IESON - la community anticalvizie - Curarsi.
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Burattino
Membro Attivo



182 Messaggi

Io sinceramente non capisco quelli che si curano. Sapete bene che non è definitiva la cura, quindi perché? Non sarebbe meglio accettarsi e fine?

Sono Kitaro e canto. Vengo dal camposanto barcollando!

dodolandia
Membro Junior


Regione: Estero
Città: Madrid


94 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2016 : 14:21:08 Invia a dodolandia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Buff ci sono mille considerazione da fare...

1) Anche se non ti curi definitivamente, in molti casi si puo ritardare molto il fatto che inizi a notarsi, e non é la stessa cosa diventare calvi a 25 che a 45...

2) Piu tempo passa e piu follicoli si mantengono, piu si ha la speranza che prima o poi esca una cura definitiva che possa avere effetti estetici perfetti.

3) In certi casi, la somma di cure essendo un good responder + trapianto eventuale con buona donor e zona da trattare non troppo estesa da luogo a una cura definitiva in realtá.

4) Se parliamo di cure (dal punto di vista estetico) non definitive, perché non parliamo della palestra: se smetti di andare in palestra, perdi tutti i benefici, eppure un sacco di gente (molta di piu di quella che si "cura" contro la calvizie) va 4 volte a settimana, va in giro con un tupper, controlla le calorie, si mette di tutto, si riempe di proetine e nessuno dice niente. Sembra quasi tabú il fatto che uno voglia cercare di rallentare o eliminare l'inestetismo causato dalla calvizie, assumendo una pastiglia al giorno e mettendosi una lozione (10 minuti....), mentre per le rughe o per il seno una donna fa di tutto...e di nuovo nessuno dice niente.

5) Alla fine la gente vuole vedere se ha fortuna ed entra nel punto 3 ;), quindi fanno un tentativo.

Poi ognuno sceglie se ha voglia, tempo e soldi di provare, peró alla fine secondo me il tentativo vale la pena. Se in cambio non ti provoca disagio, allora la cosa logica é non iniziare, perche la calvizie non fa male, non é qualcosa di nocivo per la salute, ma immagino che se sei su sto forum é perche non rientri in questo gruppo ;)

Torna all'inizio della Pagina

Burattino
Membro Attivo



182 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2016 : 14:30:26 Invia a Burattino un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La differenza fondamentale tra il curarsi per la calvizie e l'andare in palestra è che una testa rasata/pelata è una caratteristica maschile come un buon fisico, curarsi per i capelli invece è ''strano'', ''antimaschile''.
Sono Kitaro e canto. Vengo dal camposanto barcollando!
Torna all'inizio della Pagina

dodolandia
Membro Junior


Regione: Estero
Città: Madrid


94 Messaggi

Inserito il - 02 settembre 2016 : 14:35:52 Invia a dodolandia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si, e le donne nel medioevo andavano con un secchio in testa al pozzo... ahaha scherzo, e comunque é qualcosa di personale il fatto di curarsi o no, nessuno lo deve sapere se non vuoi. Comunque una testa rasata alla Lijunberg o Zidane se ti sta bene é di certo una bella soluzione. Poi dipende, magari se la calvizie inizia ai 16 anni e molto agressiva la cosa logica sarebbe puntare sul fatto di costruire il look sapendo che piu presto che tardi uno dovrá rasarsi, mentre se inizia verso i 30-35 e non agressiva la cosa piu logica forse sarebbe cercare di curarla, anche vista la statistica di successo dei casi post 30...come dice uno che conosciamo tutti, "ogni androgenetica ha la sua storia" ;)

Un abbraccio! :)
Torna all'inizio della Pagina

Fl1nt
Membro Attivo



111 Messaggi

Inserito il - 27 dicembre 2016 : 23:49:51 Invia a Fl1nt un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Meglio accettarsi e fina
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 28 dicembre 2016 : 00:40:52 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Cos'è la vita? Nascita -> sbattito inteso come studio-lavoro-rate (se si nasce non abbienti tanto da poter evitare tutto ciò) -> delusioni (amori/amicizie) -> vecchiaia (niente di peggiore ..vai in pezzi anno dopo anno ) -> morte (da sperare che sia veloce e indolore) eppure per paradosso più un essere nasce "sxxxxto" più tende a procreare nella speranza che la sua discendenza possa vantare una qualche rivalsa nei confronti del fato...idem per qualsiasi altro problema,la speranza è ciò che muove il mondo anche di fronte a una triste e certa verità.Non a caso l'uomo è arrivato ad autoconvincersi di una possibile vita oltre la morte,quindi di una possibile sua rivincita verso una vita non giusta e non vissuta a pieno
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1372 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 13:52:21 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Fl1nt ha scritto:

Meglio accettarsi e finA


Ahahaa bella battuta! Gioco di parole non voluto?

+1 per kiske....mi piacciono sempre i suoi post!
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3613 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 14:24:42 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
kiske202 ha scritto:

Cos'è la vita? Nascita -> sbattito inteso come studio-lavoro-rate (se si nasce non abbienti tanto da poter evitare tutto ciò) -> delusioni (amori/amicizie) -> vecchiaia (niente di peggiore ..vai in pezzi anno dopo anno ) -> morte (da sperare che sia veloce e indolore) eppure per paradosso più un essere nasce "sxxxxto" più tende a procreare nella speranza che la sua discendenza possa vantare una qualche rivalsa nei confronti del fato...idem per qualsiasi altro problema,la speranza è ciò che muove il mondo anche di fronte a una triste e certa verità.Non a caso l'uomo è arrivato ad autoconvincersi di una possibile vita oltre la morte,quindi di una possibile sua rivincita verso una vita non giusta e non vissuta a pieno


quoto, gli schiavi non devono procreare.
Torna all'inizio della Pagina

M4X
Membro Senior



809 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 14:37:23 Invia a M4X un Messaggio Privato Rispondi Quotando
kiske202 ha scritto:

Cos'è la vita? Nascita -> sbattito inteso come studio-lavoro-rate (se si nasce non abbienti tanto da poter evitare tutto ciò) -> delusioni (amori/amicizie) -> vecchiaia (niente di peggiore ..vai in pezzi anno dopo anno ) -> morte (da sperare che sia veloce e indolore) eppure per paradosso più un essere nasce "sxxxxto" più tende a procreare nella speranza che la sua discendenza possa vantare una qualche rivalsa nei confronti del fato...idem per qualsiasi altro problema,la speranza è ciò che muove il mondo anche di fronte a una triste e certa verità.Non a caso l'uomo è arrivato ad autoconvincersi di una possibile vita oltre la morte,quindi di una possibile sua rivincita verso una vita non giusta e non vissuta a pieno


A cosa serve tutto questo nichilismo? Specialmente in un thread dove c'è una persona che dice di essere in un periodo difficile.

Dobbiamo prendere la vita come un viaggio, possiamo prendere delle buche, bucare una gomma, passare momenti piacevoli canticchiando, trovare e perdere compagni di viaggio, ecc.
Ogni esperienza, sopratutto quelle negative sono formative, fatene tesoro e non vi abbattete.

Smettete di parlare in maniera così negativa, la mente è più potente di quanto crediamo e l'autosuggestione è davvero potente (sia nel bene che nel male).
Mia Cura:
-Minoxidill 5% 2 ml al giorno


Stato: Norwood 1
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 15:47:57 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Chi dice di essere in un periodo difficile?(non burattino almeno x ora..).L'intera esistenza è un periodo difficile e più si va avanti col tempo peggio sarà.Verissimo che la vita regala contentini e quando questi non arrivano ci si autoconvince del tanto di moda "chi si accontenta gode",ma sotto sotto così non è..."chi si accontenta è perchè non può/riesce a fare altrimenti.Ci sono 2 modi per essere lieti di ciò che la vita offre 1 essere estremamente fortunati e vivere il minor nr di dispiaceri possibile 2 essere estremamente sciocchi tanto da non farsi problemi (vedi gente dove si muore di fame che procrea a go go...nemmeno si rendono conto di quello che fanno).Anche nel primo caso il dispiacere sarà sempre più grande del piacere (ami molto una persona?soffrirari terribilmente quando la perderai.Più una cosa/sensazione ti rende felice più ti ferirà quando inevitabilmente dovrà finire non ci sono santi che tengono quindi ogni contentino ha il suo prezzo.
La discussione inizia con che senso ha curarsi se si ha un problema cui non vi è una soluzione definitiva no? Per avere contentini (i più possibili si spera) ...idem i poveretti che procreano i credenti che aspettano la terra promessa e si potrebbe andare avanti per ore.L'essere umano è un controsenso unico,pur di resistere si autoconvince di qualsiasi cosa,persino di essere libero e felice mentre i tanto inferiori "animali" se messi alle strette in cattività e in condizioni precarie smettono di procreare (sarà che sentono la vita per quello che dovrebbe realmente essere?)
Torna all'inizio della Pagina

jamesflipper
Mentor

Actor


Regione: Veneto


3291 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 17:04:11 Invia a jamesflipper un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Forse un po' troppo realistico per il pubblico più piccino, ma quoto.
No fina no party
Torna all'inizio della Pagina

M4X
Membro Senior



809 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 22:01:37 Invia a M4X un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ma perché li chiami contentini?
Certe cose sono veramente gratificanti.
Non so, pensa al primo bacio, una birra con un amico, il tuo cane che tornando a casa ti scodinzola oppure un esame passato con successo, ecc.
Io non li vedo come contentini...
C'è da dire che poi ci abituiamo a certe gratificazioni e iniziamo a darle per scontate.

Pensa alla vita come ad un percorso di crescita.
Facciamo un esempio: sei innamoratissimo della tua ragazza, ti lasci, per quanto possa essere doloroso ne riceverai comunque un insegnamento; questo avviene per qualsiasi cosa. Sono proprio le sconfitte che ci insegnano di più.

In psicologia viene chiamata resilienza, la capacità che abbiamo noi esseri umani di superare i momenti bui.
Mia Cura:
-Minoxidill 5% 2 ml al giorno


Stato: Norwood 1
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 29 dicembre 2016 : 23:16:07 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Il primo bacio,la prima volta (sessuale) il primo "tutto" sono stati precedentemente bramati/immaginati dalla tua/nostra mente in un modo...una volta raggiunti ne risultano per quanto belli sempre e comunque inferiori a ciò che ci si aspettava...se poi ci si sofferma a lungo termine divengono col passare degli anni sempre più deboli nel trasmettere quel "qualcosa" tanto da (e da quì nascono i tradimenti e il guardarsi attorno) farci pensare di non essere arrivati al vero appagamento.Questo modo di vedere le cose porta alla ricerca del nulla poichè ogni cosa col tempo diviene routine anche la più bella.
Il Leopardi era solito dire che i fanciulli vedono il tutto nel nulla,gli uomini il nulla nel tutto (l'esperienza protratta nel tempo porta alla disillusione) - contentino=carpe diem ...se protratto=routine (e il carpe diem è comunque sempre inferiore a ciò che si voleva immaginandolo perfetto)
Torna all'inizio della Pagina

M4X
Membro Senior



809 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 00:04:49 Invia a M4X un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Per citare Leopardi, è da tempo che vedo in questa sezione del pessimismo cosmico...
Certo che guardando la gente in giro o sui social network sembra tutta felice, poi vai a scavare e sono in gran parte infelici.
Io sinceramente non capisco perché siete tutti così negativi, spero solo che non sia per il fattore capelli.

Quando si ha una casa, un lavoro, una donna,una famiglia, degli amici, cos'altro si va cercando?
Mia Cura:
-Minoxidill 5% 2 ml al giorno


Stato: Norwood 1
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 00:54:54 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dipende dalle esigenze... un lavoro 10 ore al dì per 1500/1700 euro al mese quando l'ultimo dei parac..ati o tiracalci analfabeta guadagna ciò che un comune mortale non prenderebbe mai in 10 vite (un Charlie Sheen prendeva un milione di dollari a puntata di two and an half men-20 min) non è da considerarsi lavoro ma perdita di tempo/vita ...una casa alla meno peggio per di più a rate (non è casa tua ma della banca per 15/20/30 anni ) è solamente un vincolo dove dormire,una moglie (che magari prima di sposarti ne ha "valutati" [e sono buono] una 15/20ina) non è da considerarsi tale ma solo una persona che maturando ha deciso di lasciare feste e bagordi e sistemarsi col fesso di turno (amo la credenza popolare "tra i tanti ha scelto me" mmmm dopo tot ,per fortuna/vecchiaia incombente ha deciso di fermarsi (forse) direi io...e prega che non cambi idea chieda la separazione con addebito e bla bla bla.La questione è semplice (senza arrivare a discorsi che potrebbero risultare offensivi) ...L'uomo è libero! (costituzione/credo religioso)- di cosa chiedo? Lavorare,pagare,gestire il suo tempo?? L'uomo con un capitale che gli consente di gestire il suo tempo può ritenersi libero (se poi è così stolto da sprecarlo affari suoi)! - così via per casa,fidanzate,mogli e via dicendo (se devi spartirle con qualcuno non sono tue ma soltanto un qualcosa di cui accontentarsi al momento per non preferire il nulla al poco...solito discorso per tutto il resto -"pur di non stare solo preferisco"-"pur di lavorare accetto"-"pur di tirare avanti faccio "(contentini) .Quante persone aprono gli occhi al mattino e possono dire "oggi faccio la tal cosa?" -il 90% inizia la giornata con "oggi DEVO fare la tal e la talaltra cosa " per l'eternità :-D (ah beh ma la giustizia non è di questo mondo (per alcuni),certamente finirò in paradiso (boccaloni)
Torna all'inizio della Pagina

S7E841
Mentor

avodart

Città: Roma


1363 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 09:09:26 Invia a S7E841 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
M4X ha scritto:

Per citare Leopardi, è da tempo che vedo in questa sezione del pessimismo cosmico...
Certo che guardando la gente in giro o sui social network sembra tutta felice, poi vai a scavare e sono in gran parte infelici.
Io sinceramente non capisco perché siete tutti così negativi, spero solo che non sia per il fattore capelli.

Quando si ha una casa, un lavoro, una donna,una famiglia, degli amici, cos'altro si va cercando?

I capelli..
i capelli sono un diritto di tutti.
Ho sognato un mondo senza AGA...
Torna all'inizio della Pagina

nada
Membro Senior



748 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 10:12:03 Invia a nada un Messaggio Privato Rispondi Quotando
S7E841 ha scritto:

M4X ha scritto:
[br

I capelli..
i capelli sono un diritto di tutti.

quoto e questo vale anche per chi ha problemi lievi, capelli belli e folti per tutti, magari
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3613 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 10:57:27 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
i capelli e la sopravvivenza andrebbero garantiti a tutti.
Torna all'inizio della Pagina

nada
Membro Senior



748 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 12:34:02 Invia a nada un Messaggio Privato Rispondi Quotando
e intanto abbiamo passato un altro Natale con l'aga, anche il capodanno lo passeremo con l'aga, cercando di autoconvincerci che la fina e il minoxidil ci hanno risolto il problema e che il microscopio ha visto un capello e mezzo in più. Se qui non si rendono conto che non ne possiamo più la situazione non cambierà mai. Questo problema lo porti con te ovunque vai, qualsiasi cosa fai e in ogni ricorrenza
Torna all'inizio della Pagina

M4X
Membro Senior



809 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 14:24:08 Invia a M4X un Messaggio Privato Rispondi Quotando
A me fina e minoxidil hanno risolto il problema per ora...
Anzi non ho mai avuto capelli così belli, anche prima dell'aga.
Da novembre ho smesso fina, dopo 2 anni di cura, per ora tutto sta reggendo anche se è presto per parlare.

Vorreste che i capelli fossero un diritto di tutti? Mandate una lettera all'Onu... magari verrà aggiunto alla dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino Ahahah!
So che posso far arrabbiare molti ma sragionate... ci sono cose più importanti dei capelli.
Se i capelli ci sono tanto meglio, altrimenti pazienza, stare sempre a rosicare non risolverà di certo il problema.

Secondo me, le cure mi hanno aiutato così perché, oltre a essere stato costante, ho creduto in loro e sopratutto ho smesso di angustiarmi per il problema.
Provate per un periodo a non pensare più ai capelli, a non guardarvi ogni 5 minuti in qualsiasi superficie riflettente, pensando: "sto diventando sempre più pelato", vedrete che ne gioverà il morale e secondo me anche i capelli.

Kiske vedi le cose in maniera negativa.
Alla fine attori e calciatori se prendono tanto non fanno un danno a te. Se iniziamo a parlare degli stipendi delle diverse categorie lavorative e delle ingiustizie salariali non finiamo più, il discorso è complesso e influenzato da diversi fattori.
Mia Cura:
-Minoxidill 5% 2 ml al giorno


Stato: Norwood 1
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



2142 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 14:26:15 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma insomma,sparisce il deprimente janus e si creano due donne altrettanto deprimenti quanto lui sul forum?
meglio che sto lontano,son felice nonostante la mia vita misera poi vengo qui e leggo certi commenti che mi buttano giu'...
come dice jovanotti: io penso positivo...
se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3613 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 14:57:05 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
se le cure fungono uno non pensa di diventare pelato.
Torna all'inizio della Pagina

Sara3333
Nuovo Membro



48 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 16:31:08 Invia a Sara3333 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
nada ha scritto:

e intanto abbiamo passato un altro Natale con l'aga, anche il capodanno lo passeremo con l'aga, cercando di autoconvincerci che la fina e il minoxidil ci hanno risolto il problema e che il microscopio ha visto un capello e mezzo in più. Se qui non si rendono conto che non ne possiamo più la situazione non cambierà mai. Questo problema lo porti con te ovunque vai, qualsiasi cosa fai e in ogni ricorrenza


A volte basta guardare le cose da un altro punto di vista...se non puoi risolver un problema devi imparare a conviverci e cercare di superarlo con qualsiasi mezzo
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 17:47:05 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ci credo che pensa positivo...non ha nient'altro da fare nella vita :-D ...poi crow proprio tu ,un essere luciferino , mi cadi in questa diatriba tra bene e male tra, felici e scontenti...una lacrima ha radici ben più profonde di qualsiasi sorriso (spesso finto e menzognero) e la luce la si può apprezzare solo stando al buio e quì sara ha capito il fulcro del discorso.
La vita intera è ottimismo persino di fronte alla morte...io non sono pessimista assolutamente,ma adoro il realismo....un malato terminale non è ottimista,uno schiavo neppure,un inguaribile speranzoso nemmeno, semplicemente
hanno più paura dell'ignoto (inteso come fine,morte,perdita di questo o quello) che della triste realtà e si autoconvincono che la loro miseria sia preferibile alla fine della stessa.Poi menzionando il prima citato sheen ci sono i veri folli...nascono con tutto in mano senza dover muovere un dito e finiscono alcoolizzati a frequentare escort e divenire sieropositivi ....ora se un individuo del genere ha bisogno di "distrarsi" dal vivere o è un pazzo o un genio (il filo tra follia e genialità è molto sottile) che ha capito che per vivere è neccessario annebbiare l'ingegno se lo si possiede...di contro vi è una moltitudine di gente che non deve ricorrere a qualche espediente per annebbiare alcunchè :-D
Ok stacco un po' da Cioran e Arthur S. prima che sia troppo tardi va ...;-)
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 19:13:09 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Jovanotti ovviamente (ma lo ascolti davvero??)
Torna all'inizio della Pagina

thecrow
Mentor



2142 Messaggi

Inserito il - 30 dicembre 2016 : 20:23:55 Invia a thecrow un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si sopratutto in passato.
ha fatto molte belle canzoni,che dedicavo anche a qualche ragazza.
mi spiace abbia cambiato genere e si trascuri appositamente.
cmq lui non soffre di aga se dobbiamo essere sinceri,ne di fame,ne di debiti,ne di rinunce.

se corri come un fulmine,
ti schianti come un tuono...
Torna all'inizio della Pagina

Gel
Membro Senior

Casco


Regione: Veneto


697 Messaggi

Inserito il - 02 gennaio 2017 : 01:41:28 Invia a Gel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Bravo kiske, ti quoto al 100%
Torna all'inizio della Pagina

Tisch
Mentor

Us And Them live


Regione: Sicilia


1372 Messaggi

Inserito il - 02 gennaio 2017 : 15:57:41 Invia a Tisch un Messaggio Privato Rispondi Quotando
kiske202 ha scritto:

Dipende dalle esigenze... un lavoro 10 ore al dì per 1500/1700 euro al mese quando l'ultimo dei parac..ati o tiracalci analfabeta guadagna ciò che un comune mortale non prenderebbe mai in 10 vite (un Charlie Sheen prendeva un milione di dollari a puntata di two and an half men-20 min) non è da considerarsi lavoro ma perdita di tempo/vita ...una casa alla meno peggio per di più a rate (non è casa tua ma della banca per 15/20/30 anni ) è solamente un vincolo dove dormire,una moglie (che magari prima di sposarti ne ha "valutati" [e sono buono] una 15/20ina) non è da considerarsi tale ma solo una persona che maturando ha deciso di lasciare feste e bagordi e sistemarsi col fesso di turno (amo la credenza popolare "tra i tanti ha scelto me" mmmm dopo tot ,per fortuna/vecchiaia incombente ha deciso di fermarsi (forse) direi io...e prega che non cambi idea chieda la separazione con addebito e bla bla bla.La questione è semplice (senza arrivare a discorsi che potrebbero risultare offensivi) ...L'uomo è libero! (costituzione/credo religioso)- di cosa chiedo? Lavorare,pagare,gestire il suo tempo?? L'uomo con un capitale che gli consente di gestire il suo tempo può ritenersi libero (se poi è così stolto da sprecarlo affari suoi)! - così via per casa,fidanzate,mogli e via dicendo (se devi spartirle con qualcuno non sono tue ma soltanto un qualcosa di cui accontentarsi al momento per non preferire il nulla al poco...solito discorso per tutto il resto -"pur di non stare solo preferisco"-"pur di lavorare accetto"-"pur di tirare avanti faccio "(contentini) .Quante persone aprono gli occhi al mattino e possono dire "oggi faccio la tal cosa?" -il 90% inizia la giornata con "oggi DEVO fare la tal e la talaltra cosa " per l'eternità :-D (ah beh ma la giustizia non è di questo mondo (per alcuni),certamente finirò in paradiso (boccaloni)


Kiske, mi spiace ma stavolta hai commesso l'errore che commettono tanti guru-guide spirituali che ultimamente popolano internet, ovvero quello di dipingere un possibile percorso di vita (naturalmente a tinte fosche), e farlo diventare di validità generale per tutti.
Vivi al Sud? Sei destinato a fare il salumiere e convivere ogni giorno con gente ignorante, maleducata, e mafiosa.
Sei brutto? Sei destinato ad una vita di 2DP a ripetizione, fino a quando non troverai una cessa obesa che farà finta di amarti, ma poi mostrerà le tette in webcam a tutti i suoi amici e prima o poi farà le corna.

La vita è molto più complessa e imprevidibile.
Ci sono quelli che provengono da regioni disagiate che col giusto percorso di studi, riescono a emergere e brillare, come ci sono i brutti che dopo 2DP a ripetizione, si danno una sistemata e diventano più carini, oppure restano brutti ma trovano una ragazza normale e seria che non si spoglia in webcam per il puro piacere di farlo e gli resta fedele.


Ovvio, farsi il mazzo 10 ore al giorno per 1500€/mensili (che qui al Sud sarebbero oro colato.....) e con un mutuo trentennale da pagare non è il massimo della vita (è schiavitù, non libertà), ma c'è anche chi, complice scelte giuste compiute in gioventù, riesce a guadagnare 3-4.000€ al mese senza troppi problemi e il mutuo trentennale lo paga a cuor leggero.
Alcuni ancor più fortunati la casa o la ereditano o la comprano in contanti ed è di loro proprietà al day one.

La vita in certi casi è dura, ma se hai fatto le scelte giuste nei tempi giusti, non è così insopportabile come vuoi far credere.
Il problema è sapersi assumere la responsablità delle proprie azioni: se le cose ti vanno bene significa che hai agito bene, se le cose ti vanno male significa che hai agito male.
Perchè è troppo facile imprecare contro la vita ingiusta, il sistema sbagliato, la gente meschina, il governo ladro, ecc......è molto più faticoso capire cosa hai sbagliato nel tuo passato che ti ha portato a vivere una vita diversa da come la immaginavi, e cercare di correggerlo.



Sul discorso del "valutare" una 15ina-20ina di uomini, ti ricordo che viviamo nel 2016 (anzi da poco 2017) e le tue parole odorano di maschilismo lontano 1 miglio. Non so chi sei e che faccia tu abbia, ma se sei uno con un viso normale e un fisico normale, credo che una ventina di donne nella tua vita tu le abbia avute. Torniamo alla solita distinzione
uomo con tante donne -> latin lover/grande seduttore
donna con tanti uomini -> pu***na/tr**a/zoccola/femmina della peggiore specie ?

Te lo dice uno che ne ha viste e sentite parecchie: meglio una che ha vissuto a pieno la sua giovinezza, scopando quando era giusto scopare, che a 30 anni mette la testa a posto, si accasa e resta fedele al suo uomo, piuttosto una che non ha mai vissuto la sua giovinezza, che è sempre stata chiusa in casa a fare la calza, o che si è fidanzata a 15 anni ed è sempre rimasta con il primo ragazzo, o che a 18 anni si è sposata perchè incinta....certi appetiti, certi desideri, certe voglie, prima o poi vengono fuori. Trovarsi con una moglie 35enne carina e insoddisfatta perchè non hai mai vissuto da single, un bimbo che sta crescendo e una casa da mandare avanti, è come avere una bomba a orologeria innescata tra le mani...prima o poi ti esplode, portando a un film visto e rivisto mille volte: tradimenti a gogò sotto banco che, nel caso in cui lei sia economicamente indipendente, sfociano nella separazione.
Conclusione: tu paghi un profumato assegno mensile alla tua ex-moglie (che non ha "valutato" nessuno prima di te), la quale, da canto suo, passa le sue giornate mostrando tette e culo ai suoi amici di facebook e facendo pompini in discoteca, ovvero facendo le cose che avrebbe dovuto fare da adolescente.
A conti fatti, non mi pare che ci guadagni molto......

E questo vale anche al contrario: una mia amica è rimasta da poco single dopo un fidanzamento durato la bellezza di 15 anni con il primo fidanzatino, quello delle superiori. Erano praticamente pronti per sposarsi e a giugno, tac! La mazzata! Non ti amo più! Lei distrutta e lui che ha allegramente iniziato a frequentare altre ragazze....
...se lui avesse "valutato una 15ina-20ina" di donne e avesse conosciuto lei non da ragazzino ma da uomo maturo, magari a quest'ora stavano ancora insieme, che dici?

Lascia stare il maschilismo, e accetta l'idea che l'essere umano durante la propria vita attraversa diverse fasi: il bambino, l'adolescente, l'uomo, il genitore.
Quello che fa male a una coppia non è quanti uomini ha "valutato" lei prima di te (ti auguro con tutto il cuore di trovare una che se ne sia fatti almeno una quindicina prima di te!!) ma il non aver vissuto a pieno tutte queste fasi. Passare dalla fase "bambino" direttamente alla fase "uomo" (o ancora peggio alla fase "genitore") è pericolosissimo sia per sè sia per il/la poveretto/a che ti sta accanto, perchè ti manca un pezzo della tua vita che prima o poi desidererai ardentemente vivere....come un film da cui sono stati cancellati 30 minuti di pellicola e che cerchi con tutte le tue forze di riempire per dare un senso alla trama.
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3613 Messaggi

Inserito il - 02 gennaio 2017 : 16:22:42 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
mi sa che la cura per l'aga non esce per non far saltare tanti matrimoni ahaha.
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3166 Messaggi

Inserito il - 02 gennaio 2017 : 19:26:21 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ma quale maschilismo....misogino,misantropo,egocentrico,narcisista,pignolo,permaloso e vendicativo semmai...ma maschilista proprio no :-D
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2017 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata