibrata e vitamina D da sole la risposta giusta per il problema dell'AGA, già sostituire la vitamina D da sole con quella sintetica significa dare una risposta non corretta al problema, perché se ho ottenuto un valore di 30 ng/mL con il sole, il mio corpo si è sempre autoregolato a produrre vitamina D originaria, se invece ho sempre 30 ng/mL però raggiunto con la sintetica, dentro in circolo avrò un prodotto differente non performante come quello originario, con un'emivita più breve, non autoregolato almeno fino alla 0-25OH.
Torna all'inizio della Pagina

kaliostro
Nuovo Membro


Regione: Lazio
Città: roma


12 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 09:33:21 Invia a kaliostro un Messaggio Privato
Ho un amico che si alimenta praticamente solo di pasta, pizza e patatine fritte.... ha i capelli perfetti... direi che parliamo di una patologia multifattoriale e complessa (un pó come il cancro) e dare la colpa al solo dht o alla sola alimentazione o alla vit D é un epic fail.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 09:34:22 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
Grazie, ora il tuo pensiero mi è più chiaro.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 04 febbraio 2016 : 09:38:17 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato
kaliostro ha scritto:

Ho un amico che si alimenta praticamente solo di pasta, pizza e patatine fritte.... ha i capelli perfetti... direi che parliamo di una patologia multifattoriale e complessa (un pó come il cancro) e dare la colpa al solo dht o alla sola alimentazione o alla vit D é un epic fail.


Scusa ma l'epic fail è tuo, si presuppone a prescindere una predisposizione genetica. Con conoscenze attuali la causa è la sensibilità al dht, il resto sono supposizioni ( non per forza errate ma non supportate da studi).
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata