IESON - la community anticalvizie - chi di voi mangia tofu ?
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

natural
Membro Attivo

ataru

Regione: Campania
Città: villaricca


248 Messaggi

ciao ragazzi

volevo chiedervi chi di voi mangia tofu e magari se avete notato miglioramenti

grazie

la mia cura
sistemico anti dht :
1 cucchiaio di cocco
2 cps serenoa repens
1 cps di multivitaminico
1 cps di vitamina c

1 tazza di te verde
1 tazza di te menta piperita con ortica




topico
spectral dnc-n

shampoo
garnier densi & corposi
nizoral
equilibra shampoo anti-caduta

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 28 luglio 2016 : 14:18:36 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io mangio prodotti a base di soia, nel 2004 feci una "full immersion" di soia per mesi, ma non vidi effetti degni di nota sui capelli. Comunque sarebbe da preferire la soia fermentata, quindi il tempeh (che mangio ogni tanto).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2016 : 10:47:23 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
occhio a mangiare troppa soia. come ogni cosa occorre moderazione.
io prendo quasi ogni mattina sojasun, in sostituzione dello yogurt di latte (dopodiché con la soia chiudo, almeno fino alla colazione successiva).
Piccola nota personale che centra tangenzialmente. Sul versante capelli non ho nulla da segnalare. Pare non sia celiaco, non abbia intolleranza, e che non abbia contratto il contagio con H. Pylori.
L'unico aspetto sierologico che può giustificare l'accorciamento dell'anagen cui ho assistito negli ultimi 2 anni solari è riconducibile al non brillante valore di ferritina (38) in contrapposizione a ematocrito e emoglobina sierica più che normali (deficit di ferro in assenza di anemia). Ora devo mettere in guardia chi ha un tenore vegano o vegetariano o quasi-vegetariano (anche con l'introduzione di pesce) perché la soia può inibire l'assorbimento del ferro.
E non solo la soia, pure i latticini (ricchi di calcio che ha un'azione antagonistica), il tè verde, il cioccolato ricchi di polifenoli e ossalati e i vino rosso contenete di ac. gallico (si capisce se presi in eccesso e in concomitanza a pasti ricchi di ferro). Secondo un filone di articoli che 2-3 anni fa non avevo letto (gli studi di "Rushton") ma che ora conosco fortunatamente grazie a Sci-hub, un livello protratto di ferritina subnormale, (anche nei limiti inferiori di normalità < 50-70mg/dl) è associato a telogen effluvium cronico nelle donne (quindi verosimilmente anche negli uomini).
A differenza delle donne che adottano spesso il taglio lungo tale condizione è difficilmente diagnosticabile in soggetti con capelli corti (perché la densità non diminuisce in modo significativo, ma aumenta la caduta giornaliera per via della contrazione di durata dell'anagen, specie nella regione frontale e nucale), mentre è appena più visibile in chi porta un taglio più lungo (come il sottoscritto).
Quindi moderazione con gli alimenti sopraccitati, soprattutto in concomitanza a pasti ricchi di ferro (specie il ferro non eme di spinaci, fagioli ecc.), occorre adottare la fondamentale precauzione di mangiare cibi accompagnandoli con vitamina c in concomitanza al loro consumo o al più cisteina (i gruppi tiolici legano in modo non covalente il ferro potenziandone l'assorbimento 4-5 volte).
Devo appunto riportare che in un periodo dell'anno come questo in cui ne cadono di più dopo aver seguito una dieta ricca di vongole e fagioli accompagnati da succo di limone negli ultimi 2 mesi improvvisamente me ne cadono 3 volte di meno.
Una buona riserva di ferro è dunque fondamentale per la salute dei capelli. Inoltre essere in deficit sovraesprime dei trasportatori per i metalli bivalenti (DMT1? https://it.wikipedia.org/wiki/DMT-1) che incrementano l'assorbimento anche di altri metalli con potenziale tossicità (insospettabilmente il Manganese, Mg2+, e invece i soliti alluminio, piombo, cadmio ecc) che secondo un recente report del Journal of Tricology possono essere causa di incremento di caduta e di canizie precoce. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4639951/
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2016 : 11:18:28 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io in pratica mi fermo al soyasun e a qualche tempeh ogni qualche mese. Mi fa piacere che hai rivalutato il ferro, ero rimasto che lo volevi evitare perché ossidante, credo che lo sia in modo efficace solo a dosi elevate.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

wenden63
Membro Attivo


Regione: Marche


149 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2016 : 12:08:52 Invia a wenden63 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
A me fa invece piacere che tu abbia "svalutato" la soia......
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1297 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2016 : 12:24:16 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il tofu lo mangio al ristorante vegano (quando riesco ad andarci) e mi piace come sostituo della carne. Le polpette di tofu le ho trovate ottime.
Per il resto, tofu, seitan e dintorni, non li uso abitualmente, in quanto non sono vegano.

Julien, quando scrivi

E non solo la soia, pure i latticini (ricchi di calcio che ha un'azione antagonistica), il tè verde, il cioccolato ricchi di polifenoli e ossalati e i vino rosso contenete di ac. gallico (si capisce se presi in eccesso e in concomitanza a pasti ricchi di ferro).


quel "se presi in eccessi" credo sia il punto focale. Se mi mangio 4 quadratini di cioccolato a merenda (25g in totale), o una tazza di thè verde al mattino, o la sera mi mangio 100g di mozzarella, non credo che i miei livelli di ferro calano drasticamente.
Anche perchè mangio quotidianamente carne e insaccati (prosciutto crudo e cotto principalmente), quindi il problema ferro basso non credo si ponga nel mio caso.
Forse può essere un problema per i vegani o i quasi-vegani, che vedono le proteine animali col binocolo.
Torna all'inizio della Pagina

ChelseaFC_Lad
Nuovo Membro


Regione: Estero
Città: London


33 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2016 : 21:01:28 Invia a ChelseaFC_Lad un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Le analisi del ferro e della vit. D sono fondamentali e da fare senza esitazione per escludere un telogen effluvio cronico. Premetto che non soffro di calvizie ma questa primavera l'effluvio stagionale fu particolarmente pesante con caduta giornaliera dell'ordine dei 150-300 al di' e non sembrava che ci fosse modo di fermarla anche tre mesi dopo. Poi ho fatto le analisi del sangue ed e' emerso che avevo sideremia a 13 (un vampiro praticamente) ed ematocrito a terra. Dopo dosi massicce di ferro ed ingestione quotidiana di fegato di pollo assieme a vitamina c (che gia' assumevo) la caduta e' rallentata notevolemente dopo una settimana ed e' completamente rientrata dopo 2-3 settimana.
Faro' di nuovo le analisi del sangue a tra qualche mese ma l'evidenza empirica personale e aneddotica e' troppo forte per sconsiderare l'impatto del ferro sulla salute dei peli.
Invece, scoperta recente, consiglio vivamente il latte di cocco (possibilmente non in lattina) che ha una prevalenza di grassi saturi a catena media facilmente assorbibili perche' non richiedono il passaggio nel sistema linfatico per essere digeriti:

https://en.wikipedia.org/wiki/Medium-chain_triglyceride

"MCTs passively diffuse from the GI tract to the portal system (longer fatty acids are absorbed into the lymphatic system) without requirement for modification like long-chain fatty acids or very-long-chain fatty acids. In addition, MCTs do not require bile salts for digestion. Patients who have malnutrition, malabsorption or particular fatty-acid metabolism disorders are treated with MCTs because MCTs do not require energy for absorption, use, or storage."


https://en.wikipedia.org/wiki/Coconut_milk

Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 30 luglio 2016 : 10:16:57 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>> A me fa invece piacere che tu abbia "svalutato" la soia...

Ma io non ho svalutato un bel niente. Ho appena finito di mangiarmi avena e yogurt di soia a colazione ;)
Mi premeva avvertire gli utenti di non non sovraccaricarsi di soia in quanto può presentare effetti sfavorevoli. Uno yogurt al giorno che inoltre contiene meno fattori antitnutritivi non può arrecare danno.
Il ferro è un metallo essenziale ma è anche un ossidante (ma anche il rame e in concentrazioni eccessive pure il manganese, di cui è ricco il tè, i cereali integrali ecc) in caso di sovraccarico marziale ma comunque meglio avere valori di ferritina non troppo elevati a mio modesto avviso. Perché dico questo?
Perché le finestre di riferimento dei laboratori sono valori statistici, un valore vicino alla mediana non è mai tossico, un valore un po' troppo elevato potrebbe rientrare nella norma ma potrebbe anche essere tossico (in una minoranza di casi), come pure quelli vicini ai limiti inferiori potrebbero essere considerati normali o carenziali per taluni soggetti (in base all'intervallo di confidenza https://en.wikipedia.org/wiki/Reference_range).
Poi non è sempre vero che il problema del deficit di ferro sia esclusivamente un problema dei vegani. Ad ogni modo andrei off topic.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 30 luglio 2016 : 14:31:40 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il latte di cocco lo consigliamo da una decina di anni e anche questa cosa dell'assorbimento era stata evidenziata a suo tempo. Non c'è una relazione stretta con la soia, anzi diciamo che a livello di acidi grassi stanno su fronti opposti, visto che il cocco ha grassi saturi in prevalenza.

Comunque anche sul ferro sono state ribadite le cose che qui si vanno dicendo da anni, in particolare da parte del dott. Marliani.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8468 Messaggi

Inserito il - 31 luglio 2016 : 13:54:25 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Nondimeno credo che il mio intervento non sia del tutto inutile in quanto i valori di riferimento indicati nelle "pagine ascrivibili alla società sitri" non sono esattamente gli stessi presenti nella letteratura specializzata. http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:NQAUgRReiRwJ:http://www.sitri.it/effluvium/TelogenEffluvio.html%2Btelogen+effluvium+cronico+sitri+ferritina&hl=it&gbv=2&ct=clnk

La ferritina > 30ng/ml è una indicazione un po' generica. (ad esempio il sottoscritto ha sempre avuto analisi > 30ng!)
Nella letteratura anglosassone si legge almeno > 40ng/ml e a volte pure 70ng come cut off (dal 33% al 133% in più!).
Inoltre credo non venga fatta alcuna menzione al ruolo svolto da altri metalli pesanti il cui assorbimento è aumentato in caso di deficit di ferro.

ad esempio:
- Telogen Effluvium: A Review (SHASHIKANT MALKUDJ Clin Diagn Res. 2015 Sep; 9(9) doi:10.7860/JCDR/2015/15219.6492)
- Rushton DH. Management of hair loss in women. Dermatol Clin 1993;11:47-53.
- Kantor J, Kessler LJ, Brooks DG, Cotsarelis G. Decreased serum ferritin is associated with alopecia in women. J Invest Dermatol. 2003;121:985-8.
- Trost LB, Bergfeld WF, Calogeras E. The diagnosis and treatment of iron deficiency and its potential relationship to hair loss. J Am Acad Dermatol. 2006;54:824-44.

"The association of low serum ferritin level and hair loss has been debated over the years. There are ongoing controversies for low serum ferritin levels to be designated as nutritional deficiency triggering hair loss [18]. In order to reverse severe hair loss some authors suggest serum ferritin level should be maintained above 40ng/dl [17] or 70ng/dl [19]. Adequate dietary intake and oral administration of ferrous sulfate 300mg three to four times a day is an effective, initial therapy [20]. Iron supplementation is given for 3-6 months till stores are replenished [20,21]."
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31288 Messaggi

Inserito il - 01 agosto 2016 : 09:46:02 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se ricordo bene Marliani nei suoi ultimi interventi sul forum diceva cose del tutto analoghe e più di recente sono state ripetute da xxxenergu per la lattoferrina.

http://calvizie.net/documento.asp?args=1.1.1312

http://calvizie.net/documento.asp?args=1.1.1313

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata