IESON - la community anticalvizie - europei più soggetti agli effluvi?
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

De Rossi
Mentor

y

Regione: Estero


4580 Messaggi

Non so se vi è capitato di fare questa valutazione. In questo periodo ai tg passano in buona parte notizie sui migranti ed è facile vedere queste ondate di persone, generalmente uomini e donne in età adulta provenienti da paesi con forte denutrizione o con guerre dove quindi i cibi scarseggiano. A ciò si aggiunge il loro calvario fatto spesso di viaggi interminabili che durano mesi attraversando il deserto per giungere fino alle coste libiche. Queste persone hanno tutti gli elementi per scatenare un effluvio: denutrizione, stress, ansie, affaticamento fisico, insonnia, perdita di peso, violenze fisiche e psicologiche eppure hanno dei capelli invidiabili (almeno all'apparenza da ciò che si può vedere in tv).

Eppure se gli misurassimo la ferritinemia, la zinchemia, la b12 etc. noteremmo certamente delle carenze fortissime perché non posso pensare che essi abbiano una alimentazione ricca di nutrienti, probabilmente sarà un'alimentazione scarsamente proteica a base di acqua, cus-cus, riso, pane e frutta, forse qualche cereale ma senz'altro carne, pesce, uova, latte non li vedranno mai.

Noi siamo abituati a ragionare nei termini in cui un valore di ferritina sotto i 30 è in grado di scatenare un forte effluvio, di cronicizzarlo se i valori non rientrano e di agire anche sui fusti dei capelli.

Mi viene pertanto da dedurre in base a questo ragionamento che noi europei siamo una razza tricologicamente più esposta.

A change is as good as a rest

C.Leopoldo
Membro Senior

Città: Assurdopoli


632 Messaggi

Inserito il - 03 ottobre 2015 : 19:08:20 Invia a C.Leopoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli europei e i caucasici in generale sono più soggetti a calvizie e acne. Sul Sitri ci sono le percentuali.
Sapere aude!
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4580 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2015 : 15:05:37 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
C.Leopoldo ha scritto:

Gli europei e i caucasici in generale sono più soggetti a calvizie e acne. Sul Sitri ci sono le percentuali.


Si avevo letto questi studi tuttavia io mi riferisco esclusivamente agli effluvi e nel caso dei migranti ci sono tutte le incidenze caratteristiche per "garantire" un buon effluvio poiché questi soggetti sono in buona parte carenti di ferro, zinco, rame, magnesio, vitamina b12, folati. Inoltre hanno stress elevati e paure, sono sottoposti a stanchezze fisiche non indifferenti, digiuni, caldo fortissimo, insonnia, pericoli, violenze etc. eppure guardando foto e filmati si evince che in loro il diradamento è assai raro anzi al contrario noto sempre ottime capigliature.

Da qui dovrei dedurre che in certe razze al di la delle androgenetiche, anche gli effluvi non rappresentano un problema come se in certi popoli ci fosse una particolare resistenza tricologica a tutte le situazioni.

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata