IESON - la community anticalvizie - Valori nuove analisi, domande e consigli
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Salve Dottore, vorrei farle qualche domanda e avere qualche consiglio se possibile.

Il 28 luglio ho ripetuto le analisi di ferro, ferritina, rame e vitamina D. Questi i valori:

SIDEREMIA 89 mcg/dl ---> 59 - 158
FERRITINA 27.74 ng/ml ---> 30.00 - 400.00
TRANSFERRINA 286 mg/dl ---> 200 - 400
CUPREMIA 79 mcg/dl ---> 85 - 150
VITAMINA D 48.8 ng/ml

L'EMOCROMO COMPLETO CON FORMULA NON HA NESSUN VALORE FUORI DAI RANGE:
Emoglobina 16.70 g/dl
Ematocrito 47.8 %

La ferritina si è alzata un pochino (partivo da 8 ng/ml) ma la strada è molto lunga per arrivare a livelli OTTIMALI che considero oltre i 70 ng. Consideri il fatto che sono poco più di 2 anni che tengo monitorati i valori del ferro e MAI una volta la ferritina è stata superiore al limite minimo.Senza contare tutti gli anni addietro, praticamente sono 2 anni che ho ferritina sotto i 30 ng. Un articolo del sitri dice che valori di ferritina sotto i 30 ng portano INEVITABILMENTE ad effluvio cronico. Già solo la ferritina la dice lunga sulla mia condizione.

La vitamina D invece è salita benissimo, sono passato da una situazione di carenza (5.9 ng) a 48.8 ng/ml. Sono però uno che si espone pochissimo al sole quindi devo tenerla controllata e assumere dosi di mantenimento per mantenere i valori costanti. Questa risalita è dovuta ad una integrazione di 5 fiale da 100.000 UI.

Il rame è lievemente sotto. Il medico di base non gli ha prestato la minima attenzione quindi non mi ha dato nulla per integrare ma essendo un elemento che interviene assieme al ferro nella produzione di emoglobina sono convinto che andrebbe anch'esso integrato, giusto per non lasciare nulla al caso.

Passo alle domande.

1) Il mio medico è d'accordo di fare qualche ciclo di ferro all'anno.
Ho da poco concluso il ciclo che mi ha portato da 8 a 28 circa. Adesso mi ha detto di fare una pausa e aspettare il prossimo ciclo.
Non vorrei però, come probabile che sia, che nel frattempo i valori scendano nuovamente e ritrovarmi di nuovo al punto di partenza. Gli ho chiesto quindi se potevo fare dei cicli di mantenimento ma mi ha detto di aspettare il prossimo ciclo poichè i valori di emoglobina ecc... andavano bene. Essendo testardo nel frattempo sto usando un integratore naturale di ferro (20 ml corrispondo a 15 mg di ferro) giusto per mantenere i livelli appena acquisiti.
Costando però abbastanza, avrei l'intenzione di prendere una dose di mantenimento di ferrograd, tipo 1 o al max 2 pastiglie a settimana, cosa che mi farebbe risparmiare molto.
Lei come vede un'integrazione di mantenimento? E' possibile farla o è meglio rispettare i cicli e nel mezzo non prendere nulla?

2) Per il rame come le ho detto non mi ha prescritto nulla quindi anche in questo caso mi sono dovuto muovere autonomamente. Sto assumendo Copper 2 mg della LongLife. Non voglio stra fare quindi mi limito ad 1 cpr al giorno per 1 mese o 2 poi una ogni due giorni fino ad esaurimento della scatola.
Secondo lei faccio bene a cercare di rimediare a questa lieve carenza?
Le dosi possono andare bene?

NB: Mi fido del mio medico di base solo che non credo sia molto ferrato nei problemi di capelli quindi non so se fa il massimo per aiutarmi. Giusto per farle un esempio. Durante il primo ciclo di ferrograd che feci, passai da 12 a 25 circa. Non mi disse più nulla, se integrare o no quindi per 1 anno e 4 mesi non presi nulla e mi ritrovai con una bella sorpresa alle analisi successive: ferritina ad 8. I cicli sono importanti ma secondo me lo sono altrettanto quelli di mantenimento se no siamo sempre punto a capo.

3) Proprio ieri mi sono imbattuto in uno studio del 2015 della Tosti sull'azione degli omega 3 e 6 nella caduta (studio effettuato su donne). Il gruppo di controllo a fine studio ha mostrato un aumento del diametro, un aumento della densità, e riduzione significativa della percentuale di telogen.

questo lo studio se vuole leggere: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25573272

Io non mangio e non ho mai mangiato pesce e la frutta secca solo raramente (qualche volta all'anno) quindi mi è venuto in mente di essere carente anche in questi.

Può una carenza di omega 3, specie se prolungata per moltissimo tempo, portare a caduta di capelli o problemi legati ad essi?
IL fatto che l'assunzione di omega 3 ha ridotto la percentuali di telogen significa che potrebbero avere un'azione simile al locoidon, cioè desincronizzare i follicoli?

4) Sentire al tatto capelli piccoli che pungono (prevalentemente nella parte superiore) è positivo o negativo? Mettendo la mano nei capelli sento la presenza di capelli piccoli dall'attaccatura fino al vertice. Ho pensato possano essere capelli in ricrescita oppure capelli spezzati (anche se non penso) o capelli in involuzione (spero di no).

5) Fino a qualche mese fa percepivo dei piccoli segni di miglioramento che mi facevano ben sperare ma da qualche settimana ho avuto un forte peggioramento che non riesco a spiegarmi. A seguito di integrazione di vitamina D e ferro (5 mesi il primo e 3 e mezzo il ferro) può esserci un peggioramento dovuto magari ad un ricambio, nel senso di capelli che cadono per far posto a capelli più in forma?
Altrimenti non saprei proprio spiegarmi questo peggioramento evidente, proprio quando sto cercando di rimediare alla carenze.

Avrei un bel po' di altre domande ma al momento mi fermo qui.




Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31306 Messaggi

Inserito il - 31 agosto 2015 : 21:45:58 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Va bene
1 al gìrno per 30 gg
Non e' decisivo
...
Si faccia seguire e valutare obiettivamente lasci srare le autovalutazioni
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2015 : 10:54:00 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie Dottore.

2 ferrograd a settimana quindi vanno bene?

Non é che faccio autovalutazioni. In questi 2 anni sono stato da 5 dermatologi diversi e sono stati uno peggio dell'altro, nessuno e dico nessuno mi ha fatto una videodermascopia o un tricogramma. Ad un certo punto ci si stanca di pagare per visite che non risolvono nulla.

Ma poi come é possibile che nessuno di loro ha dato la giusta importanza alle mie carenze?
Non sarò mica cosi sfortunato che nonostante carenze importanti e buone dosi di stress, la caduta di capelli è legata solo all'aga? Mi è difficile crederlo.

Per il momento quindi voglio vedere come vanno le integrazioni e se non noto miglioramenti prenderò appuntamento con lei quando mi sará possibile.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31306 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2015 : 12:22:22 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
deve monitarew ferro e ferritina re devono rimanere stabili
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2015 : 14:19:27 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dr.Paolo Gigli ha scritto:

deve monitarew ferro e ferritina re devono rimanere stabili
saluti


Si li sto tenendo monitorati da 2 anni.

1° analisi (25 maggio 2013) = ferritina 12.29 ng/ml

2° analisi (12 ottobre 2013) = ferritina 25.09 ng/ml dopo 3 mesi di ferrograd

3° analisi (28 febbraio 2015) = ferritina 8.21 ng/ml

4° analisi (28 luglio 2015) = ferritina 27.74 ng/ml dopo 3 mesi e mezzo di ferrograd

3 mesi di ferrograd non mi fanno superare nemmeno il limite minimo
di 30 ng/ml.
Tra un ciclo e l'altro, passando alcuni mesi senza integrazione, i livelli tornano a scendere e quindi sono sempre al punto di partenza. È per questo che penso sia necessaria una dose di mantenimento nei momenti di pausa.

Quindi sto pensando di prendere 2 ferrograd a settimana fino al nuovo ciclo. Dopo ripeterò le analisi.
2 ferrograd a settimana possono andare bene?

NB: non so vegetariano ma nemmeno un gran consumatore di carne. Come si spiega la ferritina sempre cosi bassa?
Ho sempre pensato che non introduco abbastanza ferro con la dieta ma il mio medico dice che se mangio 2-3 volte carne a settimana non ho problemi di ferro. Però le analisi dicono carenza.

Ci sono degli esami per capire a cosa possa essere dovuta la ferritina sempre bassa?
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31306 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2015 : 15:47:47 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
2 allla settimana puo' essere un base e vedere cosa succede
saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2015 : 20:58:17 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao Koz, faccio 2 considerazioni sulla tua situazione:

1) Vedo che abbiamo valori similari di Ferritina. La tua è passata da 12,29 a 25.09 segno che la cura trimestrale di Ferrograd ha funzionato. Domanda: questa cura era 1 cpr di Ferrograd/die? E se la risposta e si, perché ora parli di soli 2 Ferrograd a settimana?

2) Il fatto che tua sia carnivoro ed abbia nonostante ciò basse scorte di Ferro (Ferritina), che addirittura integri, potrebbe sembrare un paradosso ma non lo è infatti l'ambiente acido dello stomaco influenza l'assorbimento del Ferro (tantè che i malati cronici di Gastrite come me, utilizzatori di "Inibitori di Pompa Acida o Protonica" hanno un malassorbimento). Al di la dell'acidità gastrica, il Ferro viene assorbito grazie al lavoro di una proteina che si chiama "Citocromo B Duodenale la quale permette il corretto assorbimento del Ferro trasformandolo da "Trivalente" a "bivalente".

Comunque al di la di eventuali problemi soggettivi e personali che potrebbero limitare l'assorbimento del Ferro, ricordo sempre che ci sono alcuni alimenti che ne impediscono o riducono l'assorbimento, tra questi vanno ricordati:

1. Calcio e Fosforo

2. Crusca, Legumi e Cereali Integrali

3. Caffè, The, Cioccolato e bevande/sostanze che ne contengono

4. Farmaci Antiacidi

5. Eccessiva cottura delle carni



A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 01 settembre 2015 : 22:44:28 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao De Rossi.

Si le cure trimestali a base di ferrograd erano di 1 pastiglia al giorno.
Le 2 pastiglie a settimane sono riferite come dose di mantenimento
nei periodi di pausa.
Adesso per esempio sono in pausa. Ho finito il ciclo verso metà luglio e inizierò il prossimo tipo a novembre. Queste pause servono a non prendere il ferrograd in modo troppo continuativo per troppi mesi.
Il mio medico mi ha detto che posso fare alcuni cicli all'anno.
Il problema come dicevo prima é che nei periodi di pausa senza ferrograd la ferritina torna a scendere, vanificando gli sforzi di portarla a buoni livelli. Per questo chiedevo al Dr.Gigli cosa ne pensa delle dosi di mantenimento.

Guarda non saprei.. forse é il caso di fare qualche accertamento.
Quali condizioni potrebbero provocare ridotti assorbimenti di ferro? Quale esame per vedere se questo citocromo B duodenale funziona correttamente?

1) non mangio molti formaggi e ho ridotto sensibilmente il consumo di latte che bevo occasionalmente.
2) legumi solitimante una o due volta a settimana. Cereali integrali quasi mai
3) non bevo caffé, cioccolato inteso
Stecca di cioccolato molto occasionalmente.
4) non prendo farmaci di nessun tipo
5) la carne cruda non mi piace

Rimango convinto cmq che con la mia alimentazione non copro il fabbisogno giornaliero di ferro.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2015 : 00:40:25 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si dovrebbe indagare se hai un malassorbimento e se la tua alimentazione fa di te un soggetto che dovrebbe integrarlo sempre. Personalmente a me fu detto che il Ferro o si integra seriamente oppure no, senza vie di mezzo, ad esempio a me fu consigliato dopo la cura trimestrale di fare una pausa di 15gg e poi incominciare con un Ferro più leggero come il Sider-Al ma sempre tutti i giorni.

E' altresì logico che non puoi ingozzarti di Ferrograd (che è bello forte) tutti i santi giorni, ma 2 cpr a settimana togliendo quello non assorbito secondo me non servono a niente considerando che la Ferritina sono i ns depositi di Ferro.

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2015 : 10:48:40 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Secondo me non è inutile. La dose di mantenimento serve a tenere i valori stabili fino al prossimo ciclo di attacco che invece ha lo scopo di alzarli, almeno io la vedo cosi.

Ognuno sembra avere la sua opinione. Il mio medico dice che il ferro va preso a cicli e non continuamente, a te é stato consigliato di fare solo brevissime pause, ho letto di persone che lo prendevano per 6 mesi di fila, chi invece qualche pastiglia a settimana, dottori che addirittura dicevano a gente con ferritina bassa che non servive integrare..
Vai a capire chi ha ragione!
Io cerco di fare una via di mezzo.
Seguire il consiglio del mio medico di fare cicli di qualche mese più qualche mese di stop, ma prendere dosi di mantenimento durante le pause.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2015 : 15:20:42 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
koz ha scritto:

Secondo me non è inutile. La dose di mantenimento serve a tenere i valori stabili fino al prossimo ciclo di attacco che invece ha lo scopo di alzarli, almeno io la vedo cosi.



Capisco il concetto ma secondo me 2 cpr da 105mg/week sono troppo poche considerando la % assorbita e rischi di far scendere nuovamente i tuoi valori per cui ti ritrovi alla fine a farli arrivare sempre alla solita soglia.

Secondo me, lo ripeto, dovresti capire come mai da carnivoro hai valori così bassi perché non è del tutto normale. Prendi me: usatore abituale di Ipp, vegetariano convinto da anni, evitavo pure le uova! Allora la carenza ci può anche stare ma in uno che mangia di tutto non dovrebbe esserci a meno di un malassorbimento.

Fossi al tuo posto indagherei sul malassorbimento perché un carnivori che supplementa anche il Ferrograd (che è pure bello forte), dovrebbe avere la verritina minimo a 150!
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2015 : 22:31:16 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Capisco il concetto ma secondo me 2 cpr da 105mg/week sono troppo poche considerando la % assorbita


Quale sarebbe la % assorbita?

rischi di far scendere nuovamente i tuoi valori per cui ti ritrovi alla fine a farli arrivare sempre alla solita soglia.


Teoricamente la dose di mantenimento di 2 pastiglie a settimana dovrebbe proprio non fare scendere i valori, cosi che la prossima volta parto da quel livello.

Tra non prendere nulla e prendere 2 pastiglie a settimana credo che sia decisamente meglio la seconda opzione.

Il mio medico come ho detto non vuole che prendo ferro per troppo tempo consecutivo, forse per non fare alzare troppo valori come emoglobina, ematocrito...

Secondo me, lo ripeto, dovresti capire come mai da carnivoro hai valori così bassi perché non è del tutto normale. Prendi me: usatore abituale di Ipp, vegetariano convinto da anni, evitavo pure le uova! Allora la carenza ci può anche stare ma in uno che mangia di tutto non dovrebbe esserci a meno di un malassorbimento.


Eh lo so! il mio medico non ha approfondito la questione. Mi ha detto che è costituzionale.

Fossi al tuo posto indagherei sul malassorbimento perché un carnivori che supplementa anche il Ferrograd (che è pure bello forte), dovrebbe avere la verritina minimo a 150!


Fare le analisi per escludere celiachia? Ho letto che è una delle principali cause di malassorbimento..


Una domanda per il dottore:

Secondo lei una carenza cronica di ferritina (per molti anni, anche decenni) + carenza di vitamina D + carenza di omega 3 (anche questa per molti anni) + stress cronico abbastanza intenso per diverse situazioni possono portare ad una situazione di pattern simile ad una androgenetica, cioè con vertex maggiormente colpito?

Ha mai avuto casi di pazienti a cui era stata diagnosticata in prima battuta aga ma che in realtà il loro problema era dovuto a carenze significative protratte per molto tempo e quindi è stata ribaltata la diagnosi?
Tipo aga confusa con effluvi cronici?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 03 settembre 2015 : 00:29:20 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
koz ha scritto:



Quale sarebbe la % assorbita?


Se solo lo sapessi!!

koz ha scritto:



Teoricamente la dose di mantenimento di 2 pastiglie a settimana dovrebbe proprio non fare scendere i valori, cosi che la prossima volta parto da quel livello.


Il punto è appunto se con sole 2 cpr e il tuo scarso assorbimento i valori non scenderanno comunque per questo anzicchè di 2 cpr da 105 mg a settimana parlavo di 1 cpr/die da soli 20mg come il Sideral. Ci sarebbe anche un'alternava homemade che una volta si usava dalle mie parti (mai provata), basta prendere 4 o 5 normali chiodi di mesticheria e infilarli quasi completamente in una mela. Dopo 24 ore, mangiare la mela e con gli stessi chiodi prepararne un'altra da mangiare il giorno successivo e così per alcuni mesi. L'acido presente nella mela, scioglie nel succo la quantità di ferro che riesce a corrodere dai chiodi, la quale viene assimilata dall'organismo....L'unica controindicazione è non ingoiare i chiodi!!!!!

koz ha scritto:


Il mio medico come ho detto non vuole che prendo ferro per troppo tempo consecutivo, forse per non fare alzare troppo valori come emoglobina, ematocrito...


Questa di emoglobina ed ematocrito sarebbe da approfondire magari il Dr. Gigli ci dirà la sua opinione ma considerando che i ciclisti arrivano a farsi l'Epo per farlo salire (ematocrito) dubito che Ferrograd sia poi una bomba.


koz ha scritto:


il mio medico non ha approfondito la questione. Mi ha detto che è costituzionale. Fare le analisi per escludere celiachia? Ho letto che è una delle principali cause di malassorbimento..


C'è una relazione fra Celiachia e assorbimento di ferro ma credo che la motivazione esatta dovrebbe darla un medico. Ci sono diversi motivi che possono diminuirne l'assorbimento.

koz ha scritto:




Secondo lei una carenza cronica di ferritina (per molti anni, anche decenni) + carenza di vitamina D + carenza di omega 3 (anche questa per molti anni) + stress cronico abbastanza intenso per diverse situazioni possono portare ad una situazione di pattern simile ad una androgenetica, cioè con vertex maggiormente colpito?




Ho sentito di Effluvi cronici dove si è creato un pattern con maggior diradamento nel vertice
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2015 : 15:44:03 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De Rossi ha scritto:

koz ha scritto:



Quale sarebbe la % assorbita?


Se solo lo sapessi!!


Allora non puoi dire che 2 cpr a settimane sono poche non conoscendo la % assorbita. 105 mg di ferro (1 cpr di Ferrograd) corrispondono al fabbisogno giornaliero di 7 giorni. 2 cpr a settimana apportano cmq più del sideral (20 mg?) tutti i giorni.


koz ha scritto:



Teoricamente la dose di mantenimento di 2 pastiglie a settimana dovrebbe proprio non fare scendere i valori, cosi che la prossima volta parto da quel livello.


Il punto è appunto se con sole 2 cpr e il tuo scarso assorbimento i valori non scenderanno comunque per questo anzicchè di 2 cpr da 105 mg a settimana parlavo di 1 cpr/die da soli 20mg come il Sideral. Ci sarebbe anche un'alternava homemade che una volta si usava dalle mie parti (mai provata), basta prendere 4 o 5 normali chiodi di mesticheria e infilarli quasi completamente in una mela. Dopo 24 ore, mangiare la mela e con gli stessi chiodi prepararne un'altra da mangiare il giorno successivo e così per alcuni mesi. L'acido presente nella mela, scioglie nel succo la quantità di ferro che riesce a corrodere dai chiodi, la quale viene assimilata dall'organismo....L'unica controindicazione è non ingoiare i chiodi!!!!!


Comunque è quello che ho fatto in questo mese. Sto prendendo tutti i giorni 20 ml (15 mg di ferro) di Floradix, un integratore naturale di ferro, vitamina C e B.

Allora mi dirai perché passare a ferrograd?
Semplicemente per un fattore economico.
Questo Floradix per quanto non sia male mi costa circa 28 euro la bottiglia da 500 ml, che preso alla posologia indicata di 20 ml al giorno dura 1 mese. Se lo devo prendere per 3 mesi mi costa 90 euro!

2 pastiglie a settimana di ferrograd per 3 mesi invece mi costano una sciocchezza, 1 o 2 euro.

Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2015 : 15:49:43 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Posso solo dirti che tempo addietro quando ero nel clu della mia situazione gastrica un medico anche abbastanza noto da queste parti mi disse che per un soggetto come me c'erano più speranze di assimilare bene 20mg di ferro liposomale senza un uso massivo di Ipp che 105 mg di solfato ferroso + 40mg/die di Ipp. anche se difficilmente sarei riuscito a portare la mia ferritina a valori parecchio elevati visto che in generale il mio stomaco non tollera più quella che per altri è un'acidità normale e che come sai favorisce l'assorbimento del ferro.

Purtroppo tendo sempre a ragionare dal mio punto di vista, non è detto infatti che la tua cura di 2 cpr/week di Ferrograd funzioni, magari funziona anche bene però il fatto che sole 2 cpr ti garantiscono il fabbisogno di una settimana questo è un valore teorico cioè se tu riuscissi ad assorbire nel complesso ben 210 mg/week di ferro, cosa difficile sia per il tuo cattivo assorbimento sia per la stessa "Emivita" del Ferrograd.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2015 : 16:00:20 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si chiaramente era un valore teorico, appunto perché non si conosce la % di assorbimento individuale. Cmq ricordo che le 2 cpr a settimana sono solo per il periodo di mantenimento, durante i cicli ne prenderò 1 al giorno come ho sempre fatto.

Sono tutti discorsi teorici. Le analisi parleranno

A te come prosegue l'integrazione? Ti sta dando problemi?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 04 settembre 2015 : 16:28:01 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao, no nessun problema prendo il mio pasticcone rosso di ferrograd-c e mi trovo bene, tutti i sides iniziali sono spariti (gastrite, stitichezza, peso di stomaco in particolare). Sono molto gasato perché nella mia vita dopo anni (dico anni!) riesco a portare avanti una cura massiva di ferro (le precedenti tutte interrotte) il mio organismo non ha mai visto valori di ferritina "tricologicamente accettabili".

Oggi ho pettinato energicamente i miei capelli dopo 5gg senza shampoo, mi aspettavo una marea invece ne sono venuti via solo 6! Mi sto gasando che il mio corpo non avendo mai ricevuto tanto ferro sta rispondendo bene tricologicamente parlando! Ma so che gli effluvi cronici non danno mai una guarigione completa comunque sono fiducioso.

Nb: ho sospeso anche il locoidon e il minox (mi sono proprio stufato di averci sempre i capelli impastati e impiastricciati così invece li pettino ed esco senza problemi).

Vedrò come prosegue la cura, per me il ferrograd è l'ultima spiaggia altrimenti tornerò alla rasatura "a zero" ma per ora riesco già a legarli per cui se migliorano anche un po nella parte alta (sono un po diradato da dietro la frontline fino al crown), mi reputerò soddisfatto.

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2015 : 14:42:20 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dottor Gigli le vorrei fare le seguenti domande:

1)Dopo integrazioni consistenti (nel mio caso di ferro e vitamina D)è possibile notare un peggioramento prima di vedere risultati? Non so, una SPECIE di caduta indotta dovuta al boost dell'integrazione? Non so se ha capito cosa intendo, nel caso mi spiegherò meglio.

2)Nel post "effluvio" di questa sezione, alcuni imputano questo effluvio (di cui molti stanno risentendo) all'eccessivo caldo dei mesi scorsi. E' davvero possibile che sia il caldo la causa?

3)Alcuni notano abbondante caduta, altri (me compreso) hanno assistito ad uno svuotamento repentino pur perdendo pochi capelli al giorno.
L'effluvio può svuotare la capigliatura anche senza caduta eccessiva?

Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31306 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2015 : 22:20:28 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No
Si
Impossibile tisponderle va visto il singolo caso
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2015 : 14:51:31 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie Dottore!

Vorrei cercare di spiegarmi meglio riguardo alla domanda n° 1 perché "specie di caduta indotta" è fraintendibile.

Carenze di ferro e vitamina D innescano telogen effluvi cronici nei quali una % di capelli si riversa nella fase telogen. Corretto?

Le chiedo quindi, quando finalmente i capelli ricevono ferro e vitamina D, i capelli che si sono rifugiati in telogen come si comportano:

A) I capelli in telogen cadono prima di quando sarebbero dovuti cadere (4 mesi la fase telogen?)e inizia subito una fase anagen

B) I capelli in telogen proseguono normalmente la fase telogen

C) A seguito dell'integrazione avviene una sorta di desincronizzazione cosi che i capelli in telogen al termine della loro fase non cadono tutti assieme

Nei primi due casi non si noterebbe un peggioramento dovuta ad una % (non fisiologica) di telogen che ad un certo punto, terminata la loro fase, cadranno quasi tutti assieme?

Se per esempio c'è una % di telogen del 40 o 50 % credo sia ovvio un peggioramento.

La ringrazio se vorrà risolvere questo mio dubbio.

Saluti.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2015 : 16:42:32 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao Koz, hai formulato delle domande interessanti circa l'assunzione di ferro e la sua azione sulle fasi del capello. Francamente non so rispondere ma ho l'impressione che da dopo 1 mese di assunzione continuata del ferrograd esso abbia agito molto positivamente sulla caduta, sul volume e sulla qualitàò generale dei capelli. Logicamente me ne accorgo perché per me questa è la prima integrazione seria di ferro dopo anni di carenza grave + uso di inibitori di pompa gastrica.

Comunque la tua tesi sul mantenimento con sole 2 cpr. a settimana è da valutare e interessa anche me anche se come ti avevo credo già detto concordai con la mia doc di fare sempre un periodo di stacco totale di un paio di mesi, rifare le analisi e poi valutare a seconda dei valori.

La domanda pertanto è: sarebbe meglio assumere 2 cpr. di ferrograd a settimana o sarebbe meglio una cura blanda tipo sider-al tutti i giorni?

Comunque in fin dei conti l'aspetto fondamentale è legato all'assorbimento infatti nel mio caso la mancanza di un buon ambiente acido ha facilitato il mal assorbimento.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2015 : 21:51:04 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De Rossi ha scritto:

Ciao Koz, hai formulato delle domande interessanti circa l'assunzione di ferro e la sua azione sulle fasi del capello. Francamente non so rispondere ma ho l'impressione che da dopo 1 mese di assunzione continuata del ferrograd esso abbia agito molto positivamente sulla caduta, sul volume e sulla qualitàò generale dei capelli. Logicamente me ne accorgo perché per me questa è la prima integrazione seria di ferro dopo anni di carenza grave + uso di inibitori di pompa gastrica.


Ciao De Rossi, aspettiamo di vedere cosa dice il Doc.
Anche io nel mentre delle cure stavo notando piccoli segnali di miglioramento ma poi ho avuto un peggioramento evidente nel giro di qualche settimana, che non so se attribuire come effetto delle integrazioni oppure all'effluvio di cui molti si stanno lamentando. Di sicuro passare da 8 a 28 di ferritina è già qualcosa ma credo che il più l'abbia fatto la vitamina D. La ferritina secondo me bisogna portarla a livelli ben più alti prima di notare benefici significativi.

Comunque la tua tesi sul mantenimento con sole 2 cpr. a settimana è da valutare e interessa anche me anche se come ti avevo credo già detto concordai con la mia doc di fare sempre un periodo di stacco totale di un paio di mesi, rifare le analisi e poi valutare a seconda dei valori.


Si ti capisco, anche il mio medico la pensa nello stesso modo, ovvero ciclo di ferro seguito da una pausa di altrettanto tempo. Rifare le analisi e in base ai risultati decidere se effettuare un altro ciclo.

Ed è quello che ho fatto le prime due volte. Il problema è che quando ripetevo le analisi i livelli di ferritina erano ancora bassi perché le scorte tornavano a scemare durante i periodi di pausa vanificando tutto. Eppure non è che sono vegetariano. La carne la mangio, non in quantità eccessive ma la mangio.

Quindi il motivo delle 2 cps a settimane come mantenimento è questo. CERCARE DI TENERE I LIVELLI COSTANTI DURANTE LE PAUSE cosi che al prossimo ciclo parto dai livelli precedenti in modo da poterli incrementare pian piano. Il vero casino sarà quando, una volta portata la ferritina a livelli ottimali, come fare a mantenerli solo con l'alimentazione..

La domanda pertanto è: sarebbe meglio assumere 2 cpr. di ferrograd a settimana o sarebbe meglio una cura blanda tipo sider-al tutti i giorni?


Guarda ci ho pensato anche io. Infatti per 1 mese ho preso Floradix (integratore di ferro a base di varie erbe). Ne prendevo 20 ml al giorno come consigliato che apportavano 15 mg di ferro. Quindi introducevo il fabbisogno giornaliero più altro ferro apportato con l'alimentazione, quindi teoricamente i valori non dovrebbero essere scesi troppo. Però questo integratore mi è costato 27 euro. 2 cps di ferrograd a settimane invece hanno dei costi nettamente inferiori. E di sicuro apporta più ferro che il Floradix tutti i giorni.

Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31306 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2015 : 21:55:27 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Potete provare la lattoferrina sublinguale. Subferrina , 2 cps al giorno per reintegrare poi riduzione graduale per il mantenimento, nonda probkemi sllo stomaco.
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2015 : 23:39:39 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dr.Paolo Gigli ha scritto:

Potete provare la lattoferrina sublinguale. Subferrina , 2 cps al giorno per reintegrare poi riduzione graduale per il mantenimento, nonda probkemi sllo stomaco.
Saluti


Grazie dottore!
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2015 : 23:47:16 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
koz ha scritto:



non so se attribuire come effetto delle integrazioni oppure all'effluvio di cui molti si stanno lamentando.


Un aumento della ferritina tramite integrazione non può fare che bene ai capelli, se fa male a qualcosa è certamente altro almeno che il tuo fegato non ne stia risentendo (l'eccesso di ferro può generare vari problemi e non so se di rimbalzo generare una caduta ma ci andrei con le pinze). Io credo che il tuo peggioramento sia da attribuire ad altre cause e non all'integrazione di ferro.


koz ha scritto:



Il problema è che quando ripetevo le analisi i livelli di ferritina erano ancora bassi perché le scorte tornavano a scemare durante i periodi di pausa vanificando tutto. Eppure non è che sono vegetariano. La carne la mangio, non in quantità eccessive ma la mangio.





Questo secondo me è l'aspetto da investigare cioè come mai nonostante la tua nalimentazione + integrazione tendi ad avere sempre valori di ferritina bassi. Potrebbe in parte attribuirsi alla scarsa acidità gastrica ad esempio, infatti l'acidità è un fattore che sicuramente può provocare dei problemi (gastriti/ulcere) ma anche agire di contro nell'assorbimento di alcuni farmaci/integratori che necessitano di un ambiente acido. L'altro aspetto importante nell'assorbimento del ferro lo gioca la vitamina C per questo io prendo quello che si chiama ferrograd-c.

Comunque un esame che mi fecero fare si chiama "ricerca di sangue occulto nelle feci" ed è utile per capire se ci sono anche piccole perdite ematiche nel tratto digerente etc.

Penso sia importante capire i motivi dei tuoi valori tendenti a scendere altrimenti dovrai integrarlo a vita, cosa che comunque penso di fare anch'io ma una cosa è partire sempre da una ferritina critica e altra cosa è fare un mantenimento su valori "tricologicamente accettabili"
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2015 : 10:00:36 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Certo che un aumento della ferritina (se si è carenti) può solo che far bene ai capelli.

Io intendevo un peggioramento momentaneo prima dell'efficacia della cura (vedi domande poco sopra).

Si mi pare di aver letto che livelli troppo alti di ferro (come anche altri elementi tipo il rame e la vit.D)causano anch'essi problemi di caduta dovuti alle tossicità ad alte dosi.

A tal proposito chiedo, quando si verificano gli effetti tossici?. Quando si prende troppo ferro in un'unica somministrazione e quando si superano abbondantemente i livelli max (>400) di ferritina?

Guarda non so perché tendo ad avere i livelli bassi. La cosa più probabile è il scarso apporto giornaliero, anche se il mio medico (che tra l'altro è specializzato in alimentazione) dice che se mangio carne 2-3 volte a settimana non ho problemi.

Però basta fare un calcolo grossolano della mia dieta tipo giornaliera:

mattino: o bevo solo un succo di frutta, o un succo di frutta più una merendina confezionata oppure una banana.

pranzo: il 95% delle volte solo un piatto di pasta (abbondante) e 1 o 2 frutti

merenda: o niente oppure una merendina o più RARAMENTE uno yogurt o latte

cena: generalmente si tratta di un secondo con contorno e un frutto. Come vedete durante il giorno non ci sono alimenti ricchi di ferro (se non in tracce) quindi il grosso dell'apporto di ferro avviene con la cena.
Si dice che 100 gr di carne di cavallo apportino 3.9 mg di ferro. Io non so se supero 100 gr di carne in un pasto (mangio solitamente una singola cotoletta). Un po' di ferro lo prendo anche da legumi (fagioli, lenticchie, piselli) ma questi pur avendo più ferro a parità di peso sono meno biodisponibili. E poi non è che li mangio tutti i giorni. Non so quindi se supero i 10 mg di ferro (ad essere ottimisti). Carenza oggi, carenza domani e cosi via per anni ed anni e si capisce il perché.

E i giorni che non mangio carne? Ok magari mangio i fagioli ma di sicuro non possono darmi il giusto fabbisogno di ferro a meno di non mangiarne mezzo chilo.

Oppure mangio un uovo con contorno. Stessa storia.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 17 settembre 2015 : 15:18:49 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Torno a ripetermi, a mio parere c'è da capire come sia possibile che mangiando carne e integrando il ferro a termine cura i tuoi valori tornino a scendere (poi occorrerebbe capire in che lasso di tempo scendono e ad esempio da un valore di ferritina = 30 a quanto scendono se non prendi il ferrograd per 2-3 mesi).

Al di la di ciò secondo me la tua alimentazione non è sufficiente. Essere carnivori torna relativo perché non si può mangiar carne tutti i santi giorni (vedi colesterolo, vedi scorie per i reni), pertanto al di la della carne che assumi dovresti integrare comunque prodotti con ferro tipo uova, soja, fagioli borlotti, lenticchie, noci, cercando di aumentare la vitamina C nella tua dieta (ad esempio spremere un limone sulla carne, sull'insalata, sui fagiolini etc.) e assumendo delle buone premute d'arancia + limone quando prendi ferrograd a meno che non assumi la versione ferrograd-c).

In alternativa potresti provare a supplementare nei periodi di pausa del ferrograd con un ottimo integratore (per me il migliore in assoluto), cioè il biomineral plus.

nb: ci sono tanti carnivori che hanno la ferritina bassa e tanti vegetariani che cel'hanno alta!

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 28 ottobre 2015 : 18:38:57 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao, oggi ho ritirato le nuove analisi fatte il 21/10/2015

La ferritina non so come è passata da 28 ng/ml ai 52.28 ng/ml attuali. Non vorrei però che il risultato fosse falsato in quanto circa 1 settimana prima avevo preso 1 cps di ferrograd. Una settimana è abbastanza per dare un valore attendibile? Avrei voluto aspettare un po' di più ma siccome ho dovuto fare altri esami (per altri problemi) ho fatto anche questi per evitare di tornare.

Quello che non capisco è che negli esami prima, per passare da 8 ng a 28 ci ho messo 3 mesi e mezzo di ferrograd tutti i giorni.
Sta volta invece stavo eseguendo una terapia di mantenimento (il primo mese ho preso Floradix, successivamente 1 cps di ferrograd ogni 5 giorni circa) e sono passato da 28 a 52. Come è possibile che la terapia di mantenimento mi abbia alzato la ferritina quasi quanto la cura vera e propria di 3 mesi?

La vitamina D invece è crollata. Avevo avuto un buon recupero (da 6 ng a 48) dopo un integrazione di 5 mesi di DiBase 100.000 (1 fiala al mese) mentre ora, dopo 3 mesi dalla fine assunzione è tornata a 26 ng, ovvero nella soglia dell'insufficienza (21 - 29 ng).

Può essere la causa di un repentino peggioramento avuto a fine luglio-inizio agosto che non ho ancora recuperato?

Gli esami sono tutti nella norma quindi riporto solo alcune voci:

SIDEREMIA: 134 mcg/dl (59-158)
FERRITINA 52.28 ng/ml (30-400)
CUPREMIA 87 mcg/dl (85-150)
MAGNESIO 2.12 mg/dl (1.70-2.55)
EMOGLOBINA 16.90 g/dl (13.5-17.5)
PROTEINE TOTALI 8 g/dl (6.0-7.7) *
VITAMINA D 26 ng/ml (30.0-100.0) *
TIREOTROPINA RIFLESSA 3.70 ¦ÌUI/ml (0.27-4.20)
FT4 1.38 ng/dl (0.93-1.70)
ZINCO 942 mcg/l (800-1600)

Considerazioni:
La ferritina è la prima volta dopo 2 anni di analisi che vedo essere superiore ai 30 ng/ml. Spero non sia un valore falsato per non aver aspettato più tempo dall'assunzione dell'ultima cps di Ferrograd. Il mio medico di base mi aveva detto di poter fare qualche ciclo di ferrograd all'anno.. ora vediamo se alla luce del nuovo valore è dello stesso avviso.. In teoria dovrei partire con un nuovo ciclo ma non so se il medico mi darà il via libera. Io voglio portare la ferritina a 70 come minimo e tenerla stabile per quanto più mi è possibile perchè ho letto che per avere ricrescita non basta solo alzare il valore ma anche mantenerlo idoneo per un lasso di tempo.

Per la vitamina D di sicuro mi far¨¤ fare un altro ciclo di DiBase.

Il rame secondo me è al limite. Nelle analisi prima era a 79 ed ho preso per 1 mese e mezzo COPPER longlife. Posso prenderlo nuovamente avendo ancora metà confezione?
Torna all'inizio della Pagina

ulla
Membro Attivo



447 Messaggi

Inserito il - 28 ottobre 2015 : 19:04:24 Invia a ulla un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Scusa una domanda , ho letto quasi tutto ma forse è possibile che qualcosa mi sia sfuggito,hai mai provato a fare gli esami per la celiachia ?
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 29 ottobre 2015 : 09:10:15 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao. No mai fatto l'esame per la celiachia. C'è qualche collegamento tra ferritina bassa e celiachia?
Ci sono dei sintomi particolari?
Torna all'inizio della Pagina

ulla
Membro Attivo



447 Messaggi

Inserito il - 29 ottobre 2015 : 10:34:55 Invia a ulla un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Con la celiachia si spiegherebbe il mal assorbimento a livello intestinale..... per i sintomi dipende di solito , mal di pancia , gonfiori addominali, ecc ma non è detto ....mio marito aveva il ferro basso e le stomati in bocca
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 29 ottobre 2015 : 11:28:16 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Capisco... in caso di celiachia non dovrei assorbire nemmeno il Ferrograd o sbaglio?
Anche io ho molto spesso stomatiti in bocca (afte?) e da un pò di tempo noto anche gonfiore addominale.. a
volte mi si gonfia moltissimo la pancia.. forse è il caso di fare questo esame.
Torna all'inizio della Pagina

ulla
Membro Attivo



447 Messaggi

Inserito il - 29 ottobre 2015 : 12:00:03 Invia a ulla un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si ,anche mio marito soffre di afte ,più che altro sono dei crateri,in primis fanno l esame del sangue ,poi in seguito se risulti positivo la gastro.
Torna all'inizio della Pagina

Robertab
Membro Junior



54 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 09:33:16 Invia a Robertab un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Scusate sempre l'intromissione, è necessario sospendere il ferro prima di di ripetere i dosaggi? quanto tempo prima?
(Ciao Ulla :-))
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 12:20:17 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh si bisogna sospenderlo. Quanto tempo prima di preciso non lo so, interessa anche a me saperlo. Penso che cmq un 2-3 settimane siano sufficienti ma aspettiamo pareri più autorevoli del mio.
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 12:27:17 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Aggiungo un'altra domanda per il Dottore se leggerà questa discussione.

Il ferro (inteso come ferritina) comporta problemi di eccesso solo quando supera la soglia massima (400 ng/ml) del range?

Non si avranno mai problemi se si assume Ferrograd o simili finchè non si supera il valore massimo?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 13:29:26 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
In teoria essendo la vita media di un globulo rossi 12 giorni ed essendo le analisi farmaco-dipendenti occorrerebbe sempre attendere un po prima di fare le analisi altrimenti i risultati potrebbero essere falsati. Fare le analisi ad appena 1 settimana dal ferrograd è a mio avviso un lasso di tempo troppo breve, a me è stato detto di farle ad almeno 1 mese di distanza.

Al di la della possibile celiachia (da accertare), va detto che tu manifesti ferritina bassa da anni a quanto ricordo il che sta a dire due cose: 1) non assorbi bene il ferro, b) non hai in generale un'alimentazione capace di garantirti buone scorte di ferro.

Se non risolvi questi due problemi dovrai di conseguenza integrare il ferro sempre per garantirti dei livelli di ferritina accettabili.

Prendiamo me: sportivo, vegetariano e da sempre con ferritina bassa. E' chiaro che non sono naturalmente in grado di portare la mia ferritina a valori accettabili e di conseguenza dovrò integrarla, prima con una terapia d'attacco e successivamente di mantenimento.

Integrare non è un reato, non importa da dove arrivi il ferro di cui abbiamo bisogno, l'importante è che non sia in eccesso ma per chi manifesta valori mediamente bassi non rappresenta un problema. Cosa importante è però valutare anche i valori di emoglobina.

Nb: nelle tue ultime analisi l'emoglobina è ai limiti alti del range, cosa dice il tuo medico in proposito?

Ciao

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 15:26:26 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho aspettato solo 1 settimana (dieci giorni per la precisione) perché ho dovuto fare altre analisi quindi per evitare di dover tornare ho fatto tutto. Altrimenti avrei aspettato un altro po'.

Se non assorbissi ferro non dovrei assorbire nemmeno Ferrograd no? Io continuo a pensare che sia dovuto ad uno scarso apporto giornaliero.

Quando prendo Ferrograd i valori salgono, quando lo smetto tornano a scendere.

Il mio medico la scorsa volta (nelle analisi precedenti dove l'emoglobina era a 16.70) alla mia domanda se potessi continuare con una integrazione di mantenimento mi ha detto di no (anche se poi ho fatto di testa mia) appunto perché l'emoglobina era buona cosi come gli altri parametri. Però mi ha detto lui stesso di poter fare qualche ciclo di ferro all'anno.

Mi chiedo allora quando devo farli questi cicli?

Settimana prossima gli porto le nuove analisi e vediamo che dice. Di sicuro vedendo la ferritina a 52 mi dirà di no. Ed è qui lo sbaglio secondo me, perché se cosi fosse mi ritroverò la ferritina bassa tra qualche mese. E' già successo.

Però dall'altra parte ho l'emoglobina tendenzialmente verso il livello max (seppur nel range) quindi cosa diamine devo fare?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 16:36:36 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La prima domanda è se fumi o se vivi in montagna, questi sono due elementi che fanno aumentare l'Emoglobina. Con la mia doc stabilimmo una cura d'attacco e successivamente un mantenimento, la stessa alla mia domanda sulle integrazioni lunghe mi rispose: è probabile che i suoi valori riscenderanno come la sua storia insegna. In pratica mi ha detto che la mia alimentazione non mi mette in condizioni di avere una ferritina decente senza integrare il ferro e io non ho nessuna intenzione di bombardarmi di carne e uova.

Secondo me il segreto è di riuscire a portare la ferritina a valori decenti dove per decenti intendo 30 ng/ml e da li mantenerla con un'assunzione di un paio di ferrograd a settimana, fare sempre una pausa di un mese e poi riprendere il mantenimento ripetendo poi per altri 3 mesi il ferrograd tutti i giorni considerando che le due maxicure di 1 ferrograd al giorno per 3 mesi saranno sempre fatte max due volte l'anno.

In tal modo non si rischia mai di esagerare ma allo stesso tempo ci si garantisce una soglia accettabile di ferritina. Questa sarà la mia strategia col ferro.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2015 : 16:39:13 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dimenticavo: portare la ferritina a 70 e oltre sui picchi serve a poco, anche se magari i capelli ne gioverebbero perché fra 30 e 70 c'è un bel divario ma occorre guardare anche il resto. Cosa fondamentale è allontanarsi da quei valori orribili tipo 4, 8 ng/ml dove l'effluvio è garantito al 100%.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



878 Messaggi

Inserito il - 31 ottobre 2015 : 12:18:39 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No, non fumo e non vivo in montagna.

La tua strategia è uguale alla mia. Ho fatto un ciclo di ferro di 3 mesi e mezzo 1 cps al giorno (su consiglio medico) mentre negli ultimi 3 mesi ho fatto una integrazione di mantenimento (con vari aggiustamenti, alla fine mi sono assestato su 1 ferrograd ogni 5 giorni. Il mantenimento l'ho fatto di mia iniziativa).

Come può 1 ferrograd ogni 5 giorni (x 3 mesi) avermi alzato i valori quanto un ciclo di ferro da 1 cps al giorno (x 3mesi)?

A sto punto mi chiedo se non sia meglio un'integrazione di mantenimento costante e prolungata piuttosto che cicli di attacco.

Non so come muovermi perché il mio medico ha detto che posso fare alcuni cicli ma non è d'accordo con il mantenimento. Ci scommetto che quando vedrà che è arrivata a 52 non mi prescriverà il ferrograd a sto turno.

E io che faccio? Devo vedere la ferritina scendere perché il mio medico non capisce nulla di capelli?

Lo capirebbe pure un bambino che alti e bassi non portano a niente. Deve rimanere stabile il valore o comunque deve rimanere a valori ottimali per un certo lasso di tempo per avere qualche risultato.

Come dici tu non ha senso portare la ferritina a 70 se poi dopo qualche mese la ritrovi a 40 e cosi via.

Per mantenere i valori non vedo altra soluzione che una terapia di mantenimento.

Questo i medici non lo capiscono. Intanto sono anni che i miei capelli fanno schifo, a loro che gli frega!

In 2 anni avrei già dovuto risolvere, invece per menefreghismo mi ritrovo ancora con sta cavolo di ferritina che sale e poi scende.

Fammi capire... quando finirai il ciclo di 3 mesi che dose di mantenimento prenderai? 1 ferrograd a settimana per 3 mesi?
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata