IESON - la community anticalvizie - Calvizie, dermatite e stress ossidativo
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi


Ciao,

mi chiedevo se una calvizie incipiente, magari accompagnata da una forte dermatite, possa costituire uno stress ossidativo sistemico cioè che i vari marcatori infiammatori siano presenti nel sangue in concentrazioni maggiori rispetto a chi non è affetto. Ci sono studi a riguardo?

Grazie

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 02 maggio 2016 : 14:00:51 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
una situazione di stress ossidativo locale si accompagna alla calvizie maschile.
Le condizioni con aumentato stress ossidativo sistemico sono tipicamente quelle infiammatorie croniche (patologie infettive croniche, sindrome metabolica, obesità, disbiosi intestinale e "leaky gut" syndrome) e possono avere un impatto (negativo) anche sui capelli.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 02 maggio 2016 : 16:22:16 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
volevo un consiglio: i miei capelli non sono più grassi ma quando cadono li trovo con una pallina grande di sebo che me li fa cadere ......oltre la biotina c'è qualcosa per ridurre le ghiandole sebacee?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 02 maggio 2016 : 17:01:44 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
The verde e in generale tutti gli anti-dht naturali come serenoa, semi di zucca e simili.

Non è comunque la pallina che te li fa cadere, la pallina è solo il sebo che resta attaccato quando cadono.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

mary7876
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: trieste


1559 Messaggi

Inserito il - 02 maggio 2016 : 17:35:10 Invia a mary7876 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
pensavo che la pallina facesse soffocare il capello
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 02 maggio 2016 : 18:09:17 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
non può essere, il "centro germinativo" è molto più in basso delle ghiandole sebacee. Inoltre non è che i capelli ricevono l'ossigeno dall'esterno ma dal sangue che giunge grazie al letto capillare presente nel derma profondo.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 14:28:34 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Ti ringrazio Julien Sorel dell'intervento, ma quel che volevo sapere è se appunto una situazione di stress ossidativo tipicamente locale come può essere la calvizie androgenetica possa ripercuotersi a livello sistemico e non ho trovato ancora studi specifici.
Però mi sono imbattuto in uno studio effettuate dall'Istituo San Gallicano di Roma che documenta come chi sia affetto da dermatite seborroica e/o atopica abbia un basso livello di acidi grassi nel sangue e bassissimi livelli di vit. E e ubichinone.
Tale situazione è comparabile con quella dei sieropositivi che non si curano e, secondo gli autori dello studio, le dermatiti incidono sull'integrità delle membrane cellulari che sono determinanti in immunologia. Ergo, chi soffre di dermatiti (e di calvizie? ) sembrerebbe avere un sistema immunitario che non funziona in modo ottimale.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 16:21:42 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>se appunto una situazione di stress ossidativo tipicamente locale come può essere la calvizie androgenetica possa ripercuotersi a livello sistemico e non ho trovato ancora studi specifici.

E' esattamente il contrario, è il livello sistemico di ossidazione e infiammazione (vanno a braccetto) che si ripercuote localmente (cute e annessi, ma non solo).
Ecco perché chi ad esempio ha la celiachia soffre più spesso della popolazione generale di disturbi dermatologici di origine autoimmune-infiammatoria.
Anche alcune infezioni croniche (es. H. Pylori) sono state associate a disturbi dermatologici, ad esempio la rosacea.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 16:56:00 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi teoricamente se uno soffre solo di calvizie comune (che quasi sempre e specie nei primi stadi si coompagna a dermatite) non dovrebbe avere conseguenze altrove mentre se si hanno altre patologie a carattere infiammatorio proprio queste si possono ripercuotere ANCHE sui capelli e la pelle.
Non mi torna molto questo ragionamento perchè le patologie da te citate (e non solo) riguardano specifici distretti non certo più ampi di un cuoio capelluto infiammato con follicoli annessi.
Io da quando soffro di calvizie e dermatite noto che la mia salute è peggiuorata non solo a livello di percezione individuale, ma anche analisi del sangue alla mano.
Certo è che gli anni passano e non escludo che questo peggioramento sarebbe avvenuto anche con la capigliatura intatta e senza pruiti vari, ma credo che la cascata infiammatoria e ossidativa (nonchè autoanticorpale seppur in forma minima) possa essersi ripercossa sulla salute generale
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 17:39:28 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>Non mi torna molto questo ragionamento perchè le patologie da te citate (e non solo) riguardano specifici distretti non certo più ampi di un cuoio capelluto infiammato con follicoli annessi.

Ti sbagli, evidentemente perché ignori dei dettagli cruciali dell'anatomia umana.
Prova a vedere in qualunque enciclopedia quanto è stimato essere esteso in superficie un intestino umano (ma te lo dico io, un campo da tennis! copia e incolla il seguente link, altrimenti non si apre: http://www.treccani.it/enciclopedia/intestino_(Universo_del_Corpo)/
ma non le insegnano più queste cose al liceo?) oppure prova a vedere qual è l'organo che contiene più dell'80% delle cellule del sistema immunitario (l'intestino per l'appunto, e non è un caso in quanto è l'interfaccia più estesa e grande tra l'esterno, attraverso la bocca, e interno). Fai una cosa, leggiti "l'intestino felice" di J. Anders. è un libro divulgativo, godibilissimo e scientificamente rigoroso.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 18:39:07 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Julien Sorel, ti ringrazio del consiglio su un libro che è veramente bello.
Sorprendentemente le analisi del sangue di chi soffre di intestino irritabile, di morbo di Chron, celiachia e via discorrendo sono spesso più che buone... ciò dimostra la natura locale del fenomeno che non sembra creare "effetti sistemici" significativi.
D'altronde esistono dermatiti atopiche severissime, per non parlare di psoriasi ancora peggiori che coinvolgono la pelle (mi pare sia abbastanza esteso come organo pur non avendo io studiato nulla al liceo) che però non mostrano segni di sofferenza sistemica evidente.
Quindi mi pare che l'estensione dell'organo non possa essere il discrimine sul fatto che una patologia possa dare o meno effetti su tutto il corpo (entro un certo limite)quanto conti più la severità della malattia a carico dell'organo e mi pare che il cuoio capelluto non sia un'unghia ... Resta viva la domanda, per chi sa rispondere e non per chi deve fare "accademia" sempre e comunque.. Qualcuno, affetto da calvizie comune, ha dosato parametri come il livello di antiossidanti nel sangue ? O gli acidi grassi polinsaturi? O le difese immunitarie ? Ci sono studi? Per quel che mi riguarda ho constatao un abbassamento di tali parametri compreso un calo delle desaturasi che sono appunto gli enzimi cruciali per formare gli acidi grassi polinsaturi (antinfiammatori).

Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 19:29:26 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>Sorprendentemente le analisi del sangue di chi soffre di intestino irritabile, di morbo di Chron, celiachia e via discorrendo sono spesso più che buone... ciò dimostra la natura locale del fenomeno che non sembra creare "effetti sistemici" significativi.

Un Chron con analisi buone? a che analisi fai riferimento?
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 19:33:16 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Ai controlli di routine... al massimo si riscontra un pò di anemia (ma è rara). Per il resto nulla di che.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 19:35:01 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>Quindi mi pare che l'estensione dell'organo non possa essere il discrimine sul fatto che una patologia possa dare o meno effetti su tutto il corpo (entro un certo limite)quanto conti più la severità della malattia a carico dell'organo e mi pare che il cuoio capelluto non sia un'unghia

a parte che la psoriasi è raro investa più di una certa percentuale della cute, nella maggior parte dei casi le lesioni sono piccole, inotlre l'estensione è per prendere l'idea. L'altro parametro cruciale è che il sistema immunitario per l'80% è localizzato nell'intestino, quindi un'aumentata permeabilità intestinale ha di necessità un impatto sistemico.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 19:36:03 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
dai controlli di routine non si dosa la proteina C reattiva, IL-6 e TNF-alpha , se ti va bene emocromo, formula leucocitaria e VES che sono aspecifici.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 19:48:54 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando
TNF alpha e IL-6 certamente no, ma la proteina C reattiva sì.

Ecografie di fegato e reni perfette e nessun segno dermatologico sui malati (ovviamente questa è la mia esperienza).

Giusta l'osservazione sulla permeabilità intestinale, ma mi sto sempre di più convincendo che chi soffra di calvizie (anche comune) e di dermatiti abbia un sistema immunitario che non funzioni in modo ottimale e questo deficit sia da imputare proprio all'esordio di queste patologie ( o viceversa).
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 03 maggio 2016 : 23:31:14 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io ho sempre riposto grandi speranze sul timo (ghiandola, quindi parliamo proprio di sistema immunitario). Di certo quando i prodotti a base di estratti di timo lo contenevano in dosi decenti parevano funzionare.

Ad ogni modo il timo torna sempre d'attualità:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27130465

Ciao

MA - r l i n

NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 04 maggio 2016 : 10:27:36 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Bel link, grazie.

Tra un pò rifarò le analisi del sangue ed ho intenzione di pagarmi un esame che, nel laboratorio dove vado sempre, dosano peri i sieropositivi proprio per verificare la risposta immunitaria in relazione alle terapie. E' un pò caro, ma nemmeno troppo... non ricordo il nome esatto, ma promette di calcolare il potenziale antiossidante totale dell'organismo.
Preciso che, a parte la calvizie con lieve dermatite (a periodi), non ho altre patologie a carattere infiammatorio.
Mi sto anche ripulendo da tutti gli antiossidanti che prendevo in modo che l'esame non sia falsato.

Edit: da quando ho sospesa l'acetilcisteina mi sento uno straccio...Forse c'entra anche l'arrivo dei primi caldi però credo che la NAC mi desse molta energia; i capelli sono meno vivi e forti e mi è venuto un accenno di mal di gola dopo aver passato l'inverno senaa neanche un raffreddore.
Ho sbagliato ad interrompere di botto, ma avrei dovuto scalare la dose.
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 04 maggio 2016 : 10:36:21 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>> Preciso che, a parte la calvizie con lieve dermatite (a periodi), non ho altre patologie a carattere infiammatorio.

si possono avere delle condizioni infiammatorie croniche date da infezioni sub-cliniche e non evidenti.
esempi:
infezioni da H. Pylori, chlamydia, citomegalovirus (CMV), herpesvirus 1-2, ecc..
non esistono degli esami attendibili al 100% che misurano lo stress ossidativo, anche perché da un prelievo sanguigno si misura la capacità riducente del sangue, ma all'interno delle cellule? L'unica è dosare alcuni markers (indiretti) di stress ossidativo, ma non sono esami di routine (esempio malondialdeide, che però è un marker di ossidazione delle membrane cellulari che sono lipidiche, e la 8-idrossi-deossi-guanosina, scritta anche come "8 OH dG", che è indicatore di ossidazione del DNA ), si fanno nella ricerca.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

maurizione
Membro Senior



855 Messaggi

Inserito il - 04 maggio 2016 : 10:55:36 Invia a maurizione un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Eh lo so... di sicuro non posso avere la certezza di stare bene al 100% al momento del prelievo.
Il titolare del laboratorio mi ha detto che questo esame è attendibile però è come chiedere all'oste se il vino è buono...
Credo che il risultato dell'esame sia la somma di alcuni parametri come la presenza nel sangue di vit. E, ubichinone e coenzima q10 più forse altri antiossidanti e poi penso proprio si tratti dell'esame sull'ossidazione delle membrane cellulari. Di sicuro vendgono doati anche gli acidi grassi polinsaturi il cui deficit sembrerebbe una spia importante di carenze del sistema immunitario.
Anche qui, però, leggo che la membrana cellulare è composta da grassi saturi (che tra l'altro si ossdidano con molta difficoltà).
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 04 maggio 2016 : 12:39:01 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Articolo interessante:

http://blog.ilgiornale.it/locati/2016/02/24/lartrosi-si-cura-senza-farmaci/

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata