IESON - la community anticalvizie - chi blocca la ricerca?
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

mr. poseidon
Membro Senior

ataru


530 Messaggi

Sono decenni che studiano il problema , e le indiscrezioni riguardano sempre argomenti adatti per fare notizia , ma nulla di concreto. i dice che le casefarmaceutiche abbiano dei fondi appositi per bloccare le scoperte indipendenti , comprando l brevetto per poi metterlo a morte oppure agendo direttamente in altro modo sugli scopritori.... ma si dice anche nei forum esteri che siano i chirurghi i più interessati a bloccare una soluzione in lozione , visto che i maggiori guadagni nel settore calvizie vengono proprio dai trapianti e si parla di miliardi di dollari. In pratica non è possibile neppure avvicinarsi ad un chirurgo che fa trapianti per quanto è impegnato a fare interventi con le sue varie equipe..... ci sono liste di attesa infinite....
alla fine le case farmaceutiche anche se perdessero propecia non sarebbe certo un problema rimpiazzarla con qualcosaltro contando che vendono più proscar di propecia.... e gli interessi maggiori sono invece dei medici specie chirurghi....

holly88
Membro Attivo



248 Messaggi

Inserito il - 27 agosto 2017 : 23:16:07 Invia a holly88 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
la lobby dei chirurghi
Torna all'inizio della Pagina

John P Coltrane
Membro Attivo

reflex5


Regione: Lazio


268 Messaggi

Inserito il - 27 agosto 2017 : 23:48:51 Invia a John P Coltrane un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Sarebbe interessante sapere attraverso quali meccanismi pratici queste lobby bloccherebbero l'uscita di un ritrovato? Tangenti, mazzette, mafia, accordi bilaterali, cos'altro? Si potrebbe fare qualche esempio storico?
Ho visto tossicodipendenti che si facevano sotto i ponti e avevano la chioma più folta e bella di Elvis Presley. E poi ho visto gente che fa il Serri Pili, contando i passi.
Torna all'inizio della Pagina

Mattew23
Mentor

Giuseppe Simone



1208 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 01:41:34 Invia a Mattew23 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ca**ate
Finisce sempre bene altrimenti non è finita.


-Proscar /4

-Minox 5%
17 alfa estradiolo 0,025%
ketoconazolo 1%
progesterone 1%
idrocortisone burritato 0,08%

-Kmax copper peptides
Torna all'inizio della Pagina

Dante12
Membro Attivo

jim


Regione: Campania


126 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 08:49:04 Invia a Dante12 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E quindi i chirurghi farebbero una "colletta" annuale da destinare alle varie ricerche in atto ahahhaha
ma ti rendi conto di quanti soldi guadagnerebbe una casa farmaceutica dalla vendita di un prodotto che blocchi e addirittura inverta la miniaturizzazione?
per favore dai siamo seri.
la mia terapia:
finasteride
olio di cocco
semi di lino/zucca
tè verde
biotina
zinco
msm 2 g
cistidil
Torna all'inizio della Pagina

bhobho
Membro Senior


Regione: Campania
Città: napoli


883 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 10:34:09 Invia a bhobho un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ma scusa un'azienda acquista il brevetto di una potenziale cura che gli garantisce l'esclusiva e poi non lo sfrutta? Lo brucia ?! Mi sembra un po' strana come cosa. E se anche esistessero lobby dei chirurghi non potrebbero nulla contro la forza di una multinazionale.
Si continua a credere che la vendita di finasteride abbia un peso importante sui fatturati delle aziende e si continua a credere che la nuova cura una volta venduta faccia registrare delle perdite di ricavi. Sono proprio ragionamenti al contrario. Basta pensare che oggi molte persone non si curano per i sides che da fina o per gli scarsi risultati ottenuti. In più il problema si tramanda di generazione in generazione perchè è genetico. Quale migliore opportunità per fare soldi ? ??
7
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3559 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 17:48:43 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
la lobby più potente è quella della poca determinazione a voler risolvere il problema.
Torna all'inizio della Pagina

smoking bianco
Membro Attivo



425 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 21:05:25 Invia a smoking bianco un Messaggio Privato Rispondi Quotando
è sbagliato il titolo del thread perché di ricerca ce n'è anche troppa, sono le soluzioni che non esistono
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3559 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 21:10:59 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
si, la ricerca del prodottino inutile abbonda.
Torna all'inizio della Pagina

Gel
Membro Senior

Casco


Regione: Veneto


681 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 22:29:19 Invia a Gel un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Siccome su st'argomento (capelli) c'è il nulla cosmico tocca parlare di stronzate tipo il tema di questo tread per sconfiggere la noia.

Le uniche sezioni interessanti di questi forum tematici sono psicologia e off-topic.

Pensate come siamo messi.
Torna all'inizio della Pagina

smoking bianco
Membro Attivo



425 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 23:06:02 Invia a smoking bianco un Messaggio Privato Rispondi Quotando
e allora cosa ci fai qui a commentare?!
Torna all'inizio della Pagina

John P Coltrane
Membro Attivo

reflex5


Regione: Lazio


268 Messaggi

Inserito il - 28 agosto 2017 : 23:20:45 Invia a John P Coltrane un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gel ha scritto:

Siccome su st'argomento (capelli) c'è il nulla cosmico tocca parlare di stronzate tipo il tema di questo tread per sconfiggere la noia.

Le uniche sezioni interessanti di questi forum tematici sono psicologia e off-topic.

Pensate come siamo messi.


E allora vai lì a fare le tue lagne.
Ho visto tossicodipendenti che si facevano sotto i ponti e avevano la chioma più folta e bella di Elvis Presley. E poi ho visto gente che fa il Serri Pili, contando i passi.
Torna all'inizio della Pagina

nada
Membro Senior



726 Messaggi

Inserito il - 29 agosto 2017 : 00:30:48 Invia a nada un Messaggio Privato Rispondi Quotando
impossibile che con le staminali si può fare tutto tranne che risolvere il problema dei capelli. Tra affari di miliardi,accordi e scambi di favori, non uscirà mai nulla che dia risultati oggettivi per i capelli perchè economicamente non gli conviene, tanto elementare quanto profondamente vero
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

avodart


Regione: Campania
Città: Napoli


197 Messaggi

Inserito il - 29 agosto 2017 : 10:03:31 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
E poi c'è gente che invece di lamentarsi prende estrogeni e inibitori dei ricettori androgeni e ritorna ad avere i capelli.
Il problema è che molti pretendono di riavere i capelli senza gli effetti collaterali.
Mi dispiace, ma non si può avere tutto dalla vita.
La speranza è l'ultima a morire, continuate pure a sperare in una cura che vi faccia riottenere i capelli senza effetti collaterali, ma se dopo tanti anni non è uscito nulla, fatevele due domande.
L'alopecia androgenetica è un problema genetico e ormonale e va curata agendo sugli ormoni. Su questo non si scappa.
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per l'alopecia androgenetica. Niente di più sbagliato. La cura esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, la bicalutamide o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

laurenzio
Mentor



2029 Messaggi

Inserito il - 29 agosto 2017 : 16:27:08 Invia a laurenzio un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Mattew23 ha scritto:

ca**ate


Grande met in una parola hai detto

Un saluto anche a gel e bhobho

E al sagace artiglio
Torna all'inizio della Pagina

holly88
Membro Attivo



248 Messaggi

Inserito il - 31 agosto 2017 : 12:23:01 Invia a holly88 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
artiglio5825 ha scritto:

si, la ricerca del prodottino inutile abbonda.


Purtroppo è la cruda e dura verità
Torna all'inizio della Pagina

mark78
Nuovo Membro


Regione: Lombardia
Città: Milano


42 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2017 : 01:27:20 Invia a mark78 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
mi occupo per lavoro di ricerca clinica, e se posso dire la mia il problema sono I costi di sviluppo di un eventuale farmaco rislotutivo.
gli studi clinici per ottenere l'approvazione costano milioni di dollari e durano anni, fino a 10 anni. il brevetto dura 20 anni. sempore che il famraco funzioni (solo il 2% dei farmaci che entrano in sperimentazione).
il costo del farmaco non sarebbe poi mai coperto dal sistema sanitario, per ovvi motivi.
quindi rimangono relativamente pochi anni per rientrare dei costi e guadagnarci, sempre che il famaco non venga copiato in india evenduto in altri paesi.
troppo rischioso per una farmaceutica

infatti gli unici 2 farmaci in commercio per la calvizie sono stati scoperti praticamente per caso, cercando altro.
stesso discorso per duta.
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3559 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2017 : 06:14:32 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
dura la vita farmaceutica.
Torna all'inizio della Pagina

Airon
Membro Junior


Regione: Puglia


75 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2017 : 15:12:59 Invia a Airon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
mark78 ha scritto:

mi occupo per lavoro di ricerca clinica, e se posso dire la mia il problema sono I costi di sviluppo di un eventuale farmaco rislotutivo.
gli studi clinici per ottenere l'approvazione costano milioni di dollari e durano anni, fino a 10 anni. il brevetto dura 20 anni. sempore che il famraco funzioni (solo il 2% dei farmaci che entrano in sperimentazione).
il costo del farmaco non sarebbe poi mai coperto dal sistema sanitario, per ovvi motivi.
quindi rimangono relativamente pochi anni per rientrare dei costi e guadagnarci, sempre che il famaco non venga copiato in india evenduto in altri paesi.
troppo rischioso per una farmaceutica

infatti gli unici 2 farmaci in commercio per la calvizie sono stati scoperti praticamente per caso, cercando altro.
stesso discorso per duta.

Mi sembra una valida motivazione.
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


32877 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2017 : 16:41:53 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Quindi la soluzione non può che essere in un cosmetico...

Io mi soffermerei su quel "eventuale farmaco risolutivo" che ha scritto Mark78, perché altrimenti può sembrare che tolti questi problemi la soluzione sarebbe bella e pronta, invece è dannatamente complicato far ricrescere i capelli evitando gli steroidi più o meno sessuali.

(e comunque ribadisco che fina e duta non sono state trovate come attive sui capelli per caso, ma "a tavolino", solo che l'utilizzo sui capelli è stato ritenuto di secondaria importanza).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

ad3
Membro Attivo



265 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2017 : 18:33:08 Invia a ad3 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Un cosmetico che magari uscirà l'anno prossimo...
Torna all'inizio della Pagina

kibith2
Membro Attivo



412 Messaggi

Inserito il - 07 settembre 2017 : 19:45:18 Invia a kibith2 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ancora meglio "i primi mesi dell'anno prossimo"...

Torna all'inizio della Pagina

Fagiolo92
Membro Attivo



123 Messaggi

Inserito il - 08 settembre 2017 : 19:52:34 Invia a Fagiolo92 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Le osservazioni dell'utente Mark78 sono in buona misura fondate, eccezion fatta per quella relativa all'inidoneità del brevetto a garantire una tutela effettivamente ventennale al farmaco in ragione dei tempi di ricerca e sviluppo. Sul punto, infatti, e d'uopo precisare che i brevetti farmaceutici godono eccezionalmente di una tutela brevettuale di durata superiore ai venti anni per effetto dei CPC (certificati di protezione complementare per medicinali e prodotti fitosanitari) di cui rispettivamente ai Regolamenti CEE n. 1768/1992 del Consiglio / CE n. 469/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio e CE n. 1610/96 del Parlamento europeo e del Consiglio. Tali certificati complementari consentono di scomputare dal termine ventennale previsto per la durata dei brevetti, buona parte del periodo occorso all'attività di R&D (intendendosi per tale quello che va dalla data di deposito del brevetto alla data di autorizzazione di immissione in commercio), la qual cosa si traduce in un ampliamento del termine che consente al titolare del brevetto di tutelarsi per venti anni - più o meno - effettivi. Oggi la disciplina normativa in materia è tuttavia meno accomodante di quella nazionale (abrogata) visto che in passato si sono verificati abusi di tali certificati che di fatto portavano a situazioni di monopolio irragionevolmente prolungate sui trovati.

Questo per dire, dimessamente, che l'insufficienza del termine ventennale non è una giustificazione adducibile dalle imprese farmaceutiche dato che, appunto, i tempi di R&D non vengono computati nel termine di durata del brevetto farmaceutico (sempreché ovviamente si richieda il CPC, come ogni società dotata di supporto legale adeguato mi auguro faccia).

Per il resto, ahimè, è tutto alquanto vero. Soprattutto la non rifondibilità da parte del SSN e la disomogeneità normativa in materia brevettuale tra i vari paesi costituiscono un grande limite. I profili di rischio, come diceva giustamente l'utente poc'anzi, sono ben accentuati per una casa farmaceutica, ma ciò non toglie che si debba fare molto di più di quanto è stato fatto fin ora. Anche perché non va escluso che questa patologia possa avere ricadute negative - sia pure minime - anche sull'efficienza produttiva di un paese.

Saluti.
Torna all'inizio della Pagina

barbagianni
Nuovo Membro

Barbagianni


Regione: Sicilia


17 Messaggi

Inserito il - 08 settembre 2017 : 19:59:12 Invia a barbagianni un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Bravo fagiolo, esauriente e preciso!!!!
Torna all'inizio della Pagina

Settimo
Membro Attivo



194 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 11:23:49 Invia a Settimo un Messaggio Privato Rispondi Quotando
I medici non avrebbero nessun motivo di bloccare la ricerca, anzi poter prescrivere un farmaco con ottimi risultati aumenterebbe i loro clienti e guadagni. Difatti si arriva a prescrivere estrogeni a ragazzi per poter ottenere due tre visite pagate in più. Se non ci fossero risultati addio assistiti.

Il problema è che è difficilissimo trovare una cura per una situazione parafisiologica dovuta alla genetica senza ricorrere ad ormoni vari che irrimediabilmente danneggiano gli altri equilibri sani. Se si trovasse una cura per questa "malattia" genetica si troverebbe anche la cura per le altre vere malattie genetiche.

l'unica speranza di una cura risolutiva sarebbe l'autotrapianto di bulbi clonati, solo così si otterrebbe l'effetto estetico senza ripercussioni negative su altri apparati
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3559 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 12:01:10 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
appunto, non si deve cercare il pillolone ma la via chirurgica senza gli attuali limiti.
Torna all'inizio della Pagina

dodolandia
Membro Junior


Regione: Estero
Città: Madrid


94 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 13:30:39 Invia a dodolandia un Messaggio Privato Rispondi Quotando
anch io sono d accordo, un operazione con follicoli illimitati per metterne quelli che servono a tornare ad aver i capelli come a 16 anni e piu agile e rapida, per non stare li 50 ore in sala operatoria, magari fatta da un robot.
Torna all'inizio della Pagina

Fagiolo92
Membro Attivo



123 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 15:13:15 Invia a Fagiolo92 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Concordo appieno anch'io sul fatto che la via chirurgica previa clonazione a questo punto sia da prediligere rispetto alla via terapeutica (sinora assolutamente fallimentare). Avere innesti illimitati significa risolvere il problema, per di più nel modo più congeniale al paziente che potrebbe addirittura attingere una situazione migliore rispetto a quella preesistente. Penso che ormai gli studi siano a buon punto.

Mi domando se il Dott. Tsuji riuscirà nel 2020 a conseguire tale obiettivo come si era prefisso.
Torna all'inizio della Pagina

kibith2
Membro Attivo



412 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 17:32:35 Invia a kibith2 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Io preferirei un topico che dovermi sottoporre comunque ad un intervento e sono convinto che, per come stanno andando le cose, una cura (se mai ci sarà) verrà da qualche ricerca per altre patologie, non credo più agli studi fatti da tricologi e via dicendo.

E poi un domani diremo "ecco perchè non riuscivamo a risolvere l'AGA...", perchè c'e' ancora in ballo uno o più meccanismi ad oggi completamente sconosciuti e probabilmente con la via ormonale (per quanto sembri l'unica via) stiamo ancora "guardando il dito" e non la luna.



Torna all'inizio della Pagina

John P Coltrane
Membro Attivo

reflex5


Regione: Lazio


268 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 17:51:19 Invia a John P Coltrane un Messaggio Privato Rispondi Quotando
La cosa di cui mi vergognerei di più sarebbe proprio presentarmi un bel giorno davanti ai miei conoscenti di una vita con una bella chioma ex novo, data da un trapianto. Mi sentirei un emerito ritardato a dimostare a una certa età che non ho avuto le palle di accettare un problema così comune, per quanto mi ha fatto soffrire per ventanni. E non vorrei nemmeno che questo lo pesanassero gli altri, facendomi scadere nel ridicolo come a tanti trapiantati accade. I quali spesso che sono bersaglio di prese per il culo quanto i calvi, perchè la cattiveria umana nel colpire subdolamente non ha fine. Quindi solo via terapeutica per me fino a che morte non ci separi e fino a che riuscirò a tenere duro. Di passare come uno "sxxxxto" che ha avuto bisogno di un trapianto per vivere, proprio non vorrei che accadesse, anche se nutro la massima comprensione umana per chi il trapianto lo ha fatto e mi auguro che ne sia soddisfatto. In non ci riuscirei.
Ho visto tossicodipendenti che si facevano sotto i ponti e avevano la chioma più folta e bella di Elvis Presley. E poi ho visto gente che fa il Serri Pili, contando i passi.
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3559 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 18:24:08 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
ma difatti si potranno fare ritocchini man mano che si peggiora, inutile pensare al trapianto come un uovo che diventa peloso.
Torna all'inizio della Pagina

artiglio5825
Mentor

pilu



3559 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 18:28:09 Invia a artiglio5825 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
in ogni caso pure con una super lozione le cose non cambierebbero come risultati in quanto a impatto visivo, quindi si parla proprio di eventualità assurde.
Torna all'inizio della Pagina

Fagiolo92
Membro Attivo



123 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 18:38:08 Invia a Fagiolo92 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ragazzi io credo che siano scuole di pensiero differenti, ed aderire all'una o all'altra non è che una mera scelta dal contenuto assiologico. Anche chi tornasse capellone mercé una terapia sarebbe considerato uno che non accetta la propria condizione al pari di chi invece preferisse la via chirurgica. Io ad esempio me ne sbatto della cattiveria altrui che fonda solo giudizi inutili, se ho bisogno di fare una cosa perché mi aiuta a stare meglio con me stesso la faccio. Poi come dice giustamente artiglio, la cosa potrebbe svolgersi in maniera progressiva.
Sta di fatto che comunque la clonazione pare una soluzione molto più concreta e prossima all'attuazione rispetto ad un'eventuale terapia risolutiva, vista la moltitudine di fattori implicati nel processo alopecico.
Torna all'inizio della Pagina

John P Coltrane
Membro Attivo

reflex5


Regione: Lazio


268 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 21:49:59 Invia a John P Coltrane un Messaggio Privato Rispondi Quotando
artiglio5825 ha scritto:

ma difatti si potranno fare ritocchini man mano che si peggiora, inutile pensare al trapianto come un uovo che diventa peloso.


Guarda che questo lusso di fare un interventino ogni tanto non è una roba a portata di tasche normali; e comunque l'idea di farmi vedere con cicatrici, bandane o cappellini, già solo quello mi farebbe sgamare alla brande e che darebbe un gran fastidio. Io non vivo in una grossa città fatta di anonimato ma in un posto dove tutti si conoscono. Resta un mio punto di vista. Opinabile
Ho visto tossicodipendenti che si facevano sotto i ponti e avevano la chioma più folta e bella di Elvis Presley. E poi ho visto gente che fa il Serri Pili, contando i passi.
Torna all'inizio della Pagina

Mattew23
Mentor

Giuseppe Simone



1208 Messaggi

Inserito il - 09 settembre 2017 : 21:56:07 Invia a Mattew23 un Messaggio Privato Rispondi Quotando
John, ma sul serio ti fai tutti questi problemi per quello che potrebbe pensare di te la gente? Mi sembra una mentalità piuttosto chiusa, senza offesa. Faresti semplicemente una cosa che ti fa stare meglio, non commetteresti nessun crimine. Ovvio che passare da pelato ad una densità mostruosa renderebbe il tutto un po' ridicolo, ma non tanto per il trapianto in sé, quanto più per la non naturalezza della cosa e la non adeguatezza all'età che hai (come quando si vede una 60enne conciata come una ragazzina)
Finisce sempre bene altrimenti non è finita.


-Proscar /4

-Minox 5%
17 alfa estradiolo 0,025%
ketoconazolo 1%
progesterone 1%
idrocortisone burritato 0,08%

-Kmax copper peptides
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2017 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata