IESON - la community anticalvizie - inci e bugiardino asquam ketokonazolo 2%
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

come mai nell'inci dell'asquam vi e' presente l'acido cloridrico concentrato?
prima vi era scritto nel bugiardino che poteva causare perdita di capelli,ora vi e' la seguente dicitura:
la dermatite seborroica e la forfora sono spesso associate a caduta di capelli e cio' e' stati riportato,sebbene raramente,anche con l'uso di asquam shampo.
ma tra qui effetti indesiderati vi e' scritto che oltre la irritazione locale,capelli secchi e fragili e lieve perdita di capelli....(dovuta all'acido cloridrico?perche'lo mettono?la perdita e' permanente secondo voi o momentanea?)
si sono manifestati rari casi di alterazione del colore...
sempfe dovuto all' acido cloridrico?o al colorante rosso?
ditemi la vostra,grazie.
principio attivo: ketoconazolo 2% (20mg\g)
eccipienti: sodio lauril etere solfato,monolauril etere succinato bisodico,macrogol_120 metilglucosio dioleato,macrogol_7 gliceril coccoato,imidurrea,idrossipropil laurildimonio,collagene animale idrolizzato,dietanolamide di acidi grassi di cocco,sodio idrossido,sodio cloruro,rosso panceau 4 r (e124) ACIDO CLORIDRICO CONCENTRATO, acqua depurata.

se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2015 : 19:48:07 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Acido cloridrico e' presente anche nel Nizoral,che molti usano anche per lunghi periodi(tipo io),senza nessun problema,oltre ad essere usato in cosmetica.
Tutto dipende dalle % usata,ovvio nello shampoo sara' bassissima
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2015 : 20:32:25 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io avrei evitato l'acido cloridrico,non ne capisco il motivo,gia' uno diradato cmq con problemi di calvizie ha i capelli mezzi morti,se poi usa anche prodotti corrosivi anche a basse percentuali non vedo nulla di positivo...mi sa' che in futuro passero' alle lozioni o cfeme...
Proxy ha scritto:

Acido cloridrico e' presente anche nel Nizoral,che molti usano anche per lunghi periodi(tipo io),senza nessun problema,oltre ad essere usato in cosmetica.
Tutto dipende dalle % usata,ovvio nello shampoo sara' bassissima
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 17 novembre 2015 : 21:23:36 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Posso capire le perplessità tuttavia starei tranquillo in quanto l'acido cloridrico viene usato come acidificante per portare il pH del preparato a livelli fisiologici ossia tra il 5 ed il 6.
E per questa funzione non c'è differenza reale tra l'usare acido cloridrico, il citrico o il lattico (presente in ogni detergente liquido) se non per le quantità utilizzate che saranno molto inferiori per il cloridrico.
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 05:55:07 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
lo ho letto ora,ok grazie,anche se mettersi l' acido in testa anche in minima parte non penso sia una cosa positiva per chi gia' soffre di capelli.


Dep ha scritto:

Posso capire le perplessità tuttavia starei tranquillo in quanto l'acido cloridrico viene usato come acidificante per portare il pH del preparato a livelli fisiologici ossia tra il 5 ed il 6.
E per questa funzione non c'è differenza reale tra l'usare acido cloridrico, il citrico o il lattico (presente in ogni detergente liquido) se non per le quantità utilizzate che saranno molto inferiori per il cloridrico.
Ciao
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 09:19:53 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi anche il tanto apprezzato Nizoral e' da bandire
Dai su.....
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 09:29:42 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io mi trovavo benissimo con la vecchia formulazione del triatop, quella nuova super aggressiva e perdevo un sacco di capelli proprio ciuffi
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 09:32:36 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
pure nella nuova composizione del triatop c'e l'acido cloridrico:
Triatop contiene:
Principio attivo: Ketoconazolo 10 mg
Eccipienti: Sodio lauriletere solfato (contiene formaldeide), sodio coccoil sarcosinato, coccoil monoetanolammide, etilenglicole distearato, poliquaternium-7 (contiene metilparabene (E218) e propilparabene (E216), carbomero, tetrasodio edetato, profumo (bouquet floreale), cloruro di sodio (per regolare la viscosità), idrossido di sodio (per regolare il pH), idrossitoluene butilato (E321), quaternium-15, acido cloridrico (per regolare il pH), blu patentato V (E131), acqua depurata
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 09:35:54 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ho telefonato più volte alla casa farmaceutica per segnalare queste problematiche , ma niente. secondo me questi schampoo sono troppo pieni di parabeni e secondo me non si puo mettere in uno schampoo acido cloridrico e idrossido di sodio insieme per regolare il ph .........
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 09:51:01 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Nel Nizoral c'e' sempre stato e nessuno ha mai perso i capelli dai
Oltre al fatto che come spiegato dal nostro chimico Dep,acido cloridrico e' usato nei preparati per abbassare il ph e portarlo a quello del livello della nostra pelle.
Secondo voi mettono in commercio un prodotto per uso dermatologico con acido corrosivo??

Dai su non soffermatevi alla parola "acido"
Questi shampoo non sono per l'uso quotidiano,quindi sono da vedere nell'ottica di prodotto "medicato",ovvio non hanno un'INCI delicato,ma io per primo posso dire di avere usato Nizoral per mesi e mesi ed i capelli sono sempre stato in ottimo stato(ci sono molti altri che lo hanno riscontrato)
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 10:20:44 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
secondo me Proxy esiste molto la soggettività.......per dire il tanto amato biokap anticaduta e me fa i capelli orrendi piatti e subito grassi ...........ognuno ha una tipologia diversa di capelli e ogni cute risponde in maniera diversa
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 10:23:39 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io con il vecchio triatop avevo capelli favolosi me li ingrossava e non si sporcavano mai! con il nuovo triatop ne perdevo tantissimi, poi la vecchia formulazione del Dercos antiforfora per capelli grassi mi trovavo benissimo, nuova formulazione uscita giugno 2015 capelli orrendi e grassissimi perché la composizione antiforfora per capelli grassi è identica a quella per capelli secchi!!!!! Sono veramente arrabbiata! Tutti gli schampoo con cui mi trovavo bene sono stati eliminati o modificati ........
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 10:27:55 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sicuramente la soggettivita'e'un punto fermo,ma dire che "fa cadere i capelli a ciuffi",penso sia un'po' estremo dai..
Lo shampoo ti puo' seccare,magari irritare se hai cute sensibile,agire piu' o meno sulla densita'del fusto,ma niente di piu'.
Ricordiamoci che lo shampoo resta a contatto con la cute pochi minuti(oltretutto e' diluito con l'acqua del prelavaggio),fosse un'impacco,una maschera ecc ecc magari ne possiamo parlare
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 11:19:30 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
no no proxy testato usavo lo schampoo e al lavaggio perdevo tantissimi capelli dopo 5 giorni mi lavavo con uno schampoo di tabiano e ne perdevo in quantità normali ......poi mi lasciava la cute irritata e arrossata avevo un prurito mostruoso ...........lo stesso schampoo l'ha provato la mia famiglia stesso risultato
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 11:21:59 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
c'è qualche componente che irrita il cuoio e fa cadere i capelli ..........ti dirò di più quando lavoravo in laboratorio con sostanze chimiche (acido cloridrico ecc) i capelli mi cadevano di più e non era stress ecc erano tutti quei vapori che purtroppo si inalano e pensa tu uno schampoo che ha idrossido di sodio e acido cloridrico sostanze che per maneggiarle dovevo mettere guanti in nitrile e occhiali di protezione
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 11:25:04 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
anche se curativi come dici tu e quindi vanno usati non frequentemente devono a mio avviso essere calibrati meglio (parabeni ecc) non caricati come detersivi per piatti ........ho usato molti schampoo proxy e questo è troppo aggressivo
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 13:51:27 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
proxy hai usato lo schampoo phyto volume come ti sei trovato?
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 21:25:54 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mah resto molto perplesso,ripeto lo stesso e' presente in Nizoral,in decina e decine di prodotti per la cura della pelle..

No della fito ho provato ne provato solo uno,ma non mi ricordo il nome,parlo di 5-6 anni..
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 21:38:38 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non è così...davvero
L'acido cloridrico serve per portare il pH ai corretti livelli fisiologici: e per fare questo non ha alcuna importanza quale acido utilizzare....se utilizzi un acido forte come il solforico o il cloridrico ne dovrai necessariamente usare meno rispetto ad un acido debole come il lattico o il citrico....ma otterrai lo stesso risultato senza alcuna controindicazione...l'acido cloridrico si dissocia in maniera massiva in H+ ( responsabile dell'abbassamento del pH) e Cl- ( ininfluente).... per il lattico o il,citrico necessariamente ne servirà una maggiore quantità essendo un acido debole

È il pH finale che determina l'aggressività di un acido...

Acido cloridrico (E 507) e sodio idrossido (E 524) sono normali additivi utilizzati anche in ambito alimentare senza alcun problema....la pericolosità dipende solo dalla concentrazione finale che si ottiene.
Per farti un esempio pratico che conosco bene nel l'industria birraria, artigianale e non, si utilizza acido fosforico (acido forte) per acidificare il mosto in fase di ammostamento e portarlo a volati corretti tra il 5.2 ed il 5.6
Ciao

thecrow ha scritto:

lo ho letto ora,ok grazie,anche se mettersi l' acido in testa anche in minima parte non penso sia una cosa positiva per chi gia' soffre di capelli.


Dep ha scritto:

Posso capire le perplessità tuttavia starei tranquillo in quanto l'acido cloridrico viene usato come acidificante per portare il pH del preparato a livelli fisiologici ossia tra il 5 ed il 6.
E per questa funzione non c'è differenza reale tra l'usare acido cloridrico, il citrico o il lattico (presente in ogni detergente liquido) se non per le quantità utilizzate che saranno molto inferiori per il cloridrico.
Ciao

Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 21:48:18 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
va bene grazie,non sapevo che si usasse anche nei cibi il cloridrico,sembra strano ma e' vero.
pero' non ho capito,per renderlo a ph inferiore e meno aggressivo,usano un acido ultra aggressivo?
e se non lo usassero a ph alto sarebbe irritante?
e il colorante rosso,a che serve oltre all' estetica?
mi confermi anche la presenza di soda caustica nei saponi giusto?





Dep ha scritto:

Non è così...davvero
L'acido cloridrico serve per portare il pH ai corretti livelli fisiologici: e per fare questo non ha alcuna importanza quale acido utilizzare....se utilizzi un acido forte come il solforico o il cloridrico ne dovrai necessariamente usare meno rispetto ad un acido debole come il lattico o il citrico....ma otterrai lo stesso risultato senza alcuna controindicazione...l'acido cloridrico si dissocia in maniera massiva in H+ ( responsabile dell'abbassamento del pH) e Cl- ( ininfluente).... per il lattico o il,citrico necessariamente ne servirà una maggiore quantità essendo un acido debole

È il pH finale che determina l'aggressività di un acido...

Acido cloridrico (E 507) e sodio idrossido (E 524) sono normali additivi utilizzati anche in ambito alimentare senza alcun problema....la pericolosità dipende solo dalla concentrazione finale che si ottiene
Ciao

thecrow ha scritto:

lo ho letto ora,ok grazie,anche se mettersi l' acido in testa anche in minima parte non penso sia una cosa positiva per chi gia' soffre di capelli.


Dep ha scritto:

Posso capire le perplessità tuttavia starei tranquillo in quanto l'acido cloridrico viene usato come acidificante per portare il pH del preparato a livelli fisiologici ossia tra il 5 ed il 6.
E per questa funzione non c'è differenza reale tra l'usare acido cloridrico, il citrico o il lattico (presente in ogni detergente liquido) se non per le quantità utilizzate che saranno molto inferiori per il cloridrico.
Ciao


se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Dep
Moderatore Chimico

Dep


Regione: Emilia Romagna
Città: Modena


3431 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2015 : 22:15:27 Invia a Dep un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Esatto...l'obiettivo è portare il preparato ad un livello di pH fisiologico....poco importa da dove proviene la fonte di ioni H+
Un detergente non portato a pH fisiologico sarebbe certamente più aggressivo dello stesso portato a pH corretti con additivi vari (lattico, cloridrico, citrico o altro)...
Certamente a livello di "immagine" non trovo anche io il motivo per usare il cloridrico ...ma ai fini pratici è identico al lattico....


Posso farti un esempio stupido: devo salare l'acqua per cuocere gli spaghetti....se ho una soluzione di cloruro di sodio al 30% ne devo usare una certa quantità...se ho a disposizione una soluzione al 15% ne dovrò usare una quantità doppia....è questo il senso...

Quanto al resto..il colorante serve solo per questioni estetiche...

La soda caustica ossia idrossido di sodio ( o altra base forte come idrossido di potassio) nei saponi è una componente assolutamente essenziale per completare la reazione di saponificazione......quando si produce un sapone si parla sempre di "sconto di soda" ossia dell'eccesso di grassi rispetto alla soda per evitare presenza di soda "libera" e regolare le proprietà sgrassanti del sapone ottenuto...è un parametro da stabilire in base a ciò che si vuole ottenere dal prodotto ossia più potere lavante o più eudermicità...per i saponi da bucato siamo prossimi ad un rapporto stechiometrico 1-1 mentre per i saponi cosmetici occorre sempre essere in eccesso di grassi...tanto maggiore è questa quota tanto minore è il potere detergente e l'aggressività sulla cute...
Ciao

Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 00:33:16 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
grazie mille per la tua disponibilita' e spiegazione chiara e dettagliata.
oltre a usarne meno,e' possibileche usino il cloridrico anche perche' costa meno?
cmq stiamo parlando di un acido corrosivo esatto?
idem la soda caustica,giusto?
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 08:52:16 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ecco alcuni additivi usati nello shampoo :
• zolfo, catrami vegetali, hanno azione seboriducente
• catrami minerali, solfuro di selenio o cadmio, zinco piritione, hanno un effetto seboriducente e cheratolitico. Hanno effetto tossico sulla pelle inibendo il DNA, rallentando il turn-over della pelle rallentano la formazione di squame e sebo, possono essere controindicati nel defluvio in telogen. Hanno inoltre potente azione detergente la quale può essere ancora più potente se ci si espone al sole
• acido salicilico, ad azione cheratolitica
• sostanze grasse, lipoproteine, per apportare umettanti, per fissarsi alle strutture del fusto del capello, diminuendo così l'effetto di danni meccanici, diminuendo l'attrito superficiale
• balsami, stesso scopo del gruppo precedente, contengono sostanze grasse, lipoproteine, umettanti, sostanze filmogene
Nella formulazione degli shampoo delicati, troviamo spesso dei conservanti derivanti da sostanze tossiche. I conservanti, negli shampoo come in tutti gli altri cosmetici, servono a prevenire le eventuali contaminazioni di batteri, lieviti e funghi, causate involontariamente da chi li utilizza, ma sono di solito i primi indiziati in caso di irritazioni, dermatiti e allergie. Alcuni di questi oltre ad essere allergenizzanti sono ritenuti anche cancerogeni, come la formaldeide, e non meno pericolosi sono i parabeni e il methylchloroisothiazolinone (metilisotiazolinone).

I conservanti sono per lo più composti organici alogeni, si accumulano nell’ambiente e possono scatenare allergie, alcuni di essi sono sospettati di essere cancerogeni; sono sostanze che sulle etichette contengono le parole “bromo”, “iodo” o “chloro” come Methylchloroisothiazolinone. Ecco alcuni dei conservanti più utilizzati:

• Formaldeide
Numerosi conservanti contengono formaldeide o sostanze che decomponendosi si trasformano in formaldeide; è una sostanza cancerogena irritante che invecchia la pelle e può scatenare allergie.
• Kathon
È un conservante e battericida di sintesi ad ampio spettro, attivo anche a bassi dosaggi, è considerato un forte sensibilizzante. Non è ammesso in campo farmaceutico
• Quaternium 15 (sinonimi: Dowicil 200, Preventol D1)
È costituito da un sale di ammonio quaternario. Conservante e antisettico viene usato anche come disinfettante e deodorante in detergenti e deodoranti. Rilascia formaldeide, è tossico e produce sensibilizzazione.
• Imidazolidinyl urea
È un conservante di sintesi che rilascia formaldeide. È ammesso in cosmetica, ma non in farmaceutica. Causa sensibilizzazioni e allergie.
• Diazolidinyl urea
Come il precedente, ma più forte.
• Methyl paraben, Propyl paraben, Butyl paraben, Ethyl paraben.
La famiglia dei Parabeni costituisce il gruppo di conservanti più utilizzati dall'industria cosmetica.
Possono dare luogo ad intolleranze, soprattutto alle pelli particolarmente sensibili


Le sostanze che possono liberare formaldeide individuate negli shampoo sono: DMDM Hydantoin, Methenamine, Imidazolidinyl urea, sono classificate come cancerogene dal Cancer International research center, e presenti nella lista dei composti chimici considerati dalle Unione Europea cancerogeni.
Controversi sono i pareri sul metilisotiazolinone (MIT), in uno studio americano condotto sui ratti dai ricercatori dell'università di Pittsburgh e presentato all'American Society for Cell Biology, è stata evidenziata la tossicità del MIT. Anche se sull’uomo al momento non ci sono studi, è stato ipotizzato un pericolo che riguarderebbe soprattutto le donne che per motivi di lavoro usano ogni giorno prodotti a base di MIT. Gli effetti potrebbero manifestarsi con danni allo sviluppo del sistema nervoso del feto.
Messaggi tranquillizzanti arrivano invece dal mondo dell'industria. "Non c'è motivo di preoccupazione", riferisce alla Bbc on line Chris Flower, della Cosmetics, Toiletries and Perfumery Association. "Il MIT ha superato numerosi test di sicurezza per l'uso cosmetico - assicura - anche da parte di un gruppo indipendente di esperti della Commissione europea".
I parabeni, come il sodium metylparaben o butylparaben, non sono del tutto innocui, in quanto si comportano come estrogeni, gli ormoni femminili. In alcuni shampoo sono state trovate elevate quantità di estrogeni (vedi Adolescenti).

Altro composto al quale fare attenzione è il triclosan, è un antibatterico presente in detergenti, detersivi per piatti, saponi, deodoranti, creme, lozioni e dentifrici. È un pesticida e la sua struttura è molto simile a quella della diossina. Se si è esposti ad alte dosi attraverso il contatto può causare irritazione cutanea; in caso di ingestione, può provocare convulsioni, coma, e perfino la morte; se si accumula nell’organismo, invece, può alterare la funziona epatica e polmonare, causare paralisi, sterilità e alterazione immunitaria.

Altri composti spesso presenti negli shampoo sono gli ftalati, una sostanza chimica presente anche in altri prodotti cosmetici e profumi. Gli ftalati spesso non sono indicati tra gli ingredienti del prodotto, per cui la gente non sa neppure quando li usa. Sono tossici per il sistema riproduttivo dei mammiferi, alterano il sistema ormonale

QUESTO PER DIRE CHE IL NUOVO TRIATOP NON VA BENE
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 08:54:17 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sensibilizzazione
A parte l’irritazione cutanea, le sostanze chimiche possono causare allergie in seguito al contatto con la pelle o le mucose. Lo sviluppo di una forma allergica è dipendente da alcuni requisiti indispensabili. Un fattore essenziale è la predisposizione individuale, che è prevalentemente determinata geneticamente.
Una circostanza supplementare importante è l’estensione del danno al tessuto nel punto di contatto con la sostanza chimica (infiammazione), che favorisce la sensibilizzazione. Il potenziale di sensibilizzazione di una sostanza è anche di importanza determinante. Per prodotti con basso peso molecolare, questo potenziale dipende dalle loro proprietà chimiche. Molecole di piccole dimensioni sono di per se stesse incapaci di scatenare una reazione del sistema immunitario. Diventano attive immunologicamente dopo essersi legate a proteine endogene. Dal momento che la maggioranza dei tensioattivi può solo formare legami deboli e reversibili mediante interazioni idrofobiche e elettrostatiche, questo requisito indispensabile non viene soddisfatto.
Una volta che l’organismo si è sensibilizzato verso una determinata sostanza chimica, contatti ripetuti con tracce di queste sostanze possono provocare reazioni allergiche che interessano in particolar modo la pelle e l’apparato respiratorio. Tipici sintomi sono: prurito, eczema, rinite e asma bronchiale.
I tensioattivi anionici e i prodotti contenenti tensioattivi sono stati testati per le loro proprietà sensibilizzanti da numerosi laboratori senza individuare un significativo aumento di rischio, ma è stato riportato un caso in cui un tensioattivo anionico era stato sospettato di causare allergia da contatto. Nel 1966, in Norvegia, dopo l’introduzione sul mercato di un detersivo per piatti liquido contenente alchil etero solfati, erano stati riscontrati parecchi casi di dermatite da contatto nelle casalinghe.
Gloxhuber e Walker dimostrarono che gli 1,3-sultoni insaturi e i clorosultoni erano i responsabili di queste reazioni allergiche e non i tensioattivi inizialmente accusati. Questi composti sono noti per essere potenti allergeni e si erano così formati dai prodotti durante lo sbiancamento degli alchil etero solfati con l’ipoclorito. In seguito con la modifica del processo di produzione questi problemi furono risolti.
Per quel che riguarda i tensioattivi non ionici non esiste alcuna prova sull’aumento del potenziale di sensibilizzazione. Allo stesso modo si comportano la maggioranza dei tensioattivi cationici, sebbene alcuni, che sono capaci di formare complessi stabili mediante la formazione di coppie ioniche con i gruppi anionici delle proteine, si sono rivelati essere allergenici.
In generale, è stato stabilito che nessun aumento di rischio di allergia per il consumatore origina dai tensioattivi che sono presenti nei prodotti cosmetici. Quanto detto non si può escludere per gli altri componenti chimici presenti nei prodotti cosmetici (profumi, conservanti, ecc.), in quanto l’aumento della permeabilità della pelle, ad opera dei tensioattivi, ne può facilitare la penetrazione superando la naturale barriera protettiva della pelle.
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 09:09:53 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
questa è la base funzionale che crea meno effetti collaterali:
LA BASE FUNZIONALE: è un'insieme di sostanze che servono per rendere funzionale lo shampoo: sostanze che rendono cremoso lo shampoo (alcol grassi), sostanze che veicolano i principi attivi (Propylene Glycol), sostanze che regolano il pH (acido citrico), sostanze che evitano che le sostanze che compongono lo shampoo si separino nel tempo, sostanze che addensano il preparato (Sodium Chloride, Ammide di cocco).
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 09:11:02 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
con questo termino dicendo che secondo me dovrebbero sostituire l' HCL anche se in piccole quantità come dite voi con l'acido citrico.......
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 09:41:12 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma le case farmaceutiche come tutta l' industria,mira solo a guadagnare il piu' possibile.
non hanno rispetto x le vite animali,nemmeno x quelle umane.
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 09:48:42 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
thecrow approvo alla grande .....
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 09:52:32 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
vero,io ho lavorato in passato negli alimentari(come dipemdente),e da che avevamo iniziato con prodotti di prima qualita' e puri e quasi tutti naturali,alla fine dalla scorza di limone(di molti limoni freschi grattugiata sul momento) eravamo passati all' aroma artificiale di limone,dal 100% di latte intero eravamo passati al 15% di latte scremato,eliminato poi il burro, il resto tutto acqua del rubinetto,dallo zafferano eravamo passati alla curcuma, ecc e potrei continuare a lungo...
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 09:59:24 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si purtroppo le aziende cercano di risparmiare.....questione di marketing!
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 10:08:00 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non vi nego che per il vecchio triatop avrei speso anche 24 euro (il doppio del prezzo)....per me era favoloso, non avevo mai forfora, non mi irritava, capelli favolosi sempre puliti!Ora è un delirio sono sempre alla ricerca di uno schampoo adatto.
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 19:48:46 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Amen
Hai mai provato il ketodue della San Antonio?
http://shop.farmaciasantantonio.net/capelli-grassi-e-seborroici/1208-ketodue-shampoo-150ml.html

Comunque curandomi dal 98 ho provato dozzine e dozzine di shampoo di tutti i tipi.
Personalmente non ho mai dico mai avuto problemi,nemmeno con quelli da 2 euro per interci
Come si diceva sopra,tutto e' soggettivo,ci sta,ma una passata di shampoo non puo' far cadere i capelli a ciocche(almeno che non ci sia una FORTE allergia al prodotto,che crea GROSSI problemi per primo alla cute,dermatiti,irritazioni,infiammazioni ecc ecc che poi possono portare ad una caduta)
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 19:50:18 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io lo shampoo al ketoconazolo lo lascio mezz ora in testa,idem quello alla caffeina
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 20:58:45 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
no mai com'è Proxy ?????
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:01:42 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Leggi la scheda,con questo non dovresti aver problemi,la base lavante e' molto delicata a me piace molto
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:07:37 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma leva la forfora e secca i capelli? oppure i capelli si ingrassano facilmente
Torna all'inizio della Pagina

banfro
Membro Junior


Regione: Piemonte
Città: biella


63 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:08:17 Invia a banfro un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao,vi posso rispondere io che controllo la produzione del lauriletere solfato di sodio contenuto nel nizoral(vendiamo a Johnson diversey nome commerciale LES 3/SL)ovvero il tenside primario.In effetti l'acido e' utilizzato per portare a specifica il lauril etere ,ma nella stragrande maggioranza si usa acido fosforico,piu' economico e tamponante ,ma guardate che ce n'e' veramente poco, almeno nel lauril etere(che rappresentera' un 30-35 % sulla formulazione totale) e poi tutto dipende a che ph ci si trova penso che il Nizoral sara' a ph 5-5,5 ovvero avra' un acidita' molto bassa!State tranquilli ,anche perché se non si usasse l'acido,il lauril etere esce dalla produzione a pH attorno al 12 quidi....
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:08:38 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
sembra buono........ma non è vendibile online
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:12:26 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E base di keto 2%,lascia i capelli morbidi(poi e' soggettivo,vedi cosa hai scritto nella tua esperienza)
Non e' venduto online perché e'a base di keto 2% manda una mail alla farmacia
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:12:29 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si capisco ....ma come mai in questi schampoo che dovrebbero curare usate questi tensioattivi cosi aggressivi? e come mai non tamponate con l'acido citrico?
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2015 : 21:17:22 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
di più io mi lamento del nuovo Triatop ........è molto aggressivo
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata