IESON - la community anticalvizie - Dubbio sulla rimozione del DHT per la ricrescita
Nome Utente
Password
Salva Password Password dimenticata?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Salve a tutti, vi pongo una domanda alla quale potete rispondere per esperienza personale, ma spero più con prove scientifiche.
I prodotti come finasteride, dutasteride, ecc. che bloccano la formazione del DHT, come possono permettere la ricrescita del capello dallo stesso bulbo? Nel senso, questi farmaci bloccano la formazione del DHT, ma non dovrebbe essere asportato il DHT legato al bulbo affinchè il capello possa tornare a crescere? Finasteride e Dutasteride bloccano soltanto la formazione di DHT o provvedono anche a rimuovere il DHT legato?
Qualche articolo scientifico ha mai spiegato se il DHT legato ad un bulbo possa essere asportato? e come? Io credo che Fina, Duta, ecc. bloccano solo l'ormone, ma questo va via dal bulbo in altro modo.. qualcuno potrebbe chiarire.. grazie

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


33142 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 16:18:30 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Gli ormoni sono prodotti continuamente e continuamente smaltiti, quindi non c'è alcun DHT legato al bulbo (al massimo si lega al recettore per poi trasferirsi nel nucleo delle cellule, attivare i geni specifici e quindi essere smaltito). Pertanto inibendo la formazione di T questa segnalazione si riduce e i geni non agiscono di conseguenza.

(La divulgazione ha creato questo "mostro", il DHT, parlando a volte di "veleno" che poi molti vedono come una specie di "blob", di "colla" nociva che intasa i follicoli dei capelli, nulla di tutto, il DHT agisce a livello intracellulare ed è un ormone che fa il suo lavoro di segnalazione come tutti gli altri).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 16:37:20 Invia a seeyousooooon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Ok, ho trovato su internet alcuni paper che mostrano l'azione a livello molecolare del DHT. In effetti pare proprio un classico segnale endocrino, con una cascata di reazioni a partire da una molecola di DHT a inire con trascrizione genica.. voglio sperare che come dici tu, questa trascrizione venga interrotta nel momento in cui la PRODUZIONE di DHT si interrompe (o bloccati i suoi recettori).. e di conseguenza anche la trascrizione e annessa azione androgenetica...

Immagine:

140,45 KB
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


33142 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 17:31:50 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Fai bene a sperare che sia come dico io, anche perché è così. La trascrizione degli androgeni non viene interrotta se usi fina o duta, viene inibita (ridotta) la produzione di DHT dal T. Il T continua a legarsi al recettore e trasferirsi insieme a questo nel nucleo, ma il DHT è un segnale molto più potente e specifico per l'aga, quindi viene ridotta alquanto la potenza della segnalazione androgena specifica.

Per ridurla ulteriormente bisognerebbe agire sul recettore come si fa con gli antiandrogeni, ma l'esperienza mostra che in molti casi può essere sufficiente fermarsi agli inibitori della 5 alfa reduttasi (semplicemente gli anti-dht).

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 18:27:55 Invia a seeyousooooon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Bhè io essendo in transizione (m --> f) prendo anche antiandrogeno (Ciproterone acetato) e estradiolo.. ma fina e duta non li posso prendere perchè dopo 6 mesi di assunzione avevo le bilirubine triplicate e ho dovuto smettere .. quindi spero di farcela solo con gli ormoni sessuali :)
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

Pillole


Regione: Campania
Città: Napoli


208 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 18:50:13 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
In uno studio comparativo tra finasteride e dutasteride, assunte rispettivamente 5 mg al giorno e 0,5 mg al giorno, la dutasteride è l'unica che riesce a ridurre quasi totalmente il DHT nel sangue.
Il problema è che nessuna delle due elimina totalmente il DHT nello scalpo. Con la finasteride si ha una riduzione del 41%, mentre con la dutasteride del 50%.
Quindi del DHT residuo continua a formarsi nello scalpo e questo spiega perché diverse persone non hanno successo con queste sostanze. Infatti in molti casi con gli inibitori di DHT si nota un rallentamento dell'alopecia e non una regressione della malattia a uno stadio sano dei capelli.

seeyousooooon ha scritto:

Bhè io essendo in transizione (m --> f) prendo anche antiandrogeno (Ciproterone acetato) e estradiolo.. ma fina e duta non li posso prendere perchè dopo 6 mesi di assunzione avevo le bilirubine triplicate e ho dovuto smettere .. quindi spero di farcela solo con gli ormoni sessuali :)

Perché il ciproterone e non la bicalutamide?
Comunque l'estradiolo è un forte antagonista del DHT, quindi vai tranquilla, risolverai il problema, poi in combinazione con un inibitore dei ricettori androgeni funziona ancora meglio.
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per l'alopecia androgenetica. Niente di più sbagliato. La cura esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, lo spironolattone o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 19:22:31 Invia a seeyousooooon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Digitalone.. la bicalutamide funziona meglio del ciproterone? sotto quali aspetti? Io comunque prendo androcur non spironolactone, e mi hanno riferito che è alquanto potente, infatti prendo 25 mg. (normalmente la dose che assumono le trans è di 50 mg) e dopo 2 settimane già il flautino sta andando a farsi friggere.. la caduta dei capelli comunque non si arresta ancora, anche se stanno gia spuntando piccoli peletti, ma stranamente, solo sulla metà desra del capo :/
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

Pillole


Regione: Campania
Città: Napoli


208 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 20:09:29 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
seeyousooooon ha scritto:

Digitalone.. la bicalutamide funziona meglio del ciproterone? sotto quali aspetti? Io comunque prendo androcur non spironolactone, e mi hanno riferito che è alquanto potente, infatti prendo 25 mg. (normalmente la dose che assumono le trans è di 50 mg) e dopo 2 settimane già il flautino sta andando a farsi friggere.. la caduta dei capelli comunque non si arresta ancora, anche se stanno gia spuntando piccoli peletti, ma stranamente, solo sulla metà desra del capo :/

Sì, è più efficace nell'inibire i ricettori androgeni e, rispetto al ciproterone (androcur), non è dannoso per il fegato.
Il ciproterone abbassa anche il testosterone mentre con la bicalutamide sia gli estrogeni che gli androgeni aumentano, ma provoca comunque un effetto estrogenico perché i ricettori androgeni vengono bloccati. Anzi, con l'innalzamento degli androgeni, dovresti avere anche meno problemi col flautino.

Ma quindi tu con gli inibitori di DHT non hai arrestato la caduta? Da quanto tempo sei con androcur?
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per l'alopecia androgenetica. Niente di più sbagliato. La cura esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, lo spironolattone o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 20:15:27 Invia a seeyousooooon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
proverò a chiedere per la bicalutamide.. io sono sotto androcur da 2 mesi e 3 settimane con estradiolo (2 mg al giorno).. prima degli ormoni sessuali prendevo finasteride (6 mesi) e poi passai a dutasteride (4 mesi) ma i valori di DHT nel sangue erano praticamente invariati ogni mese, inoltre la bilirubina era triplicata, a segno che il mio corpo non assumeva i farmaci. Adesso sono sicuro che androcur lo assimilo per ovvi motivi li sotto :D inoltre gia dopo due mesi ho fatto le analisi e il T totale è sceso abbondantemente, mentre è sceso poco il T libero.. l'estradiolo anche credo stia facendo effetto perchè sento un lievissimo dolore ai capezzoli, fatto largamente riportato tra le trans per via dell'inizio della crescita del petto :)
Torna all'inizio della Pagina

Digitalone
Membro Attivo

Pillole


Regione: Campania
Città: Napoli


208 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 20:27:48 Invia a Digitalone un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Capisco. Strano che la dutasteride non abbia fatto effetto. Che dose assumevi? Quella che prendevi era Avodart o generico?
Spesso si sente dire che non esiste una vera e propria cura per l'alopecia androgenetica. Niente di più sbagliato. La cura esiste ed è rappresentata dagli estrogeni. Gli estrogeni sono gli antiandrogeni più potenti. La finasteride e la dutasteride funzionano su un'alopecia lieve o moderata, ma su un'alopecia più avanzata e aggressiva bisogna ricorrere al ciproterone acetato, lo spironolattone o l'estradiolo.

L'alopecia androgenetica è un problema ormonale e per essere risolta bisogna intervenire sugli ormoni. Se non volete avere effetti collaterali, tenetevi la pelata.
Torna all'inizio della Pagina

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 20:51:59 Invia a seeyousooooon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
avodart dose classica di 0.5 al giorno... ma nemmeno la fina mi faceva effetto... la sensazione che avevo è che il fegato non la facesse entrare in circolo, oppure che non legasse alla alfa-reduttasi e venisse poi smaltita (facendo incrementare le bilirubine).. tanto è vero che i livelli ematici di DHT ai vari controlli mensili non variavano per niente o quasi.. magari ho una diversità genetica nella sequenza della mia alfa-reduttasi che non permette a duta e fina di legare.. so che per una percentuale di persone è cosi..
Torna all'inizio della Pagina

Marlin
Appassionato di cure alternative


Regione: Lombardia


33142 Messaggi

Inserito il - 15 settembre 2017 : 21:54:22 Invia a Marlin un Messaggio Privato Rispondi Quotando
Questo l'hai già letto (l'ho postato nella sezione "ormoni") ?:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28861534

Se vai di estradiolo dovresti essere a posto.

Ciao

MA - r l i n
NON SONO MEDICO, sono appunto "appassionato" degli argomenti del forum e partecipo alle discussioni come MODERATORE;
SONO UN AMMINISTRATORE del forum e chiedo il rispetto del suo regolamento;
SONO REDATTORE di calvizie.net e annessi (FB, Twitter...), se ci sono informazioni da pubblicare e/o tradurre segnalatemele;
PROPONGO E SEGUO lo sviluppo di prodotti specifici partendo dalle esigenze che emergono dal forum.
http://www.luoghidipensiero.it/apologetica-leo-moulin/
Fra la piazza e il fiume, di qua e di là, vi sono alberi di vita, che portano frutto dodici volte, una ogni mese, con foglie che hanno virtù medicinale per la guarigione delle genti. (Ap 22,2)
Torna all'inizio della Pagina

seeyousooooon
Nuovo Membro



20 Messaggi

Inserito il - 16 settembre 2017 : 11:13:58 Invia a seeyousooooon un Messaggio Privato Rispondi Quotando
thanks :) lo leggo ora
Torna all'inizio della Pagina
 
Vai a:
IESON.com / Calvizie.net   -   La Community anticalvizie.
Copyright 2001-2017 - tutti i diritti riservati - riproduzione anche parziale vietata