IESON - la community anticalvizie - Problema calvizia e ricrescita capelli [risolto]
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva

Nemamiyah
Novizio



1 Messaggi

L'uomo deve mangiare/bere solo frutta MATURA e nient'altro! siamo fruttariani - ovviamente crudisti - non onnivori ai fornelli. Abbiamo bisogno di cibo vivo, pulsante, carico di enzimi in azione: solo così l'organismo può ripulirsi e rigenerarsi creando nuove cellule staminali.

Sono diventato fruttariano al 100% due anni fa e il mio corpo si sta ricostruendo: massa corporea, denti, pelle e capelli.

Non voglio convincere nessuno eclissandomi in noiose discussioni e/o portare prove concrete di come ero e di come sono. Voglio solo darti modo di riflettere sulle mie parole e sulla natura animale: ti accorgerai che non sei un CONDIVORO AI FORNELLI!

La malattia più diffusa è la demenza: tutte le altre ne sono conseguenza

Buona fortuna

Obrero79
Membro Senior



527 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 19:06:22 Invia a Obrero79 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
magari diventerai anche immortale!
non fare della tua CALvizie un CALvario!
Torna all'inizio della Pagina

Proxy
Amministratore della Community

Proxy


Regione: Veneto
Città: Verona


17963 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 19:07:40 Invia a Proxy un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Amen...
Proxy®

Per approfondimenti leggete www.calvizie.net
La mia cura:http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=8613
Ricordate di leggere la Netiquette del forum:
http://www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=59542
NON SONO UN MEDICO,I MIEI CONSIGLI PROVENGONO SOLO DA ESPERIENZE PERSONALI
ACQUISTARE FARMACI ONLINE E' REATO ATTENZIONE
Torna all'inizio della Pagina

Il greco
Membro Attivo


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Udine


178 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 20:31:45 Invia a Il greco un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E ne resterà uno solo.
Torna all'inizio della Pagina

Il greco
Membro Attivo


Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Udine


178 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 20:35:26 Invia a Il greco un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Di capello naturalmente
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2663 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 20:35:36 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mmmm da vegetariano (mangio quasi tutto crudo quando possibile comprese le crucifere) posso dire che a lungo andare solo frutta e verdura portano inevitabilmente a carenze.Da dove prendi le proteine?Legumi,uova (da galline trattate a dovere),frutta secca e sementi e una tantum qualche formaggio non dovrebbero mancare nella dieta di chi si "dedica" a frutta/verdura
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



1911 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 21:05:38 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
guarda che l'immortalita'e'ereditaria.
e poi di highlander doveva rimanerne solo uno....
bisogna vedere se ne ha tramandato tali geni anche a figli e nipoti...


Obrero79 ha scritto:

magari diventerai anche immortale!
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Janus
Mentor


Regione: Friuli-Venezia Giulia


1533 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 21:06:24 Invia a Janus un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Non devo leggere certi thread da ubriaco.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 21:18:30 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sono d'accordo solo con l'ultima frase, quella prima degli auguri

Il più famoso fruttariano è stato Steve Jobs:

http://loseguts.altervista.org/steve-jobs-diet.html

...nulla da dichiarare sui capelli: l'aga ha vinto e purtroppo pure il cancro...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 21:58:48 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ma la parola "condivoro" esiste realmente?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 06 agosto 2016 : 22:56:09 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No, è un neologismo inventato per denigrare chi mangia come si è sempre mangiato da quando esiste l'uomo.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 07 agosto 2016 : 01:06:02 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh insomma … ovviamente tutto andrebbe visto nel giusto contesto ….: alcuni primati vivono solo di frutta (e il nostro dna sarebbe quello di un primate)

Questo tipo di alimentazione (solo frutta appunto) non intaccherebbe la loro forza fisica stimata essere mediamente 5 volte quella dell’ uomo … Bisogna anche dire pero’ che questi primati mangiano frutti non presenti alle nostre latitudini e nei quali sono presenti aminoacidi che ne loro e ne noi possiamo sintetizzare..!!

(Per quanto mi riguarda, farei comunque molta fatica a distaccarmi dalla carne e dai formaggi .. )

Un saluto

Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 07 agosto 2016 : 01:17:34 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dimenticavo ...: molta della frutta che compriamo (spesso) e' carica di fitofarmaci e metalli pesanti (quando va bene) - tante altre cosette negative (cancer-promoter) quando va male ...
Ma questa e' un'altra storia .....
Torna all'inizio della Pagina

natural
Membro Attivo

ataru


Regione: Campania
Città: villaricca


248 Messaggi

Inserito il - 07 agosto 2016 : 10:38:03 Invia a natural un Messaggio Privato Rispondi Quotando
io da quando mangio meno frutta noto minore caduta dei capelli ,dico questo perchè l'anno scorso mangiavo chili di frutta
dopo aveer visto un video su youtube dove il dott mozzi diceva di limitare le pesche ,quest'anno nemmeno 1 ne ho mangiate
https://www.youtube.com/watch?v=Ok3Y9RN0jyA
la mia cura
sistemico anti dht :
1 cucchiaio di cocco
2 cps serenoa repens
1 cps di multivitaminico
1 cps di vitamina c

1 tazza di te verde
1 tazza di te menta piperita con ortica




topico
spectral dnc-n

shampoo
garnier densi & corposi
nizoral
equilibra shampoo anti-caduta

Torna all'inizio della Pagina

dodolandia
Membro Junior


Regione: Estero
Città: Madrid


52 Messaggi

Inserito il - 07 agosto 2016 : 15:05:12 Invia a dodolandia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Purtoppo non sono d accordo, la frutta anzi secondo me non é neanche cosí necessaria, oltre a alzare la glicemia (per il cancro appunto non va per niente bene)...discorso diverso invece per le verdure crude, realmente fondamentali...senza proteine animali qualche volta a settimana poi, il corpo tende a "mangiarsi a se stesso" (e anche qui, l única cosa su cui sono d accordo é sul fatto che sarebbe ideale mangiarle crude, anche se evidentemente non é facile)... ;)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 07 agosto 2016 : 15:27:55 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Anche il nostro "parente" stretto lo scimpanzé viene fatto passare per fruttariano, invece è un feroce cacciatore...attenzione a certe "leggende" che girano, l'uomo ha sviluppato la caccia ai massimi livelli è nato con la caccia e corre come un matto per ore, cosa che i primati non possono assolutamente fare, l'uomo sfianca gli animali predati e quindi parliamo di tutta un'altra storia, non siamo uguali alle scimmie come vogliono farci credere, inoltre pare che proprio dalla caccia si sia sviluppato il linguaggio che è quello che ci ha fatto decollare a mille miglia di altezza rispetto alle altre specie, pur avendo un DNA molto simile.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 07 agosto 2016 : 22:31:17 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando

L'essere umano appartiene all'ordine dei primati antropomorfi, per loro natura frugivori, cioè atti a consumare frutti, foglie, semi. La neurofisiologia, l'embriologia, l'anatomia comparata confermano come l'uomo sia strutturato per cibarsi di frutti, noci, germogli freschi, foglie tenere, tuberi, radici e non di muscoli, ossa ed interiora come i carnivori.
Questi infatti hanno conformazione dentale, patrimonio enzimatico, organi visivi, strutture di offesa, caratteristiche di potenza e d'aggressività, apparato digerente, intestinale, escretorio, sudorifero, circolatorio adatti ad utilizzare l'alimento carneo anche come fonte glucidica, consumandolo crudo e completo di interiora e sangue. Gli esseri umani senza mezzi artificiali difficilmente sarebbero in grado di cacciare.

Molti sono ormai gli scienziati concordi nell'affermare che l'uomo si è convertito a consumare muscoli di animali (in principio carogne) per necessità legate alla inospitalità delle foreste nell'ambiente originario, circa 2 milioni di anni fa nell'era Neozoica, periodo Pleistocene.
In quell'epoca avvennero infatti glaciazioni, interglaciazioni (ritiro dei ghiacciai e avvento di climi più caldi) e periodi di siccità contrapposti a forti diluvi: eventi climatici instabili ed irregolari che decretarono la riduzione di gran parte della vegetazione spontanea, nonché il mutare delle foreste in savane.
L' Homo Habilis sarebbe dunque passato al carnivorismo per poter sopravvivere, pagando però lo scotto di un accorciamento della vita media. L'uomo è diventato carnivoro in epoche in cui non si conoscevano i danni della carne: oggi solo gli esquimesi restano un popolo carnivoro per necessità assoluta.
Essi consumano non solo la carne ma anche gli organi interni e le interiora e bevono il sangue.
La durata media della vita di questo popolo è di 25-30 anni. Molti muoiono vittime della arteriosclerosi causata dall'alimentazione carnivora.
Tratto da : http://www.societavegetariana.org/noi siamo vegetariani/pag9/uomo carnivoro.htm

L'uomo si nutriva di sola frutta – Lo dimostra uno studio paleontologico
Studi preliminari sui denti fossili hanno condotto il Dott. Alan Walker, antropologo dell’Università John Hopkins a suggerire una ipotesi sensazionale: gli antenati umani, in origine, non erano prevalentemente mangiatori di carne e neppure di semi, germogli, foglie o erbe. Né erano onnivori. I loro denti invece sembrano mostrare le tipiche caratteristiche di chi si nutriva di una dieta a base di frutta.
http://www.dionidream.com/luomo-si-nutriva-di-sola-frutta-lo-dimostra-uno-studio-paleontologico/

UOMO di NEANDERTHAL, ERA CANNIBALE SOLO in CASO di NECESSITA' – 01 Dic. 2013
Ricercatori spagnoli hanno scoperto che gli uomini di Neanderthal erano cannibali opportunisti in tempi di carestia.
L'Uomo di Neanderthal (Homo neanderthalensis), così chiamato in onore della valle teutonica di Neander dove furono ritrovati i primi resti fossili, convisse con l'Homo sapiens nel paleolitico medio e ancora oggi la sua classificazione tassonomica è ampiamente dibattuta in ambito accademico, tra chi lo vede come una sottospecie dell'uomo moderno e chi come una sorta di antico "cugino", sebbene indagini genomiche recenti puntino sul fatto che si trattasse della medesima specie, condizionata fisicamente da fattori climatici ed ambientali.
Ciò che è certo è la sua scomparsa misteriosa dalla Terra, improvvisa ed avvenuta in un lasso di tempo relativamente ristretto, sebbene ciò non abbia impedito il ritrovamento di reperti fossili che oggi fanno luce, in parte, su alcuni aspetti peculiari della socialità e dell'evoluzione di questo Homo vissuto verosimilmente tra i 200 mila ed i 30 mila anni fa.
Da diversi anni alcune scoperte scientifiche lasciano supporre che l'Uomo di Neanderthal fosse un cannibale opportunista, ovvero che si cibasse di carne umana solo in tempi di carestia (molto diffusi all'epoca), e una nuova conferma giunge dal ritrovamento di alcuni reperti fossili recuperati da antropologi spagnoli in una grotta nel sito archeologico di El Sidron, nel nord della penisola iberica in Asturia.
Nello specifico gli studiosi hanno recuperato le ossa di un intero gruppo familiare, attaccato verosimilmente a scopi alimentari da un altro gruppo di Neanderthal, come ha spiegato l'antropologo Carles Lalueza-Fox dell'Istituto di Biologia Evolutiva presso l'Università di Barcellona: "I membri di una famiglia formata da 12 persone fra cui tre femmine e tre maschi adulti, e tre bambini fra i due e i nove anni, sono stati uccisi e macellati da altri Neanderthal".
L'evento, che sarebbe accaduto circa 50 mila anni fa, è stato ricostruito attraverso indagini approfondite dopo quasi 20 anni di studi. I primi resti furono infatti recuperati nel 1994 e dal 2000 sono stati avviate le analisi più specifiche, che oggi ci raccontano questa macabra storia: "Dalle informazioni in nostro possesso - spiega Lalueza-Fox - direi che queste persone sono state uccise in inverno, quando il cibo è molto difficile da trovare.
Non vi è alcuna prova sull'utilizzo del fuoco ed è altamente probabile che essi siano stati consumati immediatamente sul posto. Gli aggressori hanno anche tagliato intorno alle mandibole ed alle mascelle per estrarre le lingue, inoltre alcune ossa sono state spezzate per il midollo".
I dettagli di questa scoperta scientifica sono stati presentati alla Royal Society di Londra e diffusi dal Sunday Times.
Tratto da: antikitera.net

Commento NdR: quindi erano normalmente vegetariani e solo in tempi di carestia si nutrivano di carne.
Comunque ricordiamo che i fanatismi non sono l'ideale per nessuno, anche perche' i vegetariani piu' stretti ed i vegani, non tengono conto che ogni soggetto ha un tipo di gruppo sanguigno ed un proprio metabolismo, e quindi deve alimentarsi in funzione di essi.
E' come voler far funzionare una vettura a benzina con una benzina a diverso numero di ottani rispetto al quale e' tarata, il risultato sara' che l'auto NON funzionera' bene.

Le ultime scoperte in fatto di alimentazione paleozoica, sono state realizzate in anni di ricerche da parte di un team di studiosi americani guidati dal prof Boyd Eaton, maggiore esperto mondiale di nutrizione preistorica.
La raccolta di reperti fecali pietrificati presi presso diversi insediamenti mondiali di tribù paleozoiche, e analizzati col metodo del carbonio radioattivo, hanno portato a grandi sorprese. La dieta dei nostri antenati era spiccatamente fruttariana, distribuita in 12 pasti giornalieri di frutta e verdure crude e radici.
Ricordiamo anche che ogni tipo di "fanatismo", anche nel campo dell'alimentazione puo' produrre altri problemi....di malnutrizione, in certi soggetti.
Noi, come specialisti in Medicina Naturale, consigliamo a tutti i Vegetariani di nutrirsi almeno una volta al mese e con parsimonia, di qualche alimento con proteine animali, preferendo: uova, pesce, e/o carne di animali piccoli (come stazza, meglio i volatili).
Ma ricordiamo sopra tutto di ridurre od eliminare il latte ed i formaggi dalla propria alimentazione.
L'alimentazione errata e' alla base di ogni tipo di malattia, che non derivi da traumi, avvelenamenti o da farmaci e vaccini, mangiate quindi POCHI carboidrati, aumentate la frutta e le verdure fresche (crude) ed eliminate i dolci - mangiate proteine animali (meglio pesce e carne di uccello e pochi formaggi) di tanto in tanto (raramente od abolitele) e siate tendenzialmente vegetariani, ma attenzione ad assumere tutto cio' che serve alla salute, altrimenti vi ammalerete per carenze!
vedi: Consigli Alimentari + Crudismo + Vegetarianesimo + Vegetariani 1 + Vegetariani 2 + Germogli + Molecole Buone = Cibo adatto

Ricordiamo che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano la salute, non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

P.S.:
Ovviamente l'argomento e' vastissimo ... e, anche in questo caso, la conoscenza avviene per gradi senza preclusioni e/o preconcetti e in modo Hegheliano ...: UNA TESI - UNA ANTITESI E UNA SINTESI ...

Un saluto
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


2663 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 01:05:04 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Molto interessante alb...io sono vegetariano da una decina di anni,sopporto poco la frutta (se non quella acidula tipo frutti di bosco e gli agrumi ma li assumo molto di rado) mentre faccio incetta di ogni tipo di verdura cruda.Da quando sono diventato vegetariano ho notato che sento in modo accentuato e non riesco a sopportare l'odore di "morte" ...al supermercato quando sono in prossimità di macelleria/gastronomia/pescheria,mi viene una nausea terribile (ai tempi mangiavo di gusto il carpaccio oggi il solo pensiero mi disgusta) e sono più che sicuro che da quando ho cambiato gusti il mio olfatto si è "evoluto" .Sento con piacere il profumo di fiori/frutti anche a notevoli distanze ma non sopporto l'odore di "cadaveri" che da onnivoro non sentivo o quasi ...questo sermone per dire che da quando mi sono disintossicato dalla carne (potrà sembrare strano ma sono sicuro di ciò che affermo) il mio organismo ha come risvegliato/potenziato l'olfatto per sciegliere cosa gli aggrada e cosa no.Credo che chiunque se si trovasse davanti una bella macedonia o un piatto di carne/frattaglie crude,se dovesse scegliere in base a vista/olfatto/gusto e perchè no anche tatto,non avrebbe dubbi su cosa ingerire...un motivo ci sarà pure o no?E poi vorrei vedere quanti effettivamente mangerebbero carne se dovessero ricavarla di persona dall'animale vivo e vegeto (sono vegetariano x rispetto verso gli altri esseri viventi,non x me stesso)
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3076 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 09:00:00 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
cambierebbero molte cose di sicuro, se seguissimo dalla nascita il cibo che mangiamo tante porcate non esisterebbero, ma tant'è il mondo va avanti cosi nell'alienazione piu totale, ognuno si fa li c***i sua come direbbe un noto politico.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 10:01:57 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Alb, scusa, ma questo è "cherry picking", ossia si vanno a prendere le voci che portano acqua a una tesi, lo si può fare con tutto, ma se vai a vedere cosa pensa la paleoantropologia ufficiale non c'è dubbio che l'uomo sia un onnivoro. Per dimostrare che l'uomo è frugivoro bisogna infatti andare fuori dalla ns. specie in tempo remoti, di cui peraltro si sa poco o niente (bisogna fidarsi di ricostruzioni spesso spacciate per vere, ma senza grandi fondamenti scientifici).

E' un po' come la questione dei capelli tra uomo e donna con molti che tentano di dimostrare che non è una cosa ormonale/sessuale, contro l'evidenza.
Analogamente non esiste una scimmia che corra come un uomo e con tale assurda resistenza, quindi caccia e uomo (nel senso di h. sapiens) vanno assieme e insieme pure con il linguaggi che fa la differenza tra noi e il resto del regno animale.

Non vorrei ripostare qui la solita battuta di caccia delle ultime popolazioni rimaste all'età della pietra, credo che basti un po' di testa per capire come stanno le cose, quindi parliamo di un'evidenza e semmai si può sentire cosa dice la paleoatropologia e non i "paleoideologi"(ossia quegli scienziati che hanno sposato un'ideologia, anche se questo succede in quasi tutti i campi scientifici, restano una minoranza solo molto citata perché piace a molti che dicano queste cose).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3076 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 10:39:12 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
chi deve cacciare per mangiare carne ne mangia molto meno di un comune homunculus attuale.
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1297 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 10:59:14 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Una volta il dibattito tra gli uomini era centrato sulle idee, sui grandi ideali, sul mondo nuovo che dovevamo creare. Oggi il dibattito si concentra su cosa mangiamo, su che musica ascoltiamo o su come ci vestiamo: onnivori o vegani? rockettari o discotecari? casual o "stilosi"?
La nostra mente, che una volta era occupata da grandi ideali, oggi si occupa di aspetti molto più quotidiani, routinari, banali, terreni.

Ma ancora non l'avete capito che questi dibattiti sono creati ad hoc da una società che ci vuole tutti dei cagnolini ammaestrati, senza un cervello, e quel poco di cervello che ci rimane vuole che sia impegnato in problemi che in realtà sono dei NON problemi?

Anzichè perder tempo dietro regimi alimentari strampalati che dovrebbero migliorare la vostra qualità di vita, quando invece la peggiorano, pensate a come i nostri governanti migliorano la LORO qualità di vita ai danni della nostra. Questi sì che sarebbe una discussione interessante da affrontare....non se è più salutare mangiare arance e mele, o carne e pesce.
Una quindicina di anni fa tutti ci saremmo fatti una sana risata di fronte a discorsi del genere, mentre oggi hanno una grossa eco, anche grazie all'enorme cassa di risonanza che offre il web.
Non a caso, in questa discussione sono stati citati due siti internet che tirano palesemente acqua al proprio mulino.
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1297 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 11:46:43 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Comunque, di regimi alimentari fantasiosi ne esistono a decine, e chi ha un minimo di pratica sportiva, lo sa perfettamente: la warrior-diet, la paleodieta, la chetogenica, la dieta a zona, ecc...
Si tratta di regimi alimentari estremi, che fanno più bene a chi li crea e ci scrive libri sopra (€€€€€€€) che non a chi le segue.
Lo stesso dicasi del veganesimo.

So che il mio corpo ha bisogno di carboidrati, grassi e proteine per funzionare correttamente, so che questi si trovano in diversi alimenti, tutti facilmente a mia disposizione, e io che faccio? Vado a cercare tutte queste cose nei vegetali, che per loro natura sono essenzialmente formati da acqua, più una sputazzata di carboidrati semplici (zuccheri della frutta) o complessi (amido nelle leguminose).
Come complicarsi la vita inutilmente....

Io modificherei la frase del primo post in
La malattia più diffusa è l'ignoranza: tutte le altre ne sono conseguenza

perchè chi ha un minimo di nozioni di biologia, sa che la cellula vegetale è occupata per buona parte da un grosso vacuolo centrale che contiene acqua, enzimi e qualche carboidrato. Zero grassi, proteine poche e rare. Non è un caso che, a chi deve dimagrire, viene consigliata una dieta ricca di frutta e verdura....
E chi conosce la fisiologia umana, sa che il nostro cervello è in buona parte formato da grassi (pensate alla mielina che ricopre gli assoni nervosi), ed il cuore e tutti i nostri muscoli da proteine (mai sentito parlare di amminoacidi essenziali?)...tutte cose che nei vegetali sono introvabili o presenti in tracce.
Questi ultimi, d'altronde, sono degli organismi infinitamente più semplici degli animali, (niente sistema nervoso, niente apparato digerente, un apparato riproduttore limitato a fiori e frutti, un apparato scheletrico formato da qualche cm di lignina, nessuna possibilità di muoversi), quindi hanno bisogno di poche biomolecole per svilupparsi e riprodursi.

Prima di abbracciare una regime dietetico, che più che un regime dietetico è una filosofia di vita, imparate prima i fatti basilari della scienza, informatevi su fonti imparziali, uscite dall'ignoranza, e poi decidete autonomamente.
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3076 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 11:50:51 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
se mi permetti quello che mangiamo è importante, puoi avere tutti i soldi del mondo e mangiare male.
Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 13:47:14 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando
http://veggoanchio.corriere.it/2015/03/31/veronesi-io-vegetariano-convinto-per-me-stesso-per-gli-animali-e-per-il-pianeta/?refresh_ce-cp

http://www.fondazioneveronesi.it/articoli/lesperto-risponde/posso-crescere-il-mio-bambino-con-la-dieta-vegetariana

http://www.cucina-naturale.it/section/article/mangiate_poco_bene_e_vegetariano

http://www.huffingtonpost.it/2015/10/26/veronesi-carne-intervista_n_8391158.html

http://www.ok-salute.it/alimentazione/il-menu-perfetto-del-vegetariano/

Marlin, hai dimostrato in tutti questi anni di essere un uomo di cultura a tutto tondo e senza pregiudizi …,
francamente non mi ritrovo in queste tue affermazioni (pacifiche ma non obbiettive/imparziali)

Personalmente non sono un “VEGETARIANO” ma mi rendo conto che esistono motivi importanti e fondanti per esserlo ..

Ti ricordo inoltre che la “verita’” e’ ”dimostrabile” solo per scienze filo-matematiche come : la chimica, la fisica e appunto la matematica …!! Per tutti gli altri “ambiti” la verita’ e’ progressiva e si perviene alla stessa in modo Hegheliano .. (come ho gia’ detto ..)

Sono comunque aperto (sempre) a dialogare .. (chiacchierare ..) purche’ lo si faccia con umilta’ e senza arroganza ...

Discorso simile per l’utente Tisch al quale, comunque, non rispondo neanche .. (pur potendolo annegare … con le mie cognizioni in biologia generale e fisiologia umana .. )

Un saluto
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3076 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 13:54:37 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
è evidente che l'uomo puo mangiare carne dato che se la può procacciare, il problema come al solito sono le quantità e soprattutto le modalità di allevamento in questo caso.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 14:48:33 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sono stato vegetariano per anni e ho provato anche a fare il vegano e il fruttariano. il risultato almeno per me è stato abbastanza devastante. mi sono indebolito molto e sono finito in cura a fare integrazioni massive. alla fine il medico mi ha messo avanti ad un bivio: o continua ad integrare o cambia alimentazione. ho cambiato alimentazione!

sono il primo a dire che le carni possono far male (ci sono ampi studi) ma se consumate con moderazione sono fonti ricche di nutrienti indispensabili. anche le uova lo sono ma nel mio caso se ne mangio più d'una a settimana mi sale il colesterolo quindi le limiti molto. nutrirsi di soli alimenti vegetali pone un grosso problema per la vitamina b12 (presente solo nei tessuti animali) idem per gli aminoacidi essenziali e per il ferro "eme" (quello dei vegetali e "non eme" cioè non ematico, ergo meno assimilabile).

fate le analisi, poi intraprendete questo percorso per un annetto e ripetete le analisi e ditemi se non siete carenti. andate a casa di ogni fruttariano, vegano etc. e vedrete che ha la casa piena di integratori! allora certe cose tantovale mangiarle anzicchè bombardarsi poi di prodotti di sintesi.

basta con queste mode, mangiate tutto con moderazione e fate attività fisica. il problema non sono i cibi ma le quantità e la sedentarietà.





A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 08 agosto 2016 : 15:28:40 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De Rossi, ti ringrazio per l'importante esperienza e la segnalazione circa la B12 ... , come avrai gia' letto, non sono vegetariano, pero' circa questa vitamina volevo segnalarti che:

LA B12 ESISTE NELLA FRUTTA E NELLE VERDURE CRUDE NEI GIUSTI IMPERCETTIBILI QUANTITATIVI (strano ma vero !!)

I metodi standard usati per l’estrazione della B12 includono riscaldamento in acidi deboli, addizione di ione cianidrico ed esposizione alla luce solare. Permane il ragionevole dubbio che questo metodo impedisca di trovare la B12 nella frutta e nella verdura perché in esse la B12 è presente nella forma ancora più volatile dei coenzimi, o in altre forme che vengono regolarmente azzerate dalla estrazione a caldo. La B12 nei vegetali infatti esiste, ma viene distrutta dal riscaldamento dei metodi estrattivi. La cosa più importante da ricordare è che tutte le vitamine B dovrebbero eventualmente essere prese in contemporanea. Sono così interrelate nelle loro funzioni che una sbilanciata e larga dose di una di esse può causare deficienze pericolose in tutte le altre. In natura non esiste una singola vitamina B isolata da sola dal resto del gruppo.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 00:02:01 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Alb, non è una questione personale, ho visto che non sei vegano, ma sei "controinformato" e non informato, magari anziché andare a vedere sui siti dei vegani fermati a un semplice Desmond Morris che per quanto divulgativo, dice almeno le cose come stanno.

Quello che vai dicendo per bocca di queste opinioni e presunte teorie mette in dubbio la teoria dell'evoluzione, diciamo che la butta direttamente a mare, a meno che non si dimostri che la frutta ai tempi corresse e per cibarsene bisognasse correrle dietro

La figura umana confrontata con quella degli altri primati basta e avanza per la scienza ufficiale e seria per far capire che quello che ho detto è una semplice evidenza, tanto che nessuno scienziato serio ci torna sopra più di tanto.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 11:00:01 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando
“ CONTROINFORMATO ?!? ” puo’ darsi …, ma … “ PLURALISTA” sicuramente ..!!

E come pluralista posso anche “apprezzare” (senza paraocchi) le ipotesi e le tesi di uomini di scienza del livello di Veronesi … e non ho bisogno di aggiungere altro …

Un saluto
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1297 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 11:53:07 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De Rossi ha scritto:

..
.....
.....

fate le analisi, poi intraprendete questo percorso per un annetto e ripetete le analisi e ditemi se non siete carenti. andate a casa di ogni fruttariano, vegano etc. e vedrete che ha la casa piena di integratori! allora certe cose tantovale mangiarle anzicchè bombardarsi poi di prodotti di sintesi.


A proposito di carenze.....

Un mio amico ha provato il regime vegano (non vegetariano) per 1 anno,
al termine del quale ha dovuto interrompere perchè si sentiva tremendamente debole e mentalmente appannato, poco lucido. Il giorno del cambiamento è stato quando l'ho trovato in cucina a farsi un panino col tonno.
E pensare che lui era uno di quelli che, oltre ad un problema salutistico, ne faceva pure un problema di sostenibilità ambientale: sai quanta acqua e quanto mangime ci vuole per produrre 1 Kg di carne?

Mi aveva pure chiesto gentilmente di procurargli dell'olio di lino per integrare gli acidi grassi omega-3, presenti abbondantemente nel pesce, pure nei masculini che qui in pescheria te li regalano (per chi vive da Messina in sù, masculini=alici), e che i vegani invece devono pagare a peso d'oro in prodotti di origine biologica e che vanno tenuti in frigo se no si degradano. Una bottiglietta minuscola da 250 ml costava circa 6-8 euro.

PS: non sono prodotti di sintesi, sono prodotti estratti da matrici naturali, ma si tratta comunque di un dispendioso artificio, dispendioso in termini energetici, che ti offre solo una parte di ciò che la natura di offre nei suoi cibi.
Si parla di sostenibilità, ma un processo industriale che viene portato avanti usando energia elettrica e calore, non consuma le risorse del pianeta? Solo gli allevamenti di bestiame le consumano?


De Rossi ha scritto:


basta con queste mode, mangiate tutto con moderazione e fate attività fisica. il problema non sono i cibi ma le quantità e la sedentarietà.



Hai riassunto tutto il mio pensiero in una parola: moda!
L'uomo moderno, conformista e strutturato nel sistema, non sa più cosa inventarsi per distinguersi. L'unico modo che gli rimane per appararire diverso dalla massa, è concentrarsi su ciò che mette nel suo piatto.
Da qualche tempo sono apparsi anche i ristoranti vegani...più moda di questa!


Il veganesimo è più una filosofia di vita che un regime alimentare. Hai mai sentito parlare dei "low-carbiani" o degli "zonari"? Hai mai visto il sito scienzazonara.it o dietadissociata.com? No, perchè quelle sono semplici regimi alimentari che si prefiggono un determinato obiettivo, che può essere il dimagrimento o l'aumento di massa muscolare.
E non lo vanno certo sbandierando ai 4 venti, come se fossero i depositari della verità assoluta.
Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 11:59:52 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La "legge" di Godwin in questo tipo di discussioni è sempre in agguato quando si tratta di Veronesi.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 14:20:52 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Questa società è vittima di mode e costumi errati e semmai un giorno andassero di moda i calvi i capelloni sarebbero disposti a strapparsi tutti i capelli!

Tornando all'alimentazione io sono più che convinto che nella nostra dieta debbano esserci notevoli fonti di frutta e verdura, ricche di minerali, vitamine e anti ossidanti. Così come non mangerei mai una fiorentina (oltretutto la carne al sangue può essere veicolo di vermi come il verme solitario). Evito in generale le carni bruciacchiate (rischiose per il cancro) e in generale evito le carni grasse.

Dopo il mio periodo vegetariano avevo fra le varie cose la vitamina B12 a 120 (il limite è 150 pg/ml in un range che arriva a 900) benché il fabbisogno giornaliero di questa vitamina è relativamente basso negli sportivi aumenta parecchio. oltre a ciò ho avuto la ferritina sotto i 10 ng/ml, folati e altro.

Protrarre queste alimentazioni vegane, fruttariane e vegetariane per anni porta a questi risultati. A quale scopo poi? Vivere più a lungo? Pensate che una porzione di filetto a settimana e un uovo possano alterare il vostro colesterolo, la vostra pressione o altri fattori di rischio? La cosa mi fa sorridere perché buona parte dei vegani e vegetariani che conosco sono sedentari perché non se la filano nemmeno di farsi 1/2 ora di corsa e in buona parte sono anche fumatori!

L'indice di una buona salute non sono le mode ma lo stile di vita complessivo. Camperà sicuramente meglio e più a lungo un onnivoro moderato che si muove e non fuma di un vegetariano sedentario e fumatore.









A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4573 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 14:35:52 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando

Dimenticavo: leggendo il titolo del topic "Problema calvizia e ricrescita capelli [risolto]" non sono riuscito capire a quale relazione col cibo si riferisse.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 17:20:05 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Alb, Veronesi in questo campo non è proprio nulla, anzi è la principale fonte di disinformazione, anche perché molti, errando, pensano che uno uomo di scienza sia competente su tutto, ma di solito è competente solo sulla materia che tratta direttamente e su poco altro (quando va bene). Dicendo Veronesi per me è come dichiarare la disinformazione su questi argomenti, una specie di autogol, spero di rendere l'idea...

Quanto al pluralismo, mi va benissimo, non ho certo cancellato i post che dicono cose diverse da quelle dette da me, quindi il pluralismo è assicurato, ma non è assicurata l'impunità della disinformazione, ossia ritengo doveroso che io intervenga per informare correttamente o comunque far ragionare chi ci legge.

Peraltro vorrei chiarire che io non attribuisco molte proprietà salvifiche al tipo di alimentazione, ormai si è visto abbondantemente che i vantaggi di alcuni tipi di alimentazioni non sono molto accentuati in termini di anni di vita, ammesso che lo siano in qualche modo. Per i capelli siamo anche messi peggio, ossia non c'è alimentazione o non alimentazione (nel senso di restrizione calorica) che possa influire significativamente su questioni che sono squisitamente genetiche.

I nostri antenati vivevano notoriamente meno di noi e nessun tipo di alimentazione li ha resi longevi come l'uomo moderno. Io dico solo che non c'è tribù rimasta all'età della pietra che non sia stata trovata in possesso di armi, quindi dedita anche alla caccia o alla pesca. Questo è l'h. sapiens nel bene e nel male, con la sua aggressività che tanto biasimiamo quando diciamo che gli animali sono meglio di noi e non andrebbero mangiati. Bisogna prenderne atto e non inventarsi un passato inesistente in cui l'uomo era "buono" perché si alimentava di soli vegetali, questo passato non è mai esistito, è esistito invece il mito del "buon selvaggio" che è duro a morire, ma è stato inventato da Rousseau nel '700.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3076 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 18:47:40 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
di sicuro vive di piu un carnivoro totale che mangia carne genuina che un vegetariano che mangia verdure contaminate da rifiuti tossici, di questo ci dovremmo preoccupare.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 19:19:39 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli uomini del passato, qualsiasi cosa mangiassero vivevano quei tre, massimo quattro, decenni scarsi, quindi smettiamola di cercare il "segreto" della longevità nella loro alimentazione e rallegriamoci del fatto che ora si viva quasi tre volte tanto. Molti pensano che se si mangiasse "correttamente" si potrebbe vivere ancora di più ? Ma proprio di questo non c'è alcuna evidenza, quindi l'alimentazione non è centrale in queste questioni. Basta usare un minimo di logica...

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

magnotta



3076 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 20:18:26 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
magari perché mangiavano poco e male e avevano parecchie carenze, altro che vegetariani, quelli che si potevano alimentare meglio potevano anche aspirare a una vita piu lunga. una alimentazione precaria non è di certo un elisir di lunga vita.
Torna all'inizio della Pagina

alb40enne
Membro Attivo



121 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 21:01:16 Invia a alb40enne un Messaggio Privato Rispondi Quotando

"..di sicuro vive di piu’ un carnivoro totale che mangia carne genuina che un vegetariano che mangia verdure contaminate da rifiuti tossici, di questo ci dovremmo preoccupare."


Questo e' sicuramente piu' che razionale e lo condivido al 1000 x 1000 …., quello che sta accadendo nella regione Campania e in Sicilia ne e’ la prova …

Mi rammarica invece e non condivido, il fatto che Marlin, a proposito di Veronesi, non abbia letto “neanche un rigo …”
Non lo dico per spirito di mera polemica, ma perche’ se lo avesse fatto, avrebbe appreso (tra le tante cose …!!) che nel mondo esiste la comunita’ degli “Avventisti del settimo giorno” (vegetariani) e parliamo di oltre 10 milioni di individui …, i quali hanno dimostrato (sotto osservazione medico scientifica – pluridecennale - ) di vivere mediamente 8 (otto) anni in piu’ ….

Cio’ detto, il prof. Veronesi non e’ sicuramente un docente di scienza dell’alimentazione ma (io) mi guarderei bene dal sottodimensionarlo …!! Quello che sinora ha detto e scritto in ambito non oncologico non e’ stato contestato ne’ a livello accademico ne’ in altri ambiti (di livello internazionale)
Se ci sono evidenze “del contrario” sarei felice di apprenderle …!!

Marlin, magari non lo condividerai ma torno a ripetere un concetto che ritengo importante/fondamentale … : La conoscenza (in ambiti non filo-matematici) e’ progressiva, dialettica in senso hegheliano, ma soprattutto richiede pluralismo, apertura mentale e umilta’ (non il contrario .. )

Sarai libero tu e/o il vertice della community di cancellare tutti i post che non vi sono graditi ma, se intendete percorrere questa strada sappiate che: alla prima “baggianata” che andro’ a leggere mi sentiro’ in dovere di fare le opportune segnalazioni ( con le relative evidenze …)

Non commentero’ piu’ su questo post perche’ a quanto pare e’ inutile .. (pur essendo state importanti le esperienze che qualche utente ha gia’ riportato .. )

Un saluto


Torna all'inizio della Pagina

Arnoldo
Membro Attivo



147 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 22:09:36 Invia a Arnoldo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
alb40enne ha scritto:


"..di sicuro vive di piu’ un carnivoro totale che mangia carne genuina che un vegetariano che mangia verdure contaminate da rifiuti tossici, di questo ci dovremmo preoccupare."


Questo e' sicuramente piu' che razionale e lo condivido al 1000 x 1000 …., quello che sta accadendo nella regione Campania e in Sicilia ne e’ la prova …

Mi rammarica invece e non condivido, il fatto che Marlin, a proposito di Veronesi, non abbia letto “neanche un rigo …”
Non lo dico per spirito di mera polemica, ma perche’ se lo avesse fatto, avrebbe appreso (tra le tante cose …!!) che nel mondo esiste la comunita’ degli “Avventisti del settimo giorno” (vegetariani) e parliamo di oltre 10 milioni di individui …, i quali hanno dimostrato (sotto osservazione medico scientifica – pluridecennale - ) di vivere mediamente 8 (otto) anni in piu’ ….

Cio’ detto, il prof. Veronesi non e’ sicuramente un docente di scienza dell’alimentazione ma (io) mi guarderei bene dal sottodimensionarlo …!! Quello che sinora ha detto e scritto in ambito non oncologico non e’ stato contestato ne’ a livello accademico ne’ in altri ambiti (di livello internazionale)
Se ci sono evidenze “del contrario” sarei felice di apprenderle …!!

Marlin, magari non lo condividerai ma torno a ripetere un concetto che ritengo importante/fondamentale … : La conoscenza (in ambiti non filo-matematici) e’ progressiva, dialettica in senso hegheliano, ma soprattutto richiede pluralismo, apertura mentale e umilta’ (non il contrario .. )

Sarai libero tu e/o il vertice della community di cancellare tutti i post che non vi sono graditi ma, se intendete percorrere questa strada sappiate che: alla prima “baggianata” che andro’ a leggere mi sentiro’ in dovere di fare le opportune segnalazioni ( con le relative evidenze …)

Non commentero’ piu’ su questo post perche’ a quanto pare e’ inutile .. (pur essendo state importanti le esperienze che qualche utente ha gia’ riportato .. )

Un saluto




Ti dico la mia opionione.

Sappiamo tutti che determinate condizioni, abitudini e soprattutto vizi possono inficiare la durata della vita non solo l'alimentazione, il fatto è che la si mette sempre da un punto di vista numerico. Posso anche credere che diventando vegetariano la mia speranza di vita si allunghi, così come se smettessi di utilizzare l'automobile e di fare molte altre cose e, fidati, coloro che si occupano di dare un prezzo alla tua vita hanno metodi numerici alquanto raffinati per farlo, parlo delle assicurazioni.

Ma citando un noto cardiologo-cantante: "Quelli che fanno una vita da malati per morire sani", penso esponga appieno il mio pensiero.

Ora non vorrei essere frainteso, non sto dicendo di abbandonarsi all'alcool od ad altri vizii ma di considerare anche la qualità della vita oltre che la quantità.
Uno ha il diritto di essere vegetariano se prova piacere nel farlo, ma non credo debba imporselo solo per morire a 96 anni invece che a 88.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


31287 Messaggi

Inserito il - 09 agosto 2016 : 22:21:37 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mi sono trebbiato tanti studi "peer review" e non posso certo prendere in considerazione la "bufala" degli Avventisti (che è anche un po' datata...):

http://www.butac.it/5-bufale-sul-cibo/

Quanto a Veronesi se mi avessi seguito ricorderesti le smentite pluriargomentate sulle sue sparate propagandistiche, non ho nessuna intenzione di replicare (sono anche in ferie), fidati non è competente su questa materia, ma anche se lo fosse avrebbe il difetto di essere di parte e quindi sarebbe comunque da prendere con le pinze.

Quanto al cancellare i post, ho detto proprio il contrario, ossia che non li cancello, quindi come puoi fare polemica come se i post fossero a rischio di cancellazione ? Io ritengo anche che la maggior parte degli utenti se debitamente informati riescano a capire con la propria testa dove le cose che gli vengono raccontate non quadrano, quindi i post con le eventuali "baggianate" non si toccano.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina
 
Pagina Successiva
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2016 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata