IESON - la community anticalvizie - Riprendere finasteride, un consiglio
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Sirio82
Nuovo Membro


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Trieste


33 Messaggi

Ciao a tutti!

E' da un po' che non scrivo ma seguo sempre il forum.
Avrei bisogno di un consiglio da parte degli utenti più esperti col farmaco, e magari dal dott. Gigli.
Per chi non lo sapesse, ho assunto finasteride, nella forma di un quartino Mylan 5mg, per circa 5 settimane, dagli ultimi giorni di settembre fino ai primi di novembre 2015 (l'ultima settimana avevo calato la dose a un ottavo di compressa).
Da subito avevo riscontrato lo sxxxxa più liquido (rientrato spontaneamente nella norma dopo pochi giorni), ed un una sensazione di fastidio ai testicoli, specie quello sinistro, che alla data attuale continua a persistere, che mi ha portato a sospendere il farmaco, continuando nel frattempo la terapia che seguivo da prima, ovvero Rogaine Foam e lavaggi con shampoo al ketoconazolo.
Nei mesi successivi ho approfondito questo fastidio con visita urologica, spermiocoltura e due ecodoppler scrotali, esami risultati tutti negativi.
Alla luce di questo, e vista anche la situazione della mia chioma ancora molto buona, dove una risposta alla terapia farmacologica è potenzialmente ancora massima, unita al fatto che tengo ai miei capelli, stavo considerando l'idea di riprendere il farmaco o perlomeno tentare di tenere sotto controllo in qualche modo la produzione di DHT.
Quindi, fermo restando che prima di fare qualsiasi cosa mi consulterò con la dermatologa che mi segue, le domande che avrei per la community sono le seguenti:

1) Ho trovato diversi articoli (anche linkati in questo forum) dove si sostiene che la finasteride abbia un effetto sulla riduzione plasmatica del DHT non direttamente proporzionale alla quantità assunta, e che alcuni individui possono utilizzare con efficacia anche dosaggi minori di 1 o 1,25mg al die.
Per questo motivo, trovate sensato, almeno per un periodo iniziale, provare ad assumere dosaggi anche minori di 1 o addirittura 0,5mg, per valutare la risposta del corpo e poi decidere il proseguimento?
2) Se ne discute molto, ma alla fine l'efficacia e l'utilità della serenoa repens sono state dimostrate o no?
Non dico ovviamente che debba essere potente come la finasteride, ma può costituire un valido aiuto per tenere sotto controllo il DHT, magari abbinata ad altri principi, oppure no?
3)Nell'ultimo mese ho perso molti capelli, anche terminali: vi risulta che in questo periodo dell'anno sia possibile un effluvio stagionale o devo preoccuparmi?
Grazie in anticipo a tutti per il vostro tempo :)

Mia cura attuale:

- Rogaine Foam 5% 2/die
- Shampoo al ketoconazolo 1% 3/sett

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 05 aprile 2016 : 15:59:41 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si
si e' efficace ma non quanto la finaasteride
non e' periodo di effluvio, ma ognuno ha i suoi periodo sopratuitto se e' in cura
salyti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Sirio82
Nuovo Membro


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Trieste


33 Messaggi

Inserito il - 05 aprile 2016 : 18:55:25 Invia a Sirio82 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie della rapidissima risposta Dottore.
Se è così gentile, le farei un'altra domanda.
Mi è sempre rimasto un dubbio: su richiesta della mia dermatologa, prima di inizare ad assumere finasteride feci degli esami del sangue, con l'istruzione di ripeterli dopo un mese di terapia.
Quando sospesi il farmaco (ricordo che era un sabato l'ultimo giorno di assunzione), siccome coincideva più o meno con un mese di terapia, il lunedì mattina successivo andai a ripetere gli esami.
Tutti i valori erano sostanzialmente identici a quelli pre-finasteride, con l'eccezzione del testosterone e del DHT, che erano entrambi... aumentati!!!
Ora, mi sono documentato sul funzionamento del farmaco, e mentre un lieve aumento del testosterone ha sicuramente un razionale, un aumento invece del DHT, seppur rimanendo nel range dei valori normali, davvero non me lo sono mai saputo spiegare...
Ha qualcosa da dirmi a riguardo? E' successo qualcosa di strano, oppure, siccome gli esami del sangue erano a più di 24 ore dall'ultima assunzione, il corpo ha avuto tempo di tornare alla normalità (dopo un mese di terapia alle spalle), e quindi si può dire che alla sospensione si torna ad una condizione pre-finasteride in tempi davvero brevissimi?
Grazie ancora della sua disponibilità
Mia cura attuale:

- Rogaine Foam 5% 2/die
- Shampoo al ketoconazolo 1% 3/sett
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31320 Messaggi

Inserito il - 05 aprile 2016 : 19:51:51 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il valore ematico del dht non e' attendibile e sottoposto a variazioni circadiane e comunque avendo interrotto e' normale che possa essere salito
.
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

Sirio82
Nuovo Membro


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Trieste


33 Messaggi

Inserito il - 05 aprile 2016 : 20:31:50 Invia a Sirio82 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Grazie ancora della risposta Dottore
Una buona serata
Mia cura attuale:

- Rogaine Foam 5% 2/die
- Shampoo al ketoconazolo 1% 3/sett
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata