IESON - la community anticalvizie - DOMANDA SUL futuro
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

T.Durden
Membro Attivo


Regione: Veneto
Città: Treviso


108 Messaggi

Domanda che trova il tempo che trova, però io nutro la forse infondata speranza che in una decina d'anni si arrivi finalmente ad una cura definitiva della calvizie, magari non che revitalizzi i follicoli morti, ma che quantomeno permettà di bloccare il meccanismo che porta alla loro morte e tenerti i capelli che hai in testa. Voi che ne pensate?, ormai fina è di 20 anni fa, il minox anche, ritengo i tempi siano maturi.

artiglio5825
Mentor

magnotta



3060 Messaggi

Inserito il - 30 gennaio 2016 : 11:44:36 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
obsoleti più che maturi, però la realtà questa è.
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 30 gennaio 2016 : 14:57:11 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
per me tra dieci anni nemmeno l' aids avranno curato,idem il cancro,figuriamoci la calvizie che frega poco a tutti e non e' contagiosa(la si puo' solo ereditare e tramandare) ne mortale.
sogna sogna...sognare e' bello,aiuta a vivere meglio e con piu' speranze.
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

chalmers
Membro Attivo



395 Messaggi

Inserito il - 30 gennaio 2016 : 15:32:36 Invia a chalmers un Messaggio Privato Rispondi Quotando
secondo me c'è un problema di fondo di terminologia e aspettative.

Propongo una nomenclatura di riferimento :)
1) mantenimento = rimango come sono. oggi con fina e minox (sì, roba antiquata ormai), qualcuno con i naturali; domani: molte cosette bollono in pentola per il mantenimento, con un orizzonte di 3-5 anni.
2) recupero = aumento il calibro dei capelli esistenti (i.e. recupero gradi di displasia). oggi: qualcosa fanno fina e minox, forse dermarolling etc. domani: pare samumed, histogen e replicel.
3) riesumazione = resuscito i follicoli ormai morti (che non producono più neppure vellus). oggi: credo niente. domani: forse samumed, histogen, replicel.
4) cura definitiva = stoppo l'aga (fix genetico?) e non intervengo più. oggi: figuriamoci. domani: boh... qui ha ragione chi parla di pronipoti.

Mia opinione:
già avere #1 senza effetti collaterali sarebbe un sogno e aiuterebbe un gran parte di agati; e forse nei prox 3-5 anni qualcosa migliora.
poi sarebbe fantastico riuscire anche col #2; stessa timescale, ma bisogna vedere quanto saranno efficaci samumed, histogen, replicel.
il #3 serve a quella fetta di casi di aga ormai decennale, mai trattata.
il #4 è il sogno.

Poi non ci dimentichiamo della via parallela alle cure: il trapianto.
Le varie parti della zona agata hanno follicoli con sensibilità variabile al DHT... magari una terapia può dar mantenimento in una zona (e.g. mid) e non riuscirci in un'altra. E magari lì posso intervenire con un trapianto.
Il vero limite qui è il donor management: i casi di successo sono quelli in cui le zone non difendibili/recuperabili con le terapie sono più piccole della capacità della donor.

Infine, aggiungo la wildcard: hair multiplication. È tutto ancora in vitro, ma il cloning delle strutture follicolari (o parte di esse) è già stato raggiunto.
C'è chi prevede una timescale di 10-15 anni perché diventi una pratica commerciale. A quel punto, sarebbe un surrogato accettabile del #4.
Senza contare le attuali sperimentazioni semi-commerciali su prelievi con preservation di parte del follicolo in donor (Wesley, e ci metto, riluttante, anche Gho).

Insomma, ci sono almeno 3-5 in cui anche solo per il mantenimento il riferimento dominante resteranno fina + minox, e ciò non è bello.
Per chi non può/vuole assumerli, spero che esca qualche toppa per limitare i danni durante l'attesa; e.g. lozione fidia, qualche lozione Ieson, qualche sperimentazione con seti, OC e CB...

Purtroppo tutto dipende dalla velocità dell'aga di ciascuno.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 30 gennaio 2016 : 15:44:15 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Che i tempi siano maturi non si può certo dedurre dall'"anzianità" dei farmaci in uso.
Credo che il congresso del 2015 a Miami abbia mostrato che sebbene qualcosa si stia muovendo, a meno di un colpo di fortuna, la cura definitiva non la vedremo ne noi ne le prossime due generazioni ( calcolo a spanne fatto da me, non voglio alimentare polemiche con chi non la pensa così alla fine nessuno ha la sfera di cristallo).

Io posso supporre che i farmaci "2.0" che usciranno certamente a breve saranno qualcosa di poco superiore a finasteride e minoxidil, si spera senza sides.
Dopo molto tempo ci saranno cure che permetteranno una rigenerazione parziale dei follicoli ( ma non sarà ancora la cura definitiva) e secondo me non sarà di certo il 2017/2018 come si dice nei forum esteri.
La cura definitiva sarà la terapia genica ( è citata anche nel sito del Sitri) ma ovviamente ci sono altre priorità in questo campo.

Poi spero ovviamente di sbagliarmi anche perchè io mi occupo di un campo diverso quindi non sono di certo la persona più aggiornata su questo forum.
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata