IESON - la community anticalvizie - Telogen effluvium cronico: ricrescita e minoxidil
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Due domande semplicissime:

Minoxidil 5% aiuta? Il mio tricologo dice che è sacro, adesso ho letto girando nel forum non solo che è inutile ma addirittura dannoso!

Sempre nel forum ho letto che la ricrescita nel cronico ha percentuali bassissime!

La verita.... qualcuno la sa? Perche la vedo davvero dura guarire quando tricologi scambiano un farmaco come panacea e poi come veleno. Almeno sul raffreddore e la pennicillina si sono trovati tutti d'accordo

Che tristezza, quasi quasi vado da cesare ragazzi :/

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2016 : 19:31:19 Invia a davide1919 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Nessuno ragazzi?! Era meglio se avevo l'AGA anche io!
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4728 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2016 : 19:55:52 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
davide1919 ha scritto:

Nessuno ragazzi?! Era meglio se avevo l'AGA anche io!


Generalmente il Minoxidil se applicato nella fase acuta di un effluvio lo peggiora, se usato in effluvi cronici può aiutare, va valutato caso per caso. Io l'ho usato sia al 2 che al 5% per effluvio cronico sotto controllo medico e a scalare. Ho avuto prima un peggioramento e poi mi ha aiutato unitamente al Locoidon ad avere un buon recupero. Ho fatto una cura ciclica durata circa 2 anni ora non assumo più nulla.

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2016 : 21:17:21 Invia a davide1919 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao de rossi
be' innanzitutto sono contento per te! Ma soffrivi di effluvio cronico? Dovuto a cosa se posso permettermi? Carenze stress etc?
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Soverina Tricologo
Membro Attivo

Antonio Soverina


Regione: Calabria
Città: CZ - RC


168 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2016 : 22:18:19 Invia a Dr.Soverina Tricologo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Buonasera,
Il telogen effluvio cronico si risolve agendo sulla causa. Non sempre questo è possibile e a volte il minoxidil può aiutare ma non è cosí scontato...
Come terapia di prima linea sarebbe meglio evitarlo.
Saluti
Torna all'inizio della Pagina

Ludwig
Membro Junior



80 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2016 : 23:00:41 Invia a Ludwig un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi per un effluvio cronico non è sicuro che sia utile ?
Io ho incominciato a darlo (2%) per un effluvio cronico solamente sulla zona tempie.. beh in un mese ho avuto una ricrescita importante su tutta la testa (parlo di numero di capelli non solo qualità) e so che non ci si aspetta risultati in cosi poco tempo tanto che da una situazione che non sapevo che berretto scegliere mi son trovato a poter portarli a spazzola a 3 cm .
I capelli però continuavano a cadere soprattutto sulle tempie dove lo davo giò molto corti anche 1-2 cm appena spuntati e le tempie arretravano
Torna all'inizio della Pagina

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Inserito il - 02 dicembre 2016 : 23:18:16 Invia a davide1919 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Eppure il tricologo da cui vado - conosciuto anche lui- dice che è fondamentale al 5%.

Gigli e adesso anche Lei lo sta sconsigliando. Leggende on line su un sito americano un'esperta lo consiglia vivamente. Vi prego mettetevi d'accordo.

N.B Certo che sarà difficile curarsi se qualcuno millanta una cosa e l'altro ne professa un'altra. In ogni caso il minoxidil 5% per me è stato un totale fallimento.
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31485 Messaggi

Inserito il - 04 dicembre 2016 : 09:10:03 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Nel te cronico il minoxidil si usa solo in casi selezionati e a basse percentuali non certo al cinque per cento.

Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Inserito il - 07 dicembre 2016 : 23:28:10 Invia a davide1919 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dr.Paolo Gigli ha scritto:

Nel te cronico il minoxidil si usa solo in casi selezionati e a basse percentuali non certo al cinque per cento.

Saluti


Gentile Dottore
rattristato dal sentire queste parole ma sono sicuro che Lei le abbia dette con cognizione di causa. Prima di vederla di persona volevo farle presente i risultati delle analisi che ahimé non eseguivo da molto tempo. Volevo chiederle se ritiene opportuno farne altre da portarle successivamente in studio.


MAGNESIO 1.90

CUPREMIA 62

FERRITINA 31.5

TSH 1.80

VITAMINA B12 182

ACIDO FOLICO 3.9

ZINCO 80.1

Cordiali saluti e grazie per la precedente risposta.
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



930 Messaggi

Inserito il - 08 dicembre 2016 : 11:31:00 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quali sono i valori di riferimento del laboratorio?

La ferritina è proprio al limite minimo. Anzi secondo alcuni studi non dovrebbe essere inferiore a 70 ng. Meglio però aspettare una risposta da parte dei dottori. Ad ogni modo, dato che sei seguito da un dermatologo comunicagli i risultati degli esami e sarà lui a dirti se c'è bisogno di integrare o no.

Manca la vitamina D.
Torna all'inizio della Pagina

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Inserito il - 08 dicembre 2016 : 13:24:41 Invia a davide1919 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
koz ha scritto:

Quali sono i valori di riferimento del laboratorio?

La ferritina è proprio al limite minimo. Anzi secondo alcuni studi non dovrebbe essere inferiore a 70 ng. Meglio però aspettare una risposta da parte dei dottori. Ad ogni modo, dato che sei seguito da un dermatologo comunicagli i risultati degli esami e sarà lui a dirti se c'è bisogno di integrare o no.

Manca la vitamina D.


Se è per questo la cupremia è peggio ancora. Quello che però mi chiedo è quanto integrare - perché sicuramente dovrò farlo- potrà cambiare la condizione del mio telogen.
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4728 Messaggi

Inserito il - 08 dicembre 2016 : 23:30:31 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
davide1919 ha scritto:

Ciao de rossi
be' innanzitutto sono contento per te! Ma soffrivi di effluvio cronico? Dovuto a cosa se posso permettermi? Carenze stress etc?


Ciao, sono stato in effluvio acuto e poi cronico dovuto a un insieme di fattori in primis valori di ferritina sotto il limite insieme a una vita molto stressante. è stato un vero calvario ma da circa 1 anno ho recuperato definitivamente i valori e non assumo/uso più nulla.

Come hanno scritto i dottori (che saluto) il minoxidil negli effluvi va valutato caso per caso così come il locoidon chiaramente valutando la situazione a 360° perché vanno risolte se possibile le cause (stress, alimentazione, carenze, malattie, abitudini sbagliate ecc. poiché spesso l'effluvio ha più cause). il consiglio che ti do è non fare di testa tua. un medico competente in questi problemi può fare la differenza stabilendo tempi e dosaggi.

fatti seguire.

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

davide1919
Membro Junior


Regione: Marche
Città: pesaro


52 Messaggi

Inserito il - 09 dicembre 2016 : 18:35:14 Invia a davide1919 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ciao de rossi,
Volevo chiederti se i capelli sono ricresciuti dopo aver compensato la carenza e se si,di quanto?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4728 Messaggi

Inserito il - 09 dicembre 2016 : 23:00:39 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
davide1919 ha scritto:

Ciao de rossi,
Volevo chiederti se i capelli sono ricresciuti dopo aver compensato la carenza e se si,di quanto?


Ciao, è un percorso lungo quello del recupero specie se l'effluvio perdura da tempo. Dall'ultima visita che ho fatto si evidenzia una ripresa generale ma è ancora presto per parlare di recupero totale considerando la situazione di partenza (presa in ritardo). Aver integrato in ferro mi ha dato un buon beneficio in termini di ricrescita e spessore dei capelli (che sono anche più scuri, non so se è una mia impressione).

Ad ogni modo anche il ferro può dare problemi quindi come con minoxidil e locoidon va usato su parere del medico. non rifarti alle cure e alle posologie degli altri. l'aspetto fondamentale nelle cure è anche come rispondiamo e quello è totalmente soggettivo e può portare a protrarre o sospendere una cura rispetto ad altri pazienti.





A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8508 Messaggi

Inserito il - 16 dicembre 2016 : 16:12:36 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>> La ferritina è proprio al limite minimo. Anzi secondo alcuni studi non dovrebbe essere inferiore a 70 ng.
Non posso che quotare, secondo svariati studi vi è una associazione statisticamente significativa tra livelli < 40ng/dl o addirittura 70ng/dl ( oltre a livelli < 30ng/dl di 25-OH-colecalciferolo) e telogen effluvio cronico. Ho scritto qualcosa di simile in un altro topic in cui un utente pubblicava i valori delle sue analisi (con tanto di vitamina D sotto 30ng/dl) citando pure un minimo di bibliografia (una bibliografia completa prenderebbe troppo tempo) ed il mio intervento è stato cancellato. Non mi prendo la pena di re-inserire i links.
PS. anche la vitamina b12 sotto 200pg/dl è un po' bassa.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31485 Messaggi

Inserito il - 17 dicembre 2016 : 16:05:23 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La ferritina Da 30 in p0i e' ok
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



930 Messaggi

Inserito il - 17 dicembre 2016 : 17:29:01 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Dottore ma allora questi studi che indicano che la ferritina non dovrebbe essere inferiore a 70 ng per la salute dei capelli sono delle bufale?

Mi pare strano onestamente.

Un valore di 25 ng ad esempio è poco ma uno di 31 (appena un punto sopra il livello minimo) significa che non si ha problemi?

Se poi i valori di riferimento vanno da 30 a 400 non è meglio avere un valore intermedio per essere sicuri sicuri?

Per quello che ho potuto notare su me stesso, avendo avuto diverse volte la ferritina sotto il limite, anche quando dopo 4 mesi di ferrograd ero riuscito ad arrivare ad un valore di 52 ng non ho notato niente a livello di capelli. Questo per dire che magari se fossi riuscito a portarla a 100 qualche risultato lo avrei visto..

Ho avuto spesso ferritina sotto il limite minimo e lo stesso anche la vitamina D e per forza devono avermi procurato un effluvio cronico.

Lei ha mai avuto pazienti con ferritina e vitamina D bassi ma ai quali non ha riscontrato effluvio cronico nonostante le carenze?
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4728 Messaggi

Inserito il - 17 dicembre 2016 : 23:57:50 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io ho avuto la ferritina bassa per anni e ho iniziato a migliorare realmente solo da quando è salita sopra i 30 ma ci è voluto almeno un anno per notare una differenza sostanziale mentre in precedenza oscillavo tra i 30 e i 50. poi è vero che sopra i 30 va già bene ma il problema è che se sei borderline è facile che riscende (la ferritina è il ns deposito di ferro per cui averla più alta è certamente un vantaggio). io tra iniezioni (prima) e ferrograd dopo sono riuscito ad arrivare quasi al limite massimo.

Con la ferritina migliora tutto, a parte sentirsi più forti fisicamente (visto che il ferro non serve solo ai capelli) ma i capelli migliorano non solo negli effluvi ma in generale anche come spessore e velocità di ricrescita. prima ad esempio mi cadevano anche capelli displastici, da circa 6 mesi non me ne cadono più e a volte mi diverto a spazzolarli energicamente per vedere cosa cade nel lavandino e cadono solo capelli terminali (pochi oltretutto) e non mi è venuto nemmeno l'effluvio autunnale così forte degli anni scorsi. considerando che ho integrato massivamente solo il ferro posso imputare solo a lui questo miglioramento.

@Koz, dici che a 52 non noti niente ma bisogna vedere la situazione di partenza. avevi un effluvio cronico da carenza di ferro? oppure era causato anche da altre cose? inoltre 52 da quanto cel'hai? magari da poco ed è presto per vedere dei risultati stabili. come sai i capelli è un attimo perderli ma a recuperare ce ne vuole e inoltre non rispondiamo tutti alla stessa maniera. sii fiducioso.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8508 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 11:48:24 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>> poi è vero che sopra i 30 va già bene ma il problema è che se sei borderline è facile che riscende

"Iron is another metal postulated for its relationship to alopecia, though the connection between iron deficiency and hair loss is still in debate (24,25). This link has been supported in the literature (26), and some centers, such as Cleveland Clinic Foundation, have taken the position that hair loss is improved when iron defi- ciency is treated, regardless of the absence or presence of anemia (27). Other studies, however, did not find this association in their investigations (28,29). We believe more definitive evidence is needed to confirm the connection between iron deficiency and hair loss. The current literature considers the adequate ferritin level to be 40mg/L, though studies have supported a range of 10–70mg/L (29,30)"
"Systemic causes of hair loss" Richard L. Lina, Lilit Garibyan, Alexandra B. Kimball and Lynn A. Drake Harvard-MIT Division of Health Sciences and Technology, Harvard Medical School, Boston, MA, USA; Department of Dermatology, Massachusetts General Hospital, Boston, MA, USA

"The association of low serum ferritin level and hair loss has been debated over the years. There are ongoing controversies for low serum ferritin levels to be designated as nutritional deficiency triggering hair loss [18]. In order to reverse severe hair loss some authors suggest serum ferritin level should be maintained above 40ng/dl [17] or 70ng/dl [19]. Adequate dietary intake and oral administration of ferrous sulfate 300mg three to four times a day is an effective, initial therapy [20]. Iron supplementation is given for 3-6 months till stores are replenished [20,21]."
Journal of Clinical and Diagnostic Research. 2015 Sep, Vol-9(9): WE01-WE03

"The evidence for this can be found in Table 2, which shows the most frequent abnormal nutrient in women presenting with CTE is a low serum ferritin. Sixty-five per cent had a concentration below 40 dg / dL the lowest control value obtained in women without hair loss37 a level just above the lower limit of normal for males quoted in some laboratories.34 However 96% had a serum ferritin below 70 ng / dL, the upper 99% confidence limit for iron staining in the bone mar- row.45 Low serum ferritin concentrations in women with hair loss have recently been reported by Kantor et al.47 supporting the initial observation of Rushton in 1993.39" {...} "What level of serum ferritin to use is still not fully resolved but 70 ng / dL, with a normal erthrocyte sedimentation rate (< 10 mm / h) is a recommended level to achieve. The level of supplementation or dietary change needed to maintain serum ferritin concentrations above 70 ng / dL is the subject of continuing research."
"Nutritional factors and hair loss" D. H. Rushton, School of Pharmacy and Biomedical Sciences, University of Portsmouth, Portsmouth, UK

"It is our practice at the Cleveland Clinic Foundation to screen male and female patients presenting with hair loss, both cicatricial and noncicatricial, for iron deficiency by obtaining a complete blood cell count, red blood cell indices, and serum ferritin concentration. We treat iron deficiency, with or without anemia, through dietary modification and, when necessary, oral iron supplementation. Although this practice is not evidence based per se, in our experience we believe that treatment for hair loss is enhanced when patients maintain a serum ferritin concentration greater than 70 ng/mL."
J AM ACAD DERMATOL VOLUME 54, NUMBER 5

"Low serum ferritin, Vitamin D, and zinc levels have been shown to be the possible contributory factors in hair loss.[12] Iron deficiency has been demonstrated to be more common in patients with hair loss conditions such as FPHL, TE, and alopecia areata;[12],[13],[14],[15],[16] however, other studies found no significant association between iron deficiency and hair loss.[17],[18] Mean serum ferritin level (76.2 µg/L) in our patient group was much higher compared to the previous studies (37.3 µg/L, 23.9 µg/L).[12],[13] This difference could be explained by diet patterns, genetic and ethnic variations compared to other study populations. While the ?association and definition of iron deficiency in hair loss remain to be clarified, we routinely prescribe iron supplement to patients with a serum ferritin level below 50 µg/L."
Female pattern hair loss: A retrospective study in a tertiary referral center
Tee Wei Siah1, Llorenia Muir-Green1, Jerry Shapiro2,
1 Department of Dermatology and Skin Science, University of British Columbia, Vancouver, BC V5Z 4E8, Canada
2 Department of Dermatology and Skin Science, University of British Columbia, Vancouver, BC V5Z 4E8, Canada; Department of Dermatology, New York University Langone Medical Center, New York City, New York, USA,

altri riferimenti:
Kantor J, Kessler LJ, Brooks DG, Cotsarelis G. Decreased serum ferritin is associated with alopecia in women. J Invest Dermatol 2003;121:985-8.
13 Rasheed H, Mahgoub D, Hegazy R, El-Komy M, Abdel Hay R, Hamid MA, et al. Serum ferritin and vitamin d in female hair loss: Do they play a role? Skin Pharmacol Physiol 2013;26:101-7.
14 Moeinvaziri M, Mansoori P, Holakooee K, Safaee Naraghi Z, Abbasi A. Iron status in diffuse telogen hair loss among women. Acta Dermatovenerol Croat 2009;17:279-84.
15 Deloche C, Bastien P, Chadoutaud S, Galan P, Bertrais S, Hercberg S, et al. Low iron stores: A risk factor for excessive hair loss in non-menopausal women. Eur J Dermatol 2007;17:507-12.
16 Rushton DH, Ramsay ID. The importance of adequate serum ferritin levels during oral cyproterone acetate and ethinyl oestradiol treatment of diffuse androgen-dependent alopecia in women. Clin Endocrinol (Oxf) 1992;36:421-7.
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

Dr.Paolo Gigli
Medico Dermatologo

Gigli


Regione: Toscana
Città: Pescia Pt


31485 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 12:44:54 Invia a Dr.Paolo Gigli un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sopra 30 va bene va certamente controllata e mantenuta, questa e' la mia esoetienza su migliaia di casi clinici.
Saluti
Ogni Androgenetica ha la sua storia....

http://www.paologigli.it
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



930 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 14:03:25 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
De Rossi ha scritto:

Io ho avuto la ferritina bassa per anni e ho iniziato a migliorare realmente solo da quando è salita sopra i 30 ma ci è voluto almeno un anno per notare una differenza sostanziale mentre in precedenza oscillavo tra i 30 e i 50. poi è vero che sopra i 30 va già bene ma il problema è che se sei borderline è facile che riscende (la ferritina è il ns deposito di ferro per cui averla più alta è certamente un vantaggio). io tra iniezioni (prima) e ferrograd dopo sono riuscito ad arrivare quasi al limite massimo.

Con la ferritina migliora tutto, a parte sentirsi più forti fisicamente (visto che il ferro non serve solo ai capelli) ma i capelli migliorano non solo negli effluvi ma in generale anche come spessore e velocità di ricrescita. prima ad esempio mi cadevano anche capelli displastici, da circa 6 mesi non me ne cadono più e a volte mi diverto a spazzolarli energicamente per vedere cosa cade nel lavandino e cadono solo capelli terminali (pochi oltretutto) e non mi è venuto nemmeno l'effluvio autunnale così forte degli anni scorsi. considerando che ho integrato massivamente solo il ferro posso imputare solo a lui questo miglioramento.

[quote]
@Koz, dici che a 52 non noti niente ma bisogna vedere la situazione di partenza. avevi un effluvio cronico da carenza di ferro? oppure era causato anche da altre cose? inoltre 52 da quanto cel'hai? magari da poco ed è presto per vedere dei risultati stabili. come sai i capelli è un attimo perderli ma a recuperare ce ne vuole e inoltre non rispondiamo tutti alla stessa maniera. sii fiducioso.


La situazione di partenza l'avevo già detta diverse volte ma rifaccio un riassunto:

Ho controllato la prima volta la ferritina a 26 anni.

1° analisi 12 ng
2° analisi 25 ng (dopo assunzione di ferrograd)
3° analisi 8 ng
4° analisi 28 ng (dopo assunzione ferrograd)
5° analisi 52 ng (dopo assunzione ferrograd)

Queste 5 analisi le ho fatte nell'arco di 3 anni mi sembra (a partire dai 26 anni) quindi se si esclude l'ultima per 3 anni sono stato sotto il limite minimo e questo sulla carta dovrebbe essere sufficiente per un telogen effluvium cronico. Prima dei 26 anni (anno in cui mi sono deciso di fare la prima visita dal dermatologo, tardi lo so..) è ragionevole pensare che abbia avuto sempre ferritina bassa perchè la mia alimentazione è rimasta sempre la stessa (anzi da piccolo e adolescente non mi piaceva molto la carne). Ora non ne mangio molta (in termini di quantità) ma in termini di frequenza 3 volte a settimana.

Boh durante l'assunzione di ferrograd non ho mai notato miglioramenti significativi da dire: "hey mi stanno ricrescendo i capelli".

L'ultimo valore, quello di 52 ng non so quanto sia rimasto tale, ma penso non molto, in quanto da allora non ho preso più ferrograd (non è che si può andare avanti all'infinito con ferrograd). Dopo qualche mese ho preso per 4 mesi Subferrina ma non ho notato nemmeno in questo caso miglioramenti evidenti.

Come dici correttamente è anche un discorso di costanza di assunzione, avere un livello di 52 ng per qualche mese non è che cambia la situazione, bisognerebbe avere 52 ng costanti per mesi/anni per poter vedere effettivamente risultati.

Il problema di fondo è:

Quando prendi ferrograd la ferritina sale ma appena smetti (perchè non puoi prendere ferrograd come se fossero caramelle) i valori tendono a scendere nuovamente e ti ritrovi al punto di partenza. Cosa fare quindi?

Inoltre oltre a ferritina bassa ho avuto anche vitamina D bassissima (6 ng) e sappiamo come anche questa sia importantissima per i capelli. A differenza del ferro questa è più facile da ristabilire. Il mio medico mi aveva dato 100.000 UI x 6 (1 fialetta al mese) ed il valore era passato a 48 ng, nella normalità. Poi mi pare fosse sceso ancora e mi aveva dato un'altra confezione di DiBase ma stavolta decisi di prendere 100.000 UI ogni 2 mesi per paura che 1 fialetta al mese fosse troppa. L'ultima fialetta l'ho presa ad ottobre 2016.

Quindi in definitiva, andando a sensazioni, credo di avere ferritina bassa da decenni, ma solo a 26 anni ho avuto la certezza tramite le analisi.

Se anni di ferritina bassa + elevato stress (per altri problemi ma anche per i capelli stessi -aga, effluvio cronico o quel diavolo che è-) non mi hanno procurato effluvio cronico sarei un caso davvero sxxxxto.

Per quello che chiedevo al Dr.Gigli se tra i migliaia di pazienti che ha potuto visitare ha trovato chi, nonostante avesse carenze, non gli ha diagnosticato effluvio cronico.

Riformulo la domanda in maniera più diretta:

Si può non avere effluvio cronico anche se si hanno carenze?

La cosa assurda è che dai 26 anni ad oggi sono stato da ben 5 dermatologi diversi della mia zona e nessuno si è mai posto il problema delle carenze e mi hanno sempre mandato a casa con diagnosi di aga.

Voglio dire, non mi serviva avere la loro conferma di aga dato che lo vedo da me che in famiglia non ce la si passa bene a capelli (fottuta ereditarietà!). Meno male che c'è stato il mio medico di base a darmi ferrograd altrimenti sarei ancora con 8 ng.

Io resto sempre convinto di aver effluvio cronico sovrapposto ad aga anche se non mi è mai stato diagnosticato perchè le analisi parlano da se e pure i muri sanno che ferritina e vitamina D sono importantissime per i capelli.

Per una visita da Gigli o Tesauro le attese sono abbastanza lunghe quindi per altri mesi dovrò arrangiarmi da me in attesa di una visita seria con professionisti (mica come con i dermatologi lavativi da cui sono andato che ti guardano 3 minuti e sono solo capaci di dire aga)

Per l'aga ho riniziato serenoa (320 mg) e NAC e a breve dopo nuove analisi (ripeterò solo ferritina, vitamina D e calcio, quest'ultimo perchè ho letto essere collegato con la vitamina D e siccome di vitamina D ne ho presa molta voglio vedere se non ci sono stati problemi) vedrò se riniziare un nuovo ciclo di ferrograd sotto parere del mio dottore oppure se i valori di ferritina non dovessero essere bassissimi usare questo integratore:

http://www.pharmanutra.it/it/prodotti/sideral-folico ha sia ferro liposomiale che vitamina D

Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



930 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 14:11:34 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Julien da ciò che hai postato si dice poter esserci un collegamento anche tra ALOPECIA ANDROGENETICA e ferritina bassa? Anche io avevo letto uno studio che affermava ciò tempo fa..
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4728 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 18:33:56 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La questione non sono i valori in se ma la loro stabilità. voglio dire che è logico che dopo una cura di ferrograd la ferritina si alza, il problema è mantenere valori stabili. normalmente non tutti sono carenti di ferro, perché? bisogna capire i motivi. considera che perdiamo ferro con l'urina, con il sudore, con le feci, con le mestruazioni (le donne). inoltre i livelli di ferritina variano in base all'età, al sesso, se si fa sport e in generale da individuo a individuo. considera infine che una ferritina bassa influisce anche sulla stanchezza (maggiore), irritabilità (maggiore), appetito sessuale (minore) e altro ancora.

Quindi non è che fai un ciclo di ferrograd, le analisi sono buone e fai la vita di prima, no! terminata la cura instauri un'alimentazione diversa dove assumi naturalmente ferro per cercare di mantenerne i depositi specie se fai sport e sudi molto poi ripeti le analisi per vedere le oscillazioni e stabilire col tuo medico se è il caso di fare un'integrazione tampone (tipo 1 ferrograd a settimana per dirla così) oppure non far nulla perché le analisi mostrano un profilo accettabile (anche tricologicamente).

Ad esempio da quando ho interrotto le attività aerobiche sostituendole con camminata e trekking sudo molto meno e la ferritina tiene meglio, vedi anemia da sport o carenza di ferro nello sportivo:
http://www.my-personaltrainer.it/anemiaesport.htm

Anche queste sono cose da considerare in chi mostra valori bassi di ferritina quindi capirne in primis le cause.
A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8508 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 22:39:46 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
koz ha scritto:

Julien da ciò che hai postato si dice poter esserci un collegamento anche tra ALOPECIA ANDROGENETICA e ferritina bassa? Anche io avevo letto uno studio che affermava ciò tempo fa..


"This difference in the results obtained as regards chronic telogen effluvium patients while taking the lower limit of serum ferritin as 20ng/ml can be explained on the basis of the “threshold hypothesis” as proposed by Kantor et al. which states that the decreased iron stores lower the threshold for developing different types of alopecia. They proposed that in patients with a very strong genetic predisposition to developing alopecia, it is possible that low body iron stores are not important in triggering these disorders. In comparison, in those individuals with a mild hereditary predisposition or with the presence of other triggering factors, low iron stores may lower their threshold to the point where they develop alopecia. Theoretically it will be this subgroup of patients who are best candidates for iron therapy."
http://www.jpad.org.pk/January-March-2012/2.%20Original%20article%20Serum%20ferritin%20in%20alopecia.pdf

Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

JulienSorel
Mentor

wilde



8508 Messaggi

Inserito il - 18 dicembre 2016 : 22:42:48 Invia a JulienSorel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
>>Si può non avere effluvio cronico anche se si hanno carenze?

Si, il disturbo è stato però descritto quasi esclusivamente nelle donne di mezz'età ed è idiopatico, ascrivibile a una riduzione della varianza nella durata del ciclo anagen. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20695853
Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno.
(W. Allen)
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



930 Messaggi

Inserito il - 08 gennaio 2017 : 13:30:01 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
"In fact, low ferritin is one of the most common causes of hair loss seen in women. Hair is unable to grow in a healthy manner and is likely to fall out before reaching any significant length, which leads to individuals complaining of ability to only grow short hairs in some areas."

https://www.hairlossrevolution.com/low-ferritin/

Quindi è vero che si vedono cadere capelli piccolissimi (in quanto il ciclo è più corto)? Nelle descrizioni del telogen effluvio cronico dicono sempre che cadono capelli ben formati.

Torna all'inizio della Pagina

S7E841
Mentor

avodart

Città: Roma


1302 Messaggi

Inserito il - 08 gennaio 2017 : 18:23:14 Invia a S7E841 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Più che altro se non ci fossero carenze...le cure quali sarebbero?
Ho sognato un mondo senza AGA...
Torna all'inizio della Pagina

koz
Membro Senior



930 Messaggi

Inserito il - 08 gennaio 2017 : 18:38:33 Invia a koz un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ti riferisci a effluvio senza carenze? Potrebbe essere dovuto a stress, ad alcuni farmaci, condizioni fisiche debilitanti, avvelenamenti ecc...

Le cure sono intese alla risoluzione del fattore scatenante, se dovuto a carenze integrare, se a stress risolvere la causa che ci fa stressare e cosi via..

Più facile a dirsi che a farsi soprattutto lo stress
Torna all'inizio della Pagina

De Rossi
Mentor

y


Regione: Estero


4728 Messaggi

Inserito il - 10 gennaio 2017 : 16:37:22 Invia a De Rossi un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Personalmente integrando il ferro ho notato i seguenti miglioramenti (anch'io avevo inizialmente 8 ng/ml saliti e riscesi in una specie di altalena per parecchio tempo):

1) assenza di capelli displastici nella caduta (in passato ne perdevo diversi di "capellini", attualmente su un totale di una ventina di capelli di piccoli ne ritrovo si e no un paio.

2) stop degli effluvi, prima si presentavano in ogni occasione e fra l'altro devo dire che quest'anno per la prima volta i ricambi "stagionali" cioè fisiologici non sono stati uno tsunami.

3) noto che i capelli sono più in salute.

A febbraio oltre che ripetere le analisi dovrei fare una nuova dermatoscopia con relativa visita per valutare se ad occhio "clinico" i miglioramenti che noto sono comprovati anche se a mio parere il beneficio di aver portato su i valori di ferritina c'è.

Logico che a mio parere se un tizio ha avuto per anni la ferritina bassa ne occorre di tempo per vedere dei miglioramenti, alcuni più veloci altri più a rilento. il vero problema come dicevo è mantenere quei valori stabili sopra il range. come farlo? innanzitutto ci si dovrebbe interrogare sul perché avevamo quei valori così bassi. nel mio caso dieta vegetariana totalmente sballata (quindi con bassissimo apporto di ferro), gastrite emorragica (perdita di ferro) e intensa attività sportiva (il ferro si perde molto per sudorazione). quindi nel mio caso aver da un lato integrato e dall'altro ristabilito uno stile di vita/alimentare corretto mi avvantaggia che i miei depositi di ferro più difficilmente andranno in carenza.

Quindi ognuno dovrebbe prima capire le cause di una ipoferritinemia. Le terapie a base di ferrograd e similari servono a ripristinare dei valori ottimali ma dopo l'essenziale è far si che quei valori restino tali poiché non possiamo imbottirci continuamente di integratori.

In alternativa se l'alimentazione non è sufficiente sentendo (sempre) il parere del medico si può pensare a una leggera terapia di supporto ma a mio parere con una sana alimentazione e un'attività fisica corretta (se non vi sono patologie che provocano malassorbimento o perdite di ferro), la ferritina dovrebbe essere mantenuta a valori accettabili.

Nel mio caso infatti prima di cercare di far salire la ferritina il medico si è preoccupato di capire A) se vi fosse un malassorbimento del ferro (può dipendere anche dalla concomitanza di alcuni cibi in associazione agli integratori o a cibi contenenti ferro), B) se sussistono condizioni che provocano una maggior perdita di ferro (alcune patologie, nel mio caso una gastrite molto seria, le eccessive sudorazioni ed altro). Altrimenti se ci sono delle cause che non vengono rimosse integrando il ferro la ferritina sale ma dopo un po tende a scendere (cosa che è accaduta a me per diverso tempo).

A change is as good as a rest
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2017 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata