IESON - la community anticalvizie - spesso si sente e l aga che avanza
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

angelforever
Membro Attivo


Regione: Abruzzo
Città: ascoli


224 Messaggi

Spesso tra le persone che usano minox o fina con risultati ottimi x 5 6 anni dopo si sente dire che soprattutto il minox perde efficacia.e molti rispondono e l aga che avanza..ma che vuol dire? Non ha senso questa cosa..cioe vuol dire che o il farmaco crea assuefazzione..o che l aga diventa piu aggressiva a mio avviso difficile che l aga diventa piu aggressiva xke la sensibilita dei follicoli al dht rimane pressoche quello..quindi a mio avviso queste persone che hanno perdita di efficacia e xke hanno semplicemente assefuazione al farmaco voi che ne pensate..marlin proxy e altri..grazie a tutti

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32746 Messaggi

Inserito il - 11 agosto 2017 : 21:39:24 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ho appena scritto a proposito nella discussione clou della GF, quella sulla posizione della lingua. Per me assuefazione e contromosse della genetica che punta a sviluppare aga sono le due facce della stessa medaglia.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Trezegol
Membro Attivo



329 Messaggi

Inserito il - 11 agosto 2017 : 22:50:12 Invia a Trezegol un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ma come spieghi ad esempio alcuni casi di persone che fino ad un certo punto rispondono molto bene alle cure, poi, nel giro di un annetto cominciano a peggiorare e non riescono a mantenere nemmeno potenziando un po' le cure? Mi ricordo di un ragazzo che prendeva solo fina ed era stabile; aggiungendo minox al 2% con 17 alfa estradiolo aveva avuto un buon miglioramento. Aveva raccontato che dopo un annetto aveva notato un peggioramento che non era riuscito a fermare portando il minox al 5 e aggiungendo altri estrogeni/ anti dht. Un caso del genere ti inchioda al muro senza poter fare nulla
Torna all'inizio della Pagina

kiske202
Mentor

kiske


Regione: Lombardia
Città: varese


3064 Messaggi

Inserito il - 11 agosto 2017 : 23:15:59 Invia a kiske202 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Tutto da assuefazione...come x il b.b. se alleni lo stesso muscolo con le stesse metodiche x tot tempo vai in perdita.I dosaggi dei farmaci sono studiati per dare il loro max nell'arco di 2 anni poi si pensa alle varianti per incrementare/mantenere il beneficio (se si risponde bene)
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32746 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 00:00:59 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Purtroppo lo spiego col parallelo dei tumori androgeni dipendenti come quello alla prostata, che quando sono aggressivi non solo non rispondono più agli antiandrogeni, ma li utilizzano per proliferare.

Alcuni ricercatori davanti a questo problema avevano puntato sull'acido atrarico del Pygeum, ma sin qui non si è visto un seguito (e non mi era ben chiaro perché questa sostanza avrebbe dovuto risolvere la problematica).

Ciao

MA - r l i n



NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

benny72
Nuovo Membro


Regione: Emilia Romagna
Città: scandiano


35 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 00:05:47 Invia a benny72 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io uso finasteride dal 97/98 fino a 2 anni fa tutto ok poi fra il 2014/15 sono andato a pompare in maniera persistente sul testosterone e l aga e ripartita nonostante adesso ne prendo 5mg...
Torna all'inizio della Pagina

Trezegol
Membro Attivo



329 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 00:54:23 Invia a Trezegol un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi dici che anche con l'aga c'è la possibilità che essa si autoalimenti con le cure al posto che essere fermata?
'nnamo bene...
Torna all'inizio della Pagina

angelforever
Membro Attivo


Regione: Abruzzo
Città: ascoli


224 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 07:31:18 Invia a angelforever un Messaggio Privato Rispondi Quotando
A sto punto se l aga si abitua ai farmaci e li utilizza a suo favore manco se dovesse uscire la lozione brotzu sarebbe definitiva a sto punto l unica soluzione definitiva sarebbe una via naturale come quella che trovo Giovanni serri pili almeno si e sicuri che non crea auseffazione..il problema e trovarla
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32746 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 08:55:13 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quell'effetto di essere alimentati dagli antiandrogeni lo hanno solo i tumori aggressivi, che per fortuna non sono tutti, quindi anche con l'aga ci sono sogetti che possono andare avanti per tutta la vita a curarsi con successo e altri che hanno risultati solo per un certo periodo di tempo, non si può generalizzare.

L'aga resta un "programma genetico" che ha una "missione" da compiere e può doverla compiere ad ogni costo, come se fosse una questione di vita o di morte, in questo può assomigliare ai tumori, con la differenza che L'aga può essersi diffusa proprio per contrastare i tumori come quello alla prostata e quindi non lavora per il proprio successo, ma per quello dell'individuo, contrastando i tumori può averne adottato alcuni meccanismi per rispondere colpo su colpo.

Ovviamente le mie sono ipotesi che derivano a loro volta da ipotesi formulate da ricercatori, ma a livello logico mi sembrano plausibili per spiegare il fenomeno dell'assuefazione.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

angelforever
Membro Attivo


Regione: Abruzzo
Città: ascoli


224 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 10:37:17 Invia a angelforever un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi marlin l aggressivita dell aga e molto importante x avere successo con le cure..quindi diciamo che in un aga lieve si hanno molto piu successo con le cure rispetto un aga aggressiva..un po come i tumori..quelli lievi guariscono con le cure quelli aggressivi spesso no
Torna all'inizio della Pagina

finnikola
Membro Senior

CalvizieHelp.it


Regione: Veneto


799 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 11:34:25 Invia a finnikola un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Beh, sicuramente l'aga aggressiva è difficile se non impossibile da curare... capita ad esempio di vedere ragazzi che già a 20 anni sono NW 5 e ho avuto amici a cui è accaduto... ecco in questi casi sinceramente credo che non ci sia cura che tenga... al massimo posticipi di qualche anno ma il destino è quello.
Torna all'inizio della Pagina

angelforever
Membro Attivo


Regione: Abruzzo
Città: ascoli


224 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 14:00:57 Invia a angelforever un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Tu finnikola ad esempio hai avuto un gran recupero credi di poterlo mantenere negli anni???
Torna all'inizio della Pagina

Ragnar
Membro Junior

ragnar1


Regione: Estero


87 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 14:23:25 Invia a Ragnar un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

L'aga resta un "programma genetico" che ha una "missione" da compiere e può doverla compiere ad ogni costo, come se fosse una questione di vita o di morte, in questo può assomigliare ai tumori, con la differenza che L'aga può essersi diffusa proprio per contrastare i tumori come quello alla prostata e quindi non lavora per il proprio successo, ma per quello dell'individuo, contrastando i tumori può averne adottato alcuni meccanismi per rispondere colpo su colpo.

Ovviamente le mie sono ipotesi che derivano a loro volta da ipotesi formulate da ricercatori, ma a livello logico mi sembrano plausibili per spiegare il fenomeno dell'assuefazione.
Interessante quest'ipotesi, quindi si potrebbe pensare che chi è affetto da aga è una persona con tendenza a sviluppare iperattività prostatica e il nostro organismo cerca di arginare il problema smistando parte del dht verso il cuoio capelluto (visto che i capelli sono considerati sacrificabili e non necessari alla sopravvivenza) per ''alleggerire'' il carico all organo stesso, visto che l obiettivo ultimo è la continuazione della specie!?
Per aspera ad astra
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32746 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 17:26:11 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
No, l'ipotesi dei ricercatori era che essendo la vitamina D3 sintetizzata dalla cute e antitumorale, l'aga servisse per sintetizzarla nei climi freddi tipo quelli europei dove la testa ha il massimo di esposizione al sole tutto l'anno.

L'aga esisteva già, ma si sarebbe diffusa per questa esigenza.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

finnikola
Membro Senior

CalvizieHelp.it


Regione: Veneto


799 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 18:01:37 Invia a finnikola un Messaggio Privato Rispondi Quotando
angelforever ha scritto:

Tu finnikola ad esempio hai avuto un gran recupero credi di poterlo mantenere negli anni???

Io penso di si... ma purtroppo mica ho la sfera di cristallo

Diciamo che, come ho da poco aggiornato nella mia scheda personale, da un anno ho dimezzato fina e da 8 mesi ridotto il minox a 5 gg a settimana (su indicazioni del doc) e mantengo egregiamente.

Se dovesse esserci un calo di efficacia nelle cure, potrei giocarmi la carta di tornare al dosaggio standard e dovrei tirare avanti ancora
Torna all'inizio della Pagina

Trezegol
Membro Attivo



329 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 19:03:52 Invia a Trezegol un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi marlin un individuo in cui dopo un buon recupero l'aga riparte nonostante un potenziamento delle cure cosa dovrebbe fare a parer tuo? Rassegnarsi e aspettare che cadano tutti? La strada delle prostaglandine potrebbe essere d'aiuto in questo senso?
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32746 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2017 : 22:28:31 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Se non può più andare su dosaggi più elevati o se essendo andato su questi non ha risultati, dovrebbe puntare su attivi e metodi diversi, possibilmente non analoghi a quelli utilizzati.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

avodart


Regione: Campania
Città: Napoli


171 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 10:46:32 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Si chiama omeostasi, ovvero la capacità dell'organismo di un essere vivente nell'adattarsi per raggiungere la propria stabilità al mutare di determinati valori o condizioni.

Credo che il modo per evitare questa "assuefazione" sia quella di curarsi a cicli, cioè assumere un farmaco per un certo periodo e fare successivamente una pausa per poi riprendere.

Ci avevo pensato già tempo fa a questo aspetto e francamente ritengo sbagliato che la cura con finasteride approvata per l'aga sia l'assunzione continuativa ogni giorno.
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per la calvizie. Niente di più sbagliato. La cura per la calvizie esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, la bicalutamide o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

nada
Membro Senior

ludwig_I1



663 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 14:42:10 Invia a nada un Messaggio Privato Rispondi Quotando
la finasteride inibisce la 5 Alfa reduttasi, l'enzima che catabolizza la reazione della conversione di altri ormoni in DHT. E' un meccanismo automatico, in questo caso non credo all'assuefazione perchè il farmaco continua ad inibire quell'enzima
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32746 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 15:56:29 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Magari con dei cicli si può evitare l'assuefazione, ma non credo che ci si possa premettere pause maggiori di. 2-3 mesi considerando anche il ciclo dei capelli. Ad ogni modo la prima pausa la farei solo a risultati clamorosi acquisiti e non prima, meglio se dopo due anni di utilizzo continuativo (con risultati).

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

avodart


Regione: Campania
Città: Napoli


171 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 16:57:28 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Magari con dei cicli si può evitare l'assuefazione, ma non credo che ci si possa premettere pause maggiori di. 2-3 mesi considerando anche il ciclo dei capelli. Ad ogni modo la prima pausa la farei solo a risultati clamorosi acquisiti e non prima, meglio se dopo due anni di utilizzo continuativo (con risultati).

MA - r l i n

Io avevo ipotizzato tre mesi di cura e uno di pausa per la finasteride.
Con la dutasteride tre di cura e due di pausa data la lunga emivita. O magari meglio 4+2 per tenere stabili gli otto mesi di cura nell'anno solare altrimenti col 3+2 alcuni anni se ne fanno otto, altri sette.
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per la calvizie. Niente di più sbagliato. La cura per la calvizie esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, la bicalutamide o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

Trezegol
Membro Attivo



329 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 17:53:53 Invia a Trezegol un Messaggio Privato Rispondi Quotando
2/3 mesi di pausa secondo me sono troppi, personalmente non li farei mai. In più se uno utilizza un topico con minox non lo può di certo sospendere e se al suo interno ci sono anti dht non è veramente una pausa. Quindi...
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

avodart


Regione: Campania
Città: Napoli


171 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 19:23:31 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Trezegol ha scritto:

2/3 mesi di pausa secondo me sono troppi, personalmente non li farei mai. In più se uno utilizza un topico con minox non lo può di certo sospendere e se al suo interno ci sono anti dht non è veramente una pausa. Quindi...

Io vedo che nelle lozioni ci mettono gli estrogeni, ma le percentuali sono bassissime, non ci dovrebbe essere un assorbimento sistemico e considera che gli antiandrogeni per via orale hanno effetto su tutto il corpo, non solo sui capelli, quindi una pausa ci può stare soprattutto per quelli che temono i soliti effetti collaterali.
Per la finasteride può andare bene un solo mese, ma la dutasteride ha un emivita di eliminazione di cinque settimane, dunque il periodo migliore di sospensione sta sui due mesi.
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per la calvizie. Niente di più sbagliato. La cura per la calvizie esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, la bicalutamide o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

finnikola
Membro Senior

CalvizieHelp.it


Regione: Veneto


799 Messaggi

Inserito il - 13 agosto 2017 : 20:52:08 Invia a finnikola un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Marlin ha scritto:

Magari con dei cicli si può evitare l'assuefazione, ma non credo che ci si possa premettere pause maggiori di. 2-3 mesi considerando anche il ciclo dei capelli. Ad ogni modo la prima pausa la farei solo a risultati clamorosi acquisiti e non prima, meglio se dopo due anni di utilizzo continuativo (con risultati).

MA - r l i n

Concordo, nei primi 2 anni di fina non è il caso di fare pause.
Ed è l'approccio che il dottor Gigli mi ha fatto seguire... inoltre dopo i 24 mesi continuati non mi ha fatto fare nessuna pausa ma mi ha direttamente dimezzato il dosaggio.

I risultati eclatanti li ho raggiunti attorno ai 18 mesi... poi qualche lieve miglioramento fino ai 2 anni e dopo con dosaggio dimezzato sto tuttora mantenendo.
Torna all'inizio della Pagina

Trezegol
Membro Attivo



329 Messaggi

Inserito il - 14 agosto 2017 : 01:59:10 Invia a Trezegol un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Certo che guardando da che situazione partivi il tuo recupero è incredibile. Le ultime foto che hai messo (quella a cena) mostrano come di capelli ti rimanesse piuttosto poco. Ora la densità che hai è tanta roba, credo sia il caso di recupero migliore che io abbia visto. L'aga non aggressiva di certo fa la sua però rimango sempre a bocca aperta
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2017 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata