IESON - la community anticalvizie - Dutasteride altera il metabolismo lipidico
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Categoria:
I Migliori prodotti

Titolo:
Dutasteride altera il metabolismo lipidico

Link:
http://www.calvizie.net/documento.asp?args=1.1.1308

NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 12 dicembre 2015 : 22:26:11 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma aumenta il grasso solo nel fegato...
ma non nel corpo... o sbaglio.
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 12 dicembre 2015 : 22:34:19 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Crea resistenza all'insulina epatica, il fegato grasso è collegato con la sindrome metabolica e con il diabete.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 12 dicembre 2015 : 22:38:25 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
quindi io,assumendo dutasteride,rischio un domani di diventare diabetico,o avere valori da diabetico durante l' utilizzo?e una volta smesso l' utilizzo tornare normale?
e su chi assume molti zuccheri?
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

lucatrevi
Mentor

Città: Treviso


1136 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 10:02:47 Invia a lucatrevi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io combatto l insulino resistenza , con la glutamina ,2 grammi di cannella al
Giorno,il cromo e l arginina ! Ho iniziato a preoccuparmi del insulino resistenza da quando assumi avodart perché avevo già letto questo effetto... Infatti in fase di difinisci e in palestra non riuscivo più a definirmi come volevo !
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 11:05:20 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
se non la combatto che succede? se un domani smetto di usare la duta?




lucatrevi ha scritto:

Io combatto l insulino resistenza , con la glutamina ,2 grammi di cannella al
Giorno,il cromo e l arginina ! Ho iniziato a preoccuparmi del insulino resistenza da quando assumi avodart perché avevo già letto questo effetto... Infatti in fase di difinisci e in palestra non riuscivo più a definirmi come volevo !
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

lucatrevi
Mentor

Città: Treviso


1136 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 11:28:42 Invia a lucatrevi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Guarda io non sono un medico e non ho i requisiti per rispondere q questa domanda ! Io sono un appassionato della cultura fisica quindi la combatto per motivi estetici... Presumo che magari si possa aver più rischio di diabete di tipo 2 ma potrei dirti una cavolata !!!
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 11:50:42 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
spero di no.
spero che julienne e marlin smentiscano.
nella mia stirpe mai sentito di nessuno che abbia avuto il diabete.
finche' e' solo fegato un po' grasso non mi preoccupa,non credo ci siano gravi conseguenze,spero.


lucatrevi ha scritto:

Guarda io non sono un medico e non ho i requisiti per rispondere q questa domanda ! Io sono un appassionato della cultura fisica quindi la combatto per motivi estetici... Presumo che magari si possa aver più rischio di diabete di tipo 2 ma potrei dirti una cavolata !!!
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 12:24:59 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho letto lo studio integrale dopo averlo trovato su Google anche se non sono sciuro che sia lo stesso che si sta discutendo qui.
Comunque mi pare che non si tratti di un impatto significativo sul metabolismo lipidico e che anzi l'effetto inibitorio sulla capacità dell'insulina di inibire la disposizione degli acidi grassi nell'organismo possa addirittura essere considerato positivo.
Certo è che bisogna evitare gli sgarri e seguire una dieta sana mentre si assume la dutasteride.
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 12:51:19 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
e io che mangio moltissimi grassi e zuccheri?



maurizione ha scritto:

Ho letto lo studio integrale dopo averlo trovato su Google anche se non sono sciuro che sia lo stesso che si sta discutendo qui.
Comunque mi pare che non si tratti di un impatto significativo sul metabolismo lipidico e che anzi l'effetto inibitorio sulla capacità dell'insulina di inibire la disposizione degli acidi grassi nell'organismo possa addirittura essere considerato positivo.
Certo è che bisogna evitare gli sgarri e seguire una dieta sana mentre si assume la dutasteride.
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 12:59:17 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Fai malissimo
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 13:06:39 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando

ma tutta la vita che mi nutro cosi,vado matto per i dolci e non ho mai guardato le calorie,veramente.

maurizione ha scritto:

Fai malissimo
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

lucatrevi
Mentor

Città: Treviso


1136 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 13:23:48 Invia a lucatrevi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Allora io mi preoccuperei più per il junk food , lo zucchero bianco la farina bianca e tutte quelle porcate ... Più che del avodart#128513; Certo i farmaci non sono mai salutari però visto che non si può fare a meno vedo importante avere altri accorgimenti sul resto per compensare!
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 13:26:48 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ok mi hai dato un parere positivo.mi hai tirato su almeno sulla duta.
sullo zucchero bianco e farinacei si mi piacciono molto,e ne consumo abbastanza.
tipo brioches,caramelle,cioccolati,pizze,pasta,bevande dolci commerciali oppure tisane zuccherate da me ecc ecc


lucatrevi ha scritto:

Allora io mi preoccuperei più per il junk food , lo zucchero bianco la farina bianca e tutte quelle porcate ... Più che del avodart#128513; Certo i farmaci non sono mai salutari però visto che non si può fare a meno vedo importante avere altri accorgimenti sul resto per compensare!
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 17:02:15 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Comunque leggendo le premesse che hanno indotto i ricercatori ad effettuare lo studio si nota un particolare interessante: l'obesità porta ad un aumento della 5 Alpha reductase perchè l'organismo tenta di ridurre l'accumulo adiposo favorendo la clearance del cortisolo.
Restare magri può essere annoverata come una delle cure anti-aga.



Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 17:33:10 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Però a me pare che ci siano molti obesi senza aga (a cominciare dai campioni del mondo di obesità, non ne ricordo di pelati).

Comunque sono tutte domande quelle di cui sopra a cui non si può rispondere con certezza, servirebbero studi appositi come questo. Spiace aver creato allarmismo in alcuni, ma ha prevalso il dovere di informare l'utenza su queste cose. Penso che alla maggior parte di questi dubbi su duta si possa rispondere con degli appositi e comuni esami sulla resistenza insulinica e quant'altro.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 18:05:48 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi tocca risponderti come hai fatto tu prima ... :)

Se la genetica non ti penalizza anche un incremento della 5 alfa reduttasi non fà danni mentre se hai aga potrebbe peggiorarti le cose.

Ad ogni modo qui si punta il dito, giustamente, sul ruolo della 5 alfa reduttasi nel fegato che è responsabile della degradazione del cortisolo in diidrocortisolo ovvero il metabolita inattivo dell'ormone.
Prendere un inibitore della 5 alfa reduttasi di tipo 1 provoca una maggiore emivita del cortisolo endogeno con tutto quello che questo comporta (ci sono anche effetti positivi specie per chi soffre di patologie croniche infiammatorie)

Lo studio comunque non quantifica a dovere i risvolti clinici di questa aumentata emivita del cortisolo.
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 18:07:00 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Ad ogni modo visto che l'indiziata è la forma 1 della 5AR anche con i naturali potrebbe esserci questo problema.
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 19:35:46 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
pero' a me sembra che la maggior parte dei calvi forse il 90% siano tutti magri-normopeso,poi al massimo qualcuno e' ingrassato con gli anni ma all'inizio della calvizie erano magri.
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 21:57:42 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ce lo so Maurizione, che se non c'è predisposizione non si ha aga, ma quello che volevo dire è che, a occhio, non c'è più aga negli obesi; sempre a occhio ne vedo meno, quindi a parità di predisposizione ho l'impressione che abbiano meno aga. Ma è giusto un'impressione. Idem per i diabetici, ogni volta mi dico: se è diabetico avrà problemi anche coi capelli, invece non è così.

I naturali sono spesso duali quindi ci potrebbe essere analogo problema, ma il problema a mio avviso non c'è proprio perché la loro inibizione non è elevata come quella dei farmaci.

Il cortisolo per me (e non solo per me) ha appunto effetti positivi sui capelli, il locoidon lo dimostra chiaramente (e anche gli altri antinfiammatori).

Ciao

MA - r l i n

NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 22:53:41 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

A me pare il contrario: di solito quando si rivede un amico dopo tantissimi anni spesso lo si trova ingrassato e con meno capelli, ma restano solo osservazioni di poco valore.
Forse i grandi obesi beneficiano dell'alta quota di estrogeni.

I diabetici che tu conosci immagino che si curino :). Quindi tu li vedi sotto l'effetto dell'insulina o dei farmaci sensibilizzanti ad essa anche perchè il diabete non è una malattia che resta latente per un tempo tanto lungo da poter danneggiare una capigliatura.

Cmq un punto interessante è una che una blanda insulino resistenza potrebbe essere benefica per tantissime situazioni tra cui il cancro e, forse, anche per i capelli.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 13 dicembre 2015 : 23:17:38 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sì penso che prevalga l'azione dell'aromatasi ad alti livelli. L'amico che ingrassa e diventa calvo e nella norma dell'invecchiamento maschile.

I diabetici si curano, ma magari hanno problemi alle estremità, piaghe, scarsa circolazione e i capelli niente, restano intatti.

L'insulino resistenza a livello dei follicoli è stata individuata come una causa seconda dell'aga...

Ciao

MA - r l i n




NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 14 dicembre 2015 : 11:04:58 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Sì, conosco quegli studi sull'insulino resistenza e l'aga, però resta il dilemma sulla famosa azione bifasica di alcune sostanze: l'insulina è un potente anabolizzante che si porta dietro parecchi fattori di crescita utili appunto alla crescita e alla ri-crescita dei capelli ma, in caso di aga incipiente e quando la strategia vorrebbe essere quella di mantenere, l'esposizione a questi potenti fattori potrebbe accelerare l'aga.
Ecco perchè sono convinto che per il mantenimento una blanda insulino resistenza possa essere utile.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 14 dicembre 2015 : 15:00:02 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli unici studi che mettono in dubbio il ruolo della resistenza all'insulina nella calvizie sono alcuni studi svoltisi in paesi in via di sviluppo che dicono che non c'è correlazione tra aga e diabete o resistenza all'insulina, ma non ho mai lette alcuno studio che dica quanto affermi sopra. Ricordo che la versione che funzionava alla grande del Pilliel aveva proprio l'insulina (anche se c'era pure il GH).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 14 dicembre 2015 : 21:14:24 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

No, non ci sono studi che affermano che una blanda insulino resistenza temporanea faccia bene ai capelli, è una mia deduzione.
Secondo il mio parere uno stato di resistenza all'insulina, ma non di diabete, porta il corpo ad usare i grassi a scopo energetico e non gli zuccheri (qualcuno ricorda il Viscaplus?) e limita fortemente l'azione dell'insulina che non metto in dubbio possa far crescere i capelli (vedi Pilliel e analoghi), ma ipotizzo che possa portare ad accelerare l'aga di chi i capelli li ha e vuole mantenerli
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 14 dicembre 2015 : 22:54:18 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non c'è alcuna evidenza in questo senso, qui abbiamo sempre contrastato la resistenza all'insulina e in generale si è mantenuto quanto si aveva sulla testa.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 14 dicembre 2015 : 23:24:47 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi pare che qui i casi di resistenza all'insulina siano molto rari per non dire assenti vista l'età media dei partecipanti pertanto "il contrasto" è relativo.
Diciamo che principalmente si agisce su altre vie.
Ad ogni modo l'insulina permette anche agli androgeni di penetrare nelle cellule oltre che spazzare via l'SHBG ...
Cmq per carità le mie restano speculazioni, ma di indizi ne ho parecchi per affermare che uno stato di insulino resistenza possa essere benefico sia per i capelli che per tante altre cose.
Una delle popolazioni messe meglio a capelli che io abbia mai visto (fermo restando tutti i discorsi sulla genetica e l'epigenetica) si contraddistingue per vivere perennemente in uno stato di insulino resistenza.... Questi non conoscono le malattie cardiache (correlate all'aga, guarda caso...)
Torna all'inizio della Pagina

AndreaT
Membro Attivo



248 Messaggi

Inserito il - 15 dicembre 2015 : 01:03:19 Invia a AndreaT un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se serve ecco fresco fresco..
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26617635

Quindi l'insulino-resistenza non dovrebbe essere un cofattore nell'insorgenza dell'AGA, che sia addirittura benefica non è escluso ma questa ricerca non ha trovato collegamenti.
N VI d.o.c dal 1985
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 15 dicembre 2015 : 10:05:53 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Grazie Andrea del tuo contributo,

ci tengo a sottolineare però che insulino-resistenza non vuol dire automaticamente "sindrome metabolica".
Si può stare in uno stato di insulino resistenza pur essendo perfettamente sani magari perchè non si vuole o non si possono mangiare carboidrati.

Limitare l'azione dell'insulina, anziché favorirla, è certamente da annoverare come una strategia volta al contrasto di tutte quelle patologie che vedono nella proliferazione incontrollata un rischio.

Sui capelli ovviamente non ho certezza di quel che possa succedere.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 15 dicembre 2015 : 15:44:37 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sono gli studi di cui parlavo sopra (ma leggete anche quello che scrivo ?).

Maurizione, qui ai bei tempi con Julien abbiamo messo insieme vari approcci che tra le altre cose miravano a combattere l'insulino resistenza, spesso chi si cura con i vari the verde, o rooibos o integratori tipo l'anti-ox o l'anti-age o con le singole sostanze in esso contenute, non lo sa nemmeno che sta contrastando l'insulino-resistenza, ora come puoi dire che qui i casi di resistenza all'insulina siano rari per via dell'età ? Parliamo di un insulino resistenza localizzata e comunque non conclamata.

Gli studi che smentiscono esistono solo perché ci sono stati gli studi precedenti che hanno confermato questa relazione. Piccolo particolare: erano più qualificati i primi se non altro perché parliamo di studi svolti in paesi occidentali contro studi di paesi mediorientali...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 15 dicembre 2015 : 20:26:41 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Certo che leggo quel che scrivi, ma ho comunque voluto ringraziare AndreaT per aver partecipato alla discussione.

Diciamo che se ci sono studi che vanno in un senso e nell'altro possiamo affermare che l'argomento sia quantomeno contraddittorio.

Per me nella peggiore delle ipotesi l'insulino resistenza non influisce affatto sull'aga e anche le tue osservazioni sul mondo degli obesi e dei diabetici sembrerebbero confermare questo assunto mentre, nella migliore delle ipotesi e sempre a mio parere, potrebbe essere addirittura benefica per i capelli.
Sottolineo, di nuovo, che io mi riferisco al mantenimento della capigliatura più che alla ricrescita dove, invece, i potenti fattori di crescita hanno un razionale anche se io li userei solo topicamente poichè sistemicamente veicolerebbero tante sostanze dannose per i follicoli dello scalpo (androgeni in primis).

Purtroppo, anche se farebbe comodo pensarlo, una salute fisica eccellente non è garanzia di miglioramento dell'aga dove invece la vera differenza la fanno gli estrogeni e il cortisolo ossia delle sostanze che sul resto dell'organismo dell'uomo non hanno certo effetti desiderabili.
Per l'insulina potrebbe valere lo stesso discorso ovvero che sul metabolismo faccia bene, ma sui capelli male
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 15 dicembre 2015 : 22:34:11 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Guarda c'è un equivoco di fondo negli studi mediorientali, ossia che non è la resistenza all'insulina generale quella che è stata individuata per l'aga, ma quella circoscritta ai follicoli (è una cosa di cui si è convinto anni fa pure Julien che all'inizio equivocava pure).

Si sprecano le cure che mirano proprio a superare questa resistenza nei follicoli, a parte il già citato Piliel che usava proprio l'insulina, è decisamente acquisito che per la crescita dei capelli serva l'analogo fattore di crescita IGF1 (peraltro posso citare casi di successo con l'uso diretto di insulina).

Quindi chiarito che parliamo per l'aga di una resistenza localizzata, non c'è alcuna evidenza che la resistenza all'insulina generale possa essere di qualche utilità contro l'aga.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 15 dicembre 2015 : 23:54:47 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Sì, la tua ultima frase è vera senza ombra di dubbio, io stesso ho ribadito mille volte che si tratta di una mia idea.

Però l'argomento resta controverso :)

Qui si tratta di insulino resistenza localizzata, ma è innegabile che il cortisolo (noto ormone antagonista dell'insulina nonché catabolizzante) dia risultati nell'aga, in particolare sull'allungamento dell'anagen... quindi le mie considerazioni sulla diversa strategia per mantenere i capelli rispetto a quella per farli ricrescere non credo sia campata in aria.

Mi piacerebbe sapere che effetti hai visto con l'uso di insulina (topico ?)... Perchè io credo che tu possa aver visto una r-crescita, ma non sono sicuro che su capelli affetti dai primi stadi di displasia sia conveniente accelerare i cicli con insulina e fattori di crescita anziché mantenere con fattori catabolizzanti.
La resistenza all'insulina localizzata nei follicoli (e non negli altri tessuti) mi porta a pensare ad un meccanismo di difesa dei follicoli stessi verso un processo degenerativo e quindi come un qualcosa da assecondare e non da contrastare; d'altronde gli androgeni sono noti per sensibilizzare i tessuti all'azione dell'insulina quindi i capelli affetti da aga dovrebbero essere molti sensibili all'insulina stessa.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31292 Messaggi

Inserito il - 16 dicembre 2015 : 18:29:08 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
C'era chi la utilizzava qui sul forum, francamente sono passati molti anni, ma l'utente era perfettamente tranquillo sull'insulina e i risultati che otteneva.

Io sono uno di quelli che ha sempre chiesto, senza mai trovare risposte soddisfacenti, perché il cortisolo sia considerato "un nemico" interno e funzioni invece come "amico" se usato esternamente. Di solito il cortisolo viene tirato fuori per lo stress e viene definito sbrigativamente l'"ormone dello stress" neanche fosse lo stress in persona e non una difesa contro di esso (e quindi "amico"). Proprio lo stress, prima ancora della resistenza all'insulina, risulta il modo migliore per avere molto cortisolo, eppure è del tutto evidente che lo stress non fa ricrescere i capelli, ma piuttosto li fa perdere. Non sarà colpa del cortisolo, ma sicuramente possiamo anche dire che questo ormone non ha la capacità di rimediare in senso tricologico ai danni dello stress, pertanto non punterei nemmeno sulla resistenza all'insulina per mantenere la capigliatura.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata