IESON - la community anticalvizie - medicina rigenerativa b ***
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Fraxx
Nuovo Membro


Regione: Lombardia


6 Messaggi

Buongiorno, come la maggioranza qui soffro di aga sono attualmente in cura con minox e fina da ormai più di un anno. Il diradamento anche se in modo blando ha fatto passi avanti , quindi ero intenzionato a coadiuvare questa cura con iniezioni prp e mi sono imbattuto navigando su internet in questo centro ******* a Milano che propongono a loro dire la rivoluzione del prp, una sorta di prp potenziato, **** per l'appunto. Per quanto riguarda prp ho trovato test clinici pubblicati anche su questa comunity interessanti anche se non definitivi , ma non trovo nulla su questa medicina rigenerativa ****. Qualcuno ha notizie in merito ? Esiste davvero questo "prp evoluto "? Vale la pena spendere 3600 € per un trattamento del genere o meglio insistere con prp? Scusate per le tante domande , grazie per le eventuali risposte

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2667 Messaggi

Inserito il - 12 aprile 2016 : 23:44:11 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Lascia stare a priori...valuta con un derma esperto in tricologia se nel tuo caso può risultare utile il semplice prp (solitamente da una mano solo in pattern diffusi di tipo femminile).Se hai aga classica (front/tempie-vertex) punta su altro,potenzia il minox con antiandrogeni/estrogeni e prodotti che aiutano lo scalpo a rimanere in salute (rame peptidi e lozioni naturali -nivatrix-reglandin-lozione n del gol o sperimentali -cb-ru-diclofenac etc)
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1297 Messaggi

Inserito il - 13 aprile 2016 : 21:19:41 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Prima di giocarti la carta del PRP, io proverei dei topici "potenziati", come il Proxiphen o lo Spectral DNC.
Il PRP l'avevo attenzionato anche io anni fa, ma a fronte di costi esorbitanti non offre risultati certi e duraturi. Insomma....se pensi di ricorrere a un medico o ad un centro estetico per dare una mano alla tua capigliatura, e sei disposto a spendere quelle cifre, valuta un trapianto che, se fatto da mani esperte (poche al mondo, in verità), offre molte più certezze.

Kiske, occhio a consigliare il diclofenac contro l'AGA con così tanta leggerenzza. Non stiamo parlando di una applicazione che va avanti per 3-4 giorni causa infortunio durante un allenamento e finisce lì appena il trauma rientra....l'uso prolungato sai bene a che sides (molto gravi) può portare.
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2667 Messaggi

Inserito il - 13 aprile 2016 : 22:02:59 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Lo so lo so (usato il voltaren al 2% 2 applicazioni al dì x 6 mesi) nulla,nè in bene nè in male...bisogna comunque mettersi in testa che ad oggi curare l'aga vuol dire usare sostanze a vita e rendersi conto che l'organismo prima o poi si abitua al tal principio (con annessi e connessi come sides e perdita/riduzione di efficacia).Sta al soggetto tentare di contenere/ridurre i danni il più possibile,avendo l'accortezza di fare in modo che il proprio corpo non si abitui,magari variando le sostanze e correggendo i dosaggi :-)
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1297 Messaggi

Inserito il - 14 aprile 2016 : 12:47:38 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No, bisogna mettersi in testa che ad oggi curare l'AGA è una battaglia persa in partenza (purtroppo!).

Ognuno è libero di sperimentare tutti i principi attivi che vuole, anche per capire a quali molecole risponde meglio il proprio organismo, ma consapevole dei rischi cui va incontro.... e questi rischi non sono uguali per tutti i farmaci. Esempio: dutasteride e aldactone orali fanno miracoli per i capelli, ma a che prezzo?
Il diclofenac purtroppo è uno di quei farmaci potenzialmente utili per l'AGA (anche se meno efficace rispetto a duta e aldactone) ma che hanno sides nell'uso prolungato gravissimi e di cui non si conoscono ancora i rapporti di causa-effetto. Si parla solo di "aumentato rischio", ma non sono ben chiari i meccanismi biochimici che ci stanno alla base.
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2667 Messaggi

Inserito il - 14 aprile 2016 : 16:18:07 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La vita stessa è una battaglia persa...a che pro tutti questi sbattimenti quando si sa di per certo dove si va a finire?L'unica "fase" in cui si è realmente vivi,liberi e coerenti con se stessi e con il prossimo è l'adolescenza (periodo in cui prevale il senso di immortalità e di noncuranza che ti permette di essere/mostrarti per ciò che sei realmente)...da lì in poi è soltanto un fingere/adeguarsi per ricoprire un "ruolo??" sino alla fine :-D
Torna all'inizio della Pagina

Janus
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia


1533 Messaggi

Inserito il - 14 aprile 2016 : 16:30:47 Invia a Janus un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quoto kiske in toto, sia sui commenti sulle cure sia su quelli a proposito della vita. L'unico periodo decente è la giovinezza, e quando la calvizie te la toglie non è che rimanga molto. Alla fine ci si ritrova ad andare avanti per inerzia, il più delle volte.
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata